Gesù è stato assassinato sul palo, o croce?

Home Forum TEOLOGIA Gesù è stato assassinato sul palo, o croce?

  • This topic has 13 partecipanti and 36 risposte.
Stai vedendo 7 articoli - dal 31 a 37 (di 37 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #33482
    dolbyjeck
    Partecipante

    Angeli caduti
    Lucifero, la creatura più bella e splendente del Regno dei Cieli, fu scacciato da Dio a seguito di una rivolta, una ribellione che lo stesso angelo della luce capeggiò, e che ebbe un esito tragico, per lui e per gli angeli che a lui si unirono.
    Si narra che Lucifero peccò di orgoglio, che volle farsi pari al suo creatore.
    La vicenda della caduta è nota, ma in verità vi sono diverse versioni a noi giunte, sulle sue reali cause.
    Nell' Antico Testamento l'unico riferimento alla ribellione di Lucifero si trova in Isaia, precisamente nel 14° capitolo, versetti 12-15:

    Come mai sei caduto dal cielo, Lucifero, astro mattutino, figlio dell'aurora?
    Come mai sei stato steso a terra, signore di popoli?
    Eppure tu pensavi: Salirò in cielo, sulle stelle di Dio innalzerò il trono, dimorerò sul monte dell'assemblea, nelle parti più remote del settentrione.
    Salirò sulle regioni superiori delle nubi, mi farò uguale all'Altissimo.
    E invece sei stato precipitato negli inferi, nelle profondità dell'abisso!

    Lucifero viene quindi punito per il suo orgoglio.
    Isaia non aggiunge altre informazioni, ma si comprende che all'epoca in cui scriveva la vicenda dell'angelo caduto fosse di patrimonio comune.
    Vi sono infatti altri libri contemporanei o posteriori ai testi dell'Antico Testamento che trattano la caduta in maniera più approfondita.
    Si tratta dei cosiddetti Apocrifi del Vecchio Testamento, libri che non entrarono a far parte della Bibbia, ma che ne riprendono i temi, spesso apportando informazioni preziose.
    Il Libro di Enoc richiama i primi versi del sesto capitolo della Genesi:

    Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla terra e nacquero loro figlie, i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero per mogli quante ne vollero.
    Allora il Signore disse: «Il mio spirito non resterà sempre nell'uomo, perché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni».
    C'erano sulla terra i giganti a quei tempi – e anche dopo – quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell'antichità, uomini famosi.

    Identificando nei figli di Dio gli Angeli del Cielo, in Enoc si narra di queste creature celesti che scendono sulla terra e si innamorano delle donne, le figlie degli uomini, e rimangono con loro.
    Il peccato degli Angeli ribelli sarebbe quindi non l'orgoglio, ma la cupidigia, e la rinuncia al loro ruolo celestiale in virtù dell'amore terreno.
    Lo stesso tema è ripreso in un altro apocrifo, Il Testamento dei 12 Patriarchi, e precisamente nel Testamento di Ruben, nel V capitolo:

    Dunque, figlioli miei, fuggite l'impudicizia e ordinate alle vostre mogli e alle vostre figlie di non adornare le loro teste e i loro sguardi per non ingannare le menti; ogni donna che si serva di questi inganni é destinata alla punizione eterna.
    Fu in questo modo infatti che ammaliarono i Vigilanti, prima del diluvio. Perché quelli le guardarono a lungo e così ne ebbero il desiderio e concepirono l'azione nella mente. Presero forma umana e apparvero loro, mentre erano unite ai loro mariti.
    Esse concepirono nella mente il desiderio delle loro immagini e dettero vita ai giganti; ché i Vigilanti erano apparsi loro alti fino al cielo.

    Gli Angeli del Cielo vengono chiamati Vigilanti, come in Enoc, ed ancora si rimarca come caddero in disgrazia a causa del loro debole per le donne degli uomini.
    Il Libro dei Giubilei, considerato canonico dalla Chiesa Copta, ancora riporta la medesima versione, e in esso i capi dei Vigilanti sono chiamati Mastema (Satana) e Belial; insieme alle altre creature celesti scendono sulla terra con l'intenzione di trasmettere la conoscenza agli uomini, ma finiscono per concupire le loro figlie:

    …ai suoi tempi, scesero sulla terra gli Angeli del Signore, chiamati “vigilanti”, ad insegnare ai figli dell'uomo a fare giustizia e rettitudine sulla terra. […]
    E fu quando i figli dell'uomo cominciarono a moltiplicarsi sulla terra e nacquero ad essi delle figlie (che) gli angeli del Signore le videro nell'anno uno di questo giubileo (e), poiché erano belle a vedersi, si presero mogli fra tutte quelle che scelsero ed esse generarono loro dei figli e questi erano giganti .
    E crebbe la malvagità sulla terra e tutti gli esseri corruppero il loro modo di vivere, dagli uomini agli animali, alle fiere, agli uccelli e fino a tutti quelli che si muovono sulla terra.
    Tutti corruppero il proprio modo di vivere e le proprie regole e presero a divorarsi fra loro; la malvagità aumentò sulla terra e i pensieri della mente di tutti (furono) egualmente, in ogni tempo, malvagi.
    (Libro dei Giubilei, 4, 14 5, 1-2)

    Gli apocrifi quindi suggeriscono una visione alternativa della caduta degli Angeli, parlano di un qualcosa avvenuto molto tempo fa, un qualcosa a noi poco noto.

    http://santaruina.splinder.com/

    http://www.Menphis75.com


    #33483
    dolbyjeck
    Partecipante

    John Hagee ha apostatato dalla fede

    Salute a te

    Alla seguente pagina

    http://www.lanuovavia.org/va_ie_john-hagee-nega-gesu-il-cristo.html

    abbiamo messo il video in cui John Hagee, famosissimo pastore
    evangelico americano, che è pastore di una chiesa di più di 18.000
    persone, i cui programmi televisivi (predica anche sulla TBN) e
    radiofonici raggiungono decine e decine di milione di persone,
    afferma che Gesù non è il Cristo (Messia).

    Guardatevi da quest'uomo e da tutti coloro che lo approvano, ed
    eventualmente lo inviteranno in Italia per qualche conferenza, perchè
    la Scrittura dice:

    “Chi è il mendace se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Esso è
    l'anticristo, che nega il Padre e il Figliuolo.” (1 Giovanni 2:22)

    Dio ti benedica

    Giacinto Butindaro

    http://www.Menphis75.com


    #33484
    Omega
    Partecipante

    [quote1194207087=dolbyjeck]afferma che Gesù non è il Cristo (Messia).[/quote1194207087]

    Non solo, ma sembra pure a favore delle guerre mediorientali ? http://www.lewrockwell.com/barnwell/barnwell73.html

    Se fosse così, secondo me si è sbagliato: il suo Dio ([color=#0077cc]YHWH, Padre di Yeshua Ha_Mashiach[/color]) non vuole guerre sulla Terra ma Pace; e la Pace non si raggiunge tramite l'odio, le bombe e le dispute infinite con il Nemico apparente, questa si raggiunge mediante il risveglio della Coscienza, il dialogo l'Amore Compassione e Comprensione tra individui e popoli.

    Lettera di Giuda parla di coloro che hanno abbandonato, dimenticato e ignorato volutamente l'Amore e la Pace Interiore: !lol :! !alien

    8 Ugualmente, anche costoro, come sotto la spinta dei loro sogni, contaminano il proprio corpo, disprezzano il Signore e insultano gli esseri gloriosi. 9 L'arcangelo Michele quando, in contesa con il diavolo, disputava per il corpo di Mosè, non osò accusarlo con parole offensive, ma disse: Ti condanni il Signore! 10 Costoro invece bestemmiano tutto ciò che ignorano; tutto ciò che essi conoscono per mezzo dei sensi, come animali senza ragione, questo serve a loro rovina. 11 Guai a loro! Perché si sono incamminati per la strada di Caino e, per sete di lucro, si sono impegolati nei traviamenti di Balaàm e sono periti nella ribellione di Kore. 12 Sono la sozzura dei vostri banchetti sedendo insieme a mensa senza ritegno, pascendo se stessi; come nuvole senza pioggia portate via dai venti, o alberi di fine stagione senza frutto, due volte morti, sradicati; 13 come onde selvagge del mare, che schiumano le loro brutture; come astri erranti, ai quali è riservata la caligine della tenebra in eterno.
    14 Profetò anche per loro Enoch, settimo dopo Adamo, dicendo: «Ecco, il Signore è venuto con le sue miriadi di angeli per far il giudizio contro tutti, 15 e per convincere tutti gli empi di tutte le opere di empietà che hanno commesso e di tutti gli insulti che peccatori empi hanno pronunziato contro di lui». 16 Sono sobillatori pieni di acredine, che agiscono secondo le loro passioni; la loro bocca proferisce parole orgogliose e adùlano le persone per motivi interessati.
    17 Ma voi, o carissimi, ricordatevi delle cose che furono predette dagli apostoli del Signore nostro Gesù Cristo. 18 Essi vi dicevano: «Alla fine dei tempi vi saranno [color=#0077cc]impostori[/color], che si comporteranno secondo le loro empie passioni». 19 Tali sono quelli che provocano [color=#0077cc]divisioni[/color], gente materiale, privi dello Spirito.
    20 Ma voi, carissimi, costruite il vostro edificio spirituale sopra la vostra santissima fede, pregate mediante lo Spirito Santo, 21 conservatevi nell'[color=#0077cc]amore[/color] di Dio, attendendo la misericordia del Signore nostro Gesù Cristo per la vita eterna. 22 Convincete quelli che sono vacillanti, 23 altri salvateli strappandoli dal fuoco, di altri infine abbiate compassione con timore, guardandovi perfino dalla veste contaminata dalla loro carne.
    24 A colui che può preservarvi da ogni caduta e farvi comparire davanti alla sua gloria senza difetti e nella letizia, 25 all'unico Dio, nostro salvatore, per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore, gloria, maestà, forza e potenza prima di ogni tempo, ora e sempre. Amen!


    #33485
    dolbyjeck
    Partecipante

    tgeist: Il Mondo è un Palcoscenico

    clicca per raggiungere il video su Google Video
    Ieri ero talmente trafelato a cercare di “difendere” il mio server che non ho avuto nemmeno tempo di commentare questo film. Era da un pò di mesi che mi succedeva di trovare addirittura dei singoli files cancellati completamente, come se l’intruso volesse farmi capire che era in grado di farlo, e sabato ho trovato il motore del sito totalmente smontato. Non è servito nemmeno cambiare la password ogni 3 giorni. Ad ogni modo, i back up esistono per questo no? Per cui resistiamo.

    Dunque Zeitgeist il film. Qualcuno potrebbe prenderlo di traverso per il discorso circa il Cristianesimo, poiché vengono letteralmente mostrati dozzine e dozzine di “Salvatori” attraverso documenti storici riguardanti centinaia di culture etniche diverse, tutte sparse in giro per il globo che, guardacaso, sono tutti nati il 25 Dicembre da una vergine, che a 12 anni insegnavano, che a 30 facevano miracoli e avevano 12 apostoli, morirono tutti crocifissi traditi da uno di questi, dopodiché dopo 3 giorni resuscitarono.

    Il messaggio che deve arrivare non è quello del andare CONTRO il Cristianesimo anche se, di fatto, La Chiesa Cristiana non è Cristiana, ma una parodia delle credenze Egizie, Sumere e Babilonesi. Ben altre forze sono celate al suo interno. In questo film, son si vuole andare contro nessuno, ma soprattutto non si vuole offendere nessuno. Sono semplicemente informazioni. Si espongono dei fatti. Se scegliamo la nostra fede in mezzo a centinaia, è anche proprio in base ai fatti no? Sì certo, potrebbe anche essere che la nostra vocazione ci diriga verso una di esse in particolare, ma sono anche i fatti a determinare le nostre scelte. Se ciò non fosse, come farebbe uno a scegliere i Raeliani invece del Cristianesimo? E’ una scelta basata dal CREDO, e cioé da UN PARAMETRO di quello schema che abbiamo nel nostro modo di pensare che ci indirizza verso le cose che ci assomigliano di più. Se la figura archetipica del Salvatore rientra nei nostri parametri, sarà più difficile che sceglieremo Rael a rappresentare la nostra fede, e viceversa. Insomma ogniuno si scelga il salvatore che vuole purché tenga a mente che non esiste alcun salvatore esterno, ma solo interno.

    Non confondiamo il Messia con il Cristo insomma, sono due cose ben diverse. E’ nel Cristo la risposta, non nell’involucro che trasporta la sua conoscenza. La Chiesa Cattolica ha voluto invece, come tutti i sistemi di controllo mentale ben rodati, accomunare le due cose. Ci sono molte persone che tutt’oggi credono che CRISTO sia il cognome di GESU’. L’essere “cristico” è uno stato dell’essere. Lo stato “cristico” è indipendente dal salvatore. Tutti possiamo raggiungerlo, ma è un lavoro enorme su sé stessi, effettuato al nostro interno. Il “salvatore”, ripeto, è dentro di noi, non fuori di noi.

    Personalmente, ho sempre preferito la visione di questi fenomeni da “estraneo”, studiandoli e osservandoli da lontano, mettendo di tanto in tanto un piede all’interno del loro raggio d’influenza. La “centratura”, uno dei parametri che ci possono dirigere nello stato “cristico”, è proprio questa. Assaggiare senza divorare. E’ così che si riesce a vedere l’intero fenomeno nel suo insieme, e non solo una porzione di esso, che di fatto è ciò che ci frega: NON AVERE TUTTE LE INFORMAZIONI! Se si vuole conoscere in profondità ciò che intendete come “il bene”, dovete conoscere anche un pò del “male”. Il dolce senza l’amaro non è poi così dolce.

    Non lasciatevi trasportare dall’essere “in favore” di o “contro” qualche cosa, questo è ciò che vogliono i cospirazionisti e i vaticanensi, e devo dire che stanno facendo un ottimo lavoro. Ma siate l’amore, non quello terreno ma quello unificante. Siate la compassione, il maestro, il salvatore, il buono ed il cattivo, il forte e il debole… Astuti come serpenti e docili come agnelli, ma soprattutto…

    “Siate il cambiamento che volete vedere nel mondo…” – Ghandi

    http://www.automiribelli.org/?p=113#comments

    http://www.Menphis75.com


    #33486
    dolbyjeck
    Partecipante

    molte verità sono state nascoste, e molte religioni stanno x terminare in una caduta che devasterà molti di voi, aver creduto in cose…….. che alla fine si sono rivelate false, e chi avrà aiutato a dire menzogne al popolo della terra………..un dolore attroce colpirà le loro anime demoniache,


    #33487
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    [color=#0033ff]Il corpo del Cristo dopo la morte [/color]
    Vi ho solo udito tremare intimamente ed è stato quando vi siete domandati come spiegare la resurrezione di Cristo. Vi siete mai fatta, effettivamente, questa domanda? Vi siete mai chiesti che cosa avvenne del corpo di Cristo?
    Domanda – Ce ne avevate già parlato di questo.
    Risposta – Finimmo con un interrogativo e con una risposta che forse non tutti possono condividere, ed oggi vorrei rinnovare questo interrogativo. Pensateci. Voi credete che il corpo sia stato sottratto dai discepoli del Cristo o che si sia smaterializzato? Perché è indiscutibile che entro il terzo giorno il corpo fu tolto, o comunque venne fuori dal sepolcro. E’ vero fratelli? La Sindone ce ne fa fede.
    Domanda – Dali fece l’esempio della polvere bruciata all’aperto, dello spostamento dell’aria dovuto alla disintegrazione che ha mosso la pietra della tomba…
    Risposta – Ma voi aveste questa risposta in seguito ad una domanda che vi facemmo: se per voi era più logico credere che il corpo del Cristo fosse stato sottratto dai discepoli, o disintegrato. E tutti conveniste che fu disintegrato. Ma vorrei che esaminaste questa risposta. Per questo, oggi che non siete più gli stessi di ieri ma siete cresciuti di numero, vi ripongo l’interrogativo. Vorrei che faceste una profonda indagine in voi stessi e chiariste a voi stesse ed a noi e ai vostri fratelli, perché voi siete propensi a credere l’una cosa piuttosto che l’altra.
    KEMPIS

    3 Febbraio 1962
    [color=#0033ff]Il corpo del Cristo dopo la morte [/color]
    Domanda – Abbiamo riflettuto e discusso sul quesito postoci da Kempis. Alcuni fra noi pensano che, essendo stata la nascita normale, anche le conseguenze della morte dovevano seguire la legge normale. Altri suppongono possibile la smaterializzazione della materia del corpo fisico denso di Cristo allo scopo di comprovare la resurrezione. Altri sono propensi all’idea della smaterializzazione allo scopo di evitare la profanazione del corpo (o l’idolatria) e di far tornare al Cosmo le energie in esso contenute. Altri, riconoscendo di non sapere niente, non escludono che possa esservi anche un’altra realtà a noi sconosciuta.
    Risposta – Veramente il fratello Kempis aveva un’altra intenzione nel porvi quella domanda; quello che doveva essere fatto non era una conversazione, così, collettiva, piuttosto un colloquio intimo e ciascuno di voi doveva studiare se stesso per comprendere se una qualche idea che gli potesse venire circa la soluzione di questo problema, cioè la scomparsa del corpo del Cristo, poteva in qualche modo ripugnargli, oppure essere accolta e perché in un caso e nell’altro, questo avveniva. Se ad esempio qualcuno, meditando su questo argomento, veniva alla conclusione che era favorevole alla soluzione consistente nell’aver i discepoli tolto dal sepolcro il corpo del Cristo, si doveva domandare: perché io penso questo? Lo faccio per sminuire quella che è la natura divina del Cristo? Lo faccio per attribuire agli apostoli una certa non complessa onestà? E trovare la risposta. Ma poiché a voi sembra invece più importante conoscere la cronaca di quello che è avvenuto, abbandoniamo il problema come era stato posto dal fratello Kempis e facciamo alcune considerazioni. Voi avete letto i Vangeli, quello che i Vangeli dicono su questo argomento, e avrete certamente notato che il racconto è fatto in modo che il lettore sia convinto, o pensi, che Cristo con il proprio corpo fisico, nel terzo giorno, si sia alzato dal sepolcro, abbia deposto la Sindone, ripiegato il sudario con tutta calma, spalancato in qualche modo l’entrata del sepolcro, tolta la pietra cioè, e sia uscito con questo corpo fisico. E ciò, voi sapete benissimo, non risponde a verità. Certo è che il corpo fisico del Cristo fu separato dalla Sindone entro il terzo giorno; l’immagine rimasta sul lenzuolo ce ne fa fede. Ma come fu separato? Gli apostoli sembrano sinceri nel racconto; è vero che questo è fatto perché gli uomini credano che il corpo del Cristo sia resuscitato, ma il loro stupore è così reso al naturale che questo ci da una lieve indicazione che non potevano essere stati loro a togliere il corpo dal sepolcro. Il racconto è fatto con una certa immediatezza, tanto che questa impressione di stupore degli apostoli si può ritenere sincera e naturale. Ed allora che cosa avvenne? Voi avete detto che il corpo del Cristo scomparve per dar valore alla resurrezione; certo anche questo fa pensare che gli apostoli non avevano bisogno di non vedere più il corpo per credere alla resurrezione, se vogliamo dire ad una apparizione, dopo il trapasso, del Cristo, perché gli apostoli potevano benissimo comprendere la differenza fra corpo fisico e corpo astrale. Avete anche detto che il corpo può essere stato smaterializzato per far tornare la materia che lo componeva nel Cosmo. Figli cari, questa materia non è mai uscita dal Cosmo e che sia in una forma solida fisica organizzata, o che sia allo stato elementare, è sempre nel Cosmo e non può uscirne e non v’è certo bisogno che ritorni in fretta allo stadio elementare. Che cosa avvenne quindi? Effettivamente, figli cari, per quel senso che dicevo prima, mistico, l’uomo è portato ad una religione, ad una idea, se questa ha qualcosa che lo affascina, e niente v’è di più affascinante del mistero e del miracoloso. Ma i miracoli erano già di per sé dei fatti che attiravano le folle, non v’era bisogno di fare una messa in scena della resurrezione, che nessuno poteva controllare né vedere con i propri occhi, per convincere gli uomini sulla divinità del Cristo. Purtuttavia, siccome il Cristo si materializzò agli apostoli con il corpo astrale per continuare l’insegnamento, per rafforzarli nella fede, la notizia fu divulgata e gli uomini realmente non avrebbero creduto in questa resurrezione se il corpo fosse rimasto. [color=#0033ff]Vi sono stati dei fenomeni, in tono minore, anche in epoche moderne, fenomeni analoghi. Il corpo del fratello Paramhansa Yogananda fu trovato come… carbonizzato, se così vogliamo dire.[/color] A che cosa è dovuto ciò? Chi, nel piano fisico, raggiunge uno sviluppo dei propri centri astrali notevole, automaticamente pone in sintonia il proprio corpo fisico con questi centri e le energie che in questi centri ruotano vorticosamente sono rilevanti. Quando avviene il trapasso, nel distacco dal corpo fisico, automaticamente il corpo astrale riversa queste energie e l’effetto è tanto più forte quanto più sono sviluppati i sensi del corpo astrale. Questa è una cosa naturale e consueta. Quindi Cristo nacque come ogni uomo e morì come ogni uomo, ma poiché Egli era anche Figlio di Dio, cioè era massimamente evoluto, altrettanto naturalmente il suo corpo subì questo processo. Ben lo sapevano gli Esseni i quali erano al corrente della sua missione ed i quali, da Lui avevano avuto l’ordine di tenersi in disparte. Perché? Direte voi. Perché come regola essenziale di quella comunità era la vita isolata e perché Cristo non voleva, venendo fra gli uomini e portando il suo nuovo insegnamento, dare l’impressione di appartenere ad una qualche setta. Ecco perché gli Esseni, pur essendo profondamente a conoscenza della missione del Cristo e del suo insegnamento, si tennero in disparte. E quando la missione sulla terra fu compiuta, per lo meno con il corpo fisico, ben conoscendo quella che sarebbe stata la conseguenza naturale di questo, cioè, se vogliamo così chiamarla, la smaterializzazione naturale del corpo fisico, si incaricarono di prelevare questo corpo e di portare il medesimo in un luogo dove il processo naturalmente fu condotto a termine, in modo naturale. Ecco quindi che è giusto pensare che il Cristo sia nato e morto come ogni uomo e che il suo corpo fisico abbia seguito la condotta, o l’iter, naturale di tutti i corpi fisici; ma è proprio caratteristica naturale di coloro che hanno sviluppato i centri astrali quella di, involontariamente, automaticamente, riversare queste energie sul corpo fisico dopo il trapasso; ed è altrettanto naturale che il corpo fisico abbia questa via diversa, cioè che non vada in putrefazione, ma rimanga come disseccato, nelle forme più lievi di risveglio dei centri astrali, fino alla smaterializzazione la quale, però è graduale.
    DALI
    http://www.cerchiofirenze77.altervista.org/phpBB2/viewtopic.php?t=831


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #33488
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    :to: scie chimiche dal minuto 1.20 a 1.30 e causa giusta … [size=7]messaggio subliminale


    https://www.facebook.com/brig.zero

Stai vedendo 7 articoli - dal 31 a 37 (di 37 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.