influenza suina

Home Forum L’AGORÀ influenza suina

  • This topic has 42 partecipanti and 361 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 362 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #125640
    deg
    Partecipante

    La follia nelle follia!

    Vaccino influenza A, Novartis non farà regali

    La multinazionale farmaceutica svizzera ha indicato lunedì che non offrirà il vaccino contro il virus dell'influenza porcina ai paesi poveri. La Novartis si dice comunque pronta a concedere sconti.

    “Per produrre un vaccino occorrono anche degli incitamenti finanziari”, ha dichiarato lunedì al Financial Times il direttore generale di Novartis Daniel Vasella.

    La multinazionale sta comunque esaminando in che misura sia possibile venire incontro alle richieste della direttrice dell'Organizzazione mondiale della sanità Margaret Chan – che aveva domandato la gratuità – concedendo sconti ai paesi più poveri.

    Venerdì il gruppo basilese aveva indicato di aver già prodotto una piccola quantità di vaccino, in anticipo di diverse settimane rispetto alle previsioni, e di voler iniziare in luglio i test clinici.

    Il governo svizzero ha dal canto suo comunicato lunedì di star conducendo trattative anche con Novartis per la fornitura di un vaccino contro l'influenza A (H1N1), vaccino al quale stanno lavorando almeno una ventina di gruppi farmaceutici. http://www.swissinfo.ch/ita/news_digest/Vaccino_influenza_A_Novartis_non_fara_regali.html?siteSect=104&sid=10830952&cKey=1245081441000&ty=nd


    #125641
    RichardRichard
    Amministratore del forum
    #125642
    zret
    Partecipante

    Utile informazione, Richard.

    Ciao


    #125643
    ezechiele
    Partecipante

    non so se sia suina o meno ma un'influenza “bastarda” e' arrivata anche qui a genova…. vi saprò dire….


    #125644
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    http://www.aamterranuova.it/article3321.htm
    Secondo la difficile ricostruzione dell'accaduto, operata da alcuni giornalisti, la filiale austriaca della multinazionale Baxter avrebbe inviato campioni del virus influenzale stagionale H3N2 inquinati con il virus vivo dell’aviaria H5N1 a svariati laboratori in tutto il mondo.
    Il fatto è accaduto all’inizio dell’anno, ma solo a metà febbraio il laboratorio Biotest (Repubblica Ceca) si è accorto dell’inquinamento dopo la morte inspiegabile dei furetti su cui stavano facendo dei test con il materiale fornito dalla Baxter.

    Il virus vivo dell’aviaria non sarebbe stato soltanto capace di causare una pandemia, ma avrebbe potuto incrociarsi con il virus stagionale con cui era mescolato, unendo l’alta infettività del H3N2 con il carattere letale del H5N1…


    #125645
    marì
    Bloccato

    Il contagio interessa solo membri dell'equipaggio, non i passeggeri

    Influenza A, 14 casi sulla nave spagnola
    Quarantena al largo per 1.159 persone

    Divieto di attracco imposto alla «Ocean Dream», bloccata davanti alle coste di Margarita, in Venezuela

    Continua qui, c'e' anche il video:
    http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_18/nuova_influenza_nave_spagnola_quarantena_0042b614-5bda-11de-b8d9-00144f02aabc.shtml

    :bay:


    #125646
    Anonimo

    In Libia ci sono stati casi Peste Bubbonica. Allerta OMS. La peste già mi preoccupa maggiormente.

    [color=#993399]Beato l'uomo che ha meritato l'amore di un vecchio cane.[/color]


    #125647
    marì
    Bloccato

    [quote1245341598=Aldebaran]
    In Libia ci sono stati casi Peste Bubbonica. Allerta OMS. La peste già mi preoccupa maggiormente.

    [color=#993399]Beato l'uomo che ha meritato l'amore di un vecchio cane.[/color]
    [/quote1245341598]

    Ho letto anch'io l'articolo:
    http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/esteri/libia-peste/libia-peste/libia-peste.html


    #125648
    deg
    Partecipante

    “Prudenza, attenti alle speculazioni”, Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo
    19-06-2009

    “Bluff aviaria: “Le apprensioni spingono a volte a sprecare soldi in farmaci inutili””
    Intervista a Paolo Martinello tratta da Quotidiano Nazionale del 12 giugno 2009.

    Domanda
    L'Oms dichiara lo stato di pandemia per la nuova influenza e l'Italia si prepara a una grande campagna di vaccinazione in autunno. Quando si parlò di vaccino per l'aviaria, Altroconsumo denunciò il rischio speculazione. Pensa che ora si corra lo stesso pericolo?

    Risposta
    L'allarme è stato lanciato da un ente autorevole in materia come l'Oms e immagino sappia quello che dice. Ma abbinare questo allarme con una corsa al vaccino lascia perplessi. Ma mi sembra francamente pericoloso non solo dal punto di vista sanitario ma anche economico e psicologico per le reazioni che può suscitare nei consumatori sulle cui spalle ricadono sempre le cattive gestioni delle situazioni a rischio, l'eccesso di allarmismo e paura.

    Domanda
    Quindi, come per l'aviaria, non serve il vaccino?

    Risposta
    Non è pregiudizio, occorre provare che il vaccino sia efficace e necessario. Ricordo l'esperienza dell'aviaria, dietro la quale c'era una buona dose di speculazione legata alle case farmaceutiche, vaccini a volte inutili o comunque poco efficaci.

    Domanda
    Lei allude a un allarmismo generico e paure fondate?

    Risposta
    Adesso la situazione è diversa. I casi di nuova influenza, anche se limitati al nostro Paese, ci sono. Quindi la posizione dell'Oms va considerata. Questo, però, non deve indurre decisioni frettolose su campagne di vaccinazione di massa. Dire: a ottobre ci vacciniamo tutti genera consumi sbagliati e spinge a comprare in farmacia anche quello che non serve. In questo momento serve prudenza.

    Domanda
    E se davvero il vaccino si rivelasse indispensabile, almeno per certe fasce di popolazione come bambini o anziani?

    Risposta
    Di fronte a un rischio generalizzato si dovrebbe pensare a una campagna di prevenzione per tutta la popolazione e a una somministrazione gratuita del vaccino non solo a bambini o anziani. Ma andiamoci piano. Aspettiamo qualche mese. Gli allarmi suscitano infatti sempre reazioni scomposte dei consumatori. Pensiamo al crollo dei consumi di carne di pollo per l'aviaria. Per quella di maiale per fortuna non abbiamo assistito a comportamenti analoghi. Ma bisogna tenere gli occhi aperti e stare sempre attenti alle speculazioni. http://www.altroconsumo.it/prudenza-attenti-alle-speculazioni-paolo-martinello-presidente-di-altroconsumo-s247143.htm


    #125649
    meskalito
    Partecipante

    Macchè speculazioni……….atti criminosi


Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 362 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.