Free energy

Home Forum MISTERI Free energy

Questo argomento contiene 873 risposte, ha 52 partecipanti, ed è stato aggiornato da camillo camillo 1 giorno, 20 ore fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 861 a 870 (di 874 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #320629
    Hypercom
    Hypercom
    Partecipante

    Con rammarico devo comunicare la chiusura del Forum http://independentresearchgroup.forumfree.it/?f=64818972

    MOTIVI NOTI …

    Sono Deluso ma il mio interesse rimane Cristallino


    #320636
    camillo
    camillo
    Partecipante

    @hypercom, GRAZIE… per onestà e sincerità, pochi hanno il coraggio di tornare sui loro passi e ammettere un insucesso su un lavoro in cui hanno investito energie e speranze.

    C’è un punto chiave in tutte le nuove prospettive: il principio “Matrix” cioè l’universo è essenzialmente una specie di videogioco condiviso tra entità che faticosamente hanno raggiunto un accordo sulla percezione di un’immenso numero di simboli.

    L’universo può essere percepito con due strade:
    1° La volontà che porta all’immedesimazione dei simboli
    2° La ragione che porta ad una visione superficiale di riflesso, esattamente come vediamo gli oggetti attraverso un intermediario che è la luce. (I linguaggi descrittivi sono paragonabili alla luce)

    Questo stadio dell’umanità usa il 2° metodo “la RAGIONE” elimina tutto ciò che distoglie e inficerebbe la visione logica e ripetibile. Il massimo della “scrematura utilitaristica” l’umanità lo ha fatto con l’avvento della fisica, questa sostanzialmente dice: E’ reale ciò che tutti possono sperimentare e ripetere.
    “Scientifico” equivale a ripetibile, “verificabile da tutti”.

    che ne è della magia?, l’Alchimia?, il trascendete?… bazzecole!!!! Roba da ignoranti!!

    Qui sta l’errore, ma, a dire il vero, meglio così! La dea ragione della FISICA ha portato benessere, cultura, tempo libero aumento enorme della popolazione.

    Il trascendente aveva il difetto della non trasmissibilità, i pochi individui che arrivavano all’essenza erano visti come “DEI” diventavano sovrani, stregoni, adorati, venerati… Immaginate che problema sull’importanza personale egocentrica. Pochi potevano sviluppare l’altruismo, il lato oscuro era sempre in agguato e prevaleva praticamente SEMPRE. Civiltà nascevano e non reggevano il tempo dilaniate dal lato oscuro. Lemuria e sue varianti le tre Atlantidi ecc. insegnano.

    Meglio la dea ragione FISICA anche se non va mai al nocciolo dell’essenza dell’universo,e per essa la frase “universo mentale” risulta ridicola eppure…

    In mezzo a noi ci sono molti che sono propensi ad usare la “volontà” essi sono chiamati “attivatori”, spesso sono involontari. La loro presenza, le loro aspettative alterano la struttura portante dell’universo localmente. Questo crea un caos nella linea della ragione, i fenomeni fisici localmente non rispettano le regole. Le persone “credono” di aver trovato una scorciatoia per generare una Free Energy ma in realtà aveva agito la loro “fede”.


    • Questa risposta è stata modificata 12 mesi fa da camillo camillo.
    #320649

    orsoinpiedi
    Partecipante

    @camillo
    credo che le cose stiano cambiando.La scienza moderna sta sempre piu’avvicinandosi alla spiritualità,chiedendosi qual è la natura della coscienza.
    Credo che questo ci porterà a quella che definisci “La volontà che porta all’immedesimazione dei simboli”.
    La magia è :”una tecnica che si prefigge lo scopo di influenzare gli eventi e di dominare i fenomeni fisici e l’essere umano con la volontà”

    Una volta scoperti i poteri della mente,non è piu'”magia”ma scienza.


    #320732
    camillo
    camillo
    Partecipante

    SPLENDIDA INVENZIONE

    IronLev è una tecnologia rivoluzionaria che consente ai treni di fluttuare sopra i binari della ferrovia, senza toccarli e senza la necessità di energia elettrica.
    È un sistema in grado di ridurre i costi di manutenzione e operativi dei trasporti pubblici, democratizzando la levitazione magnetica.

    IronLev offre tutti i vantaggi della levitazione magnetica (riduzione dell’attrito, basso rumore, velocità molto elevate) senza compromettere i lati infrastrutturali, energetici o di sicurezza. In particolare, IronLev rende possibile per la prima volta di utilizzare la levitazione magnetica in contesti applicativi esistenti, come i treni ad alta velocità e le metropolitane urbane.

    Diversamente dai sistemi Maglev precedenti, IronLev non utilizza l’elettricità per sollevare i carri, apportando notevoli risparmi energetici rispetto ai sistemi ferroviari tradizionali e alle tecnologie maglev precedenti.

    L’architettura IronLev si basa su una speciale configurazione di magneti incorporati in cursori a forma di U rovesciati, che avvolgono il binario senza toccarlo e generano una soluzione autosufficiente senza la necessità di spingere l’elettricità nel sistema. Inoltre, circondando completamente la pista, i cursori IronLev eliminano qualsiasi rischio di deragliamento.

    IronLev è un sistema sicuro anche dal punto di vista ambientale: il campo magnetico è interamente contenuto nei pochi centimetri di spazio tra il binario e il binario, e non genera alcuna interferenza esterna, nel rispetto dell’ambiente e della salute dei passeggeri.

    IronLev è una tecnologia di IronBox srl, frutto della joint-venture di due aziende italiane: Girotto Brevetti, una società di ingegneria di R & S con sede a Treviso con oltre 10 anni di esperienza e Ales Tech, una startup di Pisa che sta lavorando attivamente Ecosistema Hyperloop.

    Colonna sonora electro pop per ricordare 001.
    Di Frankum e Frankumjay melodia.
    Download completo del brano: https: //soundcloud.com/frankumjay/fee …


    #320733
    camillo
    camillo
    Partecipante

    8 febbraio 2018 altre prove riuscite
    https://www.quotidiano.net/esteri/musk-treno-1.3710945


    #320831

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Bellissimo colpo di genio,dalle potenzialità enormi.Mi auguro che gli eventuali finanziatori siano italiani


    #327568
    camillo
    camillo
    Partecipante

    E’ passato un anno e forse finalmente ci siamo: Andrea Rossi sembra aver in mano una caldaia commerciabile.
    Si tratta di una evoluzione seguente al e-cat Qx
    Con il Qx Rossi aveva ottenuto una buona ripetibilità, il suo problema era sempre stato l’innesco. A volte c’era a volte non si capiva perchè non voleva accendersi.
    Il fenomeno una volta innescato produceva calore ma l’innesco ripetibile a comando … era una chimera. Il Qx ha ha risolto in gran parte il problema e inoltre ha spostato tutta la teoria precedente basata sull’adsorbimento di idrogeno nel nichel. Sopra i 600° Non si può parlare di reticolo cristallino del Nichel Il Qx arrivava oltre i 1000° quindi il LERN deve trovare risposte nella modalità di innesco con forti impulsi di tipo Tesla.
    Rossi sperava di poter utilizzare il Qx per produrre direttamente elettricità. Ma a quanto sembra di capire la reazione si è presentata troppo INSTABILE. Anche riducendo le pretese a poche decine di Watt il controllo si è dimostrato molto difficile. Alla fine ha dovuto rientrare nella semplice produzione del calore, però questa volta sembra che l’innesco sia sistematico. In un post Rossi afferma che la caldaia di ultima generazione può essere accesa o spenta a comando in qualsiasi momento, tanto da essere pilotabile da un relè per controllo della temperatura.

    Secondo Rossi da un po’ di tempo stanno scaldando con questo metodo un locale da 250 metri quadri.
    Alcuni diranno che Rossi aveva già detto di aver prodotto 1 MWatt di energia per un anno. Però quella dimostrazione è stata molto contestata a causa della discontinuità, inpratica Rossi ammette che dovette intervenire manualmente per settare continuamente i parametri, ci furono moltissimi inconvenienti e l’apparato si dimostrò tutt’altro che industrializza-bile.

    Ora sembra che ci sia controllo e ripetibilità a comando, QUESTO VUOLE L’INDUSTRIA!
    Il 31 Gennaio verrà presentata una relazione autogestita da Rossi su come stanno riscaldando i 250 mquadri. Gli invitati sono ditte interessate all’acquisto di calore.
    Rossi si limita a vendere calore, mantenendo il controllo delle apparecchiature, suppongo che questo sia dovuto a due fattori: mantenere la proprietà di brevetto ma anche la paura che ci siano sorprese negli apparati che comporterebbero penalità e rischi se gli apparecchi fossero venduti con garanzie.
    In attesa di vedere i rendimenti, se accettiamo per vere le dichiarazioni di Rossi, il calore prodotto dovrebbe avere un costo almeno dimezzato rispetto al commercio attuale, MA SOPRATTUTTO IRRISORIA EMISSIONE DI GAS SERRA, il che è fondamentale.


    #327569
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    @camillo tu pensi che i poteri forti non lo bloccano, una volta che tutto OK, e che diventa una macchina domestica?


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #327570
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Forse si pensa che i poteri forti siano troppo forti.
    1° i tempi sono cambiati ora anche i “poteri forti” sono consapevoli che se non abattiamo l’anidride carbonica siamo fritti TUTTI: ricchi e poveri.
    2° essendo un appassionato delle energie gratuite sono stato interpellato per molti casi e tutti erano inesistenti. Non servivano i poteri forti, non c’era nulla.
    3° Come ho già detto ebbi modo di testare anche un E-Cat di Rossi (a sua insaputa assiame a ingegnere e tecnici); la storia dell’innesco la costatai di persona, come costatai che una volta innescata le reazione era SBALORDITIVA.
    4° I miei dubbi attuali NON sono per i “poteri FORTI” questi se mai si appropriano della scoperta, il punto chiave è un altro riguarda il seguente 5° punto
    5° quando testai l’E-kat sucessero cose strane, MOLTO strane: cessò di funzionare il mio Wattometro poi un secondo Wattometro professionale che stava misurando con pinza amperometrica (dovetti togliere le batterie e altro), quindi andai a leggere il contatore Enel ma anche quello era disturbato. Infine sostituii l’alimentazione elettrica con il mio generatore elettrico a benzina nuovo di zecca, ebbene funzionò per 10-15 minuti poi cominciò a perdere colpi inspiegabilmente.
    6° Deduco che esiste una strana reazione che emette qualcosa di inspiegabile. Il contatore geiger non misurava nulla, quindi c’è radiazione che ci sta sfuggendo evidentemente la fisica ha ancora cose da imparare.

    Rossi ne sembra cosciente, forse la sua malattia ha a che fare con quelle radiazioni, lui è stato esposto per anni e anni. Un anno intero ha lavorato entro il container con gli e-Cat che erogavano un MegaWatt di potenza.
    Presumo che ora abbia preso le dovute precauzioni.
    Spero abbia fatto i test ponendo vegetali e animali vicino ai reattori, se non lo ha fatto… si farà. Questo penso sia un punto da valutare.
    Con la ripetibilità raggiunta da Rossi certamente questa cosa non finisce qui, direi che siamo solo al VERO INIZIO.


    #327571
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    @camillo said:
    […] il punto chiave è un altro riguarda il seguente 5° punto
    5° quando testai l’E-kat sucessero cose strane, MOLTO strane: cessò di funzionare il mio Wattometro poi un secondo Wattometro professionale che stava misurando con pinza amperometrica (dovetti togliere le batterie e altro), quindi andai a leggere il contatore Enel ma anche quello era disturbato. Infine sostituii l’alimentazione elettrica con il mio generatore elettrico a benzina nuovo di zecca, ebbene funzionò per 10-15 minuti poi cominciò a perdere colpi inspiegabilmente.
    6° Deduco che esiste una strana reazione che emette qualcosa di inspiegabile. Il contatore geiger non misurava nulla, quindi c’è radiazione che ci sta sfuggendo evidentemente la fisica ha ancora cose da imparare.

    Rossi ne sembra cosciente, forse la sua malattia ha a che fare con quelle radiazioni, lui è stato esposto per anni e anni. Un anno intero ha lavorato entro il container con gli e-Cat che erogavano un MegaWatt di potenza.
    Presumo che ora abbia preso le dovute precauzioni.
    Spero abbia fatto i test ponendo vegetali e animali vicino ai reattori, se non lo ha fatto… si farà. Questo penso sia un punto da valutare.
    Con la ripetibilità raggiunta da Rossi certamente questa cosa non finisce qui, direi che siamo solo al VERO INIZIO.

    Più che un punto 5, allora, è un punto chiave…. poi, non essendo un tecnico, non so nemmeno se queste “radiazioni” siano schermabili.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

Stai vedendo 10 articoli - dal 861 a 870 (di 874 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.