Il mito del piccone

Home Forum TEOLOGIA Il mito del piccone

Questo argomento contiene 42 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da  AlessioDa 8 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 41 a 43 (di 43 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36903

    AlessioDa
    Partecipante

    [quote1316039980=arteluigi]

    QUOTO
    da lettore di sitchin ho riletto molte sue tesi nei vostri libri e questo è stato il motivo del perchè non comprerò il libro, ovviamente vi fa onore quello che fate per la divulgazione della verità inoltre gli incontri/scontri a teletibur con gli studiosi della chiesa erano davvero interessanti ed arrivavano a molte più persone che sono restie a leggere….

    [/quote1316039980]

    Indubbiamente nel primo volume della trilogia si toccano tematiche affrontate anche da Sitchin – seppur in modo diverso e assolutamente con un'altra metodologia di ricerca -; tuttavia mentre lui cerca di portare prove del contatto avvenuto con civiltà extraterrestri (come mi è sembrato di capire, in quanto ho letto non uno dei libri di Sitchin, perché preferisco affidarmi alle fonti dirette, quelle degli antichi testi sumeri, piuttosto che alle teorie di altri autori) noi cerchiamo, invece, di svelare la costruzione dell'Antico e del Nuovo Testamento – dalla Genesi dell'uomo, dove Dio si sbaglia di albero confondendo l'albero della Vita per quello della Conoscenza, all'Esodo, dove portiamo numerose preve a supporto della teoria che Mosè fosse il faraone Akhenaton e gli Ebrei la popolazione Hyksos, per arrivare a dimostrare la carnalità, e dunque l'inesistenza (o meglio la costruzione), del dio biblico Yahweh, il dio della Chiesa, divinità pluriomicida, da noi identificata con una divinità sumera e di cui sveliamo il padre e la madre.
    Tuttavia tutto questo è solo propedeutico per l'uscita del secondo volume della trilogia, dove arriveremo a dimostrare, INCONFUTABILMENTE (e qui la sicurezza non me la posso proprio negare!) l'inesistenza storica dei personaggi neotestamentari Gesù, Apostoli, Sacra Famiglia, San Paolo, San Filippo e Santo Stefano; per arrivare infine a svelare le nuove news scientifiche sull'universo olografico e sulla meccanica quantistica. Sebbene, ripeto, personalmente non abbia letto i libri di Sitchin, penso che le nostre ricerche si differenzino un po' nei contenuti e nelle tematiche, nonché per la metodologia con la quale li si affronta. 😉

    Un caro saluto
    Alessio


    #36904

    Anonimo

    Ciao Alessio,
    solo per dirti che anche sitchin prendeva dalle fonti dirette oltretutto ha fatto diversi viaggi per avere conferma di tutto quell che trovava scritto sulle fonti. Ancora complimenti per il lavoro fatto da te e tuo padre.


    #36905
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1316110346=AlessandroDa]
    [quote1315948901=pasgal]
    Si ripetono anche negli articoli di Michele Proclamato, ad esempio https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6839
    Non bisogna pensare lettera per lettera ma in modo più globale.
    https://www.altrogiornale.org/_/tagcloud/tagcloud.php?michele_proclamato
    [/quote1315948901]

    pasqal ma queste informazioni criptate le culture e religioni antiche da chi le avevano apprese?da civilta terrestri prediluviane oppure dagli extraterrestri?se ci affidiamo agli ooparts dobbiamo credere a molte civilta terrestri in vari periodi della terra anche di centinaia d milioni di anni fa e non all'origine dell'homo sapiens da parte del dio enki con una mutazione genetica
    [/quote1316110346]
    direi che forse non dovremmo separare “cviltà prediluviane” dagli “extraterrestri”
    Sembra che siano conoscenze derivanti da una cultura molto evoluta esistente prima del diluvio, ai tempi di Atlantide e forse molto prima, che era in contatto con intelligenze, molto probabilmente, in grado di viaggiare nello spazio

    https://www.altrogiornale.org/_/tagcloud/tagcloud.php?munck


Stai vedendo 3 articoli - dal 41 a 43 (di 43 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.