influenza suina

Home Forum L’AGORÀ influenza suina

Questo argomento contiene 361 risposte, ha 42 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ezechiele 10 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 362 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #125469
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Beh apolon, a parte che le parole non son mie, ho riportato uno degli articoli, tutti del medesimo tenore.
    Ti dirò: io sono preoccupato, è una mia sensazione, come ho scritto sopra, avuta dal primissimo impatto con la notizia.
    Sulla storia degli allarmismi, lascia che ti dica la mia: anche su questo forum puoi notare come molti di noi strumentalizzino la cosa a proprio piacimento.
    Da una parte esiste la preoccupazione che ci porta a dirci di come molti utilizzino la paura come mezzo di controllo. Anche questa influenza potrebbe far parte di questo livello.
    Dall'altra, auspichiamo sempre più che i Governi rilascino le verità (UFO, Segreti di Stato ecc.) rivendicando la libertà di ogni cittadino ad informarsi e quindi ha formarsi un proprio giudizio, nell'ambito di una “trasparenza” totale.
    Questi due aspetti spesso vanno in contrasto.
    Ma questo non è nuovo nel corso della Storia, più volte ci si è dovuti dibattere per affermazione la libertà di informazione “contro” quelli che ritenevano che le informazioni essenziali dovessero essere ad esclusivo appannaggio di pochi eletti.
    Di questo stesso tenore fu la battaglia sul Suffragio Universale, per motivi simili a questi su chi dovesse decidere del presente e futuro del proprio paese, ossia il popolo o i classici pochi.
    Io credo che non sono il solo intelligente a dover sapere delle notizie senza andar di testa, non credo bisogna difendere nessuno lasciandolo nell'ignoranza. Ho stima dei miei consimili.


    #125472

    skorpion75
    Partecipante

    [quote1240789988=karonte]
    dove hai letto questa stupidaggine??
    la spagnola non ha fatto vittime a causa del vaccino!!!

    come fai a dire che sono stupidaggini?,dove ho letto non mi ricordo,però ti cito quello che era scritto,praticamente questa è la testimonianza di alcuni soldati al fronte ,durante la prima guerra mondiale,il loro plotone fu quasi sterminato dopo essersi fatti vaccinare,questi testimoni si erano rifiutati di fare il vaccino,ebbene:in trincea durante la notte i vaccinati morivano sotto una grande febbre,raccontano che ha fatto piu morti il vaccino ,che il nemico, ti basta come racconto sig.laureato

    [/quote1240789988]

    a sostegno di caronte, se ce ne fosse bisogno beninteso, ecco un articolo trovato al volo, ma non il più completo sulla questione (lo lessi tempo fa uno ma non ricordo più dove).

    Influenza aviaria. Testimonianza di una persona sopravvissuta alla Spagnola del 1918.
    Il messaggio: se resistete al terrorismo mediatico avrete ottime possibilità che non vi accada niente.
    http://www.disinformazione.it/testimonianzaspagnola.htm

    per favore e per tutti: se questa cosa esplode davvero anche da noi fate in modo di non vaccinarvi, e non solo per la correlazione che ci potrebbe essere con la vostra anticipata dipartita, come per la spagnola del 18 ( la butto lì,ricordate che il rfid è talmente piccolo che potrebbe essere facilmente inserito in un siero-vaccino) ma soprattutto cosa ben più importante non provare e alimentare la paura, ce ne sarà fin troppa, ma stare fermi e concentrarsi sul nostro se….

    pace e serenità a voi tutti :amicil:


    #125473

    apolon
    Partecipante

    per giusparsifal:
    rendere partecipi delle cose che succedono è una condivisione necessaria,
    non ho criticato la condivisione in se,
    ma la paura che potrebbe sorgere dalla frase iniziale “allarme serio”fa la differenza,
    poi…pre-occuparsi?
    se ci metti del tuo o se modifichi un'attimo questa frase lasci un margine di apertura alla comprensione di quello che riporti,
    non lo so,ma a me leggere quella frase ha allarmato,hai trasferito la tua emozione pre-occupata,
    non sto criticando,sia chiaro,
    mi sarò spiegato al meglio?


    #125474

    Ken
    Bloccato

    Intanto ci sono stati i morti…


    #125475
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    come sempre c'è stato qualche morto
    comunque Ken è una scelta personale avere paura o moderare la propria reazione

    RESISTERE ALLA POLITICA DELLA PAURA di John Mack
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1427

    Dallo storico greco Tucidide, al Barone di Montesquieu, sino ad Hermann Goering nel ventesimo secolo, abbiamo capito che che tutto ciò che i leader nazionali devono fare per mantenere il potere è focalizzarsi su una minaccia esterna, nel contempo tacciando di mancanza di patriottismo quanti non vogliono seguire i loro piani, esponendo così il paese ad un pericolo. Ma oggi, ciò che forse è da considerare senza precedenti è il modo sistematico, virtualmente scientifico, con cui l'attuale amministrazione ha usato la paura, per controllare il dissenso e misurare la quantità di paura che noi dovremmo provare.

    Esistono altre dannose conseguenze della politica della paura. Essa viene usata strumentalmente per privarci della nostra libertà, mentre noi chiediamo libertà e democrazia per gli altri. Questo provoca una sorta di regressione psicologica nazionale, riducendo la nostra mente a primitive e scarnificate forme di pensiero, quello che il giornalista conservatore Charley Reese ha definito il comico libro mondiale degli eroi Americani e dei malvagi operatori stranieri…

    —————-

    Sale la Febbre Suina insieme ai profitti di Big Pharma
    http://www.oltrelacoltre.com/?p=3519

    Prima la SARS, poi l’influenza aviaria, infine la febbre suina. Dall’inizio del secolo l’incubo della pandemia continua a riproporsi evocando i fantasmi di un lontano passato fatto di pestilenze e bubboni marcescenti, da leggere attraverso le lenti del presente che parla il linguaggio della guerra batteriologica, degli esperimenti con virus mutanti, dei laboratori segreti all’interno dei quali gli agenti virali vengono manipolati.
    Come accaduto con la SARS e con l’influenza aviaria, anche l’epidemia di febbre suina che avrebbe già fatto un’ottantina di vittime in Messico e contagiato alcune persone negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda, si manifesta fenomeno estremamente difficile da interpretare. Sia per quanto riguarda le conseguenze che l’epidemia potrebbe avere a livello mondiale, sia per quanto concerne gli intrecci politici ed economici che sempre si muovono sullo sfondo di “allarmi globali” come questo, destinati a traumatizzare pesantemente l’opinione pubblica….

    ..Senza dubbio la connessione fra le presunte pandemie (si pensi alla SARS e all’influenza aviaria) e le fortune finanziarie delle grandi industrie farmaceutiche è qualcosa di assodato al di là di ogni ragionevole dubbio. A questo riguardo risulta quanto mai interessante focalizzare per un attimo l’attenzione sulla multinazionale francese Sanofi – Aventis, presente in più di 100 paesi nei cinque continenti, che nel 2007 ha realizzato un fatturato di 27 miliardi di euro. Sanofi – Aventis risulta essere in Italia la prima azienda farmaceutica a livello nazionale, con un centro di ricerca a Milano e 5 stabilimenti (di cui uno a Scoppito in provincia dell’Aquila) sul nostro territorio ed è risultata fra le multinazionali del farmaco che maggiormente hanno incrementato i propri profitti in conseguenza dell’epidemia d’influenza aviaria. Basti pensare che nello scorso mese di aprile 2008 ha ricevuto dal governo USA un ordinativo di vaccino contro l’aviaria per il valore di 192,5 milioni di dollari…

    gli USA temono di avere dei morti per l'influenza suina..


    #125476
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    [quote1240825336=apolon]
    per giusparsifal:
    rendere partecipi delle cose che succedono è una condivisione necessaria,
    non ho criticato la condivisione in se,
    ma la paura che potrebbe sorgere dalla frase iniziale “allarme serio”fa la differenza,
    poi…pre-occuparsi?
    se ci metti del tuo o se modifichi un'attimo questa frase lasci un margine di apertura alla comprensione di quello che riporti,
    non lo so,ma a me leggere quella frase ha allarmato,hai trasferito la tua emozione pre-occupata,
    non sto criticando,sia chiaro,
    mi sarò spiegato al meglio?
    [/quote1240825336]

    Ciao, ho inteso e non posso dire di essere in disaccordo ma se pubblicando un articolo scritto da terzi (e comunque leggibile su internet come da link riportato sotto) io avessi tolto quella frase, allora IO ci avrei messo del mio, mi spiego?
    Non erano parole mie ma del giornalista, non mi va di fare da censore…


    #125477
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Borsa Europa scende su febbre suina
    MILANO – L'effetto influenza suina, che potrebbe rallentare il timido miglioramento del clima sui mercati azionari e sulle previsioni per l'economia mondiale, si fa sentire anche nelle Borse europee, che hanno aperto tutte in netto calo dopo i rialzi della fine della scorsa settimana. L'indice Dj stoxx 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, a poco meno di un'ora dall'avvio delle contrattazioni sta perdendo l'1,46%, ma alcune piazze azionarie fanno peggio.
    ..
    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_957144746.html


    #125462

    skyligth
    Partecipante

    [quote1240831094=karonte]
    dove hai letto questa stupidaggine??
    la spagnola non ha fatto vittime a causa del vaccino!!!

    come fai a dire che sono stupidaggini?,dove ho letto non mi ricordo,però ti cito quello che era scritto,praticamente questa è la testimonianza di alcuni soldati al fronte ,durante la prima guerra mondiale,il loro plotone fu quasi sterminato dopo essersi fatti vaccinare,questi testimoni si erano rifiutati di fare il vaccino,ebbene:in trincea durante la notte i vaccinati morivano sotto una grande febbre,raccontano che ha fatto piu morti il vaccino ,che il nemico, ti basta come racconto sig.laureato

    [/quote1240831094]
    non sono laureato ancora.
    ma un racconto di un episodio non fa la storia o la verità..
    e solo i soldati venivano vaccinati e comunque i vaccini non erano garanzia, perchè molti morivano per reazione al vaccino stesso. (si era appena agli inizi delle vaccinazioni)
    la verità comunque è che la quasi totalità dei 50 milioni di persone morte a quel tempo non fosse vaccinata!
    e una buona parte è morta per le complicanze dell'influenza e perchè non c'erano antibiotici. (perchè dopo l'influenza il fisico debilitato era sede di infezioni batteriche, causate anche dal degrado in cui si vviveva dopo la prima guerra mondiale!)
    ricordata che si sta parlando del 1918/19! non esistevano neanche gli antibiotici ancora!!!


    #125478

    skyligth
    Partecipante

    ho letto ora l'articolo di Skorpion.
    NOn si allontana molto da quello che ho detto in realtà.
    Ovvero che molti morivano a causa della reazione al vaccino, e i vaccinati erano soldati non la popolazione civile. peccato che a quel tempo non si sapesse fare vaccini contro l'influenza. e venivano dati quindi coctel di vaccini di altro genere.
    cio non toglie niente a quello che ho appena scritto. Purtroppo c'è molta ignoranza sulla materia medica, (senza offesa a nessuno sia ben chiaro), quindi a volte si tende ad arrivare a conclusioni che non sono sempre corrette..


    #125479

    Ken
    Bloccato

    [quote1240831822=Richard]
    come sempre c'è stato qualche morto
    comunque Ken è una scelta personale avere paura o moderare la propria reazione

    RESISTERE ALLA POLITICA DELLA PAURA di John Mack
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1427

    Dallo storico greco Tucidide, al Barone di Montesquieu, sino ad Hermann Goering nel ventesimo secolo, abbiamo capito che che tutto ciò che i leader nazionali devono fare per mantenere il potere è focalizzarsi su una minaccia esterna, nel contempo tacciando di mancanza di patriottismo quanti non vogliono seguire i loro piani, esponendo così il paese ad un pericolo. Ma oggi, ciò che forse è da considerare senza precedenti è il modo sistematico, virtualmente scientifico, con cui l'attuale amministrazione ha usato la paura, per controllare il dissenso e misurare la quantità di paura che noi dovremmo provare.

    Esistono altre dannose conseguenze della politica della paura. Essa viene usata strumentalmente per privarci della nostra libertà, mentre noi chiediamo libertà e democrazia per gli altri. Questo provoca una sorta di regressione psicologica nazionale, riducendo la nostra mente a primitive e scarnificate forme di pensiero, quello che il giornalista conservatore Charley Reese ha definito il comico libro mondiale degli eroi Americani e dei malvagi operatori stranieri…

    —————-

    Sale la Febbre Suina insieme ai profitti di Big Pharma
    http://www.oltrelacoltre.com/?p=3519

    Prima la SARS, poi l’influenza aviaria, infine la febbre suina. Dall’inizio del secolo l’incubo della pandemia continua a riproporsi evocando i fantasmi di un lontano passato fatto di pestilenze e bubboni marcescenti, da leggere attraverso le lenti del presente che parla il linguaggio della guerra batteriologica, degli esperimenti con virus mutanti, dei laboratori segreti all’interno dei quali gli agenti virali vengono manipolati.
    Come accaduto con la SARS e con l’influenza aviaria, anche l’epidemia di febbre suina che avrebbe già fatto un’ottantina di vittime in Messico e contagiato alcune persone negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda, si manifesta fenomeno estremamente difficile da interpretare. Sia per quanto riguarda le conseguenze che l’epidemia potrebbe avere a livello mondiale, sia per quanto concerne gli intrecci politici ed economici che sempre si muovono sullo sfondo di “allarmi globali” come questo, destinati a traumatizzare pesantemente l’opinione pubblica….

    ..Senza dubbio la connessione fra le presunte pandemie (si pensi alla SARS e all’influenza aviaria) e le fortune finanziarie delle grandi industrie farmaceutiche è qualcosa di assodato al di là di ogni ragionevole dubbio. A questo riguardo risulta quanto mai interessante focalizzare per un attimo l’attenzione sulla multinazionale francese Sanofi – Aventis, presente in più di 100 paesi nei cinque continenti, che nel 2007 ha realizzato un fatturato di 27 miliardi di euro. Sanofi – Aventis risulta essere in Italia la prima azienda farmaceutica a livello nazionale, con un centro di ricerca a Milano e 5 stabilimenti (di cui uno a Scoppito in provincia dell’Aquila) sul nostro territorio ed è risultata fra le multinazionali del farmaco che maggiormente hanno incrementato i propri profitti in conseguenza dell’epidemia d’influenza aviaria. Basti pensare che nello scorso mese di aprile 2008 ha ricevuto dal governo USA un ordinativo di vaccino contro l’aviaria per il valore di 192,5 milioni di dollari…

    gli USA temono di avere dei morti per l'influenza suina..


    [/quote1240831822]

    Caro Richard, io non ho PAURA , ma sono REALISTA…


Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 362 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.