Il libro perduto di Nostradamus

Home Forum MISTERI Il libro perduto di Nostradamus

Questo argomento contiene 85 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  zret 9 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 86 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #10971

    traghettatore
    Partecipante

    Scambio di idee[color=#33ff00][/color] :ok!:


    #10968

    zret
    Partecipante

    [quote1270127873=traghettatore]
    Permettetemi di esprimere la mia entusiasta approvazione per il taglio che mantiene questo Topic.

    Tante idee anche profondamente diverse fra loro, ma una chiara volonta di comprendere i pensieri degli altri, inglobarli in noi per quello che è il nostro personale essere è in grado di comprendere ed accettare, mettendo nel contempo a disposizione di tutti i nostri credere senza tentare di imporre nulla a nessuno.

    Mi complimento con noi tutti.

    Anche per questo mi sono permesso di invitare in A.G. ed in particolare inizialmente in questo Topic, un maturo ricercatore che spero trovi il tempo di accettare il confronto.
    [/quote1270127873]

    Ottimo!!!

    :fri: :ok!:


    #10972

    Duma
    Partecipante

    WOW! #evvai :K:


    #10964

    sephir
    Partecipante

    So solo che fintanto che stiamo assieme, o meglio fintanto che le stà assieme ad uno di noi, viviamo in simbiosi: lei sfrutta la nostra macchina, contenitore, noi abbiamo a disposizione il suo immenso bagaglio di “tutto” e possiamo renderlo veicolo per accrescere la nostra coscienza, liberi di raggiungere il livello per spiccare il Salto verso il prossimo gradino.

    Prima di tutto, complimenti anche da parte mia per la discussione! :ok!:

    Poi volevo dare la mia opinione:
    mi pare che tutto ruoti su cosa si intenda per anima, e che a seconda della sua definizione
    vengan fuori ampie teorie.

    Fra i miei mille dubbi, mi pare possa certo esistere qualcosa nell'uomo di intercettabile (in che modo? non so…) da entità esterne, ma, similmente a ciò che dice zret, non credo riguardi quel che sotto diverse definizioni viene definita anima (e rich ne ha riportate abbastanza, di definizioni).

    Se l'anima fosse davvero immaginabile come qualcosa di divino che “sfrutta” un corpo, e ne sarebbe distinta e questo ci porta logicamente a pensare di essere in due come “Uomini”, uno dei queli saggio, divino, passivo etc… l'altro ottuso, materiale, poveramente attivo… mi pare ci perderemmo in un'oscuro presagio di meccanicismo interiore dove mancano bulloni e molle… non so mi fa forse paura, magari la realtà è più tenebrosa di come la immaginiamo (ancora di più??)

    Infatti traghettatore a me sembra che la visione che hai profilato divida l'uomo in un modo estremamente netto, come se ognuno di noi avesse un elemento interno scisso dal corpo, qualcosa che qualcuno può prendere e mettere in un barattolo, che l'uomo quasi può togliersi come le scarpe mentre si entra a casa! o se non ce lo togliamo noi qualcun'altro può farlo senza troppe complicanze (anche se duma mi hai rincuorato dicendomi che il 95% degli uomini/anime, sono capaci di resistere! meno male! #sudo )
    e non lo dico assolutamente per essere sarcastico o altro, ma solo perchè cerco di far capire una sensazione forte che ho ma che non riesco a rendere meglio a parole.

    Quando dici che noi siamo liberi di usare l'anima con il suo bagaglio di “tutto”…a chi ti riferisci con “noi”? con “io”?
    ad un automa staccato da quest'anima?
    a me pare che nonostante ci siano spesse coltri fra i vari livelli interiori di cui l'uomo probabilmente si compone, (in modi infinitamente e più o meno saggiamente descritti da secoli), vi è una continuità profonda e inscindibile
    fra ognuno di essi…
    altrimenti a che pro pensare di avere un'anima? pare che possiamo benissimo agire camminare respirare e provare ogni sorta di emozione sentimento idea passione senza che questa sia necessaria… oppure se siamo bravi la usiamo se no rimane lì… non so se riesco a far capire la sensazione… non credo 😕

    oltretutto, sempre secondo il mio provvisorio e opinabilissimo modo di pensare,
    credo più sensato dire che l'uomo “è anima” oltre che spirito ( senza si tratterebbe d'altro)
    e non che l'uomo abbia un anima, come una sorta di elemento cedibile o meno a seconda della capacità interiore…
    certo sono convinto che vi sia uno sviluppo che permette una risintonizzazioni con le parti più profonde di noi, con l'anima che siamo e che purtroppo dimentichiamo di essere… ma questo discorso non posso neppure affrontarlo data la mia ignoranza…

    INfine volevo dire a richard che, d'accordo con lui su vari fronti, mi rimane un dubbio dalla lettura del materiale di Ra… se esistono entità come quelle di orione dedite al servizio al sè, che a quanto pare possono avere comunque un potere e un'evoluzione interiore pari alle densità più sottili delle entità dedite al servizio altruistico, allora purtroppo è possibile che esistano metodologie per danneggiare l'uomo per propri fini, dunque anche in malanga può esserci (travisato non travisato… non so) parte di vero.

    Credo però che oguno, e parlo con duma e traghettatore, abbia il potere sia di non farsi infinocchiare da chi dice che l'universo è tutto rosa e fiori (e si sa che su AG non si persegue una politica simile) ma pure di dare più energie mentali e interiori verso la parte luminosa che esiste da sempre assieme a quella oscura (e in questo caso mi pare sia l'intento assoluto di Ag)…

    Io immagino che tutto sia più grande di noi, per ora, e di tutti gli esseri che svolazzano per i pianeti, buoni o brutti o cattivi che siano…
    tanto anche da noi tutto è così variegato …anche il male è frattale.

    ciao a tutti, un abbraccio :bay:


    #10973

    zret
    Partecipante

    Sephir, un'analisi bellissima la tua, bellissima, profonda e piena di prospettive. Veramente hai colto il problema: manca un accordo su ciò che si intende per anima. Se la intendiamo come qualcosa di materiale (anche di una materialità sottile, quasi immateriale) o di aggiunto, allora ha ragione Malanga; se, invece, propendiamo per una sua natura metafisica, le definizioni di Rich sono le più consone.

    Ancora concordo con te Sephir, quando affermi che l'universo non è tutto rose e fiori né, però, il dominio del Male assoluto.

    In ogni caso le mie sono solo opinioni e congetture.

    Ciao a tutti! :bay:


    #10974

    sephir
    Partecipante

    [quote1270141436=zret]
    Sephir, un'analisi bellissima la tua, bellissima, profonda e piena di prospettive. Veramente hai colto il problema: manca un accordo su ciò che si intende per anima. Se la intendiamo come qualcosa di materiale (anche di una materialità sottile, quasi immateriale) o di aggiunto, allora ha ragione Malanga; se, invece, propendiamo per una sua natura metafisica, le definizioni di Rich sono le più consone.

    Ancora concordo con te Sephir, quando affermi che l'universo non è tutto rose e fiori né, però, il dominio del Male assoluto.

    In ogni caso le mie sono solo opinioni e congetture.

    Ciao a tutti! :bay:
    [/quote1270141436]

    grazie zret, 🙂 , provo a far sentire quello che mi sembra per il momento più certo in me (e di certezze ne ho pochine pochine)… e l'accordo sul concetto di anima per fortuna o purtroppo lo può trovare solo chi la può esperire, e sappiamo che chi può far questo in modo conscio preciso e autosodisfaccente ha qualità spirituali e umane vaste e pratica discipline adatte create dall'uomo proprio per ritornare alle risposte originarie…
    per il momento razionalmente si stanno ri-capendo tante più cose e ringrazio Ag per tutto l'apparato scientifico/spirituale che ormai è una vera e propria enciclopedia… e anche a tutte le persone come voi che dialogando e leggendo e pensando portano avanti la causa umana… non è facile…. combattere l'egoismo, per me…

    un abbraccio :bay:


    #10975
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    bhè quello k credo io invece è ke noi siamo enti di luce è la nostra forma nn sia altro k un involucro proprio come il bruco k diventa farfalla…è attinente qst cs al vostro discorso?


    #10976

    zret
    Partecipante

    [quote1270143037=kingofpop]
    bhè quello k credo io invece è ke noi siamo enti di luce è la nostra forma nn sia altro k un involucro proprio come il bruco k diventa farfalla…è attinente qst cs al vostro discorso?
    [/quote1270143037]

    E' attinente, King. In fondo la materia non esiste o, meglio, esiste, ma non è. Credo.


    #10977

    sephir
    Partecipante

    [quote1270144282=kingofpop]
    bhè quello k credo io invece è ke noi siamo enti di luce è la nostra forma nn sia altro k un involucro proprio come il bruco k diventa farfalla…è attinente qst cs al vostro discorso?
    [/quote1270144282]

    King of pop, Sicuramente tutto è luce… mi pare che in definitiva sia la distribuzione geometrica intelligente, che permea ogni cosa, a dare il senso della realtà e inoltre il preciso senso che noi umani percepiamo sarà poi dovuto alla coerenza fra la mente/cuore/coscienza, i sensi e il vacuum o come vogliamo chiamare il tutto che ci contiene e circonda…
    come in una delle news che ho letto da poco, si tratta di filtri da cui ci è reso possibile e probabile “selezioniare” solo parti di realtà, interne a noi (anima, spirito etc) che esterne… essendo questi due sensi legati dal concetto di ologramma… ogni cosa è composta della stessa pasta…
    quindi a mio avviso anche tu hai ragione…

    è certo che chi “conosce” a fondo lo schema della realtà può avere in mano poteri su questa e quindi sull'uomo, nel bene o nel male… ma nulla mi sa può esser fatto senza che leggi universali vengano applicate .


    #10978
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Allora Sephir
    il Ra Material dice

    IV. IL SE' SUPERIORE E' UN DONO DAL SE' NEL MEZZO DELLA
    SETTIMA DENSITA'
    DOMANDA: Il Sè Superiore di ogni entità è di sesta densità?
    RA: Si. E' un onore/dovere del sè per il sè quando si contatta la settima densità. (B2,
    S36, 64-65 – http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_36 )

    XIV. NON ESISTONO SE' SUPERIORI NEGATIVI
    RA: Non ci sono esseri negativi che hanno ottenuto la manifestazione del Sè
    Superiore. (B2, 66)
    XV. LE ENTITA' NEGATIVE DI SESTA DENSITA' SI SPOSTANO SUL
    PERCORSO POSITIVO

    RA: Con l'avvicinarsi della sesta densità, l'orientamento negativo viene portato
    nella confusione e si tenta un piccolo viaggio temporale. (B3, 13)
    RA: Questi complessi mente/corpo/spirito orientati negativamente hanno una
    difficoltà che per nostra conoscenza non è stata superata, in quanto
    dopo la laurea in quinta densità è disponibile la saggezza, ma deve combaciare
    con una stessa quantità di amore. Questo è difficile da fare per le entità orientate
    negativamente, che quindi sceglieranno di rilasciare la negatività e saltare in sesta
    densità positiva. (B2, 66)
    RA: L'entità di sesta densità negativa è estremamente saggia. Osserva l'entropia
    spirituale dovuta alla carenza di abilità nell'esprimere l'unità della sesta densità.
    Quindi, amare il Creatore e realizzando ad un certo punto che il creatore non è
    solo il sè ma anche gli altri sè come sè, questa entità sceglie consciamente un
    istantaneo riorientamento energetico così da poter continuare la sua evoluzione.
    (B2, 66)

    ————
    Ad un certo punto dice che le entità che hanno percorso il servizio al sè devono comprendere che fanno parte del Tutto e quindi per continuare devono passare sul percorso del servizio al prossimo e infine anche loro riunirsi con l'Uno

    Per quanto riguarda il discorso dell'Anima mi è venuto in mente questo

    http://www.edgarcayce.it/media/anima%E8sar%E0.htm
    L’anima è tutto ciò che l’entità è, è stata o potrà essere. 2475-1

    L’uomo nel suo stato precedente, o stato naturale, o coscienza permanente E’ anima. 262-89

    Sappi che sei un’anima, e non soltanto ne raggiungi una. 2283-1

    L’anima è un individuo, individualità che può crescere per essere una con il tutto o separata dal tutto. 5749-3

    L’anima è il vero sé, il sé continuo. La mente è il costruttore, continua fino al punto che è costruttiva… e ciò che è costruttivo e buono è continuo. 1620-1

    LO SPIRITO E’ LA VITA DELL’ANIMA
    Lo Spirito è la Causa Prima, l’inizio primario, l’influenza motivante — come Dio è Spirito. 262-123
    http://www.edgarcayce.it/media/spiritovita.htm

    http://www.edgarcayce.it/media/quandoentra.htm
    D- L’anima entra al momento del concepimento o alla nascita o fra questi due momenti ?
    R- Può entrare il primo momento del respiro; può entrare qualche ora prima della nascita; può entrare molte ore dopo la nascita. 457-10

    D- Che cosa mantiene il corpo fisico in vita finché l’anima non entra ?
    R- Lo spirito ! Perché lo spirito della materia—la sua fonte è vita, o Dio. 2390-2

    Molte anime cercano di entrare, ma non tutte vengono attratte. Alcune possono essere respinte. Alcune vengono attratte e poi respinte improvvisamente, così che la vita sulla terra è soltanto di alcuni giorni. 281-53

    Avevo letto altro però mi pare di capire secondo questa visione, che in qualche modo l'Anima possa andare mentre il corpo rimane in vita con lo Spirito che può ospitare diverse Anime intese come individualità che fanno esperienza e arricchiscono l'Uno
    Anche Rol faceva questa distinzione tra Spirito Intelligente dell'Uomo e l'Anima che torna al Creatore…


Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 86 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.