Il mistero della credulità.

Home Forum MISTERI Il mistero della credulità.

  • This topic has 20 partecipanti and 123 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 124 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #3224
    windrunner
    Partecipante

    [quote1223994171=Pyriel]
    Non è difficile essere Uomini anziché altro, basta porre al centro della propria esistenza sé stessi, senza seguire come pecore i cattivi esempi sociali, ma quanti sanno rinunciare ai propri egoismi, idoli, mode, vizi, simboli di appartenenza, partiti, bandiere, profitti e progetti per dare spazio al prossimo come a sé stessi? A me è bastato essere questo, l'opposto di chi, spacciandosi per altruista, è invece consumato dalle follie del suo ego distorto, ovvero vuoto e conflittuale.
    Credo che ognuno possa

    arrivare fino qui, molto prima che gli UFO giungano a
    dargli il benservito della sua mancata realizzazione interiore, che collettivamente ha prodotto il disastro planetario. No?

    [/quote1223994171]

    Hey benvenuto !!! 🙂

    Sai che concordo in pieno…!!!

    Tanti oggi si sono spostati verso l'esterno… me compreso… per vedere se qualcosa si muove… perdendo il focus della vera ricerca che deve essere condotta verso l'interno ….

    Ciao ! 🙂


    #3225
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1223994281=giusparsifal]
    Concordo totalmente! Non ho mai pensato che io, personalmente, avessi bisogno degli ET per cambiare. E io posso parlare solo per me stesso.
    Devo dirti, comunque, che sarei molto contento (e ci credo) di un contatto con civiltà extraterrestri e questo da sempre. Perché? Non lo so, ma mi farebbe molto piacere sapere che nell'Universo esistono altre specie…
    [/quote1223994281]
    Anche io concordo solo che a mio avviso non c'è nessun dubbio sull'esistenza di nostri fratelli su altri Pianeti.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #3226
    giusparsifalgiusparsifal
    Partecipante

    Neanche per me, solo che vorrei proprio incontrarli 🙂
    Wind, sono d'accordo come filo conduttore, ma non credo non ci si possa proprio muovere verso l'esterno. A mio parere ci si può muovere benissimo, l'importante non è perdere il proprio centro, o sbaglio?


    #3227
    Pyriel
    Bloccato

    Bene, è già un grande passo tendere all'interno, perché quelli che sono definiti “alieni” guardano all'interno di ognuno, decidendo poi le dovute opzioni individuali finali.


    #3228
    windrunner
    Partecipante

    [quote1223995012=giusparsifal]
    Neanche per me, solo che vorrei proprio incontrarli 🙂
    Wind, sono d'accordo come filo conduttore, ma non credo non ci si possa proprio muovere verso l'esterno. A mio parere ci si può muovere benissimo, l'importante non è perdere il proprio centro, o sbaglio?
    [/quote1223995012]

    No non sbagli in fondo è quello che intendevo 🙂

    Edit:
    A patto che si cerchino le risposte dentro 😉


    #3229
    windrunner
    Partecipante

    [quote1223995064=Pyriel]
    Bene, è già un grande passo tendere all'interno, perché quelli che sono definiti “alieni” guardano all'interno di ognuno, decidendo poi le dovute opzioni individuali finali.
    [/quote1223995064]

    Mi interessa… potresti argomentare un po di più questa parte?

    Grazie infinite !!! 🙂


    #3216
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    [quote1223997424=Pyriel]
    Vedi Richard, hai perfettamente ragione, ma non sono certo queste credulità “oggettive o soggettive” a cambiare il mondo in meglio, anzi! Il miracolo esterno è solo un sogno di tutti quelli che dentro non vogliono cambiare, ma continuano a ridurre la realtà ogni giorno peggiore con l'edonismo idiota, l'idolatria più varia e un individualismo pauroso

    che travestono da antiproselitismo spirituale. Sperano che angeli, alieni ed altri esseri risolvano la loro malattia interiore, donandogli un mondo più bello?

    [/quote1223997424]

    non si attende solo un miracolo esterno, siamo sempre su questo punto.., nessuno attende il miracolo esterno senza fare nulla all'interno..
    Semplicemente:


    #3230
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Richard ma al centro cosa c'e' secondo Wilcock?


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #3231
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    I Maya lo definivano se non erro Cuore Spirituale
    Contattomassivo lo ha definito , ora non ricordo di preciso, tipo il cuore dell'Amore centrale, so che sta preparando con altri del materiale interessante su varie teorie unite, tra cui Wilcock, Siragusa, Ighina..se non ho capito male

    Prendo alcuni tratti da Divinecosmos di Wilcock

    “Per tutti gli scienziati in grado di mantenere la mente aperta, le opere di Trautman, Kopczyynski, F. Hehl, T. Kibble, D. Sciama e altri nei primi anni ’70 creavano onde di interesse verso i campi torsionali. Concreti fatti scientifici confutarono la teoria di Cartan, vecchia di 60 anni e più simile a un mito, che i campi torsionali fossero deboli, piccoli e inadatti a muoversi nello spazio. Il mito della teoria Einstein-Cartan era che i campi di torsione a spirale non avrebbero potuto muoversi (cioè rimanevano statici), e non avrebbero potuto esistere in uno spazio molto più piccolo dell’atomo. Sciama et al. hanno dimostrato che questi campi torsionali di base previsti nella ECT esistevano realmente, e ad essi ci si riferiva come a “campi torsionali statici”. La differenza consisteva nella dimostrazione dei “campi torsionali dinamici”, i quali possedevano proprietà più importanti di quelli statici, teorizzati dalla ECT.
    Secondo Sciama ed altri, i campi torsionali statici sono causati da sorgenti ruotanti che non irradiano alcuna energia. Perciò, se si ha una qualsiasi fonte ruotante in grado di rilasciare energia sotto qualunque forma, come il Sole o il centro della Galassia, e/o una fonte ruotante che possiede più forme di movimento che agiscono contemporaneamente, come un pianeta che sta ruotando intorno al proprio asse e nello stesso tempo intorno al Sole, allora viene prodotta una torsione dinamica.”

    aspetta che aggiungo..

    ————–

    6.20 – LA STRUTTURA FRATTALE DELL'UNIVERSO
     
    Quindi, mentre il Grande Sole Centrale rilascia sempre più la sua pressione di energia-materia lungo il piano ellittico, quantità incalcolabili di nuove “stelle primordiali” schizzano fuori lungo percorsi spiraliformi, formando i bracci di una gigantesca Super Galassia, che è il nostro Universo.  

    Ognuna di queste stelle primordiali ripeterà allora lo stesso schema, formando galassie provenienti dai loro oscillatori centrali.
    Dentro ognuna di queste galassie, alla fine, si formeranno miliardi di stelle secondo lo stesso procedimento.
    Ognuna di queste stelle agisce secondo il medesimo modello e gradualmente proietta nuovi pianeti lungo i loro piani ellittici.
    I nuovi pianeti creati finiscono per seguire lo stesso modello, proiettando lune e anelli lungo i loro piani eclittici.
    Nel frattempo, con suddivisioni armoniche dell'energia sempre più piccole, il mondo quantico si muove continuamente intorno secondo gli stessi principi, come si è visto nella fisica di Johnson e nei relativi modelli eterici.
    Quindi, in definitiva, ogni atomo è un perfetto ologramma della Sfera Universale, che ci mostra che l'Universo è strutturato su un principio di frattale completo.
     
    Si è visto che ogni atomo, ogni corpuscolo, ha all'interno la stessa forma dell'intero universo – dentro la sua STESSA struttura. (Edgar Cayce – Lettura 281-024 29/06/35)
     
    Una conseguenza ovvia di questa linea di pensiero è che i pianeti sono nati dal Sole, piuttosto che essersi condensati partendo da una nebulosa di gas e polvere. Gli scettici ribatteranno prontamente che questo modello di formazione planetaria contraddice molti dei punti vista scientifici prevalenti. Eppure, questo modello di formazione planetaria incentrato sul Sole, risolve molti paradossi del modello attuale, come il fatto che sono necessarie almeno due esplosioni di supernove vicine, perché il modello funzioni, ma non ci sono prove che si siano verificate simili esplosioni nei paraggi (Grandpierre, 2000). Questo modello è presentato dalla cosmologia del Dr. Walter Russel, da quello dei Veda, da molti studiosi Russi e da altri non ancora visionati dall'autore. Esso risale anche ad una famosa tesi del 18° secolo di Immanuel Kant, sulla quale dissertò ulteriormente Pierre Simon de Laplace.

    ————–
    dovresti leggere qua direi:
    7.5 – LE GALASSIE

    ————-

    e poi c'è la teoria dell'oscillatore centrale (nel “mare” di etere o energia cosciente e Coscienza dell'Uno)

    IL BATTITO UNIVERSALE Capitolo 6

    E' un gioco di battiti e vibrazioni insomma..

    Desideriamo ringraziare il Dr. Oliver Crane per lo sviluppo di molti dei concetti chiave legati a questo modello nel suo fondamentale documento del 1993, ora pronto per essere scaricato online con una donazione simbolica di 1$, intitolato Central Oscillator and the Space-Time Quanta Medium. [L’oscillatore centrale e il medium quantico spaziotemporale]. Questo capitolo è una fusione dell'ipotesi fulcro di Crane con la conoscenza acquisita dalla fisica di Johnson e anche dalle antiche scritture Vediche: tutto ciò ci ha fornito un modello più completo e unificato, che combacia con i dati osservabili.

    1. Crane, Oliver et al. Central Oscillator and the Space-Time Quanta Medium. Universal Expert Publishers, June 2000, English Edition. ISBN 3-9521259-2-X. URL: http://www.rqm.ch/engl/book.htm

    6.6 – COMPRENSIONE ESOTERICA DEL “GRANDE SOLE CENTRALE”

    Dato che stiamo proprio trattando con una sfera che è un plasma luminoso, molte scuole esoteriche di pensiero si riferiscono a questa Sfera Centrale come il “Grande Sole Centrale”. Inoltre questa è anche la base per l'importanza mistica del numero tre. Se A1 viene visto come “maschile” e A2 come “femminile”, allora con la loro unione “sessuale” essi creano un figlio che è una piccola immagine dell'Uno, fatto della materia di entrambi i suoi “genitori”. Vediamo emergere il concetto di Trinità in molte tradizioni spirituali, compresi il credo Vedico, quello egiziano e quello cristiano. L'archetipo centrale, come espresso dal noto studioso Joseph Campbell, è quello di un padre e una madre che generano un figlio androgino che è sia maschio che femmina. Questo si può vedere, ad esempio, nel mito Egiziano di Osiride – il padre, Iside – la madre e Horus – il figlio androgino. Questo è uno degli esempi di come le dottrine della trinità “esoterica” o non metafisica potevano essere comuni fra i non iniziati, mentre i racconti celavano abilmente i fatti profondi, esoterici e scientifici per mezzo di un simbolismo.

    6.7 – LA SFERA CENTRALE COMINCIA AD OSCILLARE (VIBRARE)

    A questo punto, abbiamo la nascita e la crescita del Grande Sole Centrale. Successivamente scopriamo che si stabilisce un ritmo pulsante, in questa sfera centrale, precisamente in questo modo:

    Una volta che il plasma luminoso che si sta formando dentro la sfera centrale raggiunge una determinata dimensione, l'incredibile pressione circostante dei movimenti mulinanti di A1 e A2 fa sì che la sfera collassi su se stessa e imploda.

    Questa implosione mischia il plasma tutto insieme in maniera strettissima.

    Tuttavia, il plasma resiste alla compressione, oltre un certo livello massimo di densità.

    Quindi, proprio come farebbe una palla di gomma sotto compressione, l'intera sfera di plasma rimbalza indietro collettivamente, contro la pressione circostante, facendo sì che essa riesploda tornando alla sua forma originale.

    Poiché la sfera non può ancora sopportare di essere compressa così fortemente, esplode di nuovo, e così il ciclo continua, con la sfera che continua a diventare leggermente più grande ogni volta, a causa dell'aumento regolare della quantità di energia che fluisce in essa.

    Questa sfera adesso è ciò che il Dr. Crane chiama un “oscillatore centrale”.

    In questo modello, i principali campi energetici di A1 e A2 nella Sfera Universale, manterranno costanti e regolari le velocità di rotazione rispetto a se stessi, con A1 leggermente più rapido di A2. Questo significa anche che il ciclo di implosione-esplosione della sfera centrale pulserà con un ritmo regolare e immutato, inspirando ed espirando, dentro e fuori. Per questa ragione le tradizioni esoteriche vi fanno riferimento come al “Respiro del Divino” o il “Battito Universale”.

    6.8 – LE OSCILLAZIONI DELLA SFERA SI ARMONIZZANO CON IL “SECONDO”

    Prove evidenti indicano anche il fatto che ogni grande pulsazione del Grande Sole Centrale è in perfetta armonia con l'unità di tempo che chiamiamo il secondo. Questo probabilmente può sembrare assurdo, dapprincipio, ma nel prossimo capitolo vedremo che è esattamente dove ci portano i dati; ed esso riporta anche al passato antico, sia nelle civiltà Sumerica e Maya, come già sapranno i lettori dei nostri volumi precedenti.

    Ricordiamoci anche che il secondo non è il solo intervallo di tempo a cui dobbiamo guardare, poiché quando abbiamo a che fare con le vibrazioni, avremo molte lunghezze d'onda diverse che si muovono tutte insieme, proprio come abbiamo molti toni diversi che risuonano quando pizzichiamo una corda musicale. Il Dr. O. Crane ritiene che ci sia un'altra sfera diversa, “annidata” dentro un oscillatore centrale, per ognuna delle frequenze a pulsazione maggiore che esso produce; perciò egli sente che qualsiasi stella si scoprirà avere una struttura multistrato come una cipolla. Come esempio ipotetico, la sfera esterna potrebbe pulsare una volta al secondo, la successiva sfera interna potrebbe pulsare due volte al secondo, la successiva tre volte al secondo, la successiva cinque, la successiva otto, e così via, secondo la proporzione “phi”. Altre proporzioni come le radici quadrate di 2,3 e 5, così come “e” e Pi Greco, sono fattori altrettanto probabili.

    Quindi, di nuovo, basandoci su questa asserzione, vedremo svariate armoniche di pulsazione che sono molto più piccole o molto più grandi del secondo, ma saranno sempre ad esso correlate ad intervalli esatti.

    6.9 – LA SONOLUMINESCENZA: LA PROVA DELLA TEORIA DELL'OSCILLATORE CENTRALE

    Come abbiamo riferito in Convergence III, è interessante notare qui che un duplicato quasi esatto di questo fenomeno dell' “oscillatore centrale” è stato dimostrato in laboratorio dal fenomeno poco compreso della “Sonoluminescenza”, osservato per la prima volta nel 1934 da H. Frenzel e H. Schultes e sottoposto alla moderna attenzione da D. F. Gaitan nel 1988 e S. Putterman e collaboratori nel 1995. La natura generale di questo esperimento ripete abbastanza da vicino le condizioni della Sfera Universale e dell'oscillatore centrale di plasma luminoso successivamente formato.

    In questo esperimento una fiasca di vetro sferica è riempita d'acqua e fatta vibrare da ogni lato con onde sonore ad alta densità, che sono dirette verso il centro della sfera. Poi, con una sottile cannula di vetro, viene introdotta nell'area centrale una minuscola bolla d'aria. La bolla è in grado di rimanere sospesa nel centro esatto del vaso per via delle pressioni delle onde sonore che si urtano, il che, di per sé, è un fatto interessante delle armoniche. Poi, la bolla inizia a collassare e ad espandersi con ritmo uniforme. Ogni volta che la bolla collassa, essa emette una luce visibile, formando un plasma luminoso e la pulsazione è così rapida che la luce sembra costante.

    Sorprendentemente, Putterman e collaboratori, determinarono che la bolla interna si comprime ogni volta fino a 1/100.000° della sua dimensione originale e vibra con estrema regolarità ogni 100 milionesimi di secondo, emettendo mille miliardi di volte più energia* di quanto qualsiasi singolo atomo avrebbe potuto guadagnare dalle onde sonore. Il Dr. W.A. Steer, più tardi, determinò che una deviazione anche di un solo millimetro nella perfetta forma sferica della fiasca, avrebbe indebolito l'effetto in maniera rilevante. La Figura 6.2 mostra l'attrezzatura sperimentale di base per l'esperimento della Sonoluminescenza. È stato ottenuto dalla pagina web del Dr. W. A. Steer, che oramai non è più disponibile.

    ecc…

    Fonte: http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/TheDivineCosmos.htm , http://www.divinecosmos.com


    #3232
    mysterio
    Partecipante

    Ciao Pyriel. 🙂

    Io non sono propriamente d'accordo con l'analisi che hai fatto.

    Innanzitutto non credo affatto..come tu hai scritto..che tutti coloro che si dichiarano “non credenti”..abbiano rivolto ciecamente la loro attenzione alla data di oggi aspettandosi chissà che cosa.
    Mi sembra prevalesse da parte di chiunque più una certa curiosità accompagnata da scetticismo piuttosto che toni da certezza assoluta.

    Non è questione di coerenza o meno..e secondo me non sono in molti quelli che si sono fatti “proselitare” dall'evento.

    Tu dici anche che bisogna porre al centro della propria esistenza sè stessi..senza seguire i cattivi esempi..ma io ti chiedo..siamo in grado di discernere totalmente tra cosa è buono e cosa non lo è? Tu sai distinguere senza margine di errore cosa è giusto e cosa no? Quali sono le fonti da cui attingere e quali quelle portatrici di menzogna?

    E..di conseguenza..ponendo sè stessi al centro della propria esistenza..non si rischia di diventare “cultisti” di sè stessi e del proprio credo(qualunque esso sia..anche un credo di Amore e di Giustizia) finendo a peccare di egoismo ancor maggiormente rispetto a coloro che si giudicano e si condannano?

    Tu giudichi “creduloni” coloro che hanno dimostrato interessamento alla data del 14 ottobre.
    Tu parli di eliminare dalla mente delle persone le cose inutili.
    Tu affermi che la mancata realizzazione interiore di ognuno di noi è causa dei problemi dell'umanità.
    Tu sostieni che la piaga del mondo odierno sia il relativismo anarchico e ateo.
    Tu consideri giusto il tuo altruismo mentre giudichi “falso” quello degli altri.
    Parli di “malattia interiore” riferito sempre agli altri.

    Tutte affermazioni..sia ben chiaro..anche condivisibili..ma non pensi che..considerandole come certezze senza porsi altre domande..non sia tu quello che può esser maggiormente accusato di egoismo?

    Tu sembri possedere certezze..e per questo ti senti di esprimere giudizi su coloro che hanno una visione diversa dalla tua.

    Io invece non possiedo certezze(nè interiori nè esteriori)..cerco solo di capire..informarmi..conoscere e tentare di comprendere a fondo ogni aspetto della nostra esistenza. Magari incappando in errori e percorrendo strade anche errate..questo è indubbio..ma di certo non posso essere tacciato nè di edonismo..nè di idolatria..nè di individualismo.
    Anzi..se ci pensi bene..proprio tu..con le tue considerazioni “assolute”.. potresti esser considerato in tal modo..non ti pare?

    Sia chiaro..la mia è solo una riflessione. Ciao 🙂


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 124 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.