L’intervista a Mauro Biglino

Home Forum SPIRITO L’intervista a Mauro Biglino

Questo argomento contiene 140 risposte, ha 21 partecipanti, ed è stato aggiornato da franco franco 3 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 141 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #46202
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1348706690=prixi]
    O-O
    da FB … Deg scrive:

    Incredibile ma vero …
    Uno Editori:
    Ciao a tutti! Nel mese di luglio abbiamo introdotto la voce “Mauro Biglino” all'interno di Wikipedia, oggi è stata fatta una proposta di cancellazione da parte di un utente che si nasconde dietro in nickname “Cotton” con delle argomentazioni a nostro parere un po' tirate…. E' dunque aperta su wikipedia una discussione per non consentire che la voce venga cancellata, possono partecipare tutti, se volete date il vostro contributo, ecco il link: http://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Biglino
    :fri:
    [/quote1348706690]

    Io ancora non ho capito perché lo vogliono cancellare, lo accusano di farsi pubblicità ma non ne capisco il senso visto che tutte le pagine di autori sarebbero passibili di questo, mi pare un intervento censorio fascista assurdo O-O

    Storico che “pubblica esclusivamente per piccola casa editrice”– cos'è una colpa!?
    specializzata in “teorie alternative” – meno male che c'è lui che sa chi è Dio e ha pure il numero di telefono! Anche i protestanti hanno teorie alternative rispetto ai cattolici!!! Ma va'!? Di solito in materia di religioni ci sono teorie “assolute” e teorie “alternative”? #ha


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #46203

    Anonimo

    [quote1348728855=InneresAuge]
    [quote1348706690=prixi]
    O-O
    da FB … Deg scrive:

    Incredibile ma vero …
    Uno Editori:
    Ciao a tutti! Nel mese di luglio abbiamo introdotto la voce “Mauro Biglino” all'interno di Wikipedia, oggi è stata fatta una proposta di cancellazione da parte di un utente che si nasconde dietro in nickname “Cotton” con delle argomentazioni a nostro parere un po' tirate…. E' dunque aperta su wikipedia una discussione per non consentire che la voce venga cancellata, possono partecipare tutti, se volete date il vostro contributo, ecco il link: http://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Biglino
    :fri:
    [/quote1348706690]

    Io ancora non ho capito perché lo vogliono cancellare, lo accusano di farsi pubblicità ma non ne capisco il senso visto che tutte le pagine di autori sarebbero passibili di questo, mi pare un intervento censorio fascista assurdo O-O

    Storico che “pubblica esclusivamente per piccola casa editrice”– cos'è una colpa!?
    specializzata in “teorie alternative” – meno male che c'è lui che sa chi è Dio e ha pure il numero di telefono! Anche i protestanti hanno teorie alternative rispetto ai cattolici!!! Ma va'!? Di solito in materia di religioni ci sono teorie “assolute” e teorie “alternative”? #ha
    [/quote1348728855]

    non credo che a mauro facciano tanto senso queste cose…anzi
    per quel poco che lo conosco lo stiimolano ancora di più alla ricerca e sopratutto divulgazione della verità…o cmq di una versione alternativa….


    #46204
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1348744596=InneresAuge]
    [quote1348706690=prixi]
    O-O
    da FB … Deg scrive:

    Incredibile ma vero …
    Uno Editori:
    Ciao a tutti! Nel mese di luglio abbiamo introdotto la voce “Mauro Biglino” all'interno di Wikipedia, oggi è stata fatta una proposta di cancellazione da parte di un utente che si nasconde dietro in nickname “Cotton” con delle argomentazioni a nostro parere un po' tirate…. E' dunque aperta su wikipedia una discussione per non consentire che la voce venga cancellata, possono partecipare tutti, se volete date il vostro contributo, ecco il link: http://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Biglino
    :fri:
    [/quote1348706690]

    Io ancora non ho capito perché lo vogliono cancellare, lo accusano di farsi pubblicità ma non ne capisco il senso visto che tutte le pagine di autori sarebbero passibili di questo, mi pare un intervento censorio fascista assurdo O-O

    Storico che “pubblica esclusivamente per piccola casa editrice”– cos'è una colpa!?
    specializzata in “teorie alternative” – meno male che c'è lui che sa chi è Dio e ha pure il numero di telefono! Anche i protestanti hanno teorie alternative rispetto ai cattolici!!! Ma va'!? Di solito in materia di religioni ci sono teorie “assolute” e teorie “alternative”? #ha
    [/quote1348744596]

    Per quel pò che ho capito … ma potrei sbagliarmi

    la pagina è stata aperta dalla casa editrice Uno … e non è stata integrata da altri “utenti” con altre informazioni

    credo sia forse questo che è stato “impugnato” … la scusa per “togliere di mezzo una visione alternativa scomoda”

    perciò, se non ho capito male, basterebbe (chi lo sà fare) aggiungere informazioni che non riguardano solo le pubblicazioni di questi libri …
    magari indicando le conferenze ed altre cose che si staccano dalla casa editrice

    correggetemi se sbaglio :fri:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #46205
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Dico solo questo, oggi chiamo Mauro e cerco di capire quale è il punto della situazione. Intanto vi dico che:
    1 Mauro tratta solo l'Antico Testamento
    2 Ci sono altri traduttori che dicono cose differenti da quello che dice Mauro.

    Questo per la trasparenza e la riflessione.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #46206

    Anonimo

    [quote1348767312=pasgal]
    Dico solo questo, oggi chiamo Mauro e cerco di capire quale è il punto della situazione. Intanto vi dico che:
    1 Mauro tratta solo l'Antico Testamento
    2 Ci sono altri traduttori che dicono cose differenti da quello che dice Mauro.

    Questo per la trasparenza e la riflessione.
    [/quote1348767312]
    Immagina che io scriva una poesia sulla Realtà, un testo di difficile interpretazione per i miei contemporanei, testo pieno di metafore e simboli, di Alta spiritualità e di una Scienza cosmica, totalmente sconosciuta in un'epoca primitiva.

    Immagina che la mia poesia la scrivo in una lingua antichissima – così: slcnsnntsnzvclsnzspzpntggtr.

    Immagina che questa lingua poi cambi attraverso i secoli o millenni (soprattutto i modi di dire) e che il significato esatto o anche approssimativo di alcune o anche molte parole contenute nella poesia si perda.

    Immagina che l'originale scompare oppure che viene nascosto; che dopo molto tempo resti solo tradizione orale… ma che i cantori ormai non abbiano idea di che cosa parla il canto, lo ripetono meccanicamente senza convinzione, per lavoro.

    Immagina che ora qualche “studioso” dichiari in modo arbitrario, ma con finta 'autorità', che quella non è una poesia – niente metafore, niente simboli ma che si tratta di una “verità letterale” o addirittura Parola immutabile di un Dio. …Parola alla quale ubbidire senza fare domande, una dottrina che col tempo ha scolpito le menti degli uomini. Imprigionandoli nei concetti mentali inesistenti nella Natura, scaturiti dall'alterazione dello scritto.

    Immagina che il clero di “una religione” -e di dubbia moralità- si impossessi della mia poesia e dopo averla interpretata secondo le indicazioni di quel studioso sprovveduto e incompetente la adatti nella lingua corrente alle esigenze politiche degli Imperi e dittature, alle loro credenze, superstizioni e dogmi irrazionali.

    Immagina, adesso, che il testo così alterato dai falsi mistici o mistificatori cade nelle mani di uno scientista preparato che in buona fede tenta di “capire” che cosa realmente l'autore abbia voluto dire 5000 o 10000 anni fa, e perché. Che cosa mai riuscirà a carpire dalla mia poesia, costui? Quasi niente.

    La potrà comprendere? No perché nemmeno una lettura letterale del vero originale privo di errori e manipolazioni -al di là delle chiacchiere teologiche- lo permetterebbe.

    In effetti il vero originale, la mia poesia, non contiene nessuna verità assoluta, anzi nessuna verità ma simboli e metafore per la quale decifrazione ci vuole una CHIAVE, che l'attule scienza Terrestre non ha non ha mai avuto.

    Senza la chiave il testo involontariamente si trasforma nella Grande Menzogna degli ultimi tempi, ovvero un ulteriore alterazione.

    Ecco nei quali pasticci si è messo Mauro Biglino… e tanti altri… Ma detto ciò, ogni contributo nella Ricerca è utile:

    Ben venga il rischio,
    Dove c'è rischio, c'è Vita.
    Il rischio, E' Vita.
    La Vita… è un rischio.
    No rischio, no Vita – e no Party.


    #46207

    Anonimo

    [quote1348771128=pasgal]
    Dico solo questo, oggi chiamo Mauro e cerco di capire quale è il punto della situazione. Intanto vi dico che:
    1 Mauro tratta solo l'Antico Testamento
    2 Ci sono altri traduttori che dicono cose differenti da quello che dice Mauro.

    Questo per la trasparenza e la riflessione.
    [/quote1348771128]

    pasquà nel frattempo a me ha risposto questo….

    Ormai “sparare” contro di me è divenuto uno sport praticatissimo (anche da parte di chi ho aiutato con numerose citazioni nei libri, inviti a convegni dove non era neppure conosciuto…)

    Per me comunque non è un problema: lascio che facciano la guerra da soli.

    Vado avanti per la mia strada.

    Mauro patrimonio dell'umanità….. :hehe:


    #46208
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Border Nights, una bella intervista a Mauro Biglino, studioso dell'antico testamento.
    Poi Paolo Franceschetti (mostro di Firenze, delitti familiari e mediatici, ecc.).


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #46209

    Omega
    Partecipante

    [quote1380799099=InneresAuge]
    Border Nights, una bella intervista a Mauro Biglino, studioso dell'antico testamento.
    Poi Paolo Franceschetti (mostro di Firenze, delitti familiari e mediatici, ecc.).

    [/quote1380799099]
    Mauro sostiene che l'antico e nuovo Testamento sarebbero testi totalmente differenti senza alcun nesso tra loro, io sostengo che l'antico e nuovo Testamento sono la stessa cosa.

    Se gli Ebrei non avessero ucciso senza processo e crocifisso il sosia di Yahushua Ha Mashiach volgarmente detto “salvatore” o “gesù”:

    1.) non esisterebbero i cosiddetti “cristiani” ~ né allora né dopo,
    2.) la setta del nazareno (lo scisma) non sarebbe nemmeno nata,
    3.) gli Ebrei e Cristiani oggi sarebbero lo stesso, unico popolo,
    4.) i veri Cristiani, dunque, si chiamerebbero “Ebrei”,
    5.) niente guerre di “religione” tra finti/ falsi ebrei e finti cristiani.

    Anzi, dico di più, se i Babilonesi non avessero tradito il loro dèi e se gli Egizi non avessero tradito ii propri dèi, i Babilonesi gli Egizi gli Ebrei e molti altri inclusi i Palestinesi sarebbero Uno non più nemici.

    'Ottenere' la Pace nel Mondo, è facilissimo, da quel punto di vista, basta tornare alle Origini, la Chiave è nella Genesi…


    #46210
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1380839311=Omega]
    [quote1380799099=InneresAuge]
    Border Nights, una bella intervista a Mauro Biglino, studioso dell'antico testamento.
    Poi Paolo Franceschetti (mostro di Firenze, delitti familiari e mediatici, ecc.).

    [/quote1380799099]
    Mauro sostiene che l'antico e nuovo Testamento sarebbero testi totalmente differenti senza alcun nesso tra loro, io sostengo che l'antico e nuovo Testamento sono la stessa cosa.

    Se gli Ebrei non avessero ucciso senza processo e crocifisso il sosia di Yahushua Ha Mashiach volgarmente detto “salvatore” o “gesù”:

    1.) non esisterebbero i cosiddetti “cristiani” ~ né allora né dopo,
    2.) la setta del nazareno (lo scisma) non sarebbe nemmeno nata,
    3.) gli Ebrei e Cristiani oggi sarebbero lo stesso, unico popolo,
    4.) i veri Cristiani, dunque, si chiamerebbero “Ebrei”,
    5.) niente guerre di “religione” tra finti/ falsi ebrei e finti cristiani.

    Anzi, dico di più, se i Babilonesi non avessero tradito il loro dèi e se gli Egizi non avessero tradito ii propri dèi, i Babilonesi gli Egizi gli Ebrei e molti altri inclusi i Palestinesi sarebbero Uno non più nemici.

    'Ottenere' la Pace nel Mondo, è facilissimo, da quel punto di vista, basta tornare alle Origini, la Chiave è nella Genesi…
    [/quote1380839311]

    Sinceramente non capisco il collegamento…
    Non è che perchè due libri sono stati scritti da due o più persone della stessa zona/etnia/etc allora uno è il prequel dell'altro…
    Da quanto dice Biglino, la bibbia racconta la storia di un popolo… il vangelo un percorso teologico nato proprio in quel posto (uno dei tanti).
    Alcune sue considerazioni però sono facilmente confutabili, come quella secondo cui nell'ultima parte, scritta 20 anni dopo, non si parla di Gesù (questo, a mio modo di vedere non dimostra nulla, anche perché il cristianesimo era nato da poco e non era riconosciuto se non da una minoranza che era pure costretta a vivere la sua religione in clandestinità).

    Per quanto riguarda il discorso sugli dei, specialmente dalla prospettiva di Biglino, mi appassiona poco. Alla fine, la natura ci porta ad avere idee, e talvolta interessi contrastanti… quindi penso sia naturale che nascano scissioni.

    Le guerre si son sempre fatte per denaro, terra e potere, le religioni sono il vestito che usavano e usano i potenti per incantare le masse…

    In una maniera più complessa, forse, quello che succede quando due o più branchi di animali cacciatori devono dividersi un territorio.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #46211

    Omega
    Partecipante

    [quote1380846623=InneresAuge]
    Sinceramente non capisco il collegamento…
    Non è che perchè due libri sono stati scritti da due o più persone della stessa zona/etnia/etc allora uno è il prequel dell'altro…[/quote1380846623]
    In parte concordo in parte no. Poiché non conta chi ha scritto il resoconto ma conta chi ha organizzato entrambe le religioni, diciamo “dall'Alto”. Quando un Mito racconta degli esseri non Terrestri identificandoli poi come autori della creazione e mandanti dei profeti, almeno quelli autorizzati, evidentemente il merito nel bene e nel male è tutto loro, l'uomo della Terra c'entra poco o nulla con la genesi di quelle due filosofie a parte le alterazioni teologiche successive.

    [quote1380846623=InneresAuge]
    Da quanto dice Biglino, la bibbia racconta la storia di un popolo… [/quote1380846623]
    Occorre andare “oltre Biglino” – senza togliere nulla al suo lavoro, forse bisogna chiedersi i famosi PERCHE'. Ovvero: perché quel popolo ha avuto proprio quel tipo di storia – e non altra (nulla è per caso). Se approfondisci entrambi i testi, dietro all'antico testamento, la storia di un popolo, e il nuovo testamento, un percorso spirituale, c'è lo stesso “Architetto” e lo stesso “verbo” o progetto a lungo termine. In effetti nel primo testo ci sono anche elementi della sapienza o spiritualità, e nel secondo ci sono ugualmente elementi di cronaca. Ovviamente una cronaca un po' diversa perché riguarda un popolo universale, planetario, globale, cosmico. Nell'antico e nel nuovo “Patto” troviamo le stesse o simili profezie sul futuro dell'Umanità, è logico aspettarsi una specie di evoluzione delle rivelazioni dunque spiegazioni “divine” o extraterrestri, i dettagli per forza aumentano col tempo, niente è statico o assoluto nell'universo. Gesù parla di Giustizia e di Amore, ma il suo non è un insegnamento decontestualizzato dall'obiettivo principale, che per Gesù come per Mosè è “quanto avverrà dopo”, in altre ere, tempi, o Eoni. Quando conosci il perché è nato il popolo Ebraico, inizialmente costituito da pochissime persone, comprendi che non c'era alcuna intenzione di formare una tribù e un regno ma di concepire e partorire la base della struttura spirituale che stava nascendo, le sue radici. E come saprai, le radici di un Albero stanno sottoterra, nel buio il che simboleggia l'inConscio, il fatto di legare ognuno i propri “demòni” interiori – il fondamento della Giustizia – dunque apparentemente attività tenebrose ma in realtà l'inizio più o meno travagliato di qualcosa di meraviglioso e luminoso. Se nell'AT vedi soltanto guerre aliene e conquiste di territori “materiali”, allora ti è sfuggito il meglio, in quel testo c'è molto inConscio con le sue attività, e quello che l'uomo non sperimenta di solito non comprende. Il messia non doveva liberare isRaele dall'oppressione delle nazioni confinanti e da imperatori violenti di turno bensì permettere all'essere umano di liberarsene da solo, progressivamente; ora se 2 + 2 = 4, il risultato è sempre lo stesso anche se leggermente spostato nel tempo. Il 'messia' ci dona gli strumenti (Archetipi) – attraverso i quali l'uomo si ri-Conosce, ed una volta che l'uomo si è conosciuto e riconosciuto, automaticamente si sbarazza dei padroni/ custodi/ guardiani, Terrestri e non, perché ormai non ne ha più bisogno. Gli strumenti che ci hanno donato non sono altro che promemoria di quanto siamo e di quanto c'è già dentro di noi quindi nessuna novità dal punto di vista della Sorgente. Ma questo “salto” di coscienza per noi Umani non dovrebbe mai essere troppo brusco e improvviso, pena lo smarrimento interiore, ecco perché il messia doveva agganciarsi ad un percorso storico, tangibile (non fantastico) precedente il quale serve da contrasto per poter accogliere la “buona novella” nello Spirito (coscienza) invece che nella carne. Secondo me l'uno senza l'atro, probabilmente perderebbe l'efficacia trasformandosi così in una dottrina newage delirante mentale-mentalista, e non sto scherzando. Era il contesto a permettere al messia di dire e fare quello che ha detto e fatto, il contesto conosciuto, la Tradizione Ebraica alterata, e il contesto sconosciuto, l'Apocalisse da lui predetta. Il messia si è trovato in mezzo tra Terra e Cielo, tra ieri e domani, è stato il collegamento tra due modi di Essere o non essere.

    [quote1380846623=InneresAuge]
    Le guerre si son sempre fatte per denaro, terra e potere, le religioni sono il vestito che usavano e usano i potenti per incantare le masse…
    [/quote1380846623]
    Certamente ma le guerre sono possibili dove il popolo apprezza il Sistema delle Mafie legalizzate. E questo accade quando l'uomo trascura la Coscienza dell'Uno – da qui l'importanza della (vera) Religione. Secondo me le guerre non saranno per sempre ma finché l'uomo non si ricorderà la sua Origine, la stessa del suo Fratello amico-nemico.


Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 141 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.