Hai mai pensato che….

Home Forum L’AGORÀ Hai mai pensato che….

Questo argomento contiene 535 risposte, ha 27 partecipanti, ed è stato aggiornato da  michele2007 10 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 481 a 490 (di 536 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #106888

    mirach72
    Partecipante

    Scusa Michele, ma capisci quando uno parla con ironia? :&o


    #106889

    altair
    Partecipante

    [quote1219925357=Quantico]
    Hai ragione in parte Altair,
    però ricorda che Michele vuole alla fine quello che vogliamo tutti noi,
    la salvezza della nostra terrena pellaccia :hehe:
    altro che salvezza dello spirito
    [/quote1219925357]

    Certo vuole quello che vogliamo noi ma con un piccolo contributo per la salvezza della pellaccia nostra.

    Il nostro Messia Michelino vuole i soldi mica preghiere!

    Ci avesse mai detto fate qualche preghierina per la pellaccia vostra….mai….soldoni, quelli si che sono graditi.

    Ci ha già tolto l'energia Theta dice e se la rivogliamo, prima dobbiamo sganciare il soldo, altrimenti siamo spacciati.

    A questo punto è bene mettere da parte le fregnacce di Michelino e affrontare un tema che forse richiederebbe un 3d tutto suo.

    Le preoccupazioni per il futuro nostro e dei nostri figli, per i disastri politici e naturali che sembrano attenderci, sono espressione di un visione limitata, antropocentrica e molto terrena.

    Non è più tempo di ragionare, riflettere e meditare da terrestri, occorre collocarsi su un piano cosmico e non è poi così difficile.

    Le cose essenziali non sono mai difficili, per essere davvero essenziali devono essere alla portata di tutti.

    E allora guardiamo oltre.

    La moderna astronomia ci ha permesso di assistere ad eventi lontani e inimmaginabili fino a non molti anni fa.

    Stelle che nascono e stelle che muoiono.

    Galassie che si attraggono e collidono fondendosi, con sconvolgimenti che interessano milioni di probabili sistemi solari.

    E noi qui, su un granello di polvere cosmica a preoccuparci dell'inversione dei poli, dell'arrivo di Nibiru, del 2012 e poi del 2036 con l'arrivo di Apophis, l'asteroide in rotta di collisione che potrebbe centrare la Terra.

    Tutte preoccupazioni che di fronte al terribile spettacolo di galassie che collidono si sciolgono, se cogliamo per un attimo la portata di eventi così enormi.

    La sofferenza quotidiana, costante, causata da guerre, miseria e malattie, quella è difficile da mandare giù per chi la vive, ma noi, occidentali con la pancia piena, lontani da tutto ciò, troviamo il tempo per preoccuparci di eventi incerti, che forse potranno rovinare il giardinetto ordinato che ci siamo costruiti attorno.

    Apparteniamo al Tutto, che vive e si trasforma, e non tiene conto del carico di sofferenza che può produrre in chi non riesce a collocarsi pienamente in esso.

    La pellaccia da salvare è una inutile preoccupazione Quantico, poichè non ci sono pellacce da salvare, c'è solo da fare un piccolo scarto con la mente, abbandonando preoccupazioni che sul piano cosmico non hanno ragione di esistere.


    #106890

    michele2007
    Bloccato

    Le preghiere portano Nera e non servono a salvare una civiltà.

    Questa è una civiltà dove pregavano per salvarsi…

    Ma anche Hiroshima era una città dove pregavano affinchè non gli arrivasse una bomba.

    Con i soldi si pubblica che sono qui, e finito il ciclo.

    A parte questo…
    Il 99,99% degli esseri umani umani, non conoscono la risposta a queste semplici domande.
    Chi è l'essere umano, chi sei TU?
    Da dove arriva l'uomo, da dove arrivi TU?
    Chi ha messo l'essere umano nel pianeta, chi ti ha messo qui?
    Dove va l'uomo dopo la morte, dove andrai TU dopo questa vita?

    Praticamente hanno l'ignoranza che vive in loro, quella che la chiesa gli ha trasferito. Perciò vivono in questa condizione esistenziale…

    …è in questo stato d'essere che la chiesa mette a vivere i cristiani. Io non ero così ignorante 2000 anni fa.

    E il clero alterando la mia parola, vi ha tolto di dati in relazione all'essere umano, quindi, adesso, i cristiani sono ignoranti per colpa del clero.

    In quello stato d'essere vivono anche queste persone…

    …quella che vedi è la condizione del dormiente. Quella che il clero causa nelle persone usando il mio nome. Il clero, rende ignoranti le persone, di conseguenza le rende incapaci di salvare se stesse e i figli. Ed anche la loro Anima ovviamente.

    A parte questo, secondo il tuo punto di vista, cosa ti ricordano queste persone?

    Ti ricordano i folli per esempio?


    #106891

    paolo-r
    Partecipante

    scusate ma non è possibile bannarlo da qui??


    #106892

    deg
    Partecipante

    [quote1219928362=altair]

    La pellaccia da salvare è una inutile preoccupazione Quantico, poichè non ci sono pellacce da salvare, c'è solo da fare un piccolo scarto con la mente, abbandonando preoccupazioni che sul piano cosmico non hanno ragione di esistere.

    [/quote1219928362]

    Quoto, Altair….Con rammarico, ma quoto.
    Soltanto che noi non abbiamo accesso al piano cosmico, ma il fatto stesso che cerchiamo di capire mi fa pensare che ci sia davvero qualche cosa da capire. Se no perché mai avremmo questa fiammella d'intelligenza noi esseri umani, questo barlume di comprensione, a quale scopo?

    Se fosse solo par adattamento, a scopo di sopravvivenza, allora che cosa giustificherebbe la nostra intelligenza nascente? Semplicemente che, per sopravvivere come specie, evidentemente dovremo affrontare quesiti sempre più ardui.
    Ci dobbiamo preparare ad affrontare novità, dentro e fuori di noi, forse ci saranno cambiamenti radicali, ma forse potremmo farcela in un modo o nell'altro.

    Dimenticavo: nella storia dell'umanità cè sempre stato chi pativa e chi, con la pancia piena, si permetteva il lusso di pensare.
    C'era e c'è tutt'ora chi, con la pancia piena, pensa soltanto a riempirsela di più.
    Io preferisco appartenere alla prima categoria delle “pancie piene”.


    #106893

    mudilas
    Partecipante

    [quote1219928631=michele2007]

    Ciao, se non sai tutte queste cose, ti conviene prendere un vocabolario e studiare il significato dei termini che usi per parlare.

    Hai letto che la Russia ha tirato i muscoli? Ha già lanciato un missile militare che oltrepassa la tecnologia americana e lo scudo.

    [/quote1219928631]
    per dare una definizione allo spirito si ricorre alla filosofia o alle correnti religiose in quanto non è dimostrabile empiricamente, ma potresti darmi una tua interpretazione no?
    tratto da http://www.riflessioni.it/enciclopedia/spirito.htm :
    Spirito, termine con cui si traduce il greco pneuma, che nella più antica accezione significava «respiro», «aria», «soffio animatore. (in latino spiritus). Gli stoici intesero il pneuma come energia che dà la vita a tutta la realtà, principio vitale, «anima del mondo»; la medicina antica e medievale lo concepì come sostanza materiale mobile e sottilissima (lo spiritus corporeus o animalis), e ancora Cartesio, nel Trattato sulle passioni dell'anima, considerava gli «spiriti animali», prodotti dal sangue e inviati al cervello dalle arterie, il fondamento fisiologico dell'attività psichica. Sin dalle origini, tuttavia, il pensiero cristiano intende il pneuma anche in senso immateriale, come soffio divino animatore dell'universo (in questa accezione verrà ripreso da Bruno nel rinascimento) e infine come anima di Dio e poi dell'uomo (già in Filone l'Ebreo, quindi in Origene e in san Paolo, che contrappone lo «spirito» alla «carne»). La teologia e la filosofia cristiane parlano pertanto, oltre che dello Spirito Santo, di «spinti puri» (Dio e gli angeli) e di «spiriti infiniti», dai quali si distinguono gli «spiriti finiti», cioè le anime umane. Quest'ultima contrapposizione si trova ancora teorizzata nella filosofia moderna da Leibniz (Monadologia) e da Berkeley (Trattato sui principi della conoscenza umana), mentre Cartesio usa il termine
    «spirito» come sinonimo di sostanza pensante. Nel pensiero illuministico, invece, lo spirito si distingue dall'anima: quest'ultima, nella sua realtà psichica, deriva dalla natura, mentre il primo è inteso come prodotto dell'educazione e dei costumi sociali (Helvétius, Sullo spirito; ma si pensi anche allo «spirito delle leggi» indagato da Montesquieu).
    Nel contempo il termine, come oggetto di scienze occulte e cioè nel senso del moderno «spiritismo», trova elaborazione in Swedenborg e in altri, suscitando la reazione critica di Kant nel saggio I sogni di un visionario (ovvero “di uno che vede spiriti”) del 1766. Per parte sua, Kant usa il termine “spirito” nella Critica del giudizio e nell'Antropologia per designare il potere produttivo e l'originalità creativa della ragione, e in questa accezione il termine ispirò la filosofia romantica (in particolare Schelling), che ne fece tuttavia un uso metafisico ben oltre i limiti formali del criticismo kantiano. Da qui (ma anche dalla tradizione Illuministica di Montesquieu) deriva la prima accezione hegeliana del concetto di spirito (Geist) elaborata nella Fenomenologia dello spirito del 1807 e poi allargata a sistema complessivo nell'Enciclopedia, con le distinzioni tra spirito soggettivo, oggettivo e assoluto. La straordinaria ampiezza e profondità speculativa che si accompagna alla utilizzazione hegeliana del concetto si trasmise alle successive riprese dell’hegelismo (in particolare alla «filosofia dello spinto» di B. Croce, con la quadripartizione dello spirito nelle categorie dei «distinti», e alla Teoria Generale dello spirito come atto puro di G. Gentile); ma tale influenza si esercitò, sebbene in forma più indiretta, anche sulla distinzione tra «scienze dello spirito» e «scienze della natura» proposta alla fine dell'Ottocento da W. Windelband, che riprendeva la problematica sviluppata da W. Dilthey nella Introduzione alle scienze dello spirito (Geisteswissenschaften). Entro tale clima posthegeliano è da porsi anche lo spiritualismo di H. Lotze. Altra natura e origine speculativa presentano invece sia la corrente dello spiritualismo, che si rifà alla tradizione cristiano-medievale, a Cartesio, Pascal e Maine de Biran, sia la filosofia dei valori di M. Scheler e Il problema dell'essere spirituale di N. Hartmann, che si ispirano alla fenomenologia husserliana.

    mi pare ci siano diverse interpretazioni.
    dimmi la tua, almeno capisco cosa ti muove nel mondo.
    riguardo alla razza umana, ci sono diverse definizioni.
    siamo animali che nascono crescono si riproducono e muoino? siamo una razza che ha un contenitore (corpo) di anime (ma che tipo di anima) ?
    siamo una razza parassitaria, violenta e autodistruttiva?
    siamo “pecore” che se sono state “bianche” si ricongiungeranno al creatore e se sono state “nere” andranno dall'angelo caduto?
    siamo parte del tutto che da sempre esiste che non ha inizio nè fine?
    una tua interpretazione?


    #106894

    mudilas
    Partecipante

    [quote1219929496=paolo-r]
    scusate ma non è possibile bannarlo da qui??
    [/quote1219929496]
    nonostante non condivida Michele, non sono mai favorevole alla censura.


    #106895

    michele2007
    Bloccato

    [quote1219929546=mudilas]
    [quote1219928631=michele2007]

    Grazie, a quella persona gli ha dato fastidio che ho messo in evidenza che le persone vivono in questo stato d'essere….

    ….che è la condizione del dormiente, quella che causa la chiesa negli esseri umani a loro insaputa.

    Quella che hai inserito è la definizione, bene, ma dobbiamo dirla con parole nostre.

    Ora che l'hai studiata, dimmi una cosa, dal tuo punto di vista cosa significa la parola essere?


    #106897

    Sun_iron
    Partecipante

    Avete mai sentito parlare di TROLL?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_%28Internet%29
    Io un sospetto piu' che fondato ce l'avrei, cosi' come per il suo compare “Dio” Pxt …


    #106898

    michele2007
    Bloccato

    [quote1219930389=Sun_iron]
    Avete mai sentito parlare di TROLL?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_%28Internet%29
    Io un sospetto piu' che fondato ce l'avrei, cosi' come per il suo compare “Dio” Pxt …
    [/quote1219930389]

    Ma invece di andare a destra e a sinistra con i discorsi, è possibile affrontare un argomento alla volta?

    Ora che ho tolto l'energia Theta dal pianeta, questa é la direzione che stiamo seguendo…

    …non mi pare che ci sia il tempo per discutere dei Troll e di stupidaggini varie.


Stai vedendo 10 articoli - dal 481 a 490 (di 536 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.