I nostri amici pelosi

Home Forum PIANETA TERRA I nostri amici pelosi

Questo argomento contiene 355 risposte, ha 31 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sharon 11 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 356 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #73428
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1314968595=pasgal]
    Non voglio essere polemico, per carità: certo che questa non verrà certamente macellata, recita l'articolo.

    Perchè questa è diversa dalle altre, mi domando io?

    [/quote1314968595]
    … hai ragione Pas in realtà neppure le altre dovrebbero … #=
    A me ha fatto sorridere questa vicenda, perchè in realtà, me la sono immaginata … “una mucca evoluta” che la fà in barba al fattore :hehe: … e per associazione di idee, ho pensato a noi umani, molto più stolti di una mucca …
    Sarebbe bello leggere che interi allevamenti vengono trovati deserti per fuga di massa del bestiame … chissà, magari farebbe riflettere ? 😉


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #73429

    Anonimo

    http://www.ilcapoluogo.it/News/Cronaca/Confermata-condanna-per-due-veterinari-67022?bcsi-ac-BD206F1A835A2F32=1DABD0D600000503LzQEBYQZKyQcRlz6Mu1BafpafqArAAAAAwUAANpqAgAIBwAABgAAAKteAAA=

    Confermata condanna per due veterinari

    L'Aquila, 12 ott 2011 – Per i due medici Pierluigi imperiale, direttore del servizio Veterinario della Asl e Mauro Ponziani arriva la conferma dalla Corte d’Appello dell’Aquila della sentenza di primo grado. La condanna per i due (due mesi e dieci giorni di reclusione) è arrivata per aver soppresso nove cuccioli di cani randagi nel 2004. Il fatto sarebbe scaturito dal ritrovamento della cucciolata da parte di un uomo nel suo terreno e la successiva decisione dei due veterinari di uccidere gli animali scaturita, secondo la versione di Imperiale e Ponziani, da una specifica richiesta del proprietario del terreno.


    #73430
    sphinx
    sphinx
    Partecipante

    Molto bene.


    #73431
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    è passato anche fin troppo tempo


    #73432

    Anonimo

    http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.greenme.it%2Finformarsi%2Fanimali%2F6022-vivisezione-stop-sperimentazione-animali

    Vivisezione: approvato l'emendamento che vieta la sperimentazione sugli animali domestici
    | Stampa |
    Giovedì 20 Ottobre 2011 10:08 Scritto da Francesca Mancuso
    Tweet

    Un Italia animal friendly. Il desiderio del Ministro Brambilla, e non solo, di un Paese più rispettoso nei confronti degli animali pare stia iniziando ad avere basi più concrete. Ieri infatti è stato approvato in commissione Affari Sociali l'emendamento alla legge comunitaria 2011, di recepimento della direttiva del 2010, che dice basta alla vivisezione e alla sperimentazione animale. Nove punti per riassumere il perché della necessità di chiudere con certe pratiche, poco ortodosse.

    “Abbiamo corretto i grandi errori della direttiva europea 63/2010 e abbiamo introdotto in maniera importante e definitiva il principio per cui l'utilizzo degli animali, in quanto esseri senzienti e portatori di diritti, deve essere abbandonato in favore dello sviluppo di metodi alternativi in vitro. Questo principio, solo in parte accolto dalla direttiva europea, diventa centrale nella nostra impostazione” ha spiegato Michela Brambilla, il ministro del Turismo nonché presidente del comitato ministeriale per la creazione di un'”Italia Animal Friendly”.

    Senza ostacolare la ricerca, il nuovo testo approvato dalla Commissione prevede infatti nuove misure in attesa che ulteriori regolamentazioni possano completamente sostituire la sperimentazione sugli animali. In questo modo sarà possibile effettuare test su cani, gatti e primati solo dopo aver ricevuto l'autorizzazione da parte del Ministero della Salute e del Consiglio Superiore di sanità.

    Altro punto fondamentale. Gli animali non potranno essere più “utilizzati” per esercitazioni didattiche (eccetto l'alta formazione di medici e veterinari) e per esperimenti bellici.

    “La giornata di oggi rappresenta un passaggio fondamentale ed una grande conquista per l'affermazione di una nuova coscienza di tutela e rispetto degli animali e dei loro diritti. Un salto culturale dal quale in futuro nessuno potrà più prescindere” ha commentato il ministro cui fa eco anche l'On.le Michele Scandroglio, relatore in XII Commissione della legge comunitaria 2011: “Abbiamo approvato in dodicesima commissione l'emendamento che vieta l'allevamento degli animali domestici destinati alla vivisezione, una norma di civiltà che incontra il favore del senso comune degli italiani, di tutti e non solo quei venti milioni che vivono con un amico dell'uomo”. Adesso però l'emendamento presentato ieri dovrà essere esaminato da numerosi organi parlamentari.

    Intanto le associazioni animaliste hanno accolto positivamente la notizia. Questo il commento di Carla Rocchi, presidente nazionale dell’Enpa: “Mi auguro che il provvedimento varato alla Camera sia confermato anche in Senato e che gli allevamenti alla “Green Hill” diventino soltanto un brutto ricordo del passato. Ringrazio tutti i Deputati, tra cui l’onorevole Gabriella Giammanco, che hanno sostenuto e reso possibile il via libera all’emendamento alla Legge Comunitaria, e ringrazio anche il Ministro Brambilla che con la 'Coscienza degli animali' sta contribuendo in maniera attiva a fare dell’Italia un Paese realmente 'animal friendly'. Auspico che nel prossimo futuro si possa chiudere una volta per tutte con la sperimentazione animale e con le pratiche ad essa collegate, tanto crudeli quanto inutili, che sono causa di sofferenze per gli animali.”

    Positivo anche il commento della LAV che lo considera “un primo importante passo per ribaltare i nefasti effetti della direttiva europea 2010/63 sulla vivisezione che, poco più di un anno fa, aveva visto gran parte della politica italiana schierarsi a favore di un recepimento restrittivo della normativa comunitaria”.

    Il desiderio della LAV adesso è uno ossia che “l'emendamento venga difeso anche nei successivi passaggi da parlamentari e Governo” al fine di salvare “la vita a decine di migliaia di animali e finalmente garantire l’implementazione dei metodi alternativi alla sperimentazione animale, a tutto vantaggio di una ricerca utile ed eticamente accettabile”.

    Francesca Mancuso


    #73433
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    Fido può scodinzolare di gioia, l'Ue vieta il taglio di coda e orecchie 🙂

    Fido potrà finalmente scodinzolare di gioia e, quando incuriosito, avrà la possibilità di drizzare le orecchie per sentire cosa il proprio padroncino gli dice. Il primo novembre è infatti entrata in vigore la normativa che pone fine ad una delle barbarie contro i nostri amici animali. La legge, contenuta nella convenzione Ue per la protezione degli animali da compagnia, prevede il divieto assoluto di tagliare code e orecchie ai cani. Le associazioni animaliste esultano per l’importante risultato ottenuto, mentre non mancano gli allevatori con contestano il provvedimento. La Convenzione, ratificata integralmente con la legge n.201 del 2010, dispone che “Gli interventi chirurgici destinati a modificare l’aspetto di un animale da compagnia, o finalizzati ad altri scopi non curativi, debbono essere vietati, in particolare:
    a) il taglio della coda;
    b) il taglio delle orecchie

    Non è pertanto ammessa alcuna deroga e gli eventuali trasgressori incorreranno nel reato di maltrattamento di animali, previsto e punito dall’articolo 544-ter del Codice penale con la reclusione da tre a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.

    E' boom per i lifting animali – Nel mentre risulterebbe in preoccupante aumento la pessima abitudine di un numero sempre maggiore di allevatori di far sottoporre i propri animali a interventi di chirurgia estetica. L'insolita “moda” è nata in Brasile, ma si starebbe diffondendo in maniera inquietante anche nel nostro paese. Tanti proprietari di cani e gatti si rivolgono sempre più spesso agli specialisti della bellezza affinché possano offrir loro, non tanto ai propri “amici” animali, delle “opportunità” nei concorsi canini e felini: tale pratica viene contestata anche dagli organizzatori dei concorsi e, in caso certi trattamenti dovessero esser scoperti, è prevista la squalifica.

    02 novembre 2011

    http://notizie.tiscali.it/articoli/scienza/11/11/fido-puo-scodinzolare-vietato-tagliare-coda-orecchie.html


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #73434
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    evvai anche questa cosa schifosa è stata tolta


    #73435

    Anonimo

    http://www.ilcambiamento.it/estinzione/orsi_polari_allarme_estinzione_iucn_2011.html

    Orsi polari, è allarme estinzione. Lo conferma un nuovo studio IUCN
    Un recente studio dell'International Union for Conservation of Nature (IUCN) rivela che l'habitat degli orsi polari potrebbe subire una drastica riduzione nel giro di 10 anni. Gli scienziati si appellano ai 'grandi della Terra' ma anche ai singoli cittadini: bisogna ridurre da subito le emissioni di gas serra.

    di Valentina Valente – 3 Novembre 2011

    L'habitat degli orsi polari potrebbe subire una drastica riduzione nel giro di 10 anni
    Da sempre l'orso polare è stato il simbolo delle specie a rischio estinzione. L'allarme è stato lanciato più volte ma oggi questo pericolo è più che mai reale. Un recente studio dell'International union for conservation of nature (IUCN) rivela infatti che l'habitat marino estivo ghiacciato dell'orso polare sta subendo delle drastiche riduzioni e potrebbe persino scomparire del tutto nel giro di 10 anni.

    Il riscaldamento globale in costante crescita potrebbe infatti portare allo scioglimento totale dei ghiacciai estivi, con gravissime conseguenze per questi grandi predatori terrestri. Le banchise ghiacciate sono infatti i luoghi prediletti di caccia degli orsi bianchi, che d'estate preparano le riserve di grasso per affrontare il lungo digiuno invernale. Meno ghiacci significherà meno cibo e meno capacità di riproduzione, con effetti a catena che potrebbero essere fatali per la sopravvivenza di questa specie, e non solo.

    Solo quest'inverno le temperature hanno raggiunto picchi di 14 gradi sopra le medie stagionali. Secondo l'Arctic Climate Impact Assessment (ACIA) tra il 1960 e il 1990 è scomparso circa il 40% dello strato di ghiaccio. E potrebbe scomparire completamente prima della fine del secolo.

    Sempre secondo l' ACIA i fenomeni che stanno sconvolgendo i poli della Terra non hanno conseguenze solo a livello locale. L'Artico non è solo la regione più vulnerabile ai cambiamenti climatici, ma funge altresì da vero e proprio regolatore del clima del nostro pianeta. Il ghiaccio ad esempio ha un ruolo importante nel riflettere la luce solare: col suo scioglimento la Terra assorbirà più energia e più raggi ultravioletti e il tasso di riscaldamento subirà un incremento non ancora quantificabile.

    Tra il 1960 e il 1990 è scomparso circa il 40% dello strato di ghiaccio
    L'appello unanime degli scienziati è di ridurre subito le emissioni di CO2 e dunque l'utilizzo di combustibili fossili.

    In occasione della Conferenza Onu sui cambiamenti climatici di Copenaghen del 2009, la IUCN ha lanciato un appello ai grandi della Terra affinché giungano a un accordo vincolante sulla riduzione delle emissioni di gas serra e sulle misure di adattamento al cambiamento climatico. Ma l'appello è indirizzato anche ai semplici cittadini: “Anche le persone comuni possono contribuire ad evitare queste tragiche perdite – ha spiegato Simon Stuart, della Species survival commission della Iucn – Possono ridurre il proprio personale impatto sul clima e chiedere con decisione ai rispettivi governi di intervenire”.

    La stessa Iucn chiede di puntare, oltre che sulla drastica riduzione delle emissioni climalteranti, sulla cosiddetta Ecosystem-based Adaptation (EbA), vale a dire sull'approccio basato sulla conservazione e sulla gestione sostenibile delle risorse naturali, allo scopo di mantenere i servizi ecosistemici che la natura stessa fornisce e che rappresentano il nostro principale alleato nel contrasto degli effetti del cambiamento climatico.

    “La EbA aiuta l'umanità a far fronte a vecchie e nuove sfide ambientali – ha dichiarato Ninni Ikkala, coordinatore del settore Cambiamento climatico della Iucn – e, soprattutto, dà la possibilità alle comunità locali di prendere autonomamente le proprie decisioni e di beneficiarne appieno”.


    #73436

    Anonimo

    http://www.ecoblog.it/post/14175/vladimir-luxuria-la-trasgressione-e-senza-pelliccia

    Vladimir Luxuria: la trasgressione è senza pelliccia
    Pubblicato: venerdì 06 gennaio 2012 da Marina

    E’ vero: il pelo non fa donna e la trasgressione non richiede la pelliccia. Vladimir Luxuria è la testimonial della nuova campagna di Animalisti italiani Onlus nata per salvare gli animali da pelliccia.
    Ogni anno come sottolinea Walter Caporale presidente dell’associazione sono uccisi:
    un miliardo di visoni, ermellini, volpi, zibellini, cani, gatti, conigli produrre pellicce o inserti e risvolti per giacconi, guanti, cappelli, doposci, cappotti, giacche. Dopo la nostra petizione, pochi mesi fa l’Unione Europea ha fatto un piccolo, ma importante, passo avanti con l’approvazione del Regolamento UE 1007/2011 che ha introdotto l’obbligo, dall’8 maggio 2012 di etichettatura di tutti i capi con pelliccia, piume o pelle, che devono riportare la dicitura “Contiene parti non tessili di origine animale”.
    Spiega Luxuria:
    Sono orgogliosa di essere la testimonial di una grande Associazione come gli “Animalisti Italiani Onlus”, per l’amicizia che mi lega a loro e agli animali. Non è un caso se 15-20 anni fa al Muccassassina, di cui avevo la direzione artistica, fui la prima a vietare le pellicce nel guardaroba suscitando scandalo e reprimende. Ho voluto prestare la mia immagine prima di partire per la mia lunga esperienza per l’Honduras: gli animali non possono aspettare! Non comprate pellicce: si può essere belle senza indossarle!


    #73437
    sphinx
    sphinx
    Partecipante

    :ok!:


Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 356 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.