Io laggiù non ci torno più!

Home Forum L’AGORÀ Io laggiù non ci torno più!

Questo argomento contiene 18 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da Manuelito Manuelito 7 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 11 a 19 (di 19 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #142584
    Manuelito
    Manuelito
    Partecipante

    Fantastico Manuelito
    ho fatto mille volte quei pensieri e con parole anche più accese.

    Puoi rimanerci quanto ti pare e dove ti pare, ma fino a che non superi la terza densità puoi
    scalciare quanto ti pare, di la devi passare.

    #=

    Tratto da …storie di un Guerriero della Luce depresso

    -E allora Guerriero della Luce generato dall’Uno che tutto è, come va? Ancora intenzionato ad abband…ehm scusa a “mandare tutti a quel paese?”

    -Si ridi tu, voglio vedere te, vienici pure tu a giocare laggiù. Vediamo se poi continui a ridere

    -Io ci sono già stato laggiù e anche parecchie volte, anche se a dir la verità quando ci venivo io le cose laggiù erano un po’ diverse, è passato un bel po’ di tempo, ma comunque riesco a capire il tuo risentimento

    -Sono stanco, il mio contenitore arranca, la mia Mente continua ad elaborare miliardi di informazioni e non ha più il tempo di ascoltarmi, di ascoltare l’Energia del Tutto…lì nessuno ascolta!

    -Lo so, sono imprevisti che capitano spesso nel gioco specie quando si lavora in densità così basse

    -Già però intanto il tempo passa e la situazione non migliora

    -Cosa ne sai tu? Perché dici che non migliora?

    -Mah…io penso che laggiù a nessuno poi freghi una emerita mazza di quello che è stato, di quello che è, ma soprattutto di quel che sarà

    -Ed è per questo motivo che ci sei andato no?

    -No! Ero andato per dare una mano per contrastare sto cazzo di catalizzatore enorme del Male, questa grossa montagna di merda che avete impiantato laggiù, però la cosa risulta dannatamente impossibile. A parte il velo della dimenticanza che a me pare più un muro che un velo, ma poi, come ti dissi l’altra volta, laggiù non si può lavorare

    -Che problemi ci sono?

    -Un mucchio! Non saprei da dove cominciare…ok ok…sapevo delle complicazioni, o non mi sarei fatto trascinare in questa lurida storia no? Però cazzo lì è davvero un inferno! Sono saltate tutte le regole, si va alla cazzo di cane…scusa ti da fastidio se ogni tanto mi scappa una parolaccia? E’ che c’ho ancora tutta l’Energia di laggiù addosso e…

    -Non preoccuparti, se è una cosa che non puoi evitare, fa pure, io cercherò di non badarci

    -Ok grazie…comunque ne ho un po’ le pall…ehm le scatole piene di giocare lì… è questa la dannata questione!

    -Capisco e cosa hai intenzione di fare?

    – E’ proprio questo il fottu…ehm il punto cardine della questione…cosa ho intenzione di fare? Non lo so ancora…mi sa che per questa volta mi dichiaro vinto e rinuncio all’incarico

    -Ancora? Hai di nuovo deciso di non tornare più laggiù?

    -No, no tranquillo ci torno ci torno, però, da ora in poi, lascio tutto e me ne vado a vivere da solo su di un cazzo di pizzo di una montagna. Non voglio più vedere nessuno! Sono troppo disgustato da quel che ho visto laggiù e non c’ho più voglia di combattere…tanto oramai sono spacciati

    -Lo sai benissimo che nessuno è spacciato…perché continui ad usare questi termini?

    -Per via della storia dell’Energia di laggiù…non riesco a scrollarmela di dosso…comunque ascolta, capisco che tutto il gioco in fondo si basa su nient’altro che la sperimentazione…e va bene, fino a qui ci siamo…però porca puttana…non vi sembra di esagerare? Questo è sadismo…oh non cominciare a ridere che mi alzo e me ne vado eh?

    -Perdonami… d’accordo, cercherò di mantenere l’espressione più seria che conosco…continua

    -Laggiù la maggioranza delle Entità non solo non ha la minima possibilità di fare il “salto”, ma oramai sono convinto che tutto sommato a nessuno gliene frega più di tanto farlo, anzi…sembra quasi che s’incazzano pure se tenti di dargli una mano…e poi te li ritrovi contro

    -Ti chiedo perdono, ma permettimi di sorridere, so benissimo di cosa parli. Ricordi la storia dei semi?

    -I semi di maria che volevo piantare la primavera scorsa, ma non l’ho fatto perché laggiù sti pazzi ti possono dare dai sei ai vent’anni di prigionia se lo fai?

    -No…la storia che se lanci dei semi nel mucchio, questi possono andare sulla roccia e andranno persi, potrebbero andare tra i rovi e non ci potrà crescere poi tanto….potranno perfino andarti sui piedi e verranno i corvi a beccarti fino a farti sanguinare, ma sicuramente almeno un semino è andato nella terra e germoglierà e la tua missione sarà compiuta

    – No….non mi convince tanto sta storia…sai cosa ci vorrebbe invece? Un’alzatina di velo per tutti!!A tutte le Entità di tutte le densità, di tutte le dimensioni, di tutti gli Universi, nello stesso identico attimo, gli si alza per…mmmm diciamo per tre secondi, il velo! Cazzo una botta di Consapevolezza di tre secondi che laggiù ti ci vogliono minimo trenta vite per arrivarci…sai come si sistemerebbero subito le cose?

    -Ti sembra una cosa saggia?

    -Si…molto saggia, perché a te no?

    -Conosci i termini medici?

    -In che senso?

    -Tu daresti ad un paziente un placebo, dicendogli: “Ecco questa non è altro che acqua, però ti facciamo credere che è un medicamento così tu poi te ne convinci e guarisci”?

    -Eh?…Ah, ho capito…si però questi pazienti, a mio avviso sono già in coma…che saranno mai solo tre secondi di sbirciatina attraverso il velo?

    – Basta un solo secondo

    -E cosa si potrebbe fare secondo te?

    -Tu lo sai benissimo cosa devi fare, lo sapevi prima di andare e lo sai anche adesso solo che, se non riesci a “scrollarti di dosso” come dici tu… le influenze di laggiù, crederai sempre di non sapere cosa fare

    -Si ok…ma intanto io ora devo ritornare laggiù…e non so ancora cosa cazzo fare, ma n’aiutino no?

    -Di che tipo d’aiuto avresti bisogno?

    -Mmmm…qualche cazzo di superpotere…si può fare? Non so…un po’ di Energia del Tutto condensata che possa sparare come fossi l’uomo ragno…vabbè scherzo, ma starmi un po’ più vicino? Almeno questo si può fare?…

    -Noi tutti ti siamo sempre vicino…talmente vicino che siamo te

    -Ah già…sempre la storia dell’ Uno…si si però laggiù non attacca molto sta storia…lì a volte sono davvero cazzi amari…lì a volte è davvero dura…

    -Tu hai tutto quel che ti occorre e sei molto più dell’uomo ragno e di qualsiasi eroe tu possa immaginare, devi solo concentrarti ed agire e non subire passivamente quel che ti accade tu sei parte della creazione, ma sei anche parte del creatore che l’ha creata…il pensiero è creativo non dimenticarlo mai

    -Ehm..si…però…laggiù funziona diverso cazzo…assai diverso…non so se ce la faccio

    -Sarà quel che tu vuoi che sia

    -Già…vabbè…forse per il pizzo della montagna, aspetto ancora un po’…però io resto ancora convinto del fatto che laggiù ci serve una mano…e subito anche!

    -Chiedete e vi sarà dato

    -Aè… allora penso che siamo fottuti
    ………………………………………………………………………

    :bay:


    #142586

    Rebel
    Partecipante

    Ahahahaha, bellissimo.


    #142585

    Rebel
    Partecipante

    1. RICEVERAI UN CORPO
    Ti piaccia o meno, resterà tuo per tutto il tempo quaggiu’

    2. IMPARERAI DELLE LEZIONI
    Sei assunto a tempo pieno in una scuola informale che si chiama Vita. Ogni giorno in questa scuola avrai l’opportunità di imparare delle lezioni. Queste potranno piacerti o meno o potrai pensare che siano stupide o irrilevanti

    3. NON CI SONO ERRORI, SOLO LEZIONI
    La crescita è un processo di tentativi, errori e sperimentazione. Gli esperimenti “falliti” fanno parte del processo come quelli che alla fine “funzionano”

    4. LA LEZIONE VIENE RIPETUTA FINCHE’ NON L’HAI IMPARATA
    Ti verrà presentata una lezione in varie forme, fintanto che non l’avrai imparata.
    Allora potrai passare alla successiva

    5. L’APPRENDIMENTO DELLE LEZIONI NON FINISCE
    Non c’è parte della vita che non contenga la sue lezioni.
    Se sei vivo, ci sono lezioni da imparare

    6. “LA’” NON E’ MEGLIO DI “QUI”
    Quanto il tuo “là” è diventato un “qui”, otterrai semplicemente un altro “la”, che di nuovo, sembrerà meglio di “qui”.

    7. GLI ALTRI SONO SEMPLICEMENTE IL TUO SPECCHIO
    Non puoi amare o odiare qualcosa di un altro, se questo non riflette
    qualcosa che tu ami o odi di te stesso.

    8. COSA NE FAI DELLA TUA VITA DIPENDE DA TE
    Hai tutti gli strumenti e le risorse di cui hai bisogno.
    Cosa ne farai dipende da te. La scelta è tua.

    9. LE RISPOSTE SONO DENTRO DI TE
    Le risposte alle questioni della vita sono dentro di te. Tutto cio’ che devi fare è
    Guardare, Ascoltare, Fidarti

    10. SIA CHE TU PENSI CHE PUOI O NON PUOI
    IN ENTRAMBI I CASI AVRAI RAGIONE

    PENSACI

    anonimo


    #142587

    sephir
    Partecipante

    grazie manuelito, la tua storia, mentre si ride, aiuta sicuramente a non demordere mai, anche se sembra proprio un'impresa ardua affrontare tutti gli ostacoli che si instaurano dentro e fuori di noi.
    Anche io ogni tanto penso all'alzatina di velo, eheheh, secondo me ci sarebbe un bell'attacco di panico generale, troppa gioia divina tutta assieme!


    #142588

    GialloKa
    Partecipante

    Mitico Manuelito!


    #142589

    Olegna
    Partecipante

    [color=#9900cc]Tra una vita e l'altra, ogni tanto bisogna fermarsi![/color]


    #142590

    Rebel
    Partecipante

    O forse ogni tanto bisogna tornare a fare un po di esperienza da qualche parte.


    #142591

    Olegna
    Partecipante

    [color=#9900cc]Come tutti d'altronde, ecco perchè sostengo che ogni tanto bisogna fermarsi, troppe bugie e troppi dati inutili.
    La vita è ambivalente?[/color]


    #142592
    Manuelito
    Manuelito
    Partecipante

    Il Prof

    -Ciao

    -Ciao

    -Cosa stai facendo?

    -Mi riposo un po’…e poi sto aspettando un amico, oggi non si è ancora visto…

    -Chi?

    -Eh?

    -Chi stai aspettando? Come si chiama il tuo amico?

    -A dire il vero non so il suo nome…

    -Come? E’ un tuo amico e non sai nemmeno come si chiama?

    -Non tutti qui hanno ancora un nome…ehi…ma tu chi sei invece? Che ci fai qui?…non mi sembri nel posto giusto…

    -Infatti…mi sono perso…almeno credo…l’ultima cosa che ricordo è che mi sentivo stanchissimo e devo essermi addormentato tra i libri e mi sono risvegliato qui…dove siamo esattamente?

    -Ma cos’è uno scherzo?

    -No nessuno scherzo…davvero dove ci troviamo?

    -Ecco…ora ci mancavi solo tu! Dove stai sperimentando?

    -Come sperimentando?

    -Dove vivi…in che Sistema?…su che Pianeta abiti…

    -Ah…la Terra…ma perché qui dove siamo?

    -Dovevo immaginarlo che venivi da quel postaccio di merda

    -Come postaccio di merda? A me piace tantissimo la Terra…anzi non capisco cosa ci faccio qui… che posto è questo?…mi rispondi?

    -Ma tu davvero non hai idea di dove ti trovi?

    -Davvero davvero…se per cortesia mi puoi spiegare…

    -Guardati un po’ in giro…niente di familiare?…

    -Non mi sembra….mmmm ….forse…non vorrai mica dirmi che questo è… l’aldil…o mio Dio…ma sono morto?

    -Non credo proprio…

    -Come non credo proprio?

    -La smetti di ripetere ogni cosa che dico?

    -E tu cercherai di essere più chiaro? Chi sei? Che fai qui? Dove siamo?…Sono morto?

    -Sono un Guerriero della Luce…o almeno credo… e vengo anche io da laggiù. Te l’ho già detto sto riposando e molto probabilmente fra un po’ incontrerò un amico. Questo non è l’aldilà vero e proprio, ma una sorta di stazione di passaggio. Non credo tu sia morto, non vedo nessuno ad accoglierti e poi ti ho detto questo non è proprio l’aldilà…se così ti piace chiamarlo.

    -Ho capito…è solo uno strano sogno…

    -Ecco bravo…meglio così…hai proprio ragione…è solo un fottuto strano sogno…ora se permetti, continuerei a riposare…

    -Ok…ma scusa un attimo…e se è un sogno tu cosa ci fai qui?…nel mio sogno…io manco ti conosco?

    -Perché non ti è mai capitato di sognare persone che non conosci?

    -Si, forse….ma non in questo modo, non in maniera così vivida…in genere quando sogno, scambio le persone di posto…cioè mi appaiono in posti dove non dovrebbero essere…cioè…

    -Si si ok…ho capito…perché non ti vai a fare un giro ora? Ci sono un sacco di cose cazzute qui…ti divertirai

    -E tu che ne sai?…se il sogno è il mio…

    -Già…ho tirato ad indovinare…cazzo è un sogno no?…e nei sogni ci sono sempre cose cazzute no?

    -A dire il vero ultimamente faccio sempre lo stesso sogno…come un’onda gigante che prima intravedo da lontano, ma sembra che la veda solo io, gli altri continuano a fare quel che stavano facendo incuranti del pericolo…però stranamente non sono spaventato…certo sento l’adrenalina che mi sale, ma…

    -Amico, io non mi chiamo Sigmund

    -Eh?…Ah…si scusa, stavi cercando di riposare vero?

    -Già e credo che un po’ di riposo serva anche a te

    -Ti dispiace se mi siedo qui vicino a te?…questo sogno è proprio strano…non ne ho mai fatti di così lucidi sai?
    —————————————————————————————————
    -Perché dici che la Terra è un postaccio di merda?

    -Di la verità…ti ha mandato Hayuiah vero?

    -Chi?

    -L’amico che forse incontrerò fra breve

    -Ma non avevi detto che non aveva un nome?

    -Si infatti non so nemmeno se questo sia davvero il suo nome…comunque ti ha mandato lui vero?

    -No…non mi ha mandato proprio nessuno, tanto meno questo tizio dal nome così bizzarro…ti ho detto mi sono addormentato mentre leggevo e mi sono risvegliato qui, tu sei la prima persona che incontro in questo strano sogno

    -Cazzo proprio me dovevi incontrare?

    -Cosa?

    -Niente…dicevo…è davvero uno strano sogno questo, concordo!

    -Davvero davvero…ma siamo sicuri che sia un sogno? Non mi starai mica prendendo in giro e in realtà sono morto?

    -E se anche così fosse? Guarda come si sta bene qui…e dall’altra parte è ancora meglio…secondo me, se fosse così, ci hai guadagnato!

    -No no…cioè è vero qui si sta proprio bene…e se mi concentro, riesco pure a percepire che io in questo posto ci sono già stato…però io devo tornare sulla Terra!

    -Perché?

    -Come perché?

    -La smetti di ripetere? Ma laggiù che sembianze hai?…di un cazzo di pappagallo?

    -No, sono un professore, insegno e poi scrivo anche storie per bambini…

    -Naaa…che culo che hai! Sai quanto materiale potresti trovare qui?…a patto che poi te lo ricordi…

    -Perché dici che dimenticherò tutto?

    -Mah…a me capita sempre così…una volta laggiù, per colpa del velo dimentico quasi tutto…merda!

    -Di che velo parli? Comunque io sono un professore di matematica…c’ho una memoria di ferro…e ho anche inventato un metodo per ricordarsi le cose…se vuoi te lo insegno

    -Naaa professore qui le cose funzionano diversamente…non è come un vero e proprio sogno…

    -Io però…in effetti…ancora non ho compreso bene dove diamine sono capitato…cioè ho la sensazione che il posto mi sia familiare, ma nello stesso tempo mi sento come se fossi smarrito…e poi c’è un’altra cosa…

    -Cosa prof?

    -Ehm…non so come dirtelo…ma sento di amarti…ma non nel senso che…insomma è come se…

    -Ehi ehi…non c’è bisogno…capisco benissimo…si chiama “Amore Incondizionato” qui ne è pieno…è laggiù che manca…

    -Non è vero…non manca, certo laggiù (come dici tu) è prezioso, non automatico…ma c’è, esiste anche laggiù sulla Terra…ne ho le prove!!

    -Calma…non ti agitare prof…non ce n’è bisogno, ma sicuro che io sono la prima persona che incontri? Non è per caso che hai parlato con un tipetto magrolino, carnagione olivastra, capelli neri e barbetta incolta e che veste sempre una tunica color sabbia e che è sempre positivo da fare schifo? E lui che ti manda?

    -No, ti ho già detto che sei la prima Entità che incontro…mmmm che strano ho detto Entità e non persona….mmmmm…

    -Mah…per fare uno scherzo del genere qui, o sei bravo assai…o davvero sei un coglione che si trova qui per sbaglio…

    -Io non sono un coglione!

    -Si scusa…è un modo di dire…ma comunque non mi dai l’idea di essere uno bravo assai …ok, d’accordo non menti e questo non è uno scherzo…ma intanto l’amico non si vede ancora…e io fra un po’ devo ritornare laggiù…

    -A proposito di ritornare laggiù…come funziona? Come in un sogno? Cioè all’improvviso mi sveglio nel mio letto?…o meglio appoggiato alla scrivania… perché se non ricordo male quando mi sono addorment…

    -Più, o meno…però qui puoi anche deciderlo…basta pensarlo…qui il pensiero è creativo istantaneamente…puff…e ti ritrovi nel tuo letto…puoi anche decidere invece di non… …vabbè lascia stare…io devo andare…non so come tu sia finito qui…e a dir la verità nemmeno ricordo come io ci sono capitato la prima volta. Molto probabilmente non ci incontreremo più…almeno non a breve…tanto alla fine ci rincontriamo tutti no?

    -Se lo dici tu…

    Certo, fidati!…addio prof…che tu possa ricordare…

    -Addio…ehm…Guerriero della Luce…stai tranquillo…ricorderò!

    Tratto da “Un Guerriero della Luce depresso”


Stai vedendo 9 articoli - dal 11 a 19 (di 19 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.