In punta di piedi

Home Forum SALUTE In punta di piedi

Questo argomento contiene 98 risposte, ha 15 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mezzigrafici 6 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 91 a 99 (di 99 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #61628

    mezzigrafici
    Partecipante

    Questa è una pubblicità di queste scarpe. Del marketing si può dire ogni cosa, positiva o negativa. Cavalca ogni particolare della mente umana, la paura, i desideri, le certezze. la stupidità, sopratutto quella, ma anche ogni tanto, le cose intelligenti.

    Dal video “nettamente pubblicitario” è necessario togliere l'imbecillità. Ma rimango sorpreso di vedere che nella maggior parte delle prestazioni, senza dirlo, non si appoggiano i talloni.

    Immagino che si tratta di una strategia per vendere le scarpe. Tu fai come il video riscontri miglioramenti e compri le scarpe. In ogni caso la tecnica è sempre quella di tenere i talloni in aria.

    Gustavo


    #61629
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Il significato di Core

    Nel corpo umano il complesso coxo-lombo-pelvico è la fascia centrale del corpo che contribuisce notevolmente a consentirci di rimanere stabili e che oltretutto, permette la nostra reattività.

    I muscoli qua inseriti vengono comunemente chiamati e catalogati come “muscoli stabilizzatori”. Ancora più nello specifico però, il rinforzo di questa fascia prende il nome di “core”. Noto ed osservo con gioia come quest’ultimo aspetto allenante in questa particolare zona, stia prendendo sempre più piede oltre che nel fitness anche negli ambienti sportivi agonistici.
    http://blog.swimmershop.it/2012/06/core-la-sua-definizione-e-importanza-di-federico-fragale/


    #61630
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1384182045=mezzigrafici]

    Dal video “nettamente pubblicitario” è necessario togliere l'imbecillità. Ma rimango sorpreso di vedere che nella maggior parte delle prestazioni, senza dirlo, non si appoggiano i talloni.

    In ogni caso la tecnica è sempre quella di tenere i talloni in aria.

    Gustavo
    [/quote1384182045]
    effettivamente è così…ma hai visto quanto tempo ci vuole per infilare queste scarpe…sembra un'impresa di una precisione assoluta.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61631

    mezzigrafici
    Partecipante

    [/quote1384182045]
    effettivamente è così…ma hai visto quanto tempo ci vuole per infilare queste scarpe…sembra un'impresa di una precisione assoluta.
    [/quote1384197014]

    Scusami il modo principesco di esprimermi che mi contraddistingue…. mi sembrano una cagata allucinante.

    Dal mio punto di vista esiste un solo tipo di scarpe adatte all'essere umano, si chiamano “Crocs” Tutto il resto sono solo errori.

    Queste scarpe meravigliose, come dicono loro, quando si bagnano rimangono bagnate e tu triboli. Le Crocs anche mettendole sott'acqua dopo un ora sono di nuovo asciutte.

    Io le uso da 13 anni e non ho mai trovato di meglio.

    Ho un progetto che aspetta. Voglio farle fabbricare con lo stesso componente che utilizzano per le gomme termiche. Mi sono già informato e si possono fare. In questo modo ogni volta che il piede si appoggia per terra le scarpe producono calore. Non 50° ovviamente, ma si 10° e questa temperatura, sommata a quella del piede fanno la temperature ideale anche per stare a 15° sotto zero.

    Gustavo


    #61632

    mezzigrafici
    Partecipante

    Questa cosa, non so come chiamarla, sta divampando come un incendio: mi chiamano tutti i giorni per farmi domande, per il momento quello che mi hanno detto che sistema è:
    Stitichezza
    insonnia
    problemi di depressione
    irritabilità
    Lombalgia
    dolore all'osso sacro
    problemi digestivi
    cervicale
    stanchezza cronica
    freddo alle gambe
    Potenzia la regressione della miopia (indirettamente).

    Non so se mi sfugge qualcuna

    Gustavo


    #61633

    mezzigrafici
    Partecipante

    Con il riscontro con le persone arrivano da parte dei dottori (in questo caso uno specialista in autopsie legali) il perché di quello che nella pratica succede a tutti quelli che hanno cominciato a camminare in punta di piedi.

    Guardate le illustrazione prese dei libri di medicina.

    I gemelli durante la contrazione creano un movimento che attraverso le camere ventricolare con valvole con chiusura e apertura in un solo senso pompano il sangue direttamente verso il cuore.

    Per questo motivo vengono chiamati “il secondo cuore”.

    Mi sembra che adesso le cose sembrano tanto più chiare.

    La risposta del marketing? Hanno creato dei gambaletti stringenti che mantengono stretti i polpacci per dare più energia agli sportivi durante gli allenamenti…

    Gustavo


    #61634

    mezzigrafici
    Partecipante

    I piloti di caccia bombardieri? Hanno pantaloni speciali che durante le manovre che li mandano oltre la forza di gravità 4 G stringono le gambe per far si che il sangue invece di abbandonare la parte superiore del corpo per andare negli arti torni verso il cervello per evitare la cecità temporanea per mancanza di sangue nel cervello.

    Le cose si sanno, ma nessuno le dice.

    Gustavo


    #61635

    mezzigrafici
    Partecipante

    Le ultime prove sono queste. Sulle punte si può camminare senza problemi scalzi sull'erba ghiacciata, sul fango e sul cemento a temperatura esterna 4 gradi.
    I piedi reggono benissimo, anche dopo due ore nessun segno di raffreddamento. La sensazione di pistare fango è molto piacevole.
    Da evitare le strade di ghiaia perché danno fastidio sulla pelle (ma il corpo si riscalda molto di più).

    Dopo 3 mesi i di camminare sulle punte i diti dei piedi si rinforzano e sembrano più compatti, nessun segno di usura.

    Gustavo


    #61636

    mezzigrafici
    Partecipante

    Ciao a tutti

    Ho smesso di appoggiare i talloni per terra un anno fa e questi sono i risultati miei e delle persone che hanno
    cominciato insieme a me.

    Camminare senza appoggiare i talloni è un autoregolatore del peso, più pesi, più si attiva la circolazione e il metabolismo; meno pesi e più si rallentano entrambi. Risultato? Peso ottimale sempre.

    In più si tratta di un modo efficace di eliminare alla radice tutti i problemi di mal di schiena che esistono: lombalgia, sciatica, dolore all’osso sacro, dolori lombari e cervicali, contratture dei trapezi e dei lombari.
    Tutti questi problemi si risolvono in pochi giorni cambiando modo di appoggiare i piedi per terra mentre si cammina. Appoggi sempre “prima la punta” e poi il resto del piede. La cosa migliore è appoggiare solo l’avampiede.

    La schiena smette di far male al secondo giorno e la postura, che diventa quella di uno spartano si raggiunge in 6 mesi, semplicemente camminando in modo diverso.

    Dopo un anno senza appoggiare i talloni per terra, i risultati sono questi.

    Camminando in questo modo si eliminano:
    Lombalgia
    Stitichezza
    Cellulite
    Obesità
    Problemi circolatori
    Problemi alle articolazioni
    Problemi digestivi
    Stanchezza
    Irritabilità
    Insonnia

    Vivendo in questo modo:
    Si triplica la forza, si moltiplica la resistenza e si duplica la potenza, anche a 50 anni. Tutto questo avviene in due settimane, ma la trasformazione completa del tuo corpo avviene dopo un anno.

    Ci sono persone che hanno scoperto che i battiti cardiaci sono diventati 59 contro i 70 precedenti, ma questo non è il mio caso.

    Saluti

    Gustavo

    PS: Quanto è il tempo che bisogna stare senza appoggiare i talloni? Tutta la vita.


Stai vedendo 9 articoli - dal 91 a 99 (di 99 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.