Il Disclosure ai giochi finali

Home Forum L’AGORÀ Il Disclosure ai giochi finali

Questo argomento contiene 583 risposte, ha 28 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Detective 8 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 561 a 570 (di 584 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #132606
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    [quote1305315724=contrario]
    …spero vivamente non si dimostri una bolla di sapone, se non lo sarà andrebbe divulgato al cinema e a reti unificate sulle tv nazionali private e pubbliche
    [/quote1305315724]

    infatti o è la volta buona per la sterzata definitiva al disclosure oppure c è il rischio della più grande disinformazione mai esistita,in poche parole l altra faccia della medaglia


    #132607

    Tilopa
    Partecipante

    [quote1305316158=farfalla5]
    Area 51, UFO e vita aliena, cade la censura e arriva la notizia bomba del secolo
    di Roberto Mattei

    Tutto quello che ci hanno sempre nascosto sarà svelato prossimamente dalla troupe televisiva di Peter Yost che ha avuto accesso alla base segreta americana e promette si svelarci cose incredibili. Ufo? Alieni? Entro la primavera la risposta.

    [/quote1305316158]
    Siamo in primavera da quasi due mesi in questa parte del mondo … ?


    #132608
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    l'Area 51 per me da anni è divenuta uno specchio per allodole..
    questa è una buona fonte forse
    Edgar Fouche
    http://www.edicolaweb.net/un080201.htm

    http://www.alienscientist.com/fouche.html


    #132610

    contrario
    Partecipante

    entro la primavare vuol dire entro la fine della primavera, quindi 21 giugno.


    #132611

    Erre Esse
    Partecipante

    http://www.centroufologicoionico.com/articoli/ufo-e-documenti/618-divulgazione-ufficiale-quna-impossibilita-praticaq

    [size=18]Divulgazione ufficiale: “una impossibilità pratica”

    L'avvocato Peter A. Gersten, fondatore del CAUS (Citizen Again UFO Secrecy), aveva pubblicato questo testo nel mese di luglio dell'anno 2000. Il suo punto di vista può essere dibattuto benissimo anche oggi:

    “L'espressione 'Divulgazione Ufficiale' è un'assurdità. Le autorità non possono per principio rivelare le informazioni segrete, nell'interesse della sicurezza nazionale e nella preservazione dei loro privilegi.

    Diversi mesi fa, la rete internet fu in fermento a seguito di una informazione secondo la quale la NASA stava sul punto di pubblicare una importante dichiarazione riguardante il pianeta Marte. Alcuni ufologi hanno ingenuamente pensato che questo annuncio consisteva nel confermare ciò che noi aspettavamo…vale a dire di essere in contatto con una intelligenza extraterrestre, negli ultimi cinquant'anni. In realtà, questo annuncio riguardava la presenza di acqua, che era stata stabilita da anni, dalle prime osservazioni dei cosiddetti 'canali'.

    Dal 1977, data del mio impegno professionale in quello che viene chiamato 'fenomeno UFO', ho praticamente cessato di ascoltare i proclami che avvengono ogni anno, ossia che noi siamo sull'orlo di una rivelazione (disclosure) 'ufficiale'. Quell'anno, il settimanale 'U.S. News & World Reports' pubblicò una prima pagina sensazionale, secondo la quale il Governo degli USA era sul punto di fare delle importanti rivelazioni sugli UFO. Oltre 30 anni dopo, ed una moltitudine di annunci dello stesso genere, nulla è ancora uscito fuori.

    Il fatto di credere che un giorno il Governo degli USA pubblicherà una dichiarazione 'ufficiale' sulla realtà di una presenza extraterrestre è illogica quanto quella di attendere di vedere degli ET atterrare sul giardino della Casa Bianca e chiedere di parlare con un responsabile. E' il genere di cose che rischia di non accadere mai! Ancora più importante: una tale rivelazione non avrebbe nessuna giustificazione concreta…ipotizzando che ci sia un segreto nascosto.

    Qualunque sia la natura di questa intelligenza che si manifesta in rapporto con la nostra specie, almeno una cosa è certa: a causa della sua stessa natura, della sua origine, e delle sue caratteristiche, a tutt'oggi è preferibile studiare il tutto in gran segreto, al di fuori del controllo dei membri del Congresso, lontano dai giornalisti e dalle costanti domande del pubblico, desideroso di risposte.

    Il fenomeno UFO, qualunque cosa rappresenti, implica una tecnologia. In primo luogo, confrontiamo la nostra tecnologia…e i nostri programmi confidenziali (denominati 'Black Projects'). La tecnologia militare è classificata in nome della sicurezza nazionale e sarà sempre così. E' la ragione dalla quale non ci dobbiamo attendere delle pubbliche audizioni davanti ai nostri rappresentanti. Quanto alla tecnologia industriale, essa è protetta dai brevetti, dai segreti di fabbricazione, e dai procedimenti depositati. Essa non sarà, dunque, mai esposta pubblicamente. La tecnologia è il motore essenziale della nostra società e le sue procedure sono rivelate alla spicciolata al fine di preservare i profitti e i progressi. Essa ha accumulato vantaggi che beni finanziari e più sicurezza che lingotti d'oro.

    Al livello superiore sono situati i dispositivi tecnici utilizzati da alcuni UFO, in particolare quelli che sembrerebbero controllare la Materializzazione-Dematerializzazione. Quelli che comunicano con gli osservatori e attuano la metamorfosi. Appare chiaro che siamo sempre alla ricerca di comprendere e assimilare tale tecnologia.

    Quello che accadde a Roswell non è di ordine materiale. Quell'evento fu un messaggio simbolico del fatto che una tecnologia più avanzata si è presentata prima che la nostra specie fosse 'spiritualmente' pronta per l'integrazione. Si potrebbe affermare che un virus si è introdotto nel programma del nostro computer cosmico.

    Ai più alti livelli, la nostra realtà tridimensionale costituisce una sorta di tecnologia 'futurista', come una sorta di programma nel computer cosmico, che potrebbe benissimo essere il teatro di un vasto conflitto di interessi tra differenti Forze presenti nell'Universo.

    Altresì, fino a quando la tecnologia sarà in gioco, non attendiamoci nessuna divulgazione ufficiale.

    Inoltre, qualunque annuncio ufficiale dovrà, necessariamente, spiegare:

    1) Perchè ci hanno mentito per anni;
    2) la realtà di ciò che avvenne a Roswell;
    3) chi ha costruito le strutture artificiali nel nostro Sistema Solare;
    4) il significato dei cerchi nel grano; e
    5) la natura dei triangoli volanti.

    Se si aggiunge a tutto questo la questione delle mutilazioni animali, i sequestri o rapimenti, e tutti i fenomeni
    paranormali, appare evidente che nessuno aprirà mai il Vaso di Pandora.

    Dobbiamo ritornare sul fatto che l'espressione 'Divulgazione Ufficiale' è un ossimoro. E' l'evidenza che il ruolo delle autorità è quello di non rivelare delle informazioni riservate…che esistono per preservare gli interessi della sicurezza nazionale o i loro propri interessi. Lo stesso termine presenta una 'ambiguità'. Chi poteva permettersi d'esprimersi 'ufficialmente' (riferito ad un individuo o ad una agenzia)? Ma è più importante chiedersi, chi sarebbe in grado di conoscere la verità? E tra i nostri deputati eletti, anche lo stesso Presidente avrebbe proceduto a rilasciare una informativa ufficiale? Impossibile! I nostri eletti sono in carica da diversi anni, e sono solo di passaggio, senza disporre di reale potere in questa società con complesse strutture, mentre il potere – si dice – sembra essere sotto il controllo di un gruppo segreto di personaggi nell'ombra.

    E per quanto riguarda l'aspetto militare…? Il Capo di Stato Maggiore degli USA potrebbe parlare? Anche in questo caso è impossibile. Come abbiamo visto in precedenza, i militari non hanno praticamente nulla da guadagnare nel caso in cui divulghino pubblicamente che esiste una potenza che sfida ancora la nostra comprensione.

    Infatti, per quanto riguarda il fenomeno UFO, è nell'interesse degli stessi militari organizzare una disinformazione destinata ai suoi nemici, e di passaggio…abusare della propria popolazione. Il fenomeno, ugualmente, può essere usato come copertura per sperimentare ogni tipo di programma segreto, senza dover dare spiegazioni sulle sperimentazioni in volo.

    Che dire poi della nostra comunità scientifica o dei nostri giornalisti indipendenti che hanno il compito di informare il pubblico? Voi mi perdonerete di non essere molto convinto delle capacità di questi due gruppi di essere all'altezza del loro compito, quello di soddisfare il nostro 'Diritto di Sapere' e di apportarci gli elementi necessari.

    Quindi, amici miei, non si produrrà mai una 'Divulgazione Ufficiale' di tale importanza. E se per caso ciò dovesse avvenire…sarei molto dubbioso rispetto alle informazioni che possono essere rivelate e sospettoso delle motivazioni che possono aver condotto a queste rivelazioni”.


    #132612
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote]
    http://www.centroufologicoionico.com/articoli/ufo-e-documenti/618-divulgazione-ufficiale-quna-impossibilita-praticaq

    [size=18]Divulgazione ufficiale: “una impossibilità pratica”

    [/quote1305391533]
    Erre, è se fosse arrivato un momento del quale ha parlato Ra, che tempi sono maturi…. :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #132609
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    la parola “ufficiale” resta un modo di dire..una parola

    il punto è:
    “1) Perchè ci hanno mentito per anni; 2) la realtà di ciò che avvenne a Roswell; 3) chi ha costruito le strutture artificiali nel nostro Sistema Solare; 4) il significato dei cerchi nel grano; e 5) la natura dei triangoli volanti. Se si aggiunge a tutto questo la questione delle mutilazioni animali, i sequestri o rapimenti, e tutti i fenomeni paranormali, appare evidente che nessuno aprirà mai il Vaso di Pandora.”

    preferiscono farlo i “governanti terrestri” o preferiscono attendere o sottovalutare la possibilità che avvenga e a breve per decisione di “altre forze?”, evidentemente superiori alle loro secondo certe ricerche e certe testimonianze?

    Se nel corso dell'evoluzione di una civiltà planetaria si arrivasse ciclicamente ad un momento in cui diviene necessaria la presa di coscienza di condividere lo spazio esterno e l'univeso in generale con altre civiltà coscienti e intelligenti, allora non importa se i “governanti ufficiali” vogliano o meno il “disclosure”, perchè avverrà ugualmente soprattutto se i “governanti ufficiali” continuano a minacciare la stabilità del pianeta e lo spazio esterno con l'uso e lo sviluppo incosciente di armamenti.
    Oppure può essere necessario per evitare l'autodistruzione dovuto al continuo stato di carenza mantenuto anche appositamente…le tecnologie e la conoscenza derivante dall'applicazione delle risorse dell'umanità intera, perchè sono cifre astronomiche, devono essere usate per permettere l'avanzamento della civiltà e la risoluzione dei grandi problemi incombenti, non per la sua autodistruzione.

    Anche questo mi pare un buon ragionamento.


    #132613
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Gli Ufo? Ecco i miei X-Files”
    L'esperto di Ufo Nick Pope

    Parla Nick Pope, l'ufficiale incaricato dal Ministero della Difesa britannico
    per l'investigazione sugli “Oggetti non identicati”

    «Il caso più eclatante è sicuramente l'avvistamento di Ufo Rendlesham Forest nel Suffolk, una vera pietra miliare nei casi accertati di insabbiamento». E’ questa una delle storie, uno degli “X file”, che Nick Pope, l'ufficiale incaricato dal Ministero della Difesa britannico per la ricerca e l'investigazione sugli Ufo, ha deciso di raccontare alle pagine del Telegraph. Nel 1980 un velivolo sconosciuto atterrò vicino a due basi aeree in Gran Bretagna. Furono numerosi i testimoni dell’evento, a cui si aggiungono i documenti del Dipartimento di Stato, i racconti dei militari americani, le carte dell'aviazione. Negli anni la vicenda ebbe una pubblicità enorme e si diffuse attraverso libri e reportage televisivi. Ma non è stato l'unico. Centinaia di avvistamenti, segnalazioni e incontri ravvicinati del “terzo tipo” analizzati da Pope nei minimi dettagli soprattutto per salvaguardare “l’integrità territoriale” della Gran Bretagna.

    Mentre molte delle segnalazioni si sono poi rivelate delle “bufale”, altre rimangono, ancora oggi, dei veri e propri misteri. Così per la prima volta Pope ha deciso di diffondere le dieci storie più interessanti e bizzarre, scelte tra tutte quelle passategli sotto mano, lette e rilette seduto alla sua scrivania nel cuore di Whitehall.

    «La maggior parte delle persone che mi aveva segnalato l’avvistamento di Ufo si era sbagliata. Al massimo si era imbattuta in luci d’aerei, meteoriti o palloni metereologici, per non parlare poi del fatto che l’alcool, in alcune situazioni, aveva fatto la sua parte. Ma credo – continua Pope – che potrebbero aver visto qualcosa di molto interessante e ancora inspiegabile».

    Fra le altre storie quella di due agenti di polizia che dichiararono di aver visto un “Saturn like Ufo” in bilico su una strada a nord di Londra; o ancora quando un ex ufficiale dell'esercito, Alfred Burtoo, 73 anni, dichiarò di essere stato rapito nel 1983 da omini verdi, mentre stava pescando. L’avevano fatto salire a bordo della navicella ma poi lo avevano “rilasciato” perché era troppo vecchio. Quando tornò a casa disse a sua moglie che aveva visto un Ufo, ma non le parlò del resto pensando che lei gli avrebbe impedito di andare a pesca.

    «Un’altra storia intrigante – ricorda Pope – è quella di una coppia nel Somerset che dichiarò di aver avvistato un Ufo in un campo. Indagando si scoprì che le mucche erano rimaste in piedi, formando un cerchio perfetto, come se stessero “in riunione”».

    Nick Pope, dopo anni di avvistamenti e segnalazioni, è ormai diventato scettico a tutto ciò che ha a che fare con gli alieni:«Cominciai a pensare che tutto fosse spazzatura, anche se in realtà ci sono vicende davvero interessanti, da non trascurare»
    http://www3.lastampa.it/esteri/sezioni/articolo/lstp/409504/


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #132614
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    intanto il “disclosure” volontario o meno di una “nuova” scienza sta avvenendo, altro articolo
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.7056.7


    #132615

    CANERO
    Partecipante

    [quote1309628256=Richard]
    intanto il “disclosure” volontario o meno di una “nuova” scienza sta avvenendo, altro articolo
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.7056.7

    [/quote1309628256]

    Emoto ha dimostrato scientificamente come la cristallizzazione dell'acqua cambia a seconda delle informazioni che essa riceve , proprio come una persona.


Stai vedendo 10 articoli - dal 561 a 570 (di 584 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.