io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie

Questo argomento contiene 874 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 1 anno, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 875 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #307499
    camillo
    camillo
    Partecipante

    @ Orso,
    non ferrmarti sul superficiale: prima leggi tutto il contenuto poi giudichi. Altrimenti è la solita scusa per…. non leggere. l’estrapolare discorsi non rende il contenuto.


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 5 mesi fa da camillo camillo.
    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 5 mesi fa da camillo camillo.
    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 5 mesi fa da camillo camillo.
    #307503

    Rebel
    Partecipante

    Caro Sephir
    Se hai letto il Ra-material in una sola passata credo che ci sia bisogno di un’altra rilettura, io ho perso il conto di quante volte l’ho letto, e ogni volta carpisco/capisco sempre di più, a questo punto ti consiglierei di leggere anche ‘Il viaggio dell’anima’ di Michael Newton, questo è sostanzialmente un pianeta dove si viene a sperimentare e credo che questo avvenga in tutti i pianeti in evoluzione, nella seconda densità quando ci si incarna si accetta di essere anche uccisi e mangiati, fa parte del percorso animico, questo è davvero crudele ai miei occhi, ma se il Creatore ha previsto questo cammino un motivo ci deve pur essere. Ma andando ad osservare la nostra densità, (la terza) che dovrebbe essere molto piu evoluta, non hai notato che questa crudeltà estrema la riserviamo anche ai nostri simili senza il minimo riguardo? Ecco, arrivare a questa consapevolezza forse ci fa guadagnare la quarta densità, quando siamo veramente stufi di uccidere o di essere uccisi, quando capiamo veramente che siamo tutti uguali e siamo una unica coscienza collettiva.
    Io penso che su Jarga siano in quarta densità ma siano agli albori, e se è vero che dura 30 milioni di anni penso che avranno il tempo per capire.


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 5 mesi fa da  Rebel.
    #307510

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Camillo, quando una formula matematica presenta,pur nell eleganza della sua costruzione,delle gravi imperfezioni,è chiaro che qualche campanello di allarme nella testa lo fa suonare.Passare dal togliere l anima ad alcune individualità, a tutte,il passo può essere breve.Chi decide quale possa essere il limite?
    Bisogna ricordarsi che se si fanno dei passi in avanti è altrettanto facile farne indietro.
    Non fidiamoci troppo di sconosciuti che portano doni.Ne conosciamo realmente le intenzioni?


    #307521
    camillo
    camillo
    Partecipante

    OK ORSO,
    Però hai letto Jarga?
    ento di me cè pure un campanello d’allarme… trovi scuse per non leggere Jarga e ti limiti a quete considerazioni che c’entrano pochissimo o nulla con il contenuto reale che ripeto parte dall’idea dei pellirossa tutto è di tutti.?


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 4 mesi fa da camillo camillo.
    #307523

    orsoinpiedi
    Partecipante

    No Camillo,sono piu che a metà strada.
    Quello che voglio dire è che la superciviltà è gia dentro di noi,salvo che non la vogliamo vedere.Tutti i fondamenti sono stati descitti,basta prendere i fondamenti del cristianesimo,del buddismo,delle concezioni nuove di uno sviluppo architettonico delle città,ecc…ecc….
    Basta mettere insieme i vari tasselli ed abbiamo i fondamenti della superciviltà.
    Tutto è perfettibile,ma la strada la conosciamo benissimo,ci manca solo la volontà di portare avanti un idea tanto rivoluzionaria quanto di evidente unica soluzione.
    Leggendo non mi sono affatto sorpreso,mi era tutto gia ovvio.
    Il punto centrale della cosa è rinunciare al concetto di proprietà.
    Vallo a dire in giro…….


    #307524

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Dimenticavo,nel tutto,vogliamo metterci anche un po di Karl Marx?
    Condannare il marxismo per la sbagliata applicazione di questo,è come condannare le grandi religioni solo per il comportamento dei fanatici integralisti.


    #307526

    sephir
    Partecipante

    Scusate se rispondo solo ora ma non ho avuto un momento libero.

    Come sempre qui su AG ci troviamo sugli stessi binari, ma giustamente con diverse angolazioni da cui osservare/ipotizzare.

    Sul discorso dell’ essere mangiati e mangiare carne “altrui”, orsoinpiedi, penso che giustamente i popoli indiani riconoscendo la sacralità della vita trovarono il modo per riscattare ritualmente il sacrificio cruento, che come dici, non è mai stato dettato da avidità. Questo non toglie il fatto che vi siano tappe evolutive (a prescindere dalla cronologia che vogliamo scegliere per definire la spirale evolutiva) in cui il bisogno di carne scema e viene a mancare di necessità.

    Inoltre in una società aberrata (per ora) come questa (altra cosa nell’ipotetica jarga, dove la situazione sociale pare “perfetta”) sembra una grande impresa bloccare l’abuso di sfruttamento animale senza passare per un’opposizione radicale.
    Non voglio dilungarmi sul “perché è giusto o è sbagliato” ma credo, similmente a ciò che dice rebel rispetto all’evolversi, che si dovrà scegliere: è più aberrante, rispetto alla nostra “natura” rinunciare alla carne o uccidere (anzi far uccidere e con qualsiasi metodo, anche il più futuristico) animali per il nostro sostentamento?

    Camillo, appena posso leggerò il tuo testo! Grazie! Magnifiche esperienze le tue! Le vite precedenti poi sono un capitolo davvero affascinante!

    Eh si! Spesso il proprio equilibrio non corrisponde totalmente agli ideali a cui si vorrebbe aderire! Anche io mi sono reso conto che finchè vivo in un certo modo alterato (cioè finchè non uso come dovrei la volontà per cambiare ciò che mi appesantisce e devia) non posso fare il vegano continuamente, ma più spesso il vegetariano! Ed è comunque complesso se, al contrario della tua ottima scelta, non hai il tuo piccolo orto a darti la sicurezza su ciò che mangi.

    Su jarga, mi sa che ognuno leggendo si farà la sua idea, forse ha ragione rebel e, se esistono sul serio e non sono manipolazione (mentre lavoravo ho sentito una puntata sugli alieni di focus tv oggi, con un rimpasto sensazionalistico di ufologia, complottismo e allarmismo da presa per i fondelli! Con tanto di esclamazioni : “Dopo la pubblicità vi faremo scoprire i piani segreti di…”), avranno il loro livello in cui ancora non si è superata quell’esigenza così crudele (e non mi piace quel loro metodo inquietante)

    Continuo a pensare che mangiare carne sia un’aberrazione culturale/ereditaria (I piani Divini lasciano una percentuale di libero arbitrio e credo questo sia stato uno dei modi più estremi e/o insani di utilizzarlo per sopravvivere, al di là che un’anima sappia e accetti tutto questo in precedenza) e che, con tutti i tempi e le difficoltà previste, prima ne usciremo, meglio sarà…soprattutto per i poveri animali torturati.

    Un abbraccio


    #307540

    orsoinpiedi
    Partecipante

    A questo punto lancio un idea:perchè non mettere nero su bianco le idee per una nuova civiltà?La maggior parte della gente,davanti allo scempio di questa,risponde:ma cosa si può fare?
    Proviamo a mettere i fondamenti di quello che si può fare, e che dovrebbe essere,una civiltà piu giusta,piu libera,piu a livello umano.
    Magari aprendo una nuova discussione:La rinascita,per una nuova società.


    #307544

    Rebel
    Partecipante

    Caro Orso
    Su libro di Jarga c’è scritto anche come è iniziata la loro superCiviltà, è cominciata con un piccolo gruppo di persone che hanno deciso di vivere in un modo diverso (probabilmente erano agli albori della superciviltà, quella che il Ra-material chiama la quarta densità).
    Ci ho provato tempo fa con un certo successo a cominciare a seminare su un gruppo FB alcuni concetti che portano alla superciviltà descritta nel libro, poi è finito tutto nel nulla, è subentrato un leader (mentre io non lo ero) che li ha portati tutti via.
    Ho cominciato creando un circuito di moneta virtuale come ce ne sono tanti e tutti funzionanti, ho inserito la novità in questo circuito dove chiunque apre un conto riceve automaticamente un versamento nel suo conto di un importo equivalente a 100.000€, erano tutti entusiasti, questo serviva solo per far capire il sistema di creazione del denaro che abbiamo attualmente, in realtà creare denaro non costa nulla, ma ce lo fanno pagare per intero quella classe di banchieri che hanno ottenuto dai governi corrotti questo privilegio, col mio sistema di denaro virtuale nessuno sarebbe rimasto indietro, ma proprio nessuno, altro che reddito di cittadinanza. Poi il denaro sarebbe svanito come su Jarga una volta capito che non serve a nulla, ma solo il lavoro sarebbe la cosa importante, esattamente come su Jarga.
    Ho trovato anche il modo di creare in modo legalmente riconosciuto dalla maggioranza delle nazioni su questo pianeta, un microstato, una piccola nazione, con territorio e costituzione, banca del popolo e tutti i documenti compreso il passaporto.
    Tutto finito nel dimenticatoio, e ti garantisco che è tutta gente veramente in gamba, molto ma molto svegli.
    Posso riportare tutto a galla ma non credo che ci siano molti pronti a sperimentare questo passaggio di civiltà, e non capisco davvero il motivo.


    #307545

    Rebel
    Partecipante

    @orsoinpiedi said:
    Caro sephir non è cosa ingiusta mangiare carne animale,ma abusarne.
    I nativi americani,ogni qual volta uccidono un animale,cantano ringraziamenti a quelli uccisi,perché necessario alla loro sopravvivenza.Mai e poi mai hanno abusato nelle uccisioni.Equilibrio e rispetto verso la natura tutta.
    Rubare,o portare via l anima a qualsiasi cosa facente parte del nostro mondo,sarebbe stato un crimine pazzesco inammissibile, inumano.
    Che razza di civiltà è mai questa di Jarga?

    Uccidere un animale come facciamo adesso (solo per il fatto che lo fanno pochi addetti nei mattatoi non ci libera la coscienza quando li mangiamo) è la stessa identica cosa, l’anima in progresso sarà costretta ugualmente a terminare quella esperienza, ma ripeto, se il Creatore ha predisposto tutto questo, molto ma molto probabilmente non c’è nulla di sbagliato, fa semplicemente parte del nostro percorso animico, in fondo ci siamo passati anche noi in seconda densità prima di arrivare nella terza come siamo adesso, e tuttora ci uccidiamo a vicenda in modo folle e ancora più incomprensibile dato che non si uccide un simile per mangiarlo (anche se abbiamo fatto pure questo).
    Su Jarga rimandano il corpo sottile indietro prima che possa avere la consapevolezza della morte, se ci pensiamo bene, è molto meglio di come facciamo noi.
    Sul libro di Meyer (che parla dei Pleiadiani) si legge che mangiano carne anche loro, ma sono cellule clonate e cresciute in vitro, questo è sicuramente accettabile e non causa nessun trauma ad alcun essere vivente, ma ancora una volta siamo su un campo che rasenta il fanatismo fantascientifico.


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 4 mesi fa da  Rebel.
    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 4 mesi fa da  Rebel.
Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 875 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.