Il Bene e il Male.

Home Forum SPIRITO Il Bene e il Male.

Questo argomento contiene 118 risposte, ha 19 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Pyriel 10 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 119 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #41840

    Pyriel
    Bloccato

    Si Omega., è certo che tutti gli Eletti non possono essere ingannati e che la divisione deve fare il suo corso, ma qui
    continuano ad associare Dio ad una masnada di briganti.


    #41841
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    A. DOLORE COME CATALIZZATORE
    RA: L'esperienza del dolore è molto comune fra le vostre entità. Il dolore può essere fisico, ma più spesso è del complesso mentale o emozionale. In pochi casi il dolore è del complesso spirituale. Questo crea un potenziale per apprendere. Le lezioni da apprendere quasi sempre includono pazienza, tolleranza e l'abilità per il tocco di luce.
    Molto spesso il catalizzatore per il dolore emozionale risulterà nell'opposto, in amarezza e impazienza. In questi casi serve un catalizzatore aggiuntivo fornito per dare al sè non manifesto maggiore opportunità per
    scoprire il sè come creatore totalmente sufficiente e contenente tutto cio che è e pieno di gioia. (B2, 52)

    B. MALATTIA COME CATALIZZATORE
    DOMANDA: Le malattie contagiose giocano qualche parte in questo processo rispetto al sè non manifesto?
    RA: Le malattie contagiose sono entità di seconda densità che offrono una opportunità per questo tipo di catalizzatore. Se questo catalizzatore non è necessario, allora le creature di seconda densità come le chiamereste, non hanno effetto. (B2, 52)

    C. TRAUMA COME CATALIZZATORE
    RA: Fra le vostre entità, una grande percentuale di tutta la progressione, ha il trauma come catalizzatore. (B2, 55)

    D. IL PROPOSITO DEI CATALIZZATORI
    RA: Tutti i catalizzatori sono progettati per offrire una sfida o una lezione. Nel vostro destino tale esperienza può essera amata e accettata o può essere controllata. Questi sono i due percorsi.
    Quando non viene scelto un percorso, il catalizzatore fallisce nel suo obiettivo e l'entità procede finchè qualche catalizzatore la colpisce, cosa che la porta a formare una preferenza verso l'accettazione e l'amore o verso la separazione e il controllo. (B2, 110)
    RA: Il proposito dell'esistenza incarnativa è l'evoluzione della mente, del corpo e dello spirito. Per questo non è strettamente necessario avere un catalizzatore. Comunque, senza catalizzatore il desiderio di evolvere e la fede nel processo non si manifesta normalmente e quindi non avviene evoluzione. (B3, 29)

    http://www.spiritofra.com/Ra-section%201.htm


    #41842

    deg
    Partecipante

    [quote1232390296=Pyriel]
    Il “Padre nostro” è stato volutamente falsificato cambiando “guardaci” con “non indurci” e “liberaci dal Maligno” con “liberaci dal Male”, una trappola.
    [/quote1232390296]

    Senti questa Pyr….
    Non so se la stessa cosa è successa in Italia ma in Francia dal 1966 hanno modificato il padre nostro passando dal “voi” al “tu” e cambiando nello stesso tempo la frase: “ne nous laissez pas succomber à la tentation”, (non lasciarci soccombere alla tentazione), in: “ne nous soumets pas à la tentation” (non sottometterci alla tentazione), lasciando intatto il “délivre(z) nous du mal” (liberaci dal male).
    Come dicevi…

    Gli ortodossi invece, oltre al “non sottometterci alla tentazione” dicono: “Délivre nous du Malin” (Liberaci dal Maligno).
    Inoltre traducono letteralmente invece il testo latino nella frase: “et dimitte nobis debita nostra sicut et nos dimittimus debitoribus nostris” così: “Et remets-nous nos dettes comme nous remettons à nos débiteurs” (rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori)

    La frase finale (dossologia finale) http://it.encarta.msn.com/encnet/refpages/RefArticle.aspx?refid=761552467 : “Car c'est à toi qu'appartiennent le règne, la puissance et la gloire pour les siècles des siècles! (Tuo è il regno, tua la potenza e la gloria nei secoli), è recitata dai protestanti.


    #41843

    cenereo
    Bloccato

    [quote1232396624=Pyriel]
    [quote1232379298=ezechiele]
    ….uhhhhhhh .. Battiato.. che brividi

    sai cosa Pyriel? non sono mai riuscito a mandare giu quella che “se fai il cattivo finisci all'inferno” ….

    anzi, piu di altre cose mi ha allontanato dalla chiesa proprio questo tipo di atteggiamento… perche: c'e' bisogno dell'inferno per stare buonini?
    [/quote1232379298]
    Pyriel hai risposto a eze…
    Ma tu non sei cattivo Ezechiele, perché ti preoccupi se quelli vanno alla brace per sempre? Dovresti essere contento, così non ti tormenteranno mai più.

    personalmente rifiuto il male,ma non gli esseri che lo ospitano..
    rinnego il male in me,ma non condanno me
    disprezzo il male intorno a me,ma non la terra che lo sorregge..
    il bene non lo conosco se non leggo l'Amore nei cuori…


    #41844

    meskalito
    Partecipante

    [quote1232397051=Pyriel]
    Dio, Padre degli Angeli e delle Anime, conosce bene ciascuno e non ha bisogno d'indurre tentazioni diaboliche per provare alcuno, sa già chi sono gli eletti fin dalla fonazione della Vita, diversamente non sarebbe Dio, è ciò che vogliono far credere.
    [/quote1232397051]
    Difatti sei in errore,nessuno ha detto che dio ha bisogno di indurre qualcosa a qualcuno.
    Funziona diversamente,siamo noi stessi come persone e come razza che ci procuriamo le sfide e gli ostacoli.
    Ovviamente imho.


    #41845

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1232409150=cenereo]

    Pyriel hai risposto a eze…
    Ma tu non sei cattivo Ezechiele, perché ti preoccupi se quelli vanno alla brace per sempre? Dovresti essere contento, così non ti tormenteranno mai più.

    personalmente rifiuto il male,ma non gli esseri che lo ospitano..
    rinnego il male in me,ma non condanno me
    disprezzo il male intorno a me,ma non la terra che lo sorregge..
    il bene non lo conosco se non leggo l'Amore nei cuori…
    [/quote1232409150]

    Solo Ezechiele in cuor suo avrà inteso la mia risposta…

    Nessuno dia pertanto a Dio il titolo di mandante del Tentatore, poiché infine Satana attraverso il Male non può mai salvare gli empi, così come non potrà perdere gli eletti; opera per sé stesso,
    sebbene il Cielo gli conceda del tempo.


    #41847

    Omega
    Partecipante

    [quote1232412243=Pyriel]
    Solo Ezechiele in cuor suo avrà inteso la mia risposta…

    Nessuno dia pertanto a Dio il titolo di mandante del Tentatore, poiché infine Satana attraverso il Male non può mai salvare gli empi, così come non potrà perdere gli eletti; opera per sé stesso,
    sebbene il Cielo gli conceda del tempo.
    [/quote1232412243]
    E' vero quello che dici, ognuno tenta se stesso nel momento della Scelta (che è precedente all'incontro con l'Opppositore perenne), non ha bisogno di Satana per cadere (perché è già caduto) né di Contrasti per riconoscere il legame Celeste tra creatura e Creatore; la Tentazione dunque serve per manifestare la decisione interiore degli Umani a livello di società, opinione pubblica, comunità – altrimenti resterebbe nascosta e sconosciuta alla maggioranza. La Tentazione non fa che mostrare le segrete intenzioni degli Esseri e non-esseri per poter in seguito compiere una giusta Selezione secondo la Legge e alla luce del Sole senza permettere ancora una volta agli Erranti di inventare sempre nuove scuse.


    #41846

    Pyriel
    Bloccato

    ….

    La radice del mondo è marcia, il tronco è caduto e i rami non reggeranno le ultime foglie verdi ancora per molto;
    i neri subentreranno ai bianchi? La pace alla guerra? Il
    benessere alla fame? I sogni degli uomini girano intorno.


    #41848

    cenereo
    Bloccato

    …non vi seguo… :mah: ???????


    #41849

    cenereo
    Bloccato

    pyriel certo che Dio non è il mandante del tentatore,ma concede la libertà d'azione per la legge del libero arbitrio anche ad esso (giobbe..),confidando nel figlio ,giobbe,che nonostante le prove non cederà alle lusinghe e calunnie contro Dio..spiegatemi con più chiarezza e per favore ,con più semplicità…sono ignorante…Amo Dio ,lascio a lui ogni giudizio sugli uomini,su me ,su tutto..è la mia guida e non ho nulla di che preoccuparmi se non di essere sua figlia,come mi è stato esortato a fare..peccato però che non comprendo le vostre riflessioni…comprendo cose semplici e penso che La verità sia semplice,poichè Dio vuole arrivare a tutti i suoi figli…
    Se volete conoscere Dio, non siate per questo dei solutori di enigmi. Guardatevi intorno, piuttosto, e lo vedrete giocare con i vostri bambini.(ghibram)
    Pensate da uomini saggi, ma parlate come la gente comune.
    (Aristotele)


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 119 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.