io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie

Questo argomento contiene 874 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 1 anno, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 311 a 320 (di 875 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #307879
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Caro Orso.
    ho letto il primo tuo link breve mentre il secondo sono 113 pagine visto il primo…vedrò.
    Non ho capito le prove in cosa consistono.
    Nello sciamanesimo uno si alza al mattino e vive in Attenzione.
    Guarda la vita che li presenta delle scelte, piccole scelte, tante piccole scelte in cui lui e lui solo può decidere, alla fine della giornata
    fa la ricapitolazione.
    per me vedo che il 90% è sotto la mia diretta responsabilità. L’evoluzione esiste in due aspetti, il proprio e il sociale.
    L’agire nel sociale è solo una minima parte della nostra azione.
    Io, Tu, tutti noi dal punto di vista personale abbiamo la libertà che ci compete.
    Colpevolizzare continuamente società occulte o altro è troppo spesso uno scusarsi un giustificare le nostre carenze, sono esse che vanno superate con la volontà la comprensione e la conseguente azione.


    #307880

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Caro Camillo,
    hai perfettamente ragione.Nessuna prigione può rinchiudere uno spirito libero,ma io sto ragionando sulla massa.
    Quello che cerco di farti capire è in atto un un potente condizionamento delle masse,e questo lo si puo notare tutti i giorni con i mass media.L’informazione è a senso unico,ed ha buon gioco visto che il condizionamento inizia a colpirci sin da piccoli.
    Ci hanno creato una visione della società,del modo di vivere,che ci imprigiona in schemi a loro funzionali.I nostri desideri,i nostri bisogni sono in gran parte,anzi in toto,inculcati dalla loro propaganda.E NOI NON CE NE ACCORGIAMO.
    Crediamo di avere dei nostri pensieri,ma non è vero.La realtà che viviamo è la realtà che vogliono imporci loro.Su questo posso portarti tutte le prove che vuoi.
    Ti ripeto,non ragionare per te stesso,ragiona in termini di massa di popolazione,che crea il consenso.
    Il primo link ti fa vedere come certe cose erano state studiate a tavolino,come quello dell’integrazione tra popoli europei ed africani:quelli che vengono definiti i meticci.
    Non stiamo vedendo oggi lo svolgimento di questo punto?
    Il secondo link ti racconta come nascono,e l’ideologia,i CLUB DI ROMA e successivamente il CLUB BUDAPEST e il CLUB DI MADRID.Essi sono veri e propri centri di potere mondiale.Leggilo e capirai il perchè delle attuali dinamiche politico/finanziarie.
    Credimi,sono solo gocce di informazioni,il quadro è ben piu vasto,e tutto ha inizio con il “gold standard”.Questo ha fatto si che la mancanza di valore intrinseco delle monete,ha accentuato il ruolo dell’autorità emittente.A quel tempo i singoli stati,OGGI I PRIVATI,CHE PERTANTO DETENGONO UN POTERE IMMENSO!


    #307895
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Caro Orso,
    fai pure la tua battaglia ma non esagerare:
    Scrivi: “Ci hanno creato una visione della società,del modo di vivere,che ci imprigiona in schemi a loro funzionali.I nostri desideri,i nostri bisogni sono in gran parte,anzi in toto,inculcati dalla loro propaganda.E NOI NON CE NE ACCORGIAMO.”
    Queste affermazioni su un condizionamento totale nel quotidiano, spiegano perché spesso i tuoi interventi sono aenso unico:
    Una parla di un problema bancario.. e tu dici che bisogna guardare a monte a…
    Uno parla del problema religioso e tu dici che bisogna guardare a monte.. a
    Uno parla del problema politico e tu dici che bisogna guardare.. a
    Uno parla di Ebola e tu dici che bisogna guardare… a
    Insomma da come la vedi tu è un incubo che non lascia spazio ad alcuna libertà sottomette tutti sono burattini che non capiscono.
    No! la gente è molto meno influenzabile di quanto pensi, ognuno ha la libertà che gli spetta. Io la vedo così.

    Ma torniamo a Charlie, recentemente incredibilmente il governo italiano ha dato moti di risveglio, e stranamente si sta accorgendo che in Italia le cose sono tranquille per un solo motivo siamo una centrale Islamica. Quando in alcune trasmissioni della settimana scorsa hanno dichiarato che Ravenna è la centrale terroristica più attiva d’Europa ho pensato:
    vuoi vedere che a breve arriva un avvertimento con un attentato che riguarda l’Italia.
    Non è passata una settimana che… oggi 11/2/2015… attentato davanti all’ambasciata Italiana in Egitto, supposizione azzeccata. Da Ravenna è partito un segnale di intimidazione: “lasciateci lavorare altrimenti…”
    Finora ci hanno graziati perché non li ostacolavamo. Sai gli italiani sono o “furbi” o “pusillanimi” il confine è sottilissimo. Ho il dubbio che i nostri servizi segreti abbiano “lasciato fare”…

    Per favore Orso non ricominciare a dire che è colpa … bisogna andare a monte .. a finisci col sminuire tutto il resto per portare l’attenzione su quello che probabilmente è un tuo problema Karmico. Te lo ripeto le forze in gioco sono tante, la forza religiosa è tremenda e MOLTO pericolosa. Guarda quante ne ha combinate in passato la religione cattolica, il Papa ieri ha chiesto scusa per gli errori (ed orrori) della chiesa.
    L’ISLAM attuale è lontanissimo dal chiedere scusa
    , giustificano, deplorano blandamente, aggiungono se e ma, diteci voi chi è colpevole, i delinquenti ci sono ovunque… Parole, banalità. ma se uno prova ad ascoltare di nascosto come la pensano sotto sotto e scopre che le cose sono molto più gravi. Nel Corano ci sono anche affermazioni per cui la menzogna è giusta se serve alla causa dell’ISLAM
    dicendo non è tutta colpa loro c’è la tale organizzazione segreta (che però io conosco) che c’è dietro tutto non si fa altro che rallentare le difese che invece vanno alzate, non dobbiamo essere pusillanimi, se ci attaccano occorre difenderci. Per me la DIFESA è SACRA. Io sono Charlie


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 2 mesi fa da camillo camillo.
    #307928

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Camillo,ma hai letto il secondo link , quello sul club di Roma?
    Al più presto ti forniro altre informazioni,dati di fatto non ipotesi.
    Ti ripeto,se vuoi capire una situazione non devi fermarti al particolare,ma avere chiaro il quadro generale,È quello che cercherò di fare.Ricordati,tutto è collegato.


    #307936
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Ci risiamo, Orso continui a riproporre la tua visione.
    Mi ricordi quando dei ragazzini innamorati di una canzone la vogliono far ascoltare a tutti, senza capire che gli altri non la vivono nello stesso modo.

    Se mostri di non gradire ci rimangono male.
    Io spero tu sia un adulto, non so che lavoro fai o altro di te ma spero che tu non te la prenda.
    Ho dato una letta al secondo link giudizio:
    Prolisso, considerazioni, considerazioni, considerazioni prove poche o nulle.
    Uno non può dire che siccome è evidente che c’è la peste e parla dimostra verifica che c’è la peste in mille pagine poi in quattro righe dire: poiché è evidente che c’è la peste è certo che ci sono gli UNTORI, c’è una società segreta che gli gestisce.

    Mi spiace essere cosi diretto ma non vedo altro modo di esprimere il mio pensiero.
    Ti faccio un esempio di società segreta (ma non tanto) la massoneria, c’è e nella vita la trovi, ebbene da come ne parla quello scritto non la conosce quello è fermo a Nicio Gelli, questo di massoneria capisce ZERO.

    Una volta ebbi modo di discutere con il segretario del CICAP che stava facendo la tesi con un mio amico professore di psicologia, gli parlai dell’universo mentale e di ciò che avevo sperimentato. Per tutta risposta lui mi regalò un suo libro in cui aveva scritto dei trucchi che esistevano nelle sedute spiritiche. Lo lessi e ritornai da lui a Padova e gli feci rilevare con garbo che non si può scrivere un libro senza avere esperienze dirette, dal libro emergeva chiaramente che tutto era un riferito un letto da altre parti, mancava il vissuto. Io ho partecipato a centinaia di sedute con molti medium differenti ho visto cose strane, trucchi e cose meravigliose.
    Nelle sedute medianiche trovi ciò che vuoi trovare, per me questo è il succo.

    Vedo che con te non se ne esce ho scritto una considerazione sull’attentato all’ambasciata italiana e tu RITORNI con la solfa del complottismo… Mi sa che sei veramente condizionato, hai ragione quando dici che non siamo liberi di pensare, tu non sembri esserlo.
    Per me la ragione un po’ ce l’hanno tutti.
    Grillo ha ragione da vendere sul campo bancario
    Salvini ha ragione sull’invasione dei clandestini
    Persino Berlusconi ha ragione quando dice che la giustizia è in mano ad una congregazione che la usa politicamente.
    Renzi ha ragione nel dire che la legge elettorale va cambiata e che la scuola ha bisogno di rinnovamento, anche se non concordo con il modo in cui lo fa (ripeto un concetto espresso già qui, con la nuova legge scolastica se il Preside è intelligente e capace sarà utile se è un nepotista.. un disastro per la scuola che dirige)
    Infine anche tu hai ragione quando dici che c’è una società segreta …
    Insomma tutti hanno le loro ragioni ma non ci si può FOSSILIZZARE su una parte esaltandola all’inverosimile.


    #307939

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Caro Camillo,se una persona è ammalata,e soffre non è che ti limiti a dargli degli antidolorifici , ma ricerchi le CAUSE della malattia.Ecco io ricerca o le cause ,e non mi fermo, come fai tu,ai singoli sintomi.
    La causa prima della depravazione della nostra società è che questa è completamente controllata dalla finanza.Ti porto prove evidenti di questo,ma per te sono solo ipotesi,teorie.Falso afferrare questo.
    Se tu leggessi bene,e in maniera non prevenuta,ti accorgersi che questi sono fatti,sono dichiarazioni di intenti,di persone direttamente coinvolte in qesta trama.
    Solo la consapeviolenza di questo potrà salvarci.
    Io sarò puerile,ma tu non sei il depositario della verità, come cerchi di far credere. Ovviamente non mi riferisco alle tue esperienze,ma alla tua visione della società.
    Lasciamo perdere,posso portarti tutti i fatti possibili,ma evidentemente è difficile liberarsi dagli angusti limiti in cui hanno rinchuso le nostre menti,il nostro modo di pensare.
    Camillo,io non mi invento nulla,sono i fatti che sono accaduti e che accadono,le dichiarazioni e le scelte politico economiche e militari che mi portano a pensare a questo.
    Tu ti sei mai posto delle domandè, hai mai analizzato le varie situazioni,ti sei mai chiesto se fra tutte le cose ci possa essere un collegamento?
    Se nella fisica quantistica tutto è collegato,perché ciò non deve esserci anche nella società?La fisica quantistica ci insegna che nulla avviene per caso,perché lo vuoi escludere nella società?
    Camillo, ti prego,smettila con io io io,ragiona in termini di noi noi noi.


    #307957

    solazaref
    Partecipante

    http://www.kuthumadierks.com/pageopen.asp?r=ries&id=116

    Più di ogni altra cosa al mondo, la Libertà è il bene supremo che l’essere umano ha da sempre inseguito e cercato al fine di poter determinare il suo destino.

    In ogni epoca sono state scatenate guerre e rivoluzioni al grido di questo famigerato nome.

    Ma in effetti, ancora oggi, dopo millenni di tentativi, l’uomo non ha ancora raggiunto il suo scopo.

    Le guerre hanno prodotto sangue ed odio e, spesso, una volta raggiunto lo scopo di liberarsi da qualcosa o da qualcuno, non si è riusciti a gestire quella nuova condizione di esseri liberi, degenerando nell’anarchia e nel caos; effetto naturale: la presa di potere di qualcuno destinato a rimettere ordine ed equilibrio in quel caos, spesso con l’uso della forza e la costrizione e il ritorno naturale di quel popolo allo stato di schiavitù.

    Perché, dunque, l’uomo non sa gestire la propria libertà?

    Oggi ci definiamo cittadini di un paese libero e democratico, ma realmente in questo stato di cose possiamo definirci esseri liberi?

    E’ opportuno chiarire che va distinta la Libertà dalle libertà.

    Vi è una Libertà Assoluta e Oggettiva e vi sono libertà soggettive e relative.

    Un uomo realmente libero è libero anche vivendo in uno stato dove vige una dittatura.

    Un uomo realmente libero è libero anche in prigione.

    La Libertà non è una condizione, ma uno stato dell’Essere.

    Libertà è sinonimo di Verità, di Conoscenza.

    Ciò che è realmente vero è reale, inteso come regale, proprio del Regno della Natura delle cose.

    Ma cos’è la Conoscenza se non lo svelamento della Verità Suprema?

    La Verità ci renderà liberi nel momento in cui ci saremo liberati dei nostri stessi veli, nel momento in cui ci saremo distaccati da tutto ciò che ci confonde e ci allontana dalla Verità ultima delle cose. Nel momento in cui realizzeremo il vero Graal nobilitando il nostro sangue, rendendolo Sangue Reale.

    Quel sangue in cui ritroveremo la memoria genetica di chi realmente siamo.

    Quel Sangue che ci renderà Re, Sacerdoti e Medici in un Regno riunito sotto la Forza e il Fuoco di Philòs, Eros e Agape, i tre aspetti dell’Amore Vero.

    Sarà così che finalmente ci si collocherà al centro della ruota della vita, da cui potremo distinguere tutta l’illusione che fino a prima ci rendeva schiavi del mondo e di noi stessi, ciechi e miopi di fronte alla saggezza profonda nascosta nel libro della Vita.

    E’ singolare l’assonanza tra la parola Liber e la parola Libertà. Ma non è casuale.

    Soltanto attraverso l’attenta lettura del Libro della Vita possiamo giungere alla liberazione.

    Ma leggere non significa soltanto osservare, significa agire e partecipare.

    Il libro non si aprirà mai da solo se non saremo noi a girare pagina.

    Agire significa essere presenti a se stessi.

    Anche un bambino potrà sembrare libero, fuori da schemi e strutture, ma non ha consapevolezza, è guidato dall’istinto e dai bisogni, è trascinato comunque dai metalli che lo compongono.

    Per poterci liberare dobbiamo conquistare le chiavi che ci permettano di aprire le catene che ci costringono.

    Prometeo fu liberato da Ercole, la Forza, la Volontà, ma Ercole era accompagnato da una clava, che guarda caso, etimologicamente deriva da clavis che in latino significa chiave.

    Sono le chiavi del Regno che Cristo consegna a Pietro, sono le chiavi che la tradizione fornisce all’iniziato per permettergli l’ingresso in una nuova condizione di vita.

    Non basta perciò la sola forza di volontà.

    La libertà passa attraverso la conoscenza che non può prescindere dalle chiavi interpretative.

    La chiave di tutto è riportare a se stessi il processo vitale della natura: vita, morte, macerazione, distillazione, Spirito.

    E’ eloquente, quindi, che la libertà non risieda nel poter fare ciò che si vuole, indiscriminatamente, ma nell’essere realmente ciò che si è in accordo con la frequenza dell’universo che ci corrisponde.

    Elevando la frequenza avviene naturalmente il distacco da tutto ciò che è “pesante”, da tutto ciò che blocca la nostra evoluzione verso lo Spirito.

    Il lavoro alchemico, attraverso gli elementi del nostro corpo, ci porta nel ritmo dell’universo, nel cuore della verità delle cose, nella conoscenza diretta della forza d’amore che tutto regola e governa, innalzando la qualità della nostra frequenza, portandola allo stato cosciente di Verità e Giustizia.

    La parola metallo viene dal greco “metallon” e significa ciò che libera.

    E’ quindi attraverso l’azione e la conoscenza di questi che si giunge allo stato di esseri liberi.

    Esseri come quei liberti che nell’antica Roma acquistavano oltre alla libertà anche la cittadinanza romana, conquistando così gli stessi diritti di chi prima li governava.

    Allo stesso modo l’iniziato, a compimento dell’Opera, acquista lo status di cittadino dell’Universo.

    Parte integrante e attiva di quel Regno della Natura, di cui quelle stesse forze che prima lo rendevano schiavo, ora lo hanno reso libero e Re.


    #307961

    orsoinpiedi
    Partecipante

    @camillo said:
    Io spero tu sia un adulto, non so che lavoro fai o altro di te ma spero che tu non te la prenda.
    Ho dato una letta al secondo link giudizio:
    Prolisso, considerazioni, considerazioni, considerazioni prove poche o nulle.
    Uno non può dire che siccome è evidente che c’è la peste e parla dimostra verifica che c’è la peste in mille pagine poi in quattro righe dire: poiché è evidente che c’è la peste è certo che ci sono gli UNTORI, c’è una società segreta che gli gestisce.

    Forse hai letto il prologo.
    Caro Camillo ho 64 anni,e di esperienza in certi ambienti(politico/econimici) ne ho da vendere.
    La tua definizione di Prolisso,può essere giusta,ma per quanto concerne le “considerazioni, considerazioni, considerazioni prove poche o nulle”allora definisci “considerazioni” e “dichiarazioni”.
    Senti questa:
    “L’attività bancaria fu fecondata con l’ingiustizia e nacque nel peccato. I banchieri posseggono il mondo.Se glielo toglierete via lasciando loro il potere di creare denaro, con un colpo di penna creeranno abbastanza depositi per ricomprarselo. Toglieteglielo via in qualunque modo e tutti i grandi patrimoni come il mio scompariranno, ed è necessario che scompaiano affinché questo diventi un mondo migliore in cui vivere. Ma se preferite restare schiavi dei banchieri e pagare voi stessi il costo della vostra stessa schiavitù, lasciate che continuino a creare denaro.”
    Sir Josiah Stamp, Direttore della Banca d’Inghilterra negli anni venti, considerato a quel tempo il secondo uomo più ricco di tutta l’Inghilterra.
    Ma chi era Sir Josiah Stamp,che cose fantasiose affermava:puerile
    oppure questa.

    “Davamo a questo popolo il maggior beneficio che abbia mai avuto: la sua propria carta [moneta] per pagare i propri debiti.”
    John Adams, Padre Fondatore degli Stati Uniti d’America

    Art. 1, Sezione 8. pp. 5 della Costituzione degli Stati Uniti d’America: Il congresso avrà diritto di batter moneta, e di determinarne il valore (delle unità), e di fissare i criteri dei pesi e delle misure.

    Firmato George Washington, presidente e deputato della Virginia (17 settembre 1787)

    E questi carneadi, chi sono?

    Ancora
    Oggi il nome «democrazia» è rimasto alle usurocrazie, o alle daneistocrazie, se preferite una parola accademicamente corretta, ma forse meno comprensibile, che significa: dominio dei prestatori di denaro.”
    Ezra Pound (1933)

    “Discutere dei governi delle così dette democrazie: Inghilterra, Francia, Stati Uniti, è una semplice perdita di tempo, sino a che non si distingue tra teoria e fatto. Questi tre paesi sono controllati dagli usurai, sono usurocrazie o daneistocrazie, ed è perfettamente inutile di parlarne come se fossero controllati e governati dai loro popoli o dai delegati che rappresentano i loro popoli, o nell’interesse dei loro popoli.”
    Ezra Pound (1933)
    No senti dei campanelli di allarme?No?
    Ancora
    “Io ho due grossi nemici: l’esercito del Sud di fronte a me e le società finanziarie in retroguardia. Dei due, quello in retroguardia è il mio peggior nemico… Prevedo l’avvicinarsi di una crisi che mi snerverà e mi farà tremare per la sicurezza della mia patria. Al termine della guerra, le grandi imprese saranno elevate al trono, ne seguirà un’era di corruzione nei posti più influenti, le forze più ricche del paese si sforzeranno di prolungare il proprio regno facendo leva sui pregiudizi della gente, finché la ricchezza sarà concentrata in poche mani e la Repubblica sarà distrutta. In questo momento, sento ancora più ansietà di prima per la sicurezza del mio paese, nonostante mi trovi nel mezzo di una guerra.”
    Abraham Lincoln
    Lincoln?Famoso complottista puerile e visionario.
    Senti un po questa:
    “Il capitale deve proteggersi in ogni modo possibile con alleanze e legislazione. I debiti devono essere riscossi, le obbligazioni e i contratti ipotecari devono esser conclusi in anticipo e il più rapidamente possibile. Quando, mediante processi giuridici, le persone comuni perderanno le proprie case, diventeranno sempre più docili e saranno tenute a freno con più facilità attraverso il braccio forte del governo al potere, azionato da una forza centrale di ricchezza sotto il controllo di finanzieri di primo piano. Questa verità è ben conosciuta tra i nostri uomini di spicco, adesso impegnati nel costituire un imperialismo del Capitale che governi il mondo.Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo fare spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo.”
    USA Banker’s Magazine (Rivista dei banchieri americani), 25 Agosto 1924

    Di questo,caro Camillo cosa ne pensi?

    CAMILLO,ora il bello…
    “Io credo che le istituzioni bancarie siano più pericolose per le nostre libertà di quanto non lo siano gli eserciti permanenti. Essi hanno di già messo in piedi un’aristocrazia facoltosa che ha attaccato il Governo con disprezzo. Il potere di emissione deve essere tolto via dalle banche e restituito al popolo, al quale esso appartiene propriamente.”

    Thomas Jefferson

    “Se gli Americani consentiranno mai a banche privati di emettere il proprio denaro, prima con l’inflazione e poi con la deflazione, le banche e le grandi imprese che ne cresceranno attorno, priveranno la gente delle loro proprietà finché i loro figli si sveglieranno senza tetto nel continente conquistato dai loro padri. “
    Thomas Jefferson (1776)

    “Nelle Colonie, emettiamo la nostra moneta cartacea. Si chiama ‘Cartamoneta provvisoria coloniale’. La emettiamo nelle giuste proporzioni per produrre merci e farle passare facilmente dai produttori ai consumatori. In questo modo, creando noi stessi il nostro denaro cartaceo, ne controlliamo il potere d’acquisto e non abbiamo interessi da pagare a nessuno.Vedete, un Governo legittimo può sia spendere che prestare denaro in circolazione, mentre le banche possono soltanto prestare cifre considerevoli attraverso i loro biglietti di banca promissori, per cui questi biglietti non si possono né dare né spendere se non per una piccola frazione di quelli che servirebbero alla gente. Di conseguenza, quando i vostri banchieri in Inghilterra mettono denaro in circolazione, c’è sempre un debito fondamentale da restituire e un’usura da pagare. Il risultato è che c’è sempre troppo poco credito in circolazione per dare ai lavoratori una piena occupazione. Non si hanno affatto troppi lavoratori, ma piuttosto pochi soldi in circolazione, e quelli che circolano portano con sé un peso senza fine di un debito impagabile e usura.”
    Benjamin Franklin, Autobiografia, (1763)

    Ma guarda un po,si parlava gia di “signoraggio”
    “Il Governo dovrà creare, emettere e far circolare tutta la valuta e il credito necessario a soddisfare il potere di spesa del Governo e il potere d’acquisto dei consumatori. Il denaro cesserà di essere padrone e diventerà servitore dell’umanità. La Democrazia si ergerà al di sopra del potere monetario.”
    Abraham Lincoln.

    “La morte di Lincoln fu un disastro. Ho paura che i banchieri stranieri con la loro astuzia e i loro contorti inganni otterranno il controllo su tutte le sovrabbondanti ricchezze dell’America e useranno il proprio potere per corrompere in modo sistematico la civiltà moderna. Essi non esiterebbero a far piombare l’intera cristianità nella guerra e nel caos per farsì che l’intero pianeta diventi loro eredità.”
    Otto Von Bismarck, commemorando l’assassinio di Abraham Lincoln.
    Ma va,anche Bismarck era cosi puerile?

    Solo queste poche frasi dovrebbero portarti a riflettere sull’attuale situazione.Chi oggi controlla il denaro?Quanti sono gli uomini dei grandi istituti finanziari privati, come la Goldman Sachs,che agiscono nei vari governi occidentali?

    Se per te sono favole,libero di pensarlo,ma….uomo avvisato mezzo salvato


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 2 mesi fa da  orsoinpiedi.
    #307963

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Tanto per venire a tempi piu recenti
    FINANCIAL TIMES DEL 14/12/2001,dichiarazione di ROMANO PRODI,allora presidente commissione UE

    “Sappiamo che la moneta unica è INSOSTENIBILE,e che ciò porterà ad una crisi in futuro,ma QUESTO E’ CIO CHE VOGLIAMO,dato che la crisi porterà ad uno stato d’emergenza che ci permetterà di IMPORRE quelle RIFORME che oggi sembrano IMPROPONIBILI”

    Monti aveva espresso gli stessi concetti.

    Caro Camillo,la gente muore,i poveri sono milioni,i bambini muoiono di fame:PERCHE?
    Ora non puoi dire che è la crisi,come se sia una cosa tragica,ma senza colpa di nessuno.Le colpe ed i colpevoli ci sono,e sappiamo anche i nomi e congnomi.
    Il motivo è la cessione di sovranita
    Ma cessione a chi?A chi ti impone di fare il formaggio senza latte?A chi vuol firmare il trattato transatlantico sul commercio,facendo solo un enorme favore alle multinazionali americane ed europee?

    Leggiti questo

    Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse

    Camillo,i fatti sono talmente tanti,ripeto i FATTI,che solo un cieco non li vede,o chi non lo puo dire.
    Ma come si può attuare un piano cosi importante senza che la gente protesti?
    Vuoi che ti parli di come i mass media manipolano la mente delle persone?
    leggi
    http://terraindigena.forumfree.it/?t=60576867#entry492699171

    Ora,se tu continui a dire che sono un bambino,dimmi perchè,cio che ho postato sono sciochezze.Portami argomentazioni valide e non la solita tiritera che io sono……lo sono,ma argomenta un po meglio di quanto hai fatto.
    http://terraindigena.forumfree.it/?t=60576867#entry492699171


    #308033
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Altra strage di 4 soldati in nome della religione.
    Un uomo armato, Muhammad Youssef Abdulazeez ha attaccato un centro militare a Chattanooga.
    Oggi 17/7/2015 l’ISIS ha festeggiato pubblicamente, anche se sembra un attentato isolato e forse non concordat.

    Il poter delle idee interne è immenso, corrodere i valori interni che frenano la strage di innocenti è un fatto gravissimo, solo la religione può tanto.
    Molti laici stanno sottovalutando il fenomeno.
    Negli ultimi 4 giorni sono arrivati altri 2500 migranti.
    E’ evidente a questo punto non è un fatto di emergenza è un’invasione. Chi ci dice che l’ISIS non stia favorendo la cosa con infiltrati che bel belli sono tragrettati dai buonisti?

    Ieri disordini in una città del veneto in cui il Prefetto IMPONE l’accoglienza, questi prefetti stanno sostituendosi ai governatori, ma nessuno li ha eletti.
    Abbiamo un sacco di famiglie che devono essere assistite gente sfrattata, gente che non sa più che pesci pigliare… beh se il Prefetto ha così tanto potere che risolva lui i problemi.

    Questa situazione non può durare lo capisce anche un bambino.
    Non so come finirà ma di certo Renzi invece di creare occupazione la sta peggiorando introducendo manodopera potenziale a costo bassissimo.
    Io che l’ho sostenuto “speravo” che eliminasse i privilegi, le pensioni d’oro, diritti assurdi acquisiti, eec.
    Invece niente di questo è stato fatto, parla.. parla.. parla


    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 2 mesi fa da camillo camillo.
Stai vedendo 10 articoli - dal 311 a 320 (di 875 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.