io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie

Questo argomento contiene 874 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 1 anno, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 641 a 650 (di 875 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #312443
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Oggi nuovo atto che dimostra la squisita intelligenza dell’ISIS:
    Sgozzato sacerdote cristiano in una chiesa in Francia.
    Per evitare fraintendimenti lo hanno assalito in due, impossibile giustificare con la pazzia contemporanea.
    Chiaramente NON sono islamici, secondo alcuni. Lo erano fino a qualche minuto prima poi, quando hanno sgozzato il sacerdote, sono automaticamente usciti dall’Islam. e lì ci si accorge che loro avevano interpretato le frasi del Corano che invitano ad uccidere gli infedeli esattamente alla lettera.
    Le giustificazioni:
    1° erano della CIA travestiti (buona ma un po’ consumata)
    2° e’ una giusta ritorsione in quanto occorreva dare un esempio, il Papa aveva esagerato portando in Italia 7 profughi islamici, se continuava così c’era il rischio che alcuni islamici diventassero cattolici occorreva evitare. (assolutamente proibito dal Corano)
    3° è una giusta ritorsione per le crociate che nell’anno… (questa è la più ragionevole)
    4° la ragione c’è ma la può capire chi è dentro l’islam ( giusto solo la fede nell’islam ispira la giusta visione delle cose… o no?)
    5° appartenevano allo stato islamico detto ISIS ma l’ISIS NON è uno stato islamico. (ci sta ma occorre capire come mai milioni di persone lo confondono)

    Il vero stato islamico è… a proposito qual è?
    Forse è la Arabia Saudita in fin dei conti la mecca è la, lì c’è libertà: si possono costruire chiese, anche le donne possono guidare.. forse no Mmmm è roba vecchia ora sono più moderni vediamo la notizia di questi giorni.
    Acuta osservazione di una grande autorità Islamica locale: I cani sono animali impuri (questa non la sapevo) pertanto pena di morte per chi tiene cani senza una giusta motivazione (Pena di morte? …e si meglio essere chiari, quando si ubbidisce al Corano)

    http://zonnews.com/shock/7375-todo-aquel-que-tenga-perros-en-casa-sera-condenado-a-muerte-en-arabia-saudi.html
    El presidente de la Comisión para la Promoción de la Virtud y la Prevención del Vicio, también conocido como policía religiosa o Mutaween, ha comunicado que se condenará a pena de muerte el tener perros (cani) en casa.
    Oltre al razzismo nei confronti delle donne si passa a quello nei confronti dei cani… un salto di qualità…
    Che dire… sono veramente rimasti al tempo delle crociate.


    #312444

    Omega
    Partecipante

    @camillo said:
    ci sta ma occorre capire come mai milioni di persone lo confondono

    Il Papa è il Falso Profeta – YouTube

    Ascolta attentamente cosa dice questo signore, “cristiano”, occidentale: “Io spero nel mio cuore che gli estremisti islamici a questo punto facciano qualche cosa al Vaticano”. Lui viene dalla Mafia più o meno legalizzata ed i suoi ragionamenti rispecchiano il suo background NON religioso-spirituale bensì criminale-sociale (o politico), e come lui ce ne sono tantissimi nel mondo, peccato che questo tipo di testimonianze (preziose) scritte, oppure audio/ video, utili per inquadrare bene la nostra realtà, vengono puntualmente censurate e cancellate dai media mainstream cosicché gli intellettuali italiani, tedeschi, francesi fanno un’enorme fatica a scorgere le cause della violenza contro il Prossimo, immaginando nemici lontani quando il nemico era dentro di loro.

    Quale sarebbe.. il VERO stato islamico? Non può esistere perché “nella religione non c’è costrizione”.


    #312445
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Che tristezza!!!
    Noi laici crediamo nella dea ragione, crediamo nel dialogo.
    Ieri alla TV Violante espresse esattamente questo concetto: occorre dialogare con l’ISLAM MODERATO. Da anni ci provo, ma trovo al più buoni Islamici come Omega (in realtà non so chi ci sia dietro il pseudonimo). Dai discorsi che fa Onega fa parte dei più moderati.
    Ma che abissale distanza rispetto alle aspettative!!

    Anche nell’ultimo intervento di Omega, dopo che due ragazzotti EDUCATI MALISSIMO dalla loro religione (esattamente il tipo di arroganza che vedo quotidianamente in moltissimi MASCHI ISLAMICI, quindi non è un caso), uno dei due era addirittura amico del vecchio sacerdote, vanno in chiesa con coltelli gridando Allah tanto per dimostrare ai coetanei che loro sono buoni islamici, umiliano il sacerdote lo fanno inginocchiare, lo sgozzano, feriscono suore che tentano di difenderlo.. insomma il peggio del peggio del peggio che umanamente si possa immaginare.

    Ora uno si aspetta da uno come Omega una frase… un accenno… qualcosa che dimostri la solidarietà umana… invece..
    Divaga di Mafia.. dice:”anche uno a scritto su You Tube.. bla.. bla..”
    Della serie della favola del lupo e l’agnello: … anche i tuoi avi parlarono male di me.
    Giustifica… NON una parola di comprensione.
    giustifica… nasconde la faccia
    giustifica… svia l’attenzione
    giustificano… e parlano dei loro problemi (in Tv ieri intervistato imam Milano il problema secondo lui è che non hanno la Moschea)

    La mia esperienza di vita insegna che purtroppo come Omega è la stragrande maggioranza dei sedicenti moderati. Purtroppo tristemente non posso che condividere quanto detto da Magdi Allam che è uscito dall’Islam e lo conosce a quanto pare benissimo: Non esiste un ISLAM moderato nel senso in cui noi intendiamo la parola moderato.

    Oh Sufismo intelligente e tollerante, dove sei finito? Com’è che il messaggio è andato così perso?


    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 6 mesi fa da camillo camillo.
    #312447

    Omega
    Partecipante

    @camillo said:
    solidarietà umana

    Io non ragiono come il resto della popolazione Terrestre, quindi da me non sentirai mai una sola parola di solidarietà verso chicchessia. Perché? Perché a me non interessa “partecipare agli eventi del mondo”, belli o brutti che siano, ma analizzare le cause di un fenomeno criminale. Frasi ad effetto slogan e il buonismo li lascio ai benpensanti politicamente corretti. Quando si comprende come mai l’assassino è riuscito a compiere un’azione, automaticamente scopri gli strumenti che ti permettono di fermarlo, la prossima volta, in tempo. A me piacerebbe che coloro che leggono le mie parole facciano uno sforzo per riflettere sulle teorie esposte e le valutino obiettivamente senza rancore preconcetti e pregiudizi, ma non sempre accade, allora è inutile scrivere in un forum. Se ho detto che sono Ateo ovvero che non credo in nessuna forma di divinità come potrei essere islamico? Per me non conta la definizione dell’Islam da dizionario – e tanto meno come lo definisce la gente ignorante anche se fossero milioni, conta la realtà dei fatti. E nel campo spirituale i fatti sono le intenzioni dei fondatori delle grandi Religioni, quindi Buddha, Mosè, Yahshua (Gesù), Muhammad, J.Smith, Bahá’u’lláh, Rael etc. Se i fondatori delle grandi Religioni in quanto rappresentanti della sorgente di Vita desideravano la felicità degli uomini (tutti), chiaro che chiunque odia gli uomini si oppone alla volontà del creatore della Vita che li ha inviati nel mondo ognuno nella sua epoca, pertanto non può appartenere in nessun caso ad alcuna delle religioni suddette.

    Dopo questa premessa, ti spiego come le vedo io, le religioni. Le informazioni contenute nelle sacre scritture delle grandi religioni, intendo la parte essenziale NON sono una verità assoluta da esibire né una verità dogmatica da credere, ma un’insieme di esercizi spirituali – rapportati al contesto sociale nel quale per la prima volta furono dati – che, se il fedele ha scelto evoluzione interiore e giustizia (=equilibrio), lo portano verso il risveglio del Dharma, Ego Sum, la sua vera identità originaria e la connessione con l’infinito il che lo rende un Essere umano libero e felice (altrimenti è solo una marionetta del Sistema, un pu-Pazzo, facilmente manipolabile e ipnotizzabile dai poteri occulti dello Stato X o Y, oppure dalle eggregore collettive casuali e spesso menzognere). Una volta che il fedele si è risvegliato, non solo non gli verrà mai più in mente di aggredire o uccidere il Prossimo ma diventerà una luce e un esempio di umanità, amore per chiunque gli sta intorno. Ma forse tu preferisci che io commenti le notizie della giornata? Bene, su corriere.it leggo: Adel si era dimostrato «pentito». Ecco la chiave: la gente CREDE nell’apparenza, nelle illusioni e inganni del “demonio” (cosiddetto). E perché mai uno crede in qualunque cosa e in quello che appare? Perché dentro non hanno nessun punto di riferimento, dentro sono vuoti. Anime morte. Perciò ho detto che la spiritualità, il fatto di Essere, salva gli uomini (dunque il mondo), non scientismo ideologie e maschere. Una persona felice desidera vivere a lungo e la tua felicità, una persona infelice desidera la sua e la tua morte. Hai mai sentito un funzionario dello Stato, un prete Cristiano, un imam Islamico parlarti in modo SINCERO e COMPETENTE della tua felicità? Io mai.

    Gli Stati permettono agli assassini di progettare e compiere le loro azioni perché non trovano alternative, né gli uni né gli altri. LE IENE – Golia – Baby Boss Il Far West di Napoli


    #312448
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Scusa sai ma sarebbe questa la tua analisi?
    Scrivi in risposta ad un fatto in cui due islamici uccidono un sacerdote:
    “Ascolta attentamente cosa dice questo signore, “cristiano”, occidentale: “Io spero nel mio cuore che gli estremisti islamici a questo punto facciano qualche cosa al Vaticano”. Lui viene dalla Mafia più o meno legalizzata ed i suoi ragionamenti rispecchiano il suo background NON religioso-spirituale bensì criminale-sociale (o politico), e come lui ce ne sono tantissimi nel mondo, peccato che questo tipo di testimonianze (preziose) scritte, oppure audio/ video, utili per inquadrare bene la nostra realtà,… “

    Quindi secondo te questa sarebbe la causa? La colpa è di quel signore che ha scritto quella cosa lì?
    Ma stai scherzando? Ci predi per i fondelli?
    Veramente non so che tipo di logica usi. In più ci sono un sacco di contraddizioni in ciò che scrivi.
    Sembri Comprensivo sempre e solo con Islamici, però paragoni politici con nomi e cognomi a terroristi, traspare comprensione per Islam e critica per cristiani.
    Vedi un po’ per le contraddizioni, un po’ per prevenzione, dato che nel Corano è scritto che agli infedeli è giusto mentire, l’impressione che dai a me è che intervieni sempre e solo per annacquare la critica e sempre pro Islam…(almeno qui in questa discussione non ti ho seguito in altre discussioni)
    Certo tu puoi dire che vuoi mitigare l’odio, ma non sei per niente tenero con cristiani, politi, e altri. Se uno vuole essere comprensivo e portare amore lo fa sempre.
    Una volta mi sembra che hai citato il conosci te stesso… già è esattamente così. Quello è il nocciolo, ma noi per quanto ci sforziamo non riusciamo a superare i nostri limiti, i nostri egoismi i nostri preconcetti.
    Per questo serve l’altro che te lo dica, il vero amico non te le manda a dire, senza offendere dice ciò che pensa.
    Per questo è cosa buona esporsi di persona io ho un nome e non un pseudonimo ho citato molte volte il mio sito internet, mi assumo la responsabilità e mi prendo le critiche.
    A scuola mettevo una scatola chiusa dove alla vine di ogni anno gli alunni erano caldamente invitati a mettere in modo anonimo le critiche, i difetti (fra parentesi ci ho messo 10 anni a riuscire a non farmi dire che tenevo più alle ragazze che ai ragazzi).
    Il conosci te stesso è un’arte difficile, serve umiltà.
    Qui io offro un aspetto del SOLDATO che difende i vignettisti ammazzati da ignoranti sedicenti Islamici, Sono in guerra di difesa per questo sembro propenso all’odio. Ma così non è: la DIFESA E’ SACRA.
    Il mondo è fatto con lo schema preda predatore, certo l’evoluzione può mitigare, se c’è civiltà si può andare molto oltre.
    NON è il caso dell’ISLAM ha sempre usato la forza, inoltre ha un sistema senso unico, lui deve essere tollerato ma è intollerante. (vedi matrimonio, veli, e quant’altro)
    Ogni giorno nel mondo attuale con questo livello di civiltà, l’ISLAM deviato o meno che sia comunque lo fa gridando Allah ammazza gente di altre religioni in particolare abbiamo centinaia di morti cristiani, chiese bruciate e tutto sotto silenzio.


    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 6 mesi fa da camillo camillo.
    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 6 mesi fa da camillo camillo.
    #312451

    Omega
    Partecipante

    Hai modificato il post (che ho salvato), non si fa. La prima versione è DIFFERENTE dalla seconda, hai AGGIUNTO alcuni ragionamenti. E’ disonesto perché mi impedisce di commentare i tuoi pensieri in modo completo ed esauriente.

    Comunque, per ora, rispondo alla 1° versione.

    @camillo said:
    Scusa sai ma sarebbe questa la tua analisi? Scrivi: “Ascolta attentamente cosa dice questo signore,… “ Veramente non so che tipo di logica usi.

    Questo signore invita i criminali, a colpire il Pontefice e preti Cattolici! E’ un islamico? “Purtroppo” no, è un cristiano, e per questo nessuna televisione, nessun giornale.. parla di lui. Cosa lo spinge a dichiarare Guerra Santa contro i fedeli di una certa religione che non gli piace? La Bibbia che tiene in mano? “Purtroppo” no, il suo background mafioso. Infatti la Bibbia lo invita ad amare, perdonare chi sbaglia, pregare, sacrificarsi per gli altri, servire, lui essendo falso credente (non si è sottomesso alla sorgente) non lo fa ma preferisce sacrificare il “nemico” apparente e farsi servire, dal primo venuto (criminale di turno). Non è più Dio, creatore, a comandare ma è lui, la creatura, a comandare. Una battaglia tra illusi, wow! E ti aspetti che io non intervenga? Questo esempio dimostra che la violenza non è nella Religione oppure nell’islam, la violenza è nel criminale. Che una volta si spaccia per cristiano, un’altra volta per islamico o buddhista o scienziato perché così gli conviene. Il culto o politica come scudo e giustificazione sociale. Dicendo “sono cristiano, islamico, buddhista, scienziato” (o altro ancora) si sentono grandi, potenti, importanti. Ma restano una nullità sotto l’aspetto spirituale, fratelli che non sono mai stati cristiani, islamici, buddhisti, scienziati.

    @camillo said:
    In più ci sono un sacco di contraddizioni in ciò che scrivi.

    Gradirei un elenco di tutte le contraddizioni riscontrate, così posso cambiare se ho torto oppure spiegare meglio se si trattava di un equivoco.

    @camillo said:
    Vedi un po’ per le contraddizioni un se vuoi per prevenzione dato che nel Corano è scritto che agli infedeli è giusto mentire, ecc.

    Chi sono gli “infedeli” secondo il Corano? Molti pensano: gli appartenenti ad altre religioni o quelli senza religione. E invece no! Secondo il Corano gli “infedeli” sono i criminali, quindi gli islamici stessi (sedicenti), ad esempio chiunque uccide un innocente ma anche chiunque odia il Prossimo. Un criminale è un malato mentale e va trattato come tale perciò il pazzo va assecondato, non è in grado di accogliere una verità. I malati di crimine vanno amati aiutati e curati, non proclamati “islamici”. Leggo su fattoquotidiano.it che ‘Le Monde’ non pubblicherà più le foto degli attentatori e le immagini di propaganda, solo ora si sono svegliati dal sonno/ incubo che credevano un gioco di pokemon.

    @camillo said:
    l’impressione che dai è che intervieni sempre e solo per annacquare la critica e sempre pro Islam…

    Se si parlasse del Buddhismo in modo scorretto, interverrei sempre e solo per annacquare la critica contro Buddhismo e sempre pro Buddha. Se si parlasse della Scienza in modo scorretto, interverrei sempre e solo per annacquare la critica contro Scienza e sempre pro Scienza. Eppure non sono né islamico né buddhista né scienziato ma anzi, sostengo che l’islam, il buddhismo e la scienza hanno compiuto terribili errori nel corso della loro storia, errori che continuano a fare tutt’oggi. Non è che difendo qualcosa perché appartengo a quel qualcosa, questo sarebbe un po’ banale. Difendo chi non può difendersi. Ad esempio, qui non c’è nessun islamico e chiunque può scrivere su Islam cose false e vere senza controllo. Perciò intervengo io. Si chiama onestà intellettuale.

    @camillo said:
    puzza di furbata.

    Eh, è giusto dubitare di tutto, fai bene.

    @camillo said:
    Infine io ho nome cognome e mi assumo responsabilità totali, tu sei.. chissà chi…

    Sono scelte a monte, che non riguardano il contenuto delle discussioni.


    #312452
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Ho modificato perchè sono andato a vedere cosa scrivevi in altre discussioni, c’è un tempo entro cui si può fare.

    Scrivi:

    Questo signore invita i criminali a colpire il Pontefice e preti Cattolici! E’ un islamico? “Purtroppo” no, è un cristiano, e per questo nessuna televisione, nessun giornale parla di lui

    Che c’entra questo con il fatto in questione? Questo signore ha DETTO, ha scritto, si è augurato. Mica ha ammazzato, quelli sono sfoghi. Sei bravo a giustificare l’ISLAM nelle azioni assassine ma non sembri capace di distinguere tra il dire e il fare.
    Che ne sai di questo sedicente cristiano?
    Magari è un padre di famiglia che a Nizza ha perso il figlio ed è incavolato nero.
    Ma no dato che si dichiara cristiano ecco i cattivi sono anche lì… E chi dice di No.
    In altre epoche poi…
    Ma oggi… oggi… i morti per attentati.. in Europa gli fanno gli ISLAMICI.
    Tu dici:

    Se si parlasse del Buddhismo in modo scorretto, interverrei sempre e solo per annacquare la critica contro Buddhismo e sempre pro Buddha. Se si parlasse della Scienza in modo scorretto, interverrei sempre e solo per annacquare la critica contro Scienza e sempre pro Scienza.

    Bene si è visto benissimo cosa hai detto nei confronti degli sgozzatori del prete:
    Niente… niente… Hai solo detto che anche un cristiano…
    Quando c’è di mezzo l’ISLAM tu attenui sempre tutto, devii, fai ragionamenti.
    Se c’è di mezzo un cristiano… Un politico… la musica cambia.
    Il lettore (se ci sono; siamo rimasti in pochi, forse solo noi due) giudicherà.
    I discorsi sono lì, botta e risposta. Prova a rileggere le tue obbiezioni tenendo presente quanto ho detto.
    Non so se in altre discussioni sei così, ma qui uno potrebbe benissimo pensare che sei un IMAM sotto copertura.
    Guarda se non ti accorgi da solo di quanto ti contraddici.. chi sono io per fartelo rilevare?


    #312453
    camillo
    camillo
    Partecipante

    L’esecuzione jihadista, raccontata dalla suora sopravvissuta:

    ”I due carnefici hanno recitato un sermone, in arabo, vicino all’altare della parrocchia.” Poi hanno sgozzato Padre Jacques, come una bestia sacrificale. A raccontarci l’ultimo episodio di follia islamista, è la suora, riuscita a dare l’allarme, permettendo alle ”teste di cuoio francesi” di intervenire tempestivamente. Il terrore jihadista irrompe, per la prima volta, in una Chiesa europea. La polizia è riuscita a stroncare i due assalitori che hanno attaccato i fedeli, al grido di ”Allahu Akbar” (Allah è il più grande) e ”Daesh” (l’acronimo in arabo di #Isis, che indica il Califfato.).

    La suora, sopravvissuta alla vicenda criminale, ha raccontato che Padre Jacques ”è stato fatto inginocchiare, e uno dei due carnefici ha recitato un sermone in arabo, vicino all’altare. L’altro attentatore, riprendeva tutto con il cellulare.” Una scena, questa, che ricorda troppo da vicino i video delle decapitazioni diffusi dai taglia-gole dell’Isis. ”Sono scappata quando hanno cominciato ad aggredire Padre Jacques – ha aggiunto la suora”. Una volta chiamate dalla suora, le forze dell’ordine sono intervenute rapidamente e hanno circondato il quartiere. Sono stati gli uomini della Bri di Rouen a neutralizzare gli assalitori, quando armati di coltelli, sono apparsi al grido di: ”Allahu Akbar!”


    #312454
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Se possibile non descrivete i fatti cruenti, non serve a nulla questa parte dettagliata, conta l’azione e non la descrizione.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #312455

    Omega
    Partecipante

    @camillo said:
    Ho modificato perchè sono andato a vedere cosa scrivevi in altre discussioni, c’è un tempo entro cui si può fare.

    Non che mi dia fastidio se uno edita ciò che scrive, ma a volte si perde continuità dunque la comprensione dell’insieme. Io conoscendo i trucchi del mestiere (web engineer) posso modificare anche i post del 2007 dell’altra piattaforma e server (già, ho trasceso tempo e spazio). Il fatto è che non posso aspettare questo tempo prefissato seppur breve, quindi rispondo subito appena leggo. A meno che Pasgal non metta una spia luminosa che segnali la chiusura “definitiva” di ogni singolo post, per i comuni mortali.

    @camillo said:
    Che c’entra questo con il fatto in questione?

    C’entra perché ogni azione compiuta all’interno di una società, civiltà, umanità, provoca un effetto spesso prevedibile ed è causata da qualcosa di prevedibile e controllabile, come nella fisica. Le forze dell’ordine osservano gli effetti per scovare ed arrestare eventuali colpevoli, mentre io osservo le cause per insegnare ai colpevoli e ai loro presunti educatori il loro mestiere che evidentemente non sanno fare.

    @camillo said:
    Questo signore ha DETTO, ha scritto, si è augurato. Mica ha ammazzato,

    Ecco, appunto, se non mettono bombe cristiane o bombe islamiche, tu non ti muovi, io invece mi muovo subito perché non guardo gli effetti ma le cause delle cose, positive o negative che siano. Che costui lo faccia o non lo faccia – sono affari suoi, io mi limito ad analizzare i ragionamenti di un cristiano potenzialmente violento e di un islamico potenzialmente violento, e li trovo identici nella loro assurdità e inumanità. Perché studio i ragionamenti di un cristiano solo potenzialmente violento? Perché ogni azione viene preceduta da un ragionamento, per cui il ragionamento di un cristiano potenzialmente violento mi aiuta a comprendere le azioni di un islamico violento visto che non conosco la lingua Araba e non ho la possibilità di asoltare i loro ragionamenti religiosi abituali.

    @camillo said:
    distinguere tra il dire e il fare.

    La distinzione tra il dire e il fare la devono fare i cronisti, che riportano fedelmente gli accadimenti della giornata, io non trovo particolarmente importante sapere se Tizio ha ucciso Caio, trovo particolarmente importante per me conoscere quello che ruota intorno ad un potenziale o effettivo assassino X o Y di qualunque cultura. Siccome la gente dice che gli islamici uccidono perché così è scritto nel Corano, io voglio le PROVE 1.) che quelli sono islamici 2.) che il loro ragionamento parte dal Corano e non dalla loro malattia mentale. Ho un solo strumento per poter fare questa verifica: ascoltare i loro ragionamenti negli anni precedenti agli attentati riportati dai giornali. E siccome tutto il mondo è paese, i discorsi di uomini potenzialmente violenti appartenenti alla Mafia, al Cristianesimo, o all’Islam, dovrebbero risultare simili. Questo mi basta.

    @camillo said:
    Che ne sai di questo sedicente cristiano?

    Sicuramente sarà una brava persona però è contraddittorio. Gran parte di quello che dice è VERO ma non tutto. Se dice che Gesù lo ha salvato dalla morte e dal crimine, dovrebbe pregare lo stesso suo Gesù di salvare anche il Pontefice dall’avarizia e dalla falsa dottrina, invece fa il contrario. Come se la vita e salvezza di un cristiano, di un Essere umano, fosse più importante della vita e salvezza di un altro cristiano, di un altro Essere umano. Vuole avere privilegi (morte tua vita mia), lo stesso discorso dei (falsi) islamici e delinquenti comuni.

    @camillo said:
    Bene si è visto benissimo cosa hai detto… Niente… niente… Hai solo detto che anche un cristiano…

    E cosa bisogna dire di un criminale, oltre che è un criminale? Tu ti fermi a quello che fa, io vorrei chiedergli perché lo fa.

    @camillo said:
    Quando c’è di mezzo l’ISLAM tu attenui sempre tutto, devii, fai ragionamenti.

    Eh sì, perché in questo topic si parla solo dell’Islam. Sarebbe inutile uscire dall’argomento principale.

    @camillo said:
    Se c’è di mezzo un cristiano… Un politico… la musica cambia.

    Lo so, è perché tutti conoscono i politici (che spesso sono ladri o incapaci o entrambe le cose a seconda del soggetto) mentre la parola ISLAM è un tabù, quasi nessuno la conosce nel suo vero significato. Apri un topic dove elencherai tutti i crimini cristiani o del CRISTO, veri e finti, e vedrai che verrò là a criticarti (critica costruttiva s’intende) – nello stesso modo. Perché, io, critico chi critica? Perché di solito ci si attiene alle dichiarazioni degli assassini (“io sono questo”, “io sono quello”) invece di attenersi alle intenzioni di Mosè, Gesù, Muhammad riportate nelle sacre scritture. Non è l’assassino che conta, ma il Profeta. Desidero una prova scientifica che l’assassino ha compreso correttamente le parole ognuno del suo profeta di riferimento.

    @camillo said:
    Il lettore (se ci sono; siamo rimasti in pochi, forse solo noi due) giudicherà.

    Se siamo rimasti in due un motivo c’è. Vuol dire che è un argomento che nessuno capisce fino in fondo.

    @camillo said:
    I discorsi sono lì, botta e risposta. Prova a rileggere le tue obbiezioni tenendo presente quanto ho detto.
    Non so se in altre discussioni sei così, ma qui uno potrebbe benissimo pensare che sei un IMAM sotto copertura.

    Se fossi un imam insegnerei amore non odio, e in effetti è quello che insegno, forse per questo confondi alcuni Atei con alcuni Imam.

    @camillo said:
    due islamici uccidono un sacerdote:

    Qualcuno si è chiesto perché lo fanno? La risposta è nel video delle IENE che ho postato: “per sentirsi grandi”. Peccato che tutte le sacre scritture ti dicono che tu non devi essere “grande”, bensì “piccolo”.

    @camillo said:
    Quindi secondo te questa sarebbe la causa?

    La causa è nella malattia mentale dell’assassino che i telegiornali chiamano islamico con insistenza. Ma, per dimostrare che l’assassino è criminale e non islamico ho usato il discorso di quel cristiano. Il principio è il seguente: “Siccome il tuo pensiero è diverso dal mio, io ti uccido”. Oppure: “Siccome il tuo pensiero è diverso dal mio, io ti odio”. Oppure: “Siccome il tuo pensiero è diverso dal mio, desidero il tuo male”. Oppure: “Siccome il tuo pensiero è diverso dal mio, voglio la tua infelicità”. Etc etc etc. Ma il Vangelo dichiara: “Chiunque odia il fratello, è omicida”, e costui non può entrare nel Regno dei Cieli, viene precisato.

    @camillo said:
    Sembri Comprensivo sempre e solo con Islamici,

    Perché parli solo di loro. Quando parlerai degli Alieni, difenderò gli Alieni.

    @camillo said:
    però paragoni politici con nomi e cognomi a terroristi,

    No, solo ad alcuni “imam” (quelli che parlano senza agire, i Grandi Tentatori). I discorsi sono equivalenti: “Fuori i diversi”.

    @camillo said:
    traspare comprensione per Islam e critica per cristiani.

    No, su questo dissento, Islam e Cristianesimo stanno esattamente sullo stesso livello, ovvero entrambe sono religioni obsolete che presto scompariranno dalla faccia della Terra.

    @camillo said:
    Certo tu puoi dire che vuoi mitigare l’odio, ma non sei per niente tenero con cristiani,

    Un esempio?

    @camillo said:
    Se uno vuole essere comprensivo e portare amore lo fa sempre.

    Esatto, per questo motivo ho parlato solo ed esclusivamente dei veri islamici ovvero di quelli che non uccidono. Gli altri non sono islamici.

    @camillo said:
    Una volta mi sembra che hai citato il conosci te stesso… già è esattamente così. Quello è il nocciolo, ma noi per quanto ci sforziamo non riusciamo a superare i nostri limiti, i nostri egoismi i nostri preconcetti.
    Per questo serve l’altro che te lo dica, il vero amico non te le manda a dire, senza offendere dice ciò che pensa.
    Per questo è cosa buona esporsi di persona io ho un nome e non un pseudonimo ho citato molte volte il mio sito internet, mi assumo la responsabilità e mi prendo le critiche.
    A scuola mettevo una scatola chiusa dove alla fine di ogni anno gli alunni erano caldamente invitati a mettere in modo anonimo le critiche, i difetti (fra parentesi ci ho messo 10 anni a riuscire a non farmi dire che tenevo più alle ragazze che ai ragazzi).
    Il conosci te stesso è un’arte difficile, serve umiltà.

    Tutto condivisibile, ma quello che prende armi e parte in viaggio non ha bisogno del nostro odio, ha bisogno che qualcuno gli spieghi, in modo convincente, che lui è “grande” anche se non uccide, che lui è amato DAVVERO e IN MODO INCONDIZIONATO anche da suoi nemici che desidera uccidere, soprattutto da loro, che Allah Akbar significa che Amore vince (perché Allah è Amore); solo così lo fermi – e forse lo salvi dall’ “inferno” dove è diretto. Glielo si spiega aprendosi, non chiudendosi, altrimenti non ti ascolta. Ognuno ha la sua sensibilità e pazienza.

    @camillo said:
    Qui io offro un aspetto del SOLDATO che difende i vignettisti ammazzati da ignoranti sedicenti Islamici, Sono in guerra di difesa per questo sembro propenso all’odio. Ma così non è: la DIFESA E’ SACRA.

    Anche loro dicono “che bisogna difendersi” perché non trovano nessuno che gli spieghi il Corano. Difficilmente uno che è cresciuto con il Corano lo abbandonerà o rinnegherà, la soluzione è spiegarglielo, passo-passo, sura dopo sura, versetto dopo versetto.

    @pasgal said:
    Se possibile non descrivete i fatti cruenti, non serve a nulla questa parte dettagliata, conta l’azione e non la descrizione.

    Vero, sono d’accordo. Io non leggo mai quelle descrizioni, chi li riporta perde tempo con me.


Stai vedendo 10 articoli - dal 641 a 650 (di 875 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.