Il Dio Sole oggi

Home Forum EXTRA TERRA Il Dio Sole oggi

Tag: 

Questo argomento contiene 1,421 risposte, ha 67 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 611 a 620 (di 1,422 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25428

    CANERO
    Partecipante
    #25429
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/ad02_04i.htm
    L’ENERGIA STRUTTURANTE DELLE SPECIE VIVENTI È PROGRAMMATA DALLA LUCE

    Intervista fatta al prof. V. Voeikov in merito ad una sua recente pubblicazione scientifica.

    Riassumendo, l’Idrogeno primordiale presiede alla formazione degli elementi, poi abbiamo il fenomeno della luce creativa che fa evolvere la vita con la fotosintesi, quindi il fenomeno luminoso che influisce sugli elementi biologici come luce normale.

    Nella luce normale c’è una parte molto importante: la Coerenza (un’onda è coerente quando il ritardo di fase per prodursi il fenomeno, è costante).
    Nella luce del Sole c’è una piccola parte di luce organizzata. In genere si lascia da parte la luce non organizzata e si riprende solo la luce organizzata che sarà sufficiente per la vita degli organismi viventi, ma questi non hanno bisogno solo della energia organizzata. La interferenza, la risonanza, le onde elettromagnetiche e tutti i processi di oscillazione provocano una organizzazione spontanea. Questo può essere non solo per la luce visibile ma per qualsiasi altro processo di oscillazione.

    Intendendo la luce come corpuscolo o come onda?

    Da poco tempo la scienza fisica ha definito “Soliton” la luce come onda ecorpuscolo insieme. Anche nell’acqua. A differenza dell’onda normale il Soliton può mantenersi per lungo tempo senza perdere energia. È luce organizzata. Facciamo l’esempio dello Tsunami che passa per migliaia di Km senza esaurirsi: è un Soliton. Fa parte di un genere di fenomeni che scopriamo sempre di più.

    Tutte queste forze che andiamo scoprendo, non possono fare parte di un programma invisibile, in una dimensione nella quale ancora non siamo entrati?

    Certamente. Possiamo solo dire che il Mondo è strutturato in modo straordinariamente intelligente


    #25430
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    gran bello sbuffo


    #25431

    CANERO
    Partecipante
    #25432

    CANERO
    Partecipante

    Un importante scienziato climatologo ci avverte che stiamo andando verso una nuova era glaciale!

    http://daltonsminima.wordpress.com/2010/05/07/un-importante-scienziato-climatologo-ci-avverte-che-stiamo-andando-verso-una-nuova-era-glaciale/


    #25433
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    bhè si in effetti questo l avevo già sentito e poi credo che gli effetti saranno molto pratici agli okki d tutti


    #25434

    CANERO
    Partecipante

    La neostella che (forse) diventerà
    la più grande della galassia

    Ai confini di un’azzurra e caldissima bolla cosmica di idrogeno. La temperatura è di circa 10 mila gradi

    È una giovane gigantesca stella che potrebbe diventare anche la più grande della nostra galassia Via Lattea. L’ha scoperta il telescopio spaziale Herschel dell’Esa europea ai confini di un’azzurra e caldissima bolla cosmica di idrogeno che sembra un gioiello incastonato in un rosso inferno astrale. La bolla è in una regione nota come «HII», ionizzata da una potente radiazione emessa da un’antica stella formata in passato. La temperatura al suo interno è di circa 10 mila gradi Kelvin mentre il suo bordo esterno è freddissimo, raggiungendo appena i 100 grandi Kelvin, cioè 173 gradi sotto lo zero centigrado.

    ESPANSIONE – Proprio la differenza di temperatura causa l’espansione della bolla, la quale può raggiungere velocità supersoniche. Questa situazione crea ai confini della formazione azzurra uno strato di materia che si coagula in semi dai quali nascono nuovi astri. Ed è proprio qui che è stata scoperta una giovanissima stella di appena qualche migliaio di anni che però ha già una massa dieci volte quella del nostro Sole. «E intorno – spiega Annie Zavagno del laboratorio di astrofisica di Marsiglia – c’è uno spesso velo di materia la cui massa è calcolata in circa duemila masse solari ed è questa che continua ad alimentare l’astro nascente». Tenendo conto che le più grandi stelle della nostra galassia hanno una taglia in media di 120 masse solari, se l’accrescimento della neonata continua come è ragionevole pensare, potrà superare il noto limite. Le grandi stelle hanno comunque un destino infelice perché finiscono in genere per scoppiare diventando supernovae. Perciò Herschel, lanciato nel luglio dell’anno scorso, ora seguirà lo sviluppo degli eventi aiutando a decifrare i meccanismi ancora sconosciuti della nascita degli astri più mostruosi.

    Giovanni Caprara

    Fonte: http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_maggio_07/stella-grande-galassia-caprara_e468d4fa-59df-11df-8cbf-00144f02aabe.shtml


    #25435
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ragazzi il sole si riorganizza, io credo che non sappiamo in realtà cosa accadrà alla fine del terzo grande ciclo Maya e con l'arrivo del sesto sole Hopi


    #25436
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    già segni segni sempre + evidenti


    #25437
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Dallo spazio arriva una notizia allarmante: un satellite, probabilmente colpito da una tempesta solare, è impazzito e non risponde più ai comandi dalla terra. Gli scienziati sono principalmente preoccupati che possa danneggiare qualche altro corpo artificiale, nella complessa rete per le telecomunicazioni che avvolge il nostro pianeta.
    http://www.jacktech.it/news/hi-tech/techno-frontiere/dallo-spazio-il-satellite-zombie-colpito-da-una-tempesta-solare


Stai vedendo 10 articoli - dal 611 a 620 (di 1,422 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.