influenza suina

Home Forum L’AGORÀ influenza suina

Questo argomento contiene 361 risposte, ha 42 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ezechiele 9 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 362 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #125400

    ezechiele
    Partecipante
    #125402

    Ken
    Bloccato

    In un modo o nell'altro devono cercare di diminuire il carico del Pianeta…Per LORO siamo in troppi


    #125401

    perdi
    Partecipante

    e certo…mancavano i maiali!!
    dopo la mucca , i polli…


    #125403

    sev7n
    Partecipante

    [quote1240680384=perdi]
    e certo…mancavano i maiali!!
    dopo la mucca , i polli…

    [/quote1240680384]

    che strano, tutti sono curabili con il TAMIFLU ~grrr

    Febbre suina/ Cos'è, come si trasmette, c'è un vaccino?

    Almeno 20 decessi accertati in Messico, altri 42 quelli sospetti
    Parigi, 25 apr. (Apcom) – La febbre suina, che ha causato finora almeno 20 decessi e 42 casi di morte sospetti in Messico, e otto casi non mortali negli Stati Uniti, ha suscitato grande allarme tra le autorità sanitarie mondiali, che temono un pandemia umano. Che cos'è la febbre suina? Si tratta di una malattia respiratoria dei maiali da allevamento, un virus influenzale di tipo A/H1N1 che può diffondersi rapidamente. Si può trasmettere all'uomo? La febbre suina si trasmette occasionalmente all'uomo, in genere se è venuto in contatto con il maiale. Ci si può infettare mangiando carne suina? No. La temperatura di cottura (71° celsius) distrugge virus e batteri, precisano dal Centro Usa di controllo delle malattie. Si può trasmettere da uomo a uomo? Ci sono già stati dei casi di trasmissioni da uomo a uomo. Negli Stati Uniti si registrarono due decessi nel 1976 e 1988.

    Il Centro Usa di controllo delle malattie ha riportato il 17 aprile due casi riguardanti due bambini di 9 e 10 anni, che non erano entrati in contatto con maiali. Si tratta di un nuovo tipo di febbre suina? Come accade nell'uomo, i virus influenzali mutano continuamente anche nei maiali. Tuttavia, i maiali hanno nelle loro vie respiratorie ricettori sensibili ai virus influenzali suini, umani e aviari. I maiali possono così fungere da “incubatrice”, favorendo la comparsa di nuovi virus influenzali, tramite nuove combinazioni genetiche, nel caso di contaminazioni simultanee. Tali virus ibridi fanno temere la comparsa di un nuovo virus influenzale, virulento come la febbre aviaria ma trasmissibile come l'influenza umana. Questo tipo di virus, sconosciuto dal sistema immunitario umano, potrebbe avere le caratteristiche necessarie per scatenare una pandemia di febbre. Quali sono i paesi interessati al momento? Oltre a Messico e Stati Uniti, le autorità sanitarie di Perù, Cile e Costa Rica hanno attivato piani di monitoraggio sanitario.

    In Canada non è stato registrato alcun caso, ma il ministro della Sanità, Leona Aglukkaq, ha sollecitato grande attenzione. Esiste un vaccino contro questa malattia? Sì, per i maiali. Sì e no per l'uomo. Secondo le autorità messicane, che citano l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), il vaccino corrisponde ancora a un ceppo precedente del virus, per cui sarebbe poco efficace. Tuttavia, “la produzione di un vaccino è possibile se viene identificato il virus”, ma ci vorrà “un po' di tempo”, ha detto l'Oms. Nel frattempo, risulta efficace il Tamiflu, già utilizzato contro la febbre aviaria . Il vaccino contro l'influenza stagionale umana non protegge contro la febbre suina. Perché l'Oms ha lanciato l'allarme? Perché ci sono casi umani legati a un virus di febbre animale, ma anche per la dimensione geografica dei casi denunciati finora e “dell'età insolita dei gruppi colpiti”, ha precisato l'Oms. (fonte Afp)

    http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=711512


    #125404
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    oggi ho domandato al mio marito se non aveva paura…
    mi ha risposto che non gliene frega niente…ma a me si….
    lui e miei figli mangiano tutti i giorni la carne…. §(°


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #125406

    sev7n
    Partecipante

    MEDICINA: GLI SPECIALISTI, ECCO SEI VIRUS SORVEGLIATI SPECIALI

    roma, 24 apr. (Adnkronos Salute) – Sono sei i virus 'sorvegliati speciali' dagli specialisti del settore. Microrganismi spesso di origine esotica che possono provocare nell'uomo sintomi gravi, fino alla morte, e contro i quali ancora non abbiamo armi 'definitive'. Se ne è parlato oggi a Roma, alla presentazione della neonata Società europea di virologia (Esv). Ebbene, secondo gli specialisti del settore del Vecchio continente, questi sono i terribili sei virus da tenere d'occhio nei prossimi anni: 1) Il virus dell'influenza aviaria H5N1. “Il più temibile per gli esseri umani tra tutti i ceppi influenzali in circolazione, perché – spiega Giorgio Palù, virologo dell'Università di Padova – ha provocato il maggior numero di casi nell'uomo in questi ultimi anni. Inoltre è preoccupante il fatto che il virus possa acquisire le caratteristiche per determinare una nuova pandemia influenzale”. 2) Ebola. Individuato nell'Africa centrale, questo patogeno fa parte della famiglia dei filovirus e si trasmette attraverso un vettore animale ancora sconosciuto, anche se può aggredire i primati. Il contagio tra uomo e uomo è semplice, e la malattia provoca gravi febbri emorragiche. Non esiste ancora una terapia efficace. 3) Marburg. I casi di infezione da questo filovirus sono concentrati in Zimbabwe, Kenya e Uganda. Non si conosce il vettore che lo porta, il contagio interumano è facile, i segni clinici dell'infezione sono simili a quelli del virus Ebola e anche in questo caso non esiste una terapia efficace. 4) Febbre di Lassa. Provocata da un arenavirus, viene trasmessa dai roditori, oltre che per contagio interumano. I casi sono concentrati nell'Africa occidentale e l'infezione porta a sintomi respiratori e a carico del sistema nervoso; può essere combattuta con la ribavirina. 5) Febbre del Nilo occidentale. E' provocata da un flavivirus e viene trasmessa attraverso la puntura di una zanzara. Il virus ha colpito anche negli Usa e provoca febbre, malessere generale, dolori alle articolazioni ed eruzioni cutanee. 6) Aids. Ultima fra i sorvegliati speciali indicati dai virologi, la sindrome è causata dai retrovirus Hiv 1 e 2. Si trasmette per via sessuale, attraverso il sangue e direttamente da madre a figlio in gravidanza o al momento del parto. Provoca una prima infezione cui fa seguito uno stato di immunodeficienza molto grave e potenzialmente mortale, a distanza di anni. Viene trattata con specifici farmaci antiretrovirali.


    #125405

    silvana
    Partecipante
    #125407
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Ma possibile non se ne sia parlato,a nessun livello finora? Dal 13 aprile ad oggi ha ucciso 20 persone (si teme 61) ed un migliaio di contagi, Città del Messico in “quarantena” con tutti gli istituti pubblici chiusi…
    L'OMS che parla di situazione seria… Non so, questa mi sembra una cosa davvero preoccupante… scoppiata all'improvviso?!

    http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/esteri/usa-febbre-suina/allarme-cresce/allarme-cresce.html


    #125409

    Pyriel
    Bloccato

    Tranquillo Parsifal, i macachi sono immuni pure all'Ebola, fino a quando non verseranno nell'aria quello giusto.


    #125408

    marì
    Bloccato

    Speriamo che le loro rassicurazioni in entrambi i video siano vere

    http://tv.repubblica.it/copertina/messico-sale-l-allarme/32112?video

    Comunque i morti in Messico sono oltre le 60 persone
    http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_25/influenza_suini_messico_usa_2c43b430-3195-11de-98f0-00144f02aabc.shtml


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 362 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.