il Vaticano dice SI agli OGM

Home Forum PIANETA TERRA il Vaticano dice SI agli OGM

Questo argomento contiene 25 risposte, ha 14 partecipanti, ed è stato aggiornato da NEGUE72 NEGUE72 9 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 21 a 26 (di 26 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #87185

    UFOTAV
    Partecipante

    La carne fa male. Il latte, anche quello fresco, si conserva a lungo, ma in questo modo vengono uccisi i microorganismi che favoriscono la digestione. Cosa mangeremo? Il mondo è sempre più tecnologico, ma smpre meno digeribile.


    #87186

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1267877114=UFOTAV]
    La carne fa male.
    [/quote1267877114]

    Fa malissimo e un'infinità di danni e morti tra animali e umani.

    [quote] Il latte, anche quello fresco, si conserva a lungo, ma in questo modo vengono uccisi i microorganismi che favoriscono la digestione.[/quote]

    Latte e latticini fanno male tutti, freschi o meno che siano, qua uno dei tanti articoli che lo testimoniano. (ho aperto anche un topic) http://www.disinformazione.it/pericoli_latte.htm

    [quote]Cosa mangeremo? Il mondo è sempre più tecnologico, ma smpre meno digeribile.[/quote]

    Abbiamo l'imbarazzo della scelta nel “mondo” vegetale tra frutta, verdura, legumi, cereali e frutta secca. Tutto digeribile e sano, ovviamente non OGM.


    #87187
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Non OGM? Ancora per poco… e poi a chi ci rivolgeremo? Agli alieni? Al padre eterno?
    Anche grazie alle letture su questo sito, sono diventato vegetariano da quasi 1 anno… Ma la via per il cibo “salutare” è già in salita… e ora ci si mettono pure loro con gli OGM… :aaaa:


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #87188

    vera selvatica
    Partecipante

    FIRMA LA PETIZIONE

    Forse possiamo farci sentire? vi giro questa che ricevo…

    Cari amici,

    La Commissione Europea ha appena autorizzato la coltivazione di raccolti geneticamente modificati, mettendo i profitti della lobby degli OGM al di sopra delle preoccupazioni per la salute della pubblica opinione. Clicca in basso e aiutaci a sottoscrivere una petizione con un milione di cittadini che chiedono una ricerca indipendente ed una forte regolamentazione in materia di alimenti OGM:

    Firma la petizione!

    La Commissione Europea ha appena approvato la coltivazione di raccolti OGM nell'Unione Europea per la prima volta in 12 anni!

    Crollando di fronte alla lobby degli OGM, la commissione ha ignorato il 60% di Europei che sentono di dover valutare i fatti prima di coltivare alimenti che possono costituire una minaccia per la nostra salute e l'ambiente.

    Una nuova iniziativa permette ad un milione di cittadini europei di presentare richieste ufficiali e legali alla Commissione Europea. Leviamo un milione di voci per la messa al bando di alimenti OGM fino a quando non sarà completata la ricerca; saranno consegnate al Presidente della Commissione Europea Barroso. Firma la petizione ed inoltra questa e-mail ad amici e familiari:

    http://www.avaaz.org/it/eu_health_and_biodiversity/?vl

    I gruppi di consumatori, della salute pubblica, ambientalisti e coltivatori per lungo tempo hanno manifestato contro uno sparuto gruppo di compagnie internazionali favorevoli agli OGM che hanno una significativa influenza sull'agricoltura europea. Le preoccupazioni sulla coltivazione di OGM includono: contaminazione di raccolti organici e dell'ambiente; il loro impatto sul clima per l'eccessivo uso di pesticidi richiesto; la distriuzione della biodiversità e dell'agricoltura locale; e gli effetti degli alimenti OGM sulla salute pubblica.

    La decisione dell'Unione Europea di autorizzare la coltivazione della patata della BASF e del mais della Monsanto ha trovato la dura opposizione del ministero dell'agricoltura italiano, che ha dichiarato di volere “difendere e slavaguardare l'agricoltura tradizionale e la salute dei cittadini”.

    Non c'è ancora consenso sugli effetti a lungo termine dei raccolti OGM. Ed è l'industria OGM, che ricerca i profitti non il bene pubblico, che sta finanziando la scienza e guidando l'ambiente regolatore. Ecco perché i cittadini europei stanno richiedendo una ricerca più indipendente, esperimenti e precauzione prima che i raccolti vengano permessi nella nostra terra.

    Adesso, l'”Iniziativa dei Cittadini Europei” dà l'opportunità ad un milione di cittadini europei di presentare proposte politiche alla Commissione Europea e ci offre una possibilità unica di scardinare l'influenza delle lobby.

    Leviamo un milione di voci per porre una moratoria all'introduzione dei raccolti OGM in Europa e creare un ente scientifico etico ed independente per condurre la ricerca e determinare una forte regolamentazione dei raccolti OGM. Firma la petizione adesso e poi inoltrala ampiamente:

    http://www.avaaz.org/it/eu_health_and_biodiversity/?vl

    Con determinazione,

    Alice, Benjamin, Ricken, Luis, Graziela e l'intero team Avaaz.

    Ulteriori informazioni:

    Rapporto Eurobarometro 2008 sull' “attitudine dei cittadini europei verso l'ambiente” (inglese), pagina 66:
    http://bit.ly/aMkeVJ

    L'Europa dice sì alle “superpatate”, Il Tempo:
    http://iltempo.ilsole24ore.com/interni_esteri/2010/03/03/1133194-europa_dice_alle_superpatate.shtml

    OGM: Tutta l'Italia (o quasi) contro la patata transgenica, ASCA:
    http://bit.ly/bbJUyA

    Basf senza freni, altri due Ogm entro il 2010, Terra:
    http://www.terranews.it/news/2010/03/basf-senza-freni-altri-due-ogm-entro-il-2010

    Greenpeace e il rapporto Isaaa: «Il miracolo Ogm è finito in un ruzzolone», Greenreport :
    http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=3633&cat=Consumi

    ————–

    CHI SIAMO
    Avaaz.org è un'organizzazione non-profit e indipendente, che lavora con campagne di sensibilizzazione in modo che le opinioni e i valori dei popoli del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali. (Avaaz significa “voce” in molte lingue.) Avaaz non riceve fondi da governi o aziende ed è composta da un team internazionale di persone sparse tra Londra, Rio de Janeiro, New York, Parigi, Washington e Ginevra. +1 888 922 8229

    Clicca qui per avere maggiori informazioni sulle nostre campagne.
    http://www.avaaz.org/it.

    Non dimenticare di andare a vedere le nostre pagine: Facebook, Myspace e Bebo.

    http://www.avaaz.org/it/report_back_2/

    ciao :bay:


    #87189
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1268850712=vera selvatica]
    FIRMA LA PETIZIONE

    Forse possiamo farci sentire? vi giro questa che ricevo…

    ciao :bay:
    [/quote1268850712]

    Ciao Vera anche a me è arrivata questa mail e l'ho firmata con piacere, speriamo che noi, il popolo di rete si possa fare davvero qualcosa…
    intanto vi giro una buona notizia delle mie parti…

    L’agroalimentare biologico della Val di Cornia arriva a Livorno

    I prodotti agroalimentari biologici della Val di Cornia arrivano a Livorno grazie all’iniziativa promossa da un gruppo di aziende agricole, che sabato 13 marzo presenteranno i loro prodotti ai consumatori livornesi. L’appuntamento è alle ore 16, all’ex cinema Aurora (viale Ippolito Nievo).

    L’iniziativa – presentata a Palazzo Granducale dall’ assessore provinciale all’agricoltura Paolo Pacini, insieme all’assessore alle attività produttive del Comune di Suvereto Giorgio Margotti – ha ricevuto il convinto sostegno della Provincia e dei Comuni di Livorno e Suvereto.

    “Valorizzare le produzioni biologiche – ha detto Pacini – significa sostenere chi coltiva senza fare uso di sostanze chimiche e pesticidi, a favore, quindi, della salute dei consumatori e dell’ambiente. Dopo la decisione dell’Unione Europea di consentire la coltivazione e la commercializzazione della patata Ogm – ha aggiunto – è ancora più importante favorire le produzioni che costituiscono l’identità di un territorio”.

    I produttori della Val di Cornia presenteranno oltre 40 varietà di ortaggi freschi, olio extra vergine di oliva, miele, propoli e pappa reale, vino, farro, grano e legumi in grani e pastificati, piante officinali e rimedi vegetali.

    “L’incontro – hanno sottolineato gli organizzatori – è rivolto a tutti coloro che sono interessati a conoscere le aziende e ad acquistare, nelle diverse forme, i prodotti nostrani e di qualità. Instaurando un rapporto più diretto con il produttore si accorcia ulteriormente la filiera e la commercializzazione può avvenire tramite vendita diretta in azienda, oppure attraverso i GAS (gruppi di acquisto solidali) e le botteghe bio…….
    http://www.provincia.livorno.it/new/modules.php?name=News&file=print&sid=2039


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #87190
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Mi sembra giusto postare questo articolo e video qui:
    [code][/code]

    Cibo s.p.a.

    Cibo s.p.a. è un documentario che descrive la trasformazione radicale dell'industria alimentare avvenuta negli USA negli ultimi decenni. Vedere da vicino ciò che è successo in America è sicuramente importante per capire quello che rischiamo di veder succedere anche da noi molto presto.

    Nonostante il consumatore venga illuso di avere a disposizione una grande varietà di marche e prodotti diversi, in realtà questi fanno tutti capo ad un numero molto ristretto di super-aziende alimentari, che poi li immettono sul mercato con nomi e sotto marche diversi. Ancora più inquietante è il fatto che, indipendentemente dal produttore, uno degli ingredienti principali rimanga il granoturco, nelle sue forme più disparate.

    La sua estrema economicità, ottenuta in modo artificiale grazie a pesanti incentivi pubblici, ha portato ad utilizzarlo anche come mangime per i bovini, al posto dell'erba che dovrebbe essere il loro nutrimento ideale.

    Gli allevamenti di bestiame hanno raggiunto dimensioni enormi ed i mattatoi sono diventati catene di montaggio ad altissima efficienza, dove gli animali al massacro sono trattati poco peggio degli stessi dipendenti, che vengono usati come “macchine umane”.

    Tale ciclo lavorativo porta con se altre deleterie conseguenze quale un altissimo rischio di infezioni e contaminazioni dei prodotti, che devono quindi essere sottoposti a fasi di lavorazione che includono una forte sterilizzazione.

    Non manca infine il capitolo dedicato alla tristemente famosa Monsanto, che a seguito della recente possibilità di brevettare forme di vita (vegetali o animali) sta cambiando radicalmente il settore agricolo, e impedisce di fatto agli agricoltori di svolgere il loro lavoro con le metodologie che da sempre hanno caratterizzato la loro attività.

    Se si preferisce, è possibile scaricare la versione ad alta qualità del film.
    [code][/code]

    http://ilporticodipinto.it/content/cibo-spa


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 6 articoli - dal 21 a 26 (di 26 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.