Il limite umano del cambiamento

Home Forum SPIRITO Il limite umano del cambiamento

Questo argomento contiene 29 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Mr.Rouge 10 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #41050

    sharon
    Partecipante

    Pace a te Mes!

    “Mai più la notte ci sarà per te,

    mai più la notte ci sarà.

    Mai più la notte ci sarà per te

    e la tua vita cambierà!

    Ti scoprirai Sorgente d'acqua pura

    che anela alla Divina Fonte.

    Sharon


    #41049
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Bella davvero sharon 🙂


    #41052

    Pyriel
    Bloccato

    …..

    Hai visto Sharon, se allunghi gli piace… ma se gli dici “gli
    egoisti finiscono male” allora no, dicono che sei criptico.
    Molto brava.


    #41051

    deg
    Partecipante

    Senza nulla togliere a Sharon, volevo segnalarti, Pyriel, che 3 mesi fa, Wind ci aveva anche lui proposto una versione di questa bellissima allegoria.
    L'abbiamo letta e capita, in tanti.
    Non mi pare che si tratti di allungare o meno. Quando uno vuol farsi capire, fa in modo che ciò accada.
    Poi c'è anche chi scrive poco ma non risulta criptico.

    Tu scrivi sempre poco, ma a volte non sei molto chiaro perché (suppongo) il tuo scopo, oltre a parlare per chi ha già capito, sarebbe di spingere chi non capisce a farsi delle domande che lo portassero alla comprensione, alla Verità.
    Solo che se eccedi con gli indovinelli (tra l'altro talvolta molto scelti) corri il rischio di non farti capire per niente ed essere tassato di “criptico”.

    Un sant'uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese: “Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno.” Dio condusse il sant'uomo verso due porte. Aprì una delle due e gli permise di guardare all'interno. Al centro della stanza c'era una grandissima tavola rotonda e al centro della tavola si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso. Il sant'uomo sentì l'acquolina in bocca. Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall'aspetto livido e malato e avevano tutti l'aria affamata. Al termine delle loro braccia non avevano mani, bensì cucchiai dai manici lunghissimi.
    Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un po', ma poiché il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio, non potevano accostare il cibo alla bocca. Il sant'uomo tremò alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze. Dio disse: “Hai appena visto l'Inferno”. Dio e l'uomo si diressero verso la seconda porta, quella del paradiso.
    Dio l'aprì. La scena che l'uomo vide era identica alla precedente. C'era la grande tavola rotonda, il recipiente colmo di cibo delizioso che gli fece di nuovo venire l'acquolina in bocca.
    Le persone intorno alla tavola avevano anch'esse i cucchiai dai lunghi manici. Questa volta, però, le persone erano ben nutrite e felici e conversavano tra di loro sorridendo. Il sant'uomo disse a Dio: “Non capisco!” “E' semplice”, rispose Dio, “dipende solo da un'abilità: essi hanno appreso a nutrirsi gli uni gli altri, mentre coloro che hai visto all'inferno non pensano che a loro stessi.” https://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?12478.28#post_12719


    #41053

    sharon
    Partecipante

    [quote1226348240=Pyriel]
    …..

    Hai visto Sharon, se allunghi gli piace… ma se gli dici “gli
    egoisti finiscono male” allora no, dicono che sei criptico.
    Molto brava.
    [/quote1226348240]

    Pace Pyriel,

    in verità invece trovo che il tuo modo di comunicare sia molto originale, nel senso che è tuo e basta, non ha eguali, è l'Anima che parla in te!

    Non sei criptico, ma ermetico, cioè ha la grande capacità di condensare, sintetizzare, in una frase pensieri molto profondi, essenziali e questo non è da tutti.

    Questa tua particolarità mi affascina molto, e la trovo una ricchezza per tutti noi del sito.

    Se una persona colta ed intelligente.

    E' bello che ci sei!

    Sharon


    #41054

    Omega
    Partecipante

    [quote1226354510=sharon]

    Ti scoprirai Sorgente

    [/quote1226354510]
    I discepoli dissero a Gesù figlio di Maria:

    O Spirito di Dio!

    C'è qualcuno sulla Terra simile a te?”.

    Gesù rispose:

    Sicuro! Colui il cui parlare è una invocazione a Dio,

    il cui silenzio è meditazione,

    le cui intuizioni sono torrenti di lacrime;

    costui è simile a me”. [color=#0099ff](Apocrifo)[/color]


    #41055

    Pyriel
    Bloccato

    ….

    Chi amo mi comprende, chi mi comprende mi ama.


    #41056

    Omega
    Partecipante

    [quote1226366738=Pyriel]
    E questo piace molto a quelli che adorano il proprio ego
    [/quote1226366738]
    [color=#0099ff](Apocrifo)[/color] Fu domandato a Gesù: “Chi ti ha formato nei buoni costumi?”.

    Rispose: “Nessuno mi ha formato.

    Ho visto che l'ignoranza dello stupido è cosa turpe, e l'ho evitata”. !alien


    #41057
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    ADAMUS:

    Una vostra Prigione potrebbe essere, come è stato già detto, la perdita del vostro compagno/a, di quella persona che spesso considerate l’anima gemella.
    Ciò di solito porta a sentire un senso di fallimento, a perdere la fiducia in voi stessi e della vostra identità.
    Ma non ci sono anime gemelle, mai, mai, tranne che con voi stessi.

    Questa cosa delle anime gemelle, è uno dei peggiori concetti che qualcuno ha presentato tanto tempo fa.
    Così ha venduto un sacco di libri ed altro, ma tutto quello che io posso dire qui, è che sono solo sciocchezze.

    Il concetto di anima gemella, inteso come la mancanza o la perdita di una Parte di voi stessi, beh, possiamo dire che è vero.
    Ma ciò non riguarda un'altra persona, riguarda una parte di voi stessi, è in voi stessi.
    Non c'è l’anima gemella così come intendete voi.

    Voi potete avere un rapporto con un’altra persona che risale a tanto tempo fa, a molto prima di venire Terra.
    E’ un rapporto molto vecchio ed anche molto bello.
    Molti di voi sono stati collegati karmicamente ad un’altra anima per Ere, e talvolta c'è una tendenza a confondere il karma con il romanticismo.
    A volte entrate in quel dolce ed affettuoso spazio dove pensate che sia amore, ma in realtà è ormai solo una questione karmica.
    Il Karma non è necessariamente un male, ma voi avete questo collegamento con un altro Essere, con un'altra Anima e tornate vita dopo vita insieme, seguendo un vecchio percorso.
    Poi però arrivate ad un punto in cui sentite il desiderio di cambiare vita, che volete evolvere, che volete comprendere l'Io Sono,
    ma non è possibile farlo trascinando con voi un sacco di vecchio karma.
    In cima a questo c'è una Parte di voi che arde dal desiderio di ritrovare un rapporto, per prima con voi stessi e poi con questo altro Essere.
    Ma voi non volete farlo da soli, volete condividere questa prossima evoluzione con questo altro Essere, non volete farlo da soli, ma, cari amici,
    dovete essere disposti a farlo da soli.
    Questo perché arrivate ad un punto in cui una Parte di voi e del vostro partner incominciano a sentire forte come una “stretta”,
    un certo tipo di energia di dipendenza karmica, che vincola e limita tutti e due.
    Così avete pianificato tutto questo, avete pianificato di rilasciare il vecchio rapporto che c’è fra voi due.
    Ciò di solito sembra essere la cosa più dolorosa che abbiate mai vissuto – la fine del mondo, il cadere in un abisso – perché sta per terminare la vostra vecchia vita, il vostro vecchio mondo.
    State rilasciando questo vecchio rapporto, in modo che possiate entrambi riscoprirlo in un modo nuovo.
    In altre parole, vi sbarazzate di tutta la Vecchia Energia che gli sta intorno.

    Come sarebbe se entrambi foste degli Esseri Sovrani?
    Perché in effetti non lo siete in questo momento, siete interconnessi, e siete in realtà uno per l’altro come le àncore di una nave.
    L’altra persona può avere un percorso di coscienza diverso dal vostro, ed è una cosa normale, va bene così.

    Quindi, cosa succede se rilasciate il vostro legame?
    Cosa succede se ora restate da soli dopo non solo una vita, ma dopo centinaia e centinaia e centinaia di vite insieme?
    Voi lo sapevate che era inevitabile, che doveva accadere, ed ora eccolo qui.
    State per scoprire voi stessi, e poi avete le potenzialità per ricreare il rapporto con l’altra persona senza il karma, senza tutto quel vecchio bagaglio.

    Cosa potrebbe esserci di più bello del venire a conoscere voi stessi e l’altro, per chi veramente siete?
    Una conoscenza non condizionata dal passato, ma basata su ciò che realmente siete.
    So che è doloroso, ma vi chiedo di capire che è il dono più benedetto che ora potreste fare all’altra persona ed a voi stessi.

    Fate dei Profondi Respiri..

    [youtube=]TQ7KiFCgZb8&feature=player_embedded


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #41058
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    mi ricordavo la storia del karma come quel qualcosa del quale dovremo farne a meno,però è anche vero che mi sono sempre chiesto se e come potrebbe mai ripresentarsi la persona mia amata chiunque essa sia


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.