Il mondo cambiera?

Home Forum PIANETA TERRA Il mondo cambiera?

Questo argomento contiene 83 risposte, ha 20 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Pyriel 10 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 84 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80248
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1237684401=Quantico]
    [quote1237677073=zero]
    [color=#ff0000]bravo. i cambiamenti ci sono sempre stati e sempre ci saranno e in mezzo a questi cambiamenti ci sono sempre state delle tappe dolorose.[/color]
    [color=#ff0000]in tutti i casi l'uomo resta sempre il protagonista , poichè è l'uomo che ha il potere sulla terra fino a prova contraria.
    siamo i padroni assoluti di un pianeta di nome terra : sta a noi saperlo gestire nella maniera corretta, e fino a che la maniera non è corretta, bisognerà sempre ricominciare daccapo.[/color]

    [/quote1237677073]

    Caro zero
    l'uomo purtroppo crede di avere la supremazia su tutto e tutti
    però questa è una stupida illusione che lo porta ogni volta al limite della sua autodistruzione, tante volte questo limite è stato superato con le conseguenze che tutti conosciamo.

    L'uomo resta un ospite di questo pianeta, un ospite che non sà essere grato con chi gli dà soppravvivenza e protezione, ma al contrario nè sfrutta e spreme risorse per le sue vane e pretenziose convinzioni di supremazia.

    Siamo come la fenice, muoriamo nel fuoco del nostro egoismo e rinasciamo dalle ceneri della speranza, ma se non cambiamo rotta quello che ci aspetterà sarà sempre il fuoco.

    [/quote1237684401]
    ahò ecchè ti sei maggnatoooooooo 😉 😀


    #80255

    Pyriel
    Bloccato

    ….

    [quote1237687773=Omega]
    [quote1237682220=Pyriel]
    Equilibrio? Quale equilibrio cara Renèe? Quello di questi ultimi 12 mila anni? I demoni, vostri creatori e padroni hanno diviso questa vita in maschio e femmina, conoscendo benissimo il metodo “Dividi et impera”, per questo siete tutti infelici ed il mondo non durerà per sempre.
    [/quote1237682220]
    E' vero. “Non esiste” il “maschio” e la “femmina” nel “mondo Spirituale”, nel Cosmo, ma soltanto l'Essere integro e totalmente libero, l'Unità.

    Chi rifiuta 'lo Spirito', dunque, è destinato alla Schiavitù.
    [/quote1237687773]

    Meno male, parole sante.


    #80256

    lila
    Partecipante

    Oggi tutti i tg hanno parlato della festa che si tiene in messico presso la piramide maya di Kukulcan Al crepuscolo dell'Equinozio di Primavera, quando il Sole tramonta quasi esattamente ad ovest, i visitatori che osservano questa rovina maya, possono ammirare un fenomeno che la rende ancor più impressionante e affascinante.Quando da un lato del muro della scalinata, sulla facciata settentrionale, il Sole scende verso l'orizzonte piatto, i suoi raggi obliqui disegnano un motivo a denti di sega di luce e d'ombra. 7 triangoli di luce appaiono in sequenza, discendendo lentamente la balaustra del corpo del serpente dalla cima della piramide sino alle fauci spalancate della testa del rettile.

    Per un istante, quando il Sole raggiunge l'angolo giusto, l'intero serpente è dipinto di luce, cosicché il suo corpo di pietra sembra presentare i disegni a rombi tipici della livrea di un crotalo.

    Poi, quando il Sole è sceso ancor più, l'ombra della notte sale dal terreno ed i triangoli di luce si spengono uno ad uno, cominciando dalla testa del serpente e progredendo gradualmente sino alla coda. Infine, l'ultimo triangolo alla sommità della piramide svanisce, e l'intera struttura viene inghiottita dalle tenebre.

    A vedere lo spettacolo c'erano 80.000 persone pari agli abitanti della mia città.
    Erano turisti per caso oppure c'è qualcosa che veramente sta cambiando nella coscienza globale?
    Lo vedo come un segnale positivo.


    #80257
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ognuno ha la sua opinione
    i fatti parlano e parleranno, posso solo dire questo ormai
    anche io guardo e voglio vedere i fatti chiaramente..
    questo per me è un altro segno

    La crisi è piena di buone notizie. Una tra le migliori è la fine dei giornali. Il 30/40% della pubblicità li ha abbandonati da inizio anno. I lettori sono sempre più rari. I dati ufficiosi stimano tra il 10 e il 20% in meno le copie vendute nell'ultimo anno per molte testate. Rimane la carità del Governo e molti editori sono con il cappello in mano nelle sale d'aspetto a Palazzo Chigi. Per vivere grazie alle nostre tasse.
    La discesa dei titoli dei gruppi editoriali è da infarto per chi li possiede. Nei primi due mesi e mezzo del 2009 Rizzoli Corriere della Sera ha perso il 43%, Mondadori il 33% e il Gruppo L'Espresso il 42%. In soli due mesi e mezzo! Indovinate quanto possono perdere in 12 mesi. Se si confrontano i valori minimi e massimi delle azioni nel 2008/2009 si può arrivare a prefissi telefonici. Il valore del Gruppo L'Espresso è sceso da 3,026 euro a 0,599, quello di RCS da 2,980 a 0,499, Mondadori da 5,790 a 2,305.
    Entro il 2009 molti giornali ci lasceranno per sempre. Il problema occupazionale esploderà per i professionisti della balla stampata. ..
    http://www.beppegrillo.it/


    #80258
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Lila che bella notizia… :yesss:
    anch'io sono propensa a credere che c'è qualcosa che è più forte, più elettrizzante,più a cambiare davvero la coscienza… se no come si spiega il numero di visitatori di questa festa….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #80259
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    guardate che sta cosa del 2012 ha preso grandi e piccoli, molta gente anche che non sa cosa sia internet, sentono parlare di questo cambiamento e, a mio parere, dato che sentono qualcosa di particolare in corso e che può o deve avvenire, si sentono attirati e si informano…com'è successo anche a me e non basta spiegarlo con la debolezza umana che cerca di aggrapparsi e bla bla bla…questi sono discorsi per me di chi pensa di essere o si sente superiore..

    mia madre diverse volte mi ha detto che nel suo negozio i clienti uomini o donne di varie età hanno tirato fuori sto discorso senza che lei dicesse nulla..e cercavano informazioni, cosi lei ha segnalato AG sotto mio consiglio 😀

    THE GOD CODE
    [youtube=425,360]m=1650365,t=1,mt=video,searchID=,primarycolor=,secondarycolor=
    qua Braden dice che negli ultimi 5 anni per il suo lavoro è stato in giro per il mondo, fino nell'Antartico e le popolazioni indigene gli confermano che sentono di essere in un momento particolare in cui deve accadere qualcosa di molto importante a livello planetario..


    #80260
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    che brava mamma che hai…. !lol


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #80261

    lila
    Partecipante

    Un altro passo avanti

    ROMA – C'é sempre meno lavoro per i boia della maggior parte del mondo, ma ancora troppo, concentrato in un piccola parte di esso. Se due terzi dei Paesi del pianeta hanno abolito la pena di morte e solo 25 di 59 di quelli che ancora la mantengono hanno eseguito condanne capitali nel 2008, é vero che il 93% di tutte le esecuzioni è avvenuto in cinque paesi: Cina, Iran, Arabia Saudita, Pakistan ed Usa. E' una fotografia più luminosa del passato quella scattata da Amnesty International nel rapporto sulla stato della pena di morte del 2008 che mette in luce una tendenza generale positiva, oscurata comunque dal fatto che ogni giorno sono state giustiziate una media di sette persone, per un totale di 2390 messe a morte in 25 paesi. Per contrasto al continente asiatico – che concentra il record di esecuzioni con la Cina che da sola ha messo a morte più persone che il resto del mondo nel suo complesso (1718 su 2390) – spicca l'Europa dove è rimasta solo la Bielorussia a ricorrere ancora alla pena di morte. “La buona notizia è che le esecuzioni hanno luogo in un piccolo numero di paesi.

    Questo dimostra che stiamo facendo passi avanti verso un mondo libero dalla pena di morte. La brutta notizia, invece, è che centinaia di persone continuano a essere condannate a morte nei paesi che ancora non hanno formalmente abolito la pena capitale”, ha dichiarato Irene Khan, segretaria generale di Amnesty International in occasione della diffusione del Rapporto. Dopo l'Asia, dove 11 paesi continuano a ricorrere alla pena di morte (Afghanistan, Bangladesh, Cina, Corea del Nord, Giappone, Indonesia, Malaysia, Mongolia, Pakistan, Singapore e Vietnam) il secondo maggior numero di esecuzioni, 508, è stato registrato in Africa del Nord e Medio Oriente. In Iran sono state messe a morte almeno 346 persone, tra cui otto minorenni al momento del reato, con metodi che comprendono l'impiccagione e la lapidazione. In Arabia Saudita, le esecuzioni sono state almeno 102, solitamente tramite decapitazione pubblica seguita, in alcuni casi, dalla crocifissione. Nel continente americano solo gli Stati Uniti d'America hanno continuato a ricorrere con regolarità alla pena di morte, con 37 esecuzioni portate a termine lo scorso anno, la maggior parte delle quali in Texas. Il rilascio di quattro uomini dai bracci della morte ha fatto salire a oltre 120 il numero dei condannati alla pena capitale tornati in libertà dal 1975 perché riconosciuti innocenti.

    L'unico altro stato in cui sono state eseguite condanne a morte è stato Saint Christopher e Nevis, il primo dell'area caraibica ad aver ripreso le esecuzioni dal 2003. Nell'Africa sub-sahariana, secondo dati ufficiali, sono state eseguite solo due esecuzioni, ma le condanne a morte sono state almeno 362. Quest'area ha registrato un passo indietro, con la reintroduzione della pena di morte in Liberia per i reati di rapina, terrorismo e dirottamento. “La pena capitale non è solo un atto ma un processo, consentito dalla legge, di terrore fisico e psicologico che culmina con un omicidio commesso dallo stato. A tutto questo deve essere posta fine”, ha sottolineato Khan.
    e vai !lol
    http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_928664574.html


    #80262

    Detective
    Partecipante

    Pianeta Terra una madre da salvare – Giuliano Falciani – 1 di 2

    [link=hyperlink url] [youtube=425,344]6aSvl2YPtXw [/link]

    Pianeta Terra una madre da salvare – Giuliano Falciani – 2 di 2

    [link=hyperlink url] [youtube=425,344]-GN8jSEcjQo [/link]


    #80263
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Tavola periodica degli elementi, una rivoluzione
    Un gruppo di ricercatori ha scoperto la possibilità di creare atomi dalla struttura ibrida
    http://www.techup.it/news/tavola_periodica_degli_elementi_rivoluzione-03123

    http://www.rexresearch.com/castleman/castleman.htm


Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 84 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.