IN DIRETTA DA WALL STREET

Home Forum PIANETA TERRA IN DIRETTA DA WALL STREET

Questo argomento contiene 62 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da NEGUE72 NEGUE72 11 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 63 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #75466
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Siamo apposto!
    Se lo dice lui!
    :hehe:

    BERLUSCONI, DIFENDEREMO RISPARMIATORI E BANCHE

    ROMA – Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi interviene per tranquillizzare i risparmiatori: le banche italiane saranno difese e con loro i depositi dei cittadini. Subito dopo ministero dell'Economia e Banca d'Italia hanno annunciato di essere pronti ad intervenire per mettere in atto le indicazioni venute dal presidente del Consiglio.

    L'intervento di Berlusconi e' arrivato dopo che in borsa si era abbattuta una nuova tempesta su Unicredit con voci di scalata da parte della spagnola Santander e di dimissioni, smentite, dell'amministratore delegato Alessandro Profumo. E sotto pressione c'era anche l'altro colosso del credito italiano, Intesa SanPaolo. ''Non consentiro' attacchi speculativi alle nostre banche.

    E non accettero' che i cittadini italiani perdano neanche un euro dei loro depositi'', ha detto il presidente del Consiglio che sara' sabato a Parigi per il vertice del G4 (Italia, Spagna, Francia e Germania) per mettere a punto un'azione comune per contrastare gli effetti della crisi dei mutui sulle banche e sul sistema finanziario europeo.

    ''Le nostre imprese sono sane e chi ha titoli di borsa deve tenerli nel cassetto senza farsi prendere dal panico e attendere che la borsa le rivaluti'', perche' – ha detto – ''il sistema Italia non ha speso piu' di quanto potesse, siamo un popolo di risparmiatori e le banche hanno gestito oculatamente i prestiti concedendoli a persone capaci di restituirli''.

    Insomma: ''Non crediamo si debbano avere patemi e non crediamo che attraverso la speculazione si debbano andare ad intaccare gli interessi del nostro sistema bancario e dei nostri risparmiatori''. Da parte sua il ministero dell'Economia, che sta seguendo l'evolversi della crisi anche attraverso ripetute riunioni del Comitato per la stabilita' finanziaria negli ultimi giorni ha spiegato che ''le tensioni che si sono verificate sul mercato borsistico italiano in questi ultimi giorni prendono le mosse dalla crisi del mercato immobiliare negli Stati Uniti, che ha di recente contagiato anche istituzioni finanziarie europee''.

    Ma il ministero guidato da Giulio Tremonti ha ribadito che ''queste tensioni sono del tutto ingiustificate alla luce della solidita' patrimoniale e della soddisfacente situazione di liquidita' di tutte le principali banche italiane, come anche testimoniato dagli indicatori di solvibilita' elaborati dal mercato e da esso continuamente aggiornati''. Insomma allo stato attuale non ci sono indicazioni reali di rischi per le nostre banche e per i depositi dei risparmiatori. In ogni caso su indicazione dello stesso premier via XX Settembre e Banca d'Italia sono pronte a intervenire a difesa delle stesse banche ma anche dei risparmiatori: ''Al fine di proteggere il mercato italiano da attacchi di natura speculativa che trovano alimento dal perdurante clima di incertezza del sistema finanziario internazionale, – spiega la nota – il Ministro dell'Economia e delle Finanze, d'intesa con il Governatore della Banca d'Italia si impegna ad adottare le misure necessarie per garantire la stabilita' del sistema bancario ed a difendere i risparmiatori'' e questo appunto ''secondo le indicazioni del Presidente del Consiglio''. Dall'opposizione critico Pierluigi Bersani: ''Penso che le preoccupazioni dei risparmiatori meritino una risposta un po' piu' consistente delle rassicurazioni verbali''.

    Fonte: http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_785462091.html

    Ma l'effetto domino non si fermerà qua. La previsione del nostradamus Zagami si sta avverando:
    a) l'economia USA andrà in collasso a settembre
    b) l'economia EU gli andrà dietro 3 mesi dopo
    c) le perdite saranno scaricate sui piccoli azionisti e le piccole banche facendole fallire
    d) l'improvvisa recessione economica porterà USA e EU alla guerra civile

    Scoppieranno consecutivamente tre bolle finanziari nei seguenti settori:
    a) investimenti immobiliari
    b) investimenti sui derivati
    c) investimenti sui prodotti (petrolio, oro, cereali)

    Riguardo ai derivati finanziari, in questo momento il rapporto tra denaro circolante (e già ce n'è tanto a causa del signoraggio bancario) e le lettere di credito è 1:10. Un monte di carta che non varrà più nulla, facendo crollare le quotazioni in borsa delle aziende, la loro capacità di chiedere ed ottenere prestiti, il loro fallimento ed la conseguente perdita di posti di lavoro. Aziende gigantesche come Ford, General Motor, Crysler sono già sull'orlo della bancarotta.

    Fonte: http://kchannel.splinder.com/post/18413096/L%27effetto+domino%2C+che+porter%C3%A0

    Che bel Natale che avremo!


    #75468

    ezechiele
    Partecipante

    BERLUSCONI, DIFENDEREMO RISPARMIATORI E BANCHE

    C'ERA SCRITTO PURE SU REPUBBLICA! hahaha (non ho dimenticato il caps lock, sono proprio molesto, ho fatto BALDORIAAAAAA 🙂 )


    #75469
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    io inizialmenteho sentito questo

    Non permetteremo attacchi alle nostre banche“: dopo l'intervento del premier Silvio Berlusconi ..

    http://blog.panorama.it/economia/2008/10/01/unicredit-pericolo-scalata-e-interviene-la-consob/


    #75470

    paolo-r
    Partecipante

    Ma cosa pensate di questa cosa??:

    A chilling report circulating in the Kremlin today states that the US Secretary of the Treasury has informed the China Development Bank that the US has shipped $800 Billion of a new currency called the Amero, which is to be based upon the merging of the economies of The United States, Mexico and Canada into what is termed as The North American Union.


    #75471
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    che sembra sia proprio vero, come diceva Icke, fare la nuova moneta Amero e stracciare la vecchia costituzione

    [youtube=425,344]6hiPrsc9g98


    #75472

    iniziato
    Partecipante

    semmai avrebbero dovuto chiamarla NordAmero…


    #75473

    paolo-r
    Partecipante

    ritornare alla vecchia costituzione…ma questa è in sintesi NESARA….


    #75474

    paolo-r
    Partecipante

    certo è che stanno arrivando un sacco di notizie..peccato che non si abbiano conferme di nessun genere


    #75475
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    no

    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=929
    Bush dimostra ancora una volta di essere chiaramente ostaggio della destra, oltre che della sua intelligenza molto particolare. Al suggerimento di un collaboratore che il rinnovo dal Patriot Act possa risultare impopolare, Bush risponde:

    “I don’t give a goddamn, I’m the President and the Commander-in-Chief. Do it my way.”

    [Traduciamo con l'equivalente parlato, non letterale]

    “Non me ne fotte un cazzo, io sono il Presidente e il Comandante in Capo. Qui si fa come dico io”.

    “Mr. President,” one aide in the meeting said. “There is a valid case that the provisions in this law undermine the Constitution.”

    Signor Presidente” ha detto un assistente “Ci sono buoni motivi per sostenere che i provvedimenti della nuova legge vadano contro la Costituzione.

    “Stop throwing the Constitution in my face,” Bush screamed back. “It’s just a goddamned piece of paper!”

    “Piantatela di sbattermi sotto il naso la Costituzione” ha urlato Bush in risposta. “E' solo un maledetto pezzo di carta!”

    [youtube=425,344]pt68HHu4IL0


    #75476

    deg
    Partecipante

    [quote1222950062=paolo-r]
    Ma cosa pensate di questa cosa??:

    A chilling report circulating in the Kremlin today states that the US Secretary of the Treasury has informed the China Development Bank that the US has shipped $800 Billion of a new currency called the Amero, which is to be based upon the merging of the economies of The United States, Mexico and Canada into what is termed as The North American Union.
    [/quote1222950062]

    Provo a tradurre:
    Un rapporto raccapricciante che circola oggi in Cremlino dichiara che il Segretario del Tesoro americano ha informato la Banca dello Sviluppo della Cina che gli Stati Uniti hanno inviato $800 Miliardi di una valuta nuova chiamata l'Amero che sarà basata sulla fusione delle economie di Stati Uniti, Messico e Canada in quello che è chiamato come L'Unione nordamericana.


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 63 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.