io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie

Questo argomento contiene 874 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 1 anno, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 601 a 610 (di 875 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #311134

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Tornando al caso Regeni:
    Caso Regeni, una ricercatrice egiziana: “Hanno venduto Giulio”
    Hoda Kamel a Repubblica: “Lavorava con un sindacato infiltrato dai servizi”

    http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2016/03/12/news/caso-regeni-una-ricercatrice-egiziana-hanno-venduto-giulio-1.13113295


    #311135
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Lo schema in realtà è semplice lo avevo preannunciato qualche messaggio fa:(vedi mio post precedente)

    – Situazione anche Palmira sta per essere liberata in Siria (ormai lì la situazione è chiara ISIS sta per essere defunto)
    – In Iraq a Mossul per l’ISIS le cose vanno malissimo.
    – L’Isis a tentato di scatenare nuove destabilizzazioni con attentati in Africa in zone finora libere.
    – Erdogan vedendo che quella carta ormai è stata persa sta ritirando gli aiuti militari
    – Anche Arabia saudita e & si sta ritirando dal finanziamento, l’Isis ha grossi problemi a pagare i “fanatici volontari” arrivati da tutta Europa inseguendo il sogno del grande ISLAM che porta la “civiltà al resto del mondo”, mololti cercano di disertare ma li stanno giustiziando a decine. La storia dai tempi di Maometto: guerra, terrore, costrizione, senso unico, chi esce o cambia idea è giustiziato. (è scritto papale papale nel Corano, esce dalla bocca di Maometto)

    Il califfato sta per avere i giorni contati Allah per loro NON ha provveduto a sostenerli, pertanto dovrebbero dedurre che sono in torto, ma si sa il califfato crede di parlare in nome di Allah invece parla in nome dell’odio, vendetta, e sesso.

    Purtroppo l’invasione ormai è andata troppo avanti, e la vedo male. Se cominciano ad arrivare reazioni di cittadini a cui hanno ammazzato dei congiunti occorrerà chiudere le moschee per evitare ritorsioni.. ma questo… Insomma ci siamo tirati dentro il virus Islamico e l’infezione si propaga.

    Se proprio vogliamo vedere qualcosa di profondo è il porsi questa domanda:
    Non è che la parola d’ordine per far scattare gli attentati fosse data da:
    il terrorista… dichiara di voler collaborare.

    @orso il tuo discorso si pone su uno stato di ovvietà, vuoi che non prendano provvedimenti?
    Io INVERTIREI la domanda: Come mai non hanno preso PRIMA provvedimenti restrittivi, aspettano che i buoi escano dalla stalla?
    Certo che c’è un complotto ma è dato dagli RICCHI STATI ISLAMICI.
    Lo sai che la Svizzera ha fatto una legge che punisce chi parla male dell’ISLAM?
    Lo sai che che la Svizzera richiese l’estradizione di Adriana Fallaci in base a quella legge?
    Lo sai che gli sceicchi islamici hanno depositato in Svizzara così tanti soldi da poterla ricattare?
    Lo sai che la gran parte dei nostri media è sotto il loro controllo più o meno evidente?

    Infine per aggravare l’incubo oggi ho sentito una signora “Buonista” del Pd che diceva: E’ un problema culturale, occorre …
    Ma certo che è un problema culturale!
    Ma è una cultura religiosa, è un linguaggio a-scientifico, fanatico, irrazionale. Solo capendo questo si troveranno soluzioni adeguate.

    Infine: povero Obama e povera Clinton questo casino è stato portato avanti prima da Clinton poi da Obama che si sono fidati dei propugnatori della primavera araba.
    Che smacco… Trump ci va a nozze con questa situazione, va a finire che vince. In tal caso: “la toppa è peggio della lacerazione.


    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 6 mesi fa da camillo camillo.
    #311180
    abuandre
    abuandre
    Partecipante

    Charlie ha scritto : L’unico mussulmano “buono” è quello ateo.
    Mi ricorda tanto : L’unico indiano “buono” che conosco è l’indiano morto.


    #311181
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Caro abuandre, mi spiace per la tua religione la frase è una costatazione di Sgarbi e buono sta per moderato.
    Qui non si parla di morti ma di sano ateismo, razionalità, ragione.

    Se tu confondi la parola morte con ateo… mi sembri assoggettato.


    #311182
    camillo
    camillo
    Partecipante

    @ abuandre, perchè non te la prendi invece con Maometto che parla apertamente di uccidere? Lui usa spessissimo la parola amazzate.
    Cito uno dei trenta passi dove parla di uccidere…
    tratto dal: Centro Cultura Islamica Bologna – Italy – tel.-fax+39  0516011116 
    Sura IX
    At-Tawba
    ( Il Pentimento o la Disapprovazione)
    Post-Eg. n°113 a parte i due ultimi versetti, di 129 versetti
    ….

    2. Per quattro mesi potrete liberamente viaggiare sulla terra* e sappiate che non potrete ridurre Allah all’impotenza. Allah svergogna i miscredenti.
    3. Ecco, da parte di Allah e del Suo Messaggero, un proclama alle genti nel giorno del Pellegrinaggio*: “Allah e il Suo Messaggero disconoscono i politeisti. Se vi pentite, sarà meglio per voi; se invece volgerete le spalle, sappiate che non potrete ridurre Allah all’impotenza. Annuncia, a coloro che non credono, un doloroso castigo.

    4. Fanno eccezione quei politeisti con i quali concludeste un patto*, che non lo violarono in nulla e non aiutarono nessuno contro di voi: rispettate il patto fino alla sua scadenza. Allah ama coloro che [Lo] temono.

    5. Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono l’orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada. Allah è perdonatore, misericordioso

    Poi chiediti perchè gli emigranti non vanno nei paesi arabi che sono ricchi, ma vengono in Europa?
    Come mai gli stati arabi forniscono i soldi per le moschee in Europa ma non usano quei soldi per accoglienza?

    Perchè le scuse vengono fatte facendo alzare cartelli da bambini? Si prendano le responsabilità gli adulti, o forse sono pieni di timore, o tutto sommato giustificano.
    C’è una massima nell’esoterismo:
    il fine è la distruzione del fine. Volendo imporre l’Islam lo declassano.


    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 5 mesi fa da camillo camillo.
    #311185

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Una notizia uscita oggi sul Fatto Quotidiano afferma che uno degli attentatori all’aeroporto di Bruxelles è Ibrahim al Bakraoui,soggetto riconosciuto,tramite una foto fatta al terminal,dai turchi,i quali dichiarano che il soggetto era stato arrestato in Turchia come foreign fighter ed estradato in Belgio.
    I belgi,non trovando a carico di Ibrahim nessun legame con il terrorismo,lo lascia libero…..di far esplodere le bombe.
    I casi sono due:i servizi belgi sono degli idioti o sanno benissimo ciò che fanno.
    In Italia conosciamo benissimo cosa è la strategia della tensione e da chi era controllata.Mi sembra di essere tornato a quegli anni,con gli stessi burattinai.


    #311198

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Da il mattino.it
    Bruxelles, Salah poteva essere arrestato 3 mesi fa, la polizia aveva il suo indirizzo

    Non passa giorno senza che la polizia belga non venga messa sotto accusa per ciò che poteva essere fatto per prevenire gli attentati di martedì e non è stato fatto. L’ultima bordata all’antiterrorismo di Bruxelles arriva da Malines, cittadina delle Fiandre a nord della capitale. Un agente di polizia in servizio a Malines più di tre mesi fa avrebbe inviato ai suoi superiori un rapporto nel quale veniva indicato un possibile nascondiglio di Salah Abdeslam, autore degli attentati di Parigi del 13 novembre e unico sopravvissuto del commando che nella capitale francese aveva fatto più di 130 morti. L’indirizzo indicato dal poliziotto di Malines – «ottenuto attraverso una fonte confidenziale» – è quello di Rue de Quatre Vents 79, nel quartiere di Molenbeek, a Bruxelles: lo stesso indirizzo dove sette giorni fa, al culmine di quattro mesi di affannata caccia all’uomo, Salah è stato arrestato.

    segue con altre informazioni interessanti su http://www.ilmattino.it/primopiano/esteri/salah_bruxelles_attentati_arresto_indirizzo-1631700.html

    Ragazzi,io posso capire gli errori di valutazione,o il dimenticarsi di fare delle verifiche per troppo lavoro,ma qui gli errori sono troppi e tanto grossi da far pensare che siano voluti.
    La strategia della tensione fomentata ed occultata dai servizi è sempre più evidente.
    Il pericolo non viene dai fondamentalisti islamici,Ma dai poteri occulti impersonati dall’oligarchia occidentale (e non solo).In poche parole “IL NUOVO ORDINE MONDIALE”
    Alcune citazioi:

    Il mondo si divide in tre categorie di persone: un piccolissimo numero che fanno produrre gli avvenimenti; un gruppo un po’ più importante che veglia alla loro esecuzione e assiste al loro compimento, e infine una vasta che maggioranza che giammai sarà cià che in realtà è accaduto. (Nicholas Murray Butler)

    ”Ci stiamo avvicinando ad un cambiamento globale, l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è la crisi delle superpotenze che, poi si dilagherà in tutto il mondo ed allora sarà accettato un unico governo mondiale.” – David Rockfeller –

    ”Alcuni credono che la mia famiglia sia collegata ad argomenti quali l’occulto e la cospirazione, azioni finalizzate alla caduta del governo statunitense. Io e la mia famiglia siamo accusati di volere sviluppare una struttura socio-economica e politica il cui fine è controllare il mondo. Se questa è l’accusa, mi dichiaro reo confesso.” (Le mie memorie, pg. 405) – David Rockfeller –

    ”Sono molto riconoscente ai direttori del Washington Post, del New York Times e del Time Magazine per avere presenziato alle nostre riunioni e avere rispettato la promessa di assoluta discrezione e riservatezza a riguardo per quasi quarant’anni sarebbe stato impossibile lo sviluppo della nostra società sotto la luce dei riflettori in tutti questi anni. Sono certo che il mondo odierno sia pronto alla progrezione unanime verso la creazione di un solo grande governo mondiale. Si tratterà di un’entità sovranazionale controllata da un’élite intellettuale e imprenditoriale accuratamente scelta, la gestazione sarà in mano alle banche. Credo che questo mio progetto sia di gran lunga preferibile all’auto-determinazione nazionale esercitata in tutti questi secoli. (Convegno del Gruppo Bilderberg del giugno 1991 a Baden, Germania)- David Rockfeller –

    ”Gli interessi dietro l’Amministrazione Bush, come il CFR, la Commissione Trilaterale -fondata da Brzezinski per conto di David Rockefeller- e il gruppo Bilderberg, si sono preparati e ora si stanno muovendosi verso l’implementazione di una dittatura globale entro i prossimi 5 anni. Non stanno combattendo contro il terrorismo. Stanno combattendo contro i cittadini.”

    – Dr. Johannes B. Koeppl, Ph.D., ufficiale del ministro della difesa tedesco e consigliere per l’ex segratario generale NATO Manfred Werne

    E ancora c’è chi nega l’evidenza!


    #311199

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Ritorniamo al caso Regent.
    L’Egitto dichiara di aver sgominato un gang che,con vestiti da poliziotto, rapinava gli strainer.Va da se che dei 5 membri nessuno si è salvato,TUTTI UCCISI!A confermare la tesi,i documenti di Regent trovati nella casa della sorella di uno della banda.Sì sa che i souvenirs di gente ammazzata sono di moda.
    Mi auguro che a nessuno passi per la testa di dar credito a queste ridicole tesi.
    Sono un offesa all’intelligenza delle persone,ma questi egiziani sono fatti cosi:dei simpatici burloni.


    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 5 mesi fa da  orsoinpiedi.
    #311204

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Altre interessanti notiziole:
    Gli account Twitter dello Stato islamico portano al governo inglese

    Twitter ha bloccato gli utenti accusati di ‘molestare’ gli account collegati allo SIIL([Stato Islamico dell’Iraq e del Levante, chiamato anche ISIS). Nel frattempo, gli hacker hanno rivelato che gli account Twitter utilizzati dallo SIIL riconducono ad Arabia Saudita e governo inglese. Sorpresa? Uno degli argomenti centrali utilizzati dai governi che cercano di limitare le libertà su internet e giustificarne la sorveglianza totale è che i social media e le varie piattaforme internet permettono ai “terroristi” di diffondere propaganda e incitare alla violenza. E naturalmente l’unico modo per fermare tale fenomeno orribile, secondo la saggezza comune, sia regolare attentamente gli interventi su internet, così come un’ampia sorveglianza. O almeno così ci è stato detto. È per questo che molti sono disorientati dalla decisione di Twitter di bloccare gli “hacktivisti” accusati di “molestare” gli account collegati a SIIL e altri gruppi terroristici. La cosa ha fatto notizia all’inizio del mese:

    “Rapidamente lo SIIL apre account e diffonde propaganda, secondo gruppi hacker come Anonymus e Ctrl Sec impegnati nella campagna online #OpISIS. Il gruppo segue i followers, i collegamenti degli account individuati dagli appelli ad unirsi allo Stato islamico e riporta i profili dei jihadisti. Ma ora dicono che il social media li chiude. Difendendosi, Twitter vanta che non meno di 125000 account collegati a organizzazioni terroristiche sono stati rimossi. Ma gli attivisti di internet dicono che Twitter ha fatto ben poco, a parte agire su reclamo di utenti: “Una dichiarazione di WauchulaGhost, hacker antiterrorismo del collettivo Anonymus, ha detto: Chi ha sospeso 125000 account? Anonymus, i suoi gruppi affiliati e comuni cittadini. Vi rendete conto che se sospendessimo la segnalazione degli account dei terroristici e dalle immagini violente, Twitter sarebbe inondata di terroristi. Dopo l’annuncio di Twitter, gli arrabbiati membri di Anonymus rivelavano di aver avuto i loro account chiusi, non lo SIIL. Un giorno di febbraio 15 hacker hanno avuto i loro account chiusi da Twitter, nonostante mesi di indagini sui jihadisti”.

    Perché Twitter bannerebbe gli utenti che segnalano account collegati allo SIIL? Forse perché alcuni di tali account portano all’Arabia Saudita e anche al governo inglese. Come fu segnalato il 16 dicembre 2015:

    “Gli hacker hanno affermato che numerosi account sui social media di sostenitori dello Stato islamico ‘sono gestiti da indirizzi internet collegati al Dipartimento del lavoro e delle pensioni del Regno Unito’. Un gruppo di quattro esperti informatici, che si chiama VandaSec, ha scoperto prove che indicano che almeno tre account filo-SIIL porterebbero al Dipartimento“.

    Ma la storia è ancora più strana. Il governo inglese avrebbe venduto una grande quantità di indirizzi IP “a due aziende saudite”, il che spiega perché lo SIIL utilizza indirizzi IP riconducibili al governo inglese. Sembra che: “il governo inglese abbia venduto numerosi indirizzi IP a due aziende saudite. Dopo la vendita alla fine di ottobre scorso, sono stati utilizzati dagli estremisti per diffondere il loro messaggio di odio. Jamie Turner, della ditta PCA Predict, ha scoperto la registrazione della vendita di indirizzi IP, numerosi dei quali trasferiti in Arabia Saudita nell’ottobre scorso. Ci ha detto che probabilmente gli indirizzi IP potrebbero riportare ancora al Dipartimento perché i dati degli indirizzi non erano stati ancora completamente aggiornati. L’Ufficio del Gabinetto ha ammesso di aver venduto gli indirizzi IP alla Saudi Telecom e alla Saudi Mobile Telecommunications Company all’inizio dell’anno, nell’ambito della liquidazione di numerosi indirizzi IP del Dipartimento lavoro e pensioni”. Così le imprese saudite utilizzano gli indirizzi IP acquistati dal governo inglese per diffondere la propaganda dello SIIL su Twitter. Nel frattempo, gli attivisti che cercano di rimuovere tali account vengono bannati. Per coronare il tutto, David Cameron ora celebra la “brillante” esportazione di armi inglesi in Arabia Saudita. Siamo sicuri che i sauditi useranno le armi e gli indirizzi IP inglesi per fare del bene.Altra domanda?

    fonte https://aurorasito.wordpress.com/2016/03/22/gli-account-twitter-dello-stato-islamico-portano-al-governo-inglese/


    #311227

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Come sempre succede,prima di esprimere giudizi,è meglio aspettare qualche giorno prima di formarsi un opinione.
    Nel caso Regeni,gli egiziani ora accusano 5 delinquenti comuni dell”uccisione del ragazzo.Ora,a parte le varie smentite della sorella del rapinatore ucciso,a parte l’uccisione di tutti,e dico tutti i fuorilegge (nessuno può più difendersi dalle accuse),a parte che lo zainetto non è quello di Giulio,a parte tutto questo,come prevedevo, ora la soluzione del caso è dettata direttamente(probabilmente come desiderio non ufficiale del governo italiano per salvare capra e cavoli) dai media italiani.
    Su diversi media italiani si sono sentite affermazioni del tipo: ci dicano che sono stati gli uomini dei servizi deviati….
    Ma come,ora siamo noi a suggerire quale versione dei fatti siamo pronti ad accettare?Una bella verità di comodo.
    E sarà esattamente così che andrà a finire.


    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 5 mesi fa da  orsoinpiedi.
Stai vedendo 10 articoli - dal 601 a 610 (di 875 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.