Gli orfani dell'attesa per il 2012

Home Forum PIANETA TERRA Gli orfani dell'attesa per il 2012

Questo argomento contiene 25 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Erre Esse 6 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 21 a 26 (di 26 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #95595
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1357247173=pancia37]
    speriamo bene che vengano fuori le armi per combattere questa schifezza : http://tankerenemymeteo.blogspot.it/

    e questo : http://www.youtube.com/watch?v=YWKEQ26o63Y
    [/quote1357247173]
    Questo tale non prendendo in considerazione la complessità della situazione, non si rende conto che tale condizione di aridità è provocata dal confluire di un numero enorme di cause fisico-spirituali, in gran parte provocate dal comportamento degli esseri umani e in parte dalle necessità di equilibrio dell’intera atmosfera che circonda la terra. Lui vuol soltanto riuscire a far cadere la pioggia e così orgogliosamente gioire del suo potere sulla natura. Non gli interessa minimamente sapere se con la sua irradiazione, genera un grave disordine nella globalità climatica. Supponiamo che riesca, così che possa esperimentare il suo momento di gloria. Insuperbito dal successo, convocherà amici e parenti e magari qualche giornalista a corto di notizie e in un altro giorno assolato tenterà di ripetere l’esperimento. Se ha funzionato una volta, dovrà pur funzionare anche una seconda; non è forse logico?

    Ma, guarda caso, la seconda volta non funziona; il cielo rimane sereno con grande delusione dell’apprendista stregone. Perché questa volta non ha funzionato? C’è stato qualche errore tecnico? O forse il sistema non funziona e la volta precedente la pioggia sarebbe caduta comunque indipendentemente dalle sue apparecchiature? Niente di tutto questo. Il motivo dell’insuccesso è che la totalità della situazione climatica, che è chiaramente il simbolo che rappresenta nel modo migliore la Totalità Spirituale, si rifiuta di obbedire agli stimoli di chi non si sente e di fatto non è parte integrante della Totalità Spirituale stessa. Un centro di alta pressione atmosferica che magari riguarda un intero continente, non si può trasformare a piacere in uno a bassa pressione solo per compiacere i desideri egoistici di un solo individuo. Per lavorare efficacemente con l’energia magnetica, bisogna acquisire una mentalità planetaria di tipo altruistico e lavorare in sintonia e pieno accordo con tutti gli altri Centri Magnetici sparsi su tutta la superfice del globo terrestre; ed è questo che Gigi faceva continuamente a livello spirituale.
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6308

    https://www.altrogiornale.org/_/tagcloud/tagcloud.php?alberto_tavanti


    #95597
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1362155359=Richard]
    Il 2012 è la data finale di un era del tempo ciclico?
    Il 21 dicembre era la data di un evento strabiliante o devastante? [color=#ff0000]Oppure la fine di un periodo da varcare limitando i danni per passare al ciclo seguente?[/color] Tante domande con diverse risposte .. Di sicuro nemmeno un cieco ignora che il periodo è cruciale e gli stimoli per grandi cambiamenti sono tanti, sta a noi sfruttarli
    Purtroppo il 21 non ci ha portato un altro particolare scossone ..ma non è ancora escluso,dato che se non sbattiamo la testa spesso non ci svegliamo
    [/quote1362155359]
    Certo che da gennaio il 2013 si presenta pieno di sorprese, per ora.. :medit:


    #95596

    ezechiele
    Partecipante

    Richard ma c'è stata la terza conferenza di Tavanti?

    Grazie!


    #95598
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1362168900=ezechiele]
    Richard ma c'è stata la terza conferenza di Tavanti?

    Grazie!
    [/quote1362168900]
    non lo so
    questo è bello http://www.dozule.org/C_DOCUMENTI/MONOS_2010ott13_Ighina_Centenario_della_nascita_A.Tavanti.pdf


    #95599

    ezechiele
    Partecipante

    Grazie Richard


    #95600

    Solone
    Bloccato

    [quote1363879013=jc]
    Il punto cruciale, è che molta gente, incuriosita dal fenomeno 2012, è andata inevitabilmente a sbattere contro tematiche più profonde, che implicano un ribaltamento totale del modo di pensare.

    Molti siti che trattavano l' argomento 2012, erano fatalmente connessi a temi spirituali che già richiedevano una certa astrazione dal mondo quotidiano per essere compresi. Molte persone sono scivolate nell'ossessione, altre nel catastrofismo, altre ancora si sono autoproclamati guru…..ed alcune si sono talmente incuriosite da questo mondo “alternativo” spalancatosi appena dietro l' onda commerciale, che hanno voluto approfondire.

    Cominciavano ad interessarsi alle tematiche connesse al cover-up, a possibili forme di vita al di là della percezione, altri pianeti abitabili, possibile disinformazione da parte dei governi. La curiosità cresce finchè non si avverte la spinta a proseguire in questa strana ricerca, che porterà inevitabilmente a scontrarsi con l' invisibile ed in ultimo al confronto con la morte ed il senso del loro essere.

    Il mondo non è finito, sono rimasti delusi, ma loro non potranno più tornare indietro. La loro percezione è cambiata, non grazie ad un' onda intergalattica, ma grazie alla loro curiosità che li ha spinti verso un punto di non ritorno. Ora non potranno più fare a meno, durante la loro quotidianità, di pensare a ciò che potrebbe sottintendere le loro scorribande.

    Una molla è scattata, sono cambiati, perchè ora hanno l' ignoto di fronte, non la scienza;
    hanno la morte di fronte non la vita.
    Un cambiamento per me è avvenuto, ma non a causa delle profezie, bensì a causa del fatto che, effettivamente, tutto questo, ha sfornato una categoria di persone che non sà più cosa pensare. La confusione ha aperto una breccia nella loro mente, ed ora tutto potrebbe essere possibile, anche l' inaspettato. Questa gente ha risvegliato in sè quel senso epico della vita, strano, terribile e stimolante, che si ripercuoterà in ogni fotogramma della loro esistenza.
    [/quote1363879013]

    Per me chi aspetta una data stabilita dai media per la “fine del mondo” è solo un povero schiavo della propaganda, il disastro globale non ha araldi che ne indicano l'istante preciso, altrimenti sarebbe un crollo programmato a tavolino.

    Certamente oggi, 2013, anno del serpente, le cose sono molto cambiate in peggio rispetto agli anni indietro, ma nessuno saprà mai esattamente come e quando avverrà il botto, un palazzo che crolla può dare molti preavvisi, però finchè resta in piedi i suoi inquilini cantano e danzano convinti che non cadrà.


Stai vedendo 6 articoli - dal 21 a 26 (di 26 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.