io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie

Stai vedendo 10 articoli - dal 701 a 710 (di 875 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #312922
    orsoinpiedi
    Partecipante

    @camillo said:
    Caro Orso,
    Certo che considero il POTERE, ma esso può derivare da molte fonti, NON solo dal denaro.
    La religione è una di queste, se vai a vedere la storia scoprirai il potere delle religioni. ANZI IN CERTI PERIODI STORICI IL POTERE DELLE RELIGIONI ERA SUPERIORE a tutto………

    Mio caro Camillo,se vai a veder bene, il potere della chiesa è iniziato con una illegalità:quando si è impossessata dell’enorme eredità di Costantino, falsificando il testamento.Non esiste potere politico se non è supportato dal potere economico!
    Si buon ben dire che il potere della chiesa è iniziato con una truffa!

    Io sono Charlie e molti altri anzi moltissimi altri che non scrivono qui lo sono………..
    Io rimango allibito non tanto per l’attentato di Charlie quanto per i tentativi di minimizzare o giustificare quel vile assassinio, da parte della maggior parte di voi ISLAMICI. L’Islam è MOLTO più colpevole di quanto appaia sui media.

    Camillo,certo che siamo tutti Charlie!La mia è una provocazione per poter andare oltre al fatto contingente.Capirne le cause,il perchè,e le forze che stanno dietro a tutto questo sconquasso.
    Il fatto stesso che accusi sempre Omega di essere un mussulmano(nel qual caso non ci sarebbe nulla di male.Non solo non ravviso in lui il minimo fanatismo,ma neanche la sua appartenenza alla religione islamica),fa capire quanto sei ossessionato dall’islam intransigente e deviato.La realtà in cui vivi ti impedisce di andare oltre le apparenze.Vedi le cose lampanti,vedi i manovrati ma non i manovratori(e non sono gli imam predicatori di pazzia).Anch’essi sono pedine di un gioco molto più vasto, profondo e pericoloso.
    Ti ripeto,il mio “non sono Charlie” è una provocazione.


    #312923
    camillocamillo
    Partecipante

    Caro orso;
    Io non ravviso in Omega un musulmano, io NON posso controllare chi sia, MA poichè lui difende implicitamente l’ISLAM e nello stesso tempo attacca (quando può) altre religioni qui conta ciò che uno scrive
    Esempio: Lui ha detto che non ha mai parlato di Crociati, invece nei suoi primi interventi lo ha fatto.(Vai a vedere io personalmente mi disinteresso di lui troppe contraddizioni e senso unico)
    Ripeto in una discussione o sei visibile con nome e cognome o conta ciò che dici.

    tu dici
    : “Non solo non ravviso in lui il minimo fanatismo, (ma neanche la sua appartenenza alla religione islamica)
    Io dico la mia tu dici la tua… al lettore, per me sei un buono ma potresti essere ingenuo.

    Tu dici
    “La realtà in cui vivi ti impedisce di andare oltre le apparenze.Vedi le cose lampanti,vedi i manovrati ma non i manovratori(e non sono gli imam predicatori di pazzia). Anch’essi sono pedine di un gioco molto più vasto, profondo e pericoloso.”
    Col cavolo! Giustificano.. Eccome. Lo stesso titolo di questa discussione è un chiaro tentativo, comunque questo è il TUO pensiero, la TUA valutazione.

    Potrei dire esattamente il contrario di te, l’ossessione tua e di vedere tutto nel denaro e potere annesso.

    Per fortuna un sacco di laici si stanno muovendo, e prestano molta più attenzione.
    Con l’attacco a Charlie parte dell’ISLAM ha dichiarato guerra, a chi pensava di essere oltre la religione. L’attacco è stato un gravissimo errore. Si troveranno contro non più bambocci creduloni o spaventabili ma menti evolute oltre le religioni.

    Io sono Charlie e combatterò l’oscurantismo terrorista che l’ISLAM attuale giustifica, il razzismo che propugna verso le donne, l’intolleranza che ha verso le altre religioni.
    Lascio a te combattere i “potenti” misteriosi che secondo te sono dietro tutto.


    #312926
    Omega
    Partecipante

    @abuandre said:
    http://pbs.twimg.com/media/CrbNk1jVUAEhXHm.jpg
    C’è ancora qualcuno che dice di essere Charlie?

    C’è chi è stato Charlie quando hanno deriso Muhammad, ma non è stato Charlie quando hanno deriso i morti dell’ultimo terremoto (e viceversa). Trovo questo atteggiamento osceno oltre che ipocrita. Le vignette dei professionisti della satira, o vengono accettate sempre, o mai, non solo quando ci fa comodo. Io personalmente, qualunque cosa dovessero disegnare non mi offendo perché grazie all’empatia riesco a “captare” le intenzioni pacifiche degli autori, ben sapendo che ad alcuni piace evidenziare il lato ridicolo del nostro mondo paradossale – in bilico tra la gioia della vita eterna e la dannazione in un inferno perpetuo… L’offesa in questo caso non c’entra; non c’è nessun “odio”. Io sono SEMPRE Charlie quanto alla libertà di espressione, ma non per motivi ideologici e politici come molti altri e soprattutto le banderuole di turno. Accettare quelle vignette è un atto di coraggio e segno di evoluzione spirituale, di imperturbabilità interiore, perché di solito chi fa quel mestiere non crea nulla per offendere. Quelle vignette, o le comprendi, o non le comprendi. E’ una questione del lettore, dell’individuo e della sua coscienza, non dell’editore. E se qualcuno pensa che simili vignette vengono pubblicate “appositamente” per offendere allora doveva dire chiaramente “io non sono Charlie” quando hanno “offeso” Allah (come se l’Onnipotente o chi per lui potesse offendersi per una vignetta fatta da un agnostico qualunque, sic!). Par condicio, è la chiave di lettura, non fare agli altri ciò che non desideri gli altri facciano a te. Siccome io non mi offendo, permetto ai vignettisti di disegnare chi vogliono, me stesso, il mio amato Profeta Rael, il Capo dello Stato, un dio, gli extraterrestri. Sta di fatto che i francesi (e un po’ tutto il mondo) sono usciti per le strade a manifestare con lo slogan “io sono Charlie” spesso non perché supportano la libertà di espressione (non me la danno a bere) ma per colpire un “nemico” politico e religioso o comunque considerato tale quindi continuare a bombardare i paesi Arabi.


    #312937
    camillocamillo
    Partecipante

    Ieri incredibile ma vero, finalmente il canale TV la 7 ha fatto un reportage intelligente e laico. Mettendosi finalmente super partes né islam né Israele. Ma valutando la parte di ragione spettante.
    Ripassando la storia degli attentati olimpiadi di Monaco, massacro scuola cecena…
    Messi insieme formano una collana impressionante.
    Impressionante è anche il cambiamento mediatico percepito, in particolare mi ha colpito le manifestazioni di Dario Fo e Franca, decisamente schierate con palestinesi e arabi indipendentemente dalle cavolate che emergevano, tipo assassini olimpiadi o altro. l’atteggiamento ironico di Dario e moglie visti con gli occhi di adesso appaiono come una nota stonata stridente con l’ammirazione che io ed altri nutrivamo ai tempi delle lotte universitarie, delle rappresentazioni di rottura del “mistero buffO”. Come eravamo ingenui!

    Solo ora mi accorgo di come in parte ha ragione Orso, gli arabi ce li coccolavamo, MAI parlar male di loro… magari ci alzavano il prezzo del petrolio. Inoltre avevano e hanno in mano molti media magari solo come ricatto pubblicitario.

    Oggi il ricatto petrolifero non paga, e le cose si possono guardare non più con gli occhi della necessità di avere sconti.
    L’Islam poi è peggiorato alla grande, ma anche cosi noi laici avremmo continuato a chiudere tutti e due gli occhi sull’imbecillità di tale comportamento.
    Ma dopo Charlie NON si può più rimanere neutri. Qui si attaccano le libertà che abbiamo faticosamente portato avanti.

    A suon di martiri la scienza ha COSTRETTO a ridimensionarsi la chiesa Cattolica, quale velo? Quale obbligo di messa?.. quale obbligo di fare figli?.. tutto andato.
    C’è costato ma ce l’abbiamo fatta.

    Ora arrivano i nuovi barbari… gli islamici.
    Razzisti nei confronti delle donne, intolleranti, presuntuosi (certo non tutti) Si salva il sufismo… ma dov’è?
    Uno dei sedicenti moderati ministro dell’IRAN va in Francia e dice: “nel pranzo non voglio vino.” Non c’è problema non le sarà servito vino, NO! Intendo dire che NESSUNO dovrà bere vino in mia presenza. Caspita che tolleranza!! E’ ospite e detta le condizioni.
    Qualche mese dopo una giornalista viene ricevuta, ma dato che è a casa sua pretende il velo stretto, poi magnanimamente la porta a vedere come abbiano una grande sala Internet dove operano udite udite anche donne… incredibile vero? Lui è aperto, ovviamente tutte racchiuse in veli o ciador.. che diamine aperto si ma rispettoso del Corano.
    Questo è l’islam.

    Allora uno per farsi un’idea comincia a guardare la loro religione e scopre scritto sul Corano papale papale:

    Per L’Islam ogni Cristiano è un infedele e va convertito altrimenti può essere ucciso.
    L’obiettivo dell’Islam è la islamizzazione di tutte le nazioni del mondo ed è un dovere di ogni mussulmano aderire alla guerra santa.
    Nella guerra santa è lecito ogni menzogna per conseguire la vittoria sugli infedeli.
    Quindi credere ad un Islam moderato è una pura illusione, chi non partecipa alla guerra santa è un cattivo mussulmano.
    Il termine moderato è un termine assurdo da usare tanto quanto pensare di utilizzare il termine di Vangelo moderato, nessuno può modificare ne il Corano ne il Vangelo perché si snaturerebbe la natura dei due scritti Sacri.
    L’Islam è una religione teocratica dipendente cioè dalla volontà della Divinità, non c’è spazio per la libertà dell’individuo, ed inoltre ha l’obiettivo di gestire tutta la vita sociale politica economica e morale in ogni paese in cui si instaura.
    Pensare che tutto quello che è stato indicato in una società di 1400 annni fa, in una situazione storica economica e geografica particolare come il deserto di Arabia possa essere valido in ogni luogo e situazione del mondo e pura utopia , eppure si vuole imporre quelle condizioni antiche in situazioni attuali e moderne.

    Nell’Islam la conduzione dell’Essere Umano è ancora una volta affidato alla Divinità, non c’è spazio per la libertà e per la responsabilità del singolo individuo; rimane solo di seguire le regole espresse ne libro Sacro.

    Cosa vogliamo fare? lasciamo che ci invadano?


    #312952
    Omega
    Partecipante

    @camillo said:
    Ripassando la storia degli attentati

    Si ma cosa c’entrano gli attentati con la religione? Gli attentati li compie il malato mentale di turno, la religione insegna Pace e Amore.

    @camillo said:
    Come eravamo ingenui!

    Oppure… siamo ingenui adesso?

    @camillo said:
    Solo ora mi accorgo di come in parte ha ragione Orso, gli arabi ce li coccolavamo, MAI parlar male di loro…

    E perché parlar male di qualcuno? Per esercitare il discernimento e dire sempre la verità non c’è bisogno di maledire (parlare male di).

    @camillo said:
    L’Islam poi è peggiorato alla grande,

    Come tutte le antiche religioni. I credenti veramente “risvegliati” dove stanno?

    @camillo said:
    Qui si attaccano le libertà che abbiamo faticosamente portato avanti.

    Oppure, si attaccano le finte libertà; è facile vincere strumentalizzando lo slogan – o il motto – che va bene per tutte le stagioni: libertè egalitè fraternitè.

    @camillo said:
    A suon di martiri la scienza ha COSTRETTO a ridimensionarsi la chiesa Cattolica,

    Cosa c’entra la chiesa Cattolica con la religione?

    @camillo said:
    quale velo? Quale obbligo di messa?.. quale obbligo di fare figli?.. tutto andato.

    Fuori dalla “santa madre chiesa” c’è l’inferno (dicono), ricordi? Senza la messa sei fuori dalla grazia di dio, dunque dannato in eterno – pochi intendono rischiare così pure i non credenti si “convertono” in massa al Papismo per credere di credere. I figli tutti li fanno e si arrabbiano se la popolazione mondiale non cresce… Mica sarà un caso?

    @camillo said:
    NESSUNO dovrà bere vino in mia presenza. Caspita che tolleranza!!

    Dunque si proclama democrazia sulla carta – ma nella realtà si impedisce alla gente di scegliere in cosa credere?

    @camillo said:
    Qualche mese dopo una giornalista viene ricevuta, ma dato che è a casa sua pretende il velo stretto, poi magnanimamente la porta a vedere come abbiano una grande sala Internet dove operano udite udite anche donne… incredibile vero? Lui è aperto, ovviamente tutte racchiuse in veli o ciador.. che diamine aperto si ma rispettoso del Corano.
    Questo è l’islam.

    Il velo… c’è nella Bibbia, non nel Corano. Poi cosa c’entra il velo con la religione? Sono usanze del posto X/Y, non ti salva il velo dalle ingiustizie e dall’odio, ci vuole ben altro.

    @camillo said:
    Allora uno per farsi un’idea comincia a guardare la loro religione e scopre scritto sul Corano papale papale:

    Per L’Islam ogni Cristiano è un infedele

    Per L’Islam, un Cristiano è salvo, mentre non lo è:

    1.) Il falso/finto musulmano;
    2.) Il falso/finto ebreo;
    3.) Il falso/finto cristiano;
    4.) Un giudeo/cristiano che fa guerra al vero Islamico (quello pacifico);
    5.) un uomo ingiusto – e mai pentito – indipendentemente dal Culto.

    @camillo said:
    e va convertito altrimenti può essere ucciso.

    E l’Occidente cosa fa tutti i giorni nei paesi Arabi? Non vuole esportare il Cattolicesimo, pena bombardamenti?

    @camillo said:
    L’obiettivo dell’Islam è la islamizzazione di tutte le nazioni del mondo ed è un dovere di ogni mussulmano aderire alla guerra santa.

    Ma cosa sono, favole della mezzanotte? Nel linguaggio antico la guerra santa significa perfezionamento dello spirito (lottare contro i tuoi demoni interiori, cioè contro la violenza). Vedi Efesini 6:12 La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.

    @camillo said:
    Nella guerra santa è lecito ogni menzogna per conseguire la vittoria sugli infedeli.

    Ma l’Occidente è pieno di guerre e di menzogne, per loro infedeli sono gli Arabi – a prescindere.

    @camillo said:
    Quindi credere ad un Islam moderato è una pura illusione,

    Credere ad un Occidente moderato è una pura illusione!

    @camillo said:
    chi non partecipa alla guerra santa è un cattivo mussulmano.

    Chi non partecipa alla guerra santa è un cattivo occidentale (dicono) antipolitico e antidemocratico…

    @camillo said:
    Il termine moderato è un termine assurdo da usare tanto quanto pensare di utilizzare il termine di Vangelo moderato, nessuno può modificare ne il Corano ne il Vangelo perché si snaturerebbe la natura dei due scritti Sacri.

    Esatto! Ora cominci a capire; non puoi decontestualizzare una rivelazione e contestualizzare un’altra.

    @camillo said:
    L’Islam è una religione teocratica dipendente cioè dalla volontà della Divinità, non c’è spazio per la libertà dell’individuo,

    I Vangeli sono chiari sul destino degli “increduli” (= agnostici e liberi pensatori), “idolatri” (= banksters, modernisti, cattolici e teledipendenti), “stregoni” (= frequentatori di maghi cartomanti e circoli culturali all’insegna di invocazione spiritica/ o diabolica), omosessuali, “cani”, “porci”, ubriachi, drogati, disonesti, bugiardi… praticamente la stragrande maggioranza dell’Umanità è spacciata. A parte che nessuno ha “vestito l’ignudo”, e dato da mangiare all’affamato etc – al massimo qualche scatoletta di cibo scaduto per lavarsi la coscienza. Allora, meglio Talebani, c’è molta più coerenza.

    @camillo said:
    ed inoltre ha l’obiettivo di gestire tutta la vita sociale politica economica e morale in ogni paese in cui si instaura.

    Questo dipende dal governatore o re di turno, nella religione non c’è costrizione quindi il governatore o re dovrebbe rispettare il libero arbitrio di ogni Essere umano, nessuno deve convertire qualcuno con la forza. Se lo fa evidentemente ha paura, ha qualcosa da nascondere, non è un vero credente, semmai è criminale.

    @camillo said:
    Pensare che tutto quello che è stato indicato in una società di 1400 annni fa, in una situazione storica economica e geografica particolare come il deserto di Arabia possa essere valido in ogni luogo e situazione del mondo e pura utopia , eppure si vuole imporre quelle condizioni antiche in situazioni attuali e moderne.

    Nell’Islam la conduzione dell’Essere Umano è ancora una volta affidato alla Divinità, non c’è spazio per la libertà e per la responsabilità del singolo individuo; rimane solo di seguire le regole espresse ne libro Sacro.

    Siamo sicuri che il “vero islam”, o il “vero cristianesimo”, sia questo? O piuttosto parliamo di compromessi voluti dai “potenti del mondo” per addomesticare le masse di pecoroni? Se io fossi islamico o cristiano il mio riferimento non sarebbe il passato, ma il presente, logico.

    @camillo said:
    Cosa vogliamo fare? lasciamo che ci invadano?

    Scegli tu, non sono io al governo del pianeta, se ci fossi io abolirei il razzismo e il denaro. Senza il denaro niente guerre tra poveri né invasioni dei “diversi” ma libera circolazione delle Coscienze Umane alla pari su tutto il globo. E se non gli sta bene, la Terra gli sarà tolta, i Terrestri sono ospiti ed i confini sono arbitrari.. è nella Bibbia.


    #312954
    camillocamillo
    Partecipante

    Caro Omega NON ti leggo neppure, da un pezzo, in quanto sei una contraddizione vivente.
    Una cosa trovo strana raramente dici la tua, FAI SOLO IL CORRETTORE di ciò che altri dicono.

    Nel tao descriviamo la cosa come stato Yin Femminile. Il perchè tu abbia deciso di diventare un correttore di bozze mi sfugge.
    Le ipotesi sono:

    1° tu hai avuto un’educazione Islamica nella tua infanzia, (sei in buona compagnia anche Obama è così), questo imprinting ce l’hai dentro, hai ancora il “senso del peccato” nei confronti dell’Islam… Guai a parlare male di questa religione. Tu fingi di essere il BUONO che vuole evitare che si poli male di qualcuno, ma poi il discorso che però non vale per i cristianesimo in cui addirittura hai fatto una raccolta di citazioni con interpretazione, A tuo parere, equivoche in modo che le cavolate scritte nel Corano siano paragonabili. Pazzesco e dimostra che in realtà tu vuoi SOLO PROTEGGERE l’ISLAM. Sei in buona compagnia, E’ una ricorrenza di atteggiamento tra i mussulmani, ma appena tocca a loro agire… vedi la realtà.

    2° Oppure Non avendo niente da dire di tuo, vuoi far vedere quanto sei bravo ad analizzare e controbattere punto per punto, si chiama “importanza personale di riflesso”. Se uno sta attento sei pieno di contraddizioni, non c’è linearità logica tra le varie affermazioni fatte in tempi diversi.

    3° oppure Vuoi fare pubblicità alla tua presunta appartenenza ad una “setta religiosa” i raeliani facendo capire quanto sono bravi osservatori. Io ho dato uno sguardo a questi “signori”… Medianità di seconda fascia alla base. Folclore tanto… dimostrazioni zero.

    4° Forse tutti e 3 questi fattori sono presenti in varia misura. Forse hai solo bisogno che qualcuno ti dia attenzione.

    Ripeto io mi assumo tutte le responsabilità di ciò che affermo ho nome e cognome sito internet ecc. Chi si presenta con pseudonimo, lo può fare ma quello che conta è la coerenza di ciò che dice. Uno non può essere un “buono” a seconda della situazione. Giustificativo dell’islam accusativo di questo cristianesimo che noi laici abbiamo sgrezzato a suon di martiri e di lotte.

    In questo momento storico l’ISLAM è PERICOLOSO, razzista, invadente, fuori controllo e PRESUNTUOSO. Manca la lotta laica che lo tenga in carreggiata. Vuoi difenderlo?


    • Questa risposta è stata modificata 3 years, 2 months fa da camillocamillo.
    #312956
    camillocamillo
    Partecipante

    Ritornando alle cose serie abbiamo la storia della QUERELA a CHARLIE

    http://www.repubblica.it/cronaca/2016/09/12/news/terremoto_amatrice_querela_charlie_hebdo-147611208/

    Roberto Saviano ha commentato la vicenda dal suo profilo Facebook: “La prima vignetta di Charlie Hebdo ha dato fastidio soprattutto perché, in maniera macabra, ha veicolato un messaggio semplice: quando si costruisce male o quando non ci sono piani di emergenza in zone ad alto rischio, quello che non mettiamo nel conto, ma che può succedere, è la tragedia. Questa prima vignetta ha colpito al cuore chi nel terremoto ha perso molto, ha perso tutto. Però, quella prima macabra vignetta, non l’ho letta come una manifestazione di superiorità o di razzismo, o come la volontà di fare del male, ma come la constatazione di un dato di fatto: a fare danni non è stata la natura, ma gli abusi edilizi.

    Concordo con Saviano, caro sindaco… coda di paglia? Depistiamo portiamo l’attenzione altrove… giochino già visto.

    A discolpa del sindaco probabilmente c’è da considerare la situazione giuridica dell’Italietta.
    Mia definizione:
    In Italia per ogni legge si può trovare un’interpretazione uguale e contraria, dipende dal luogo, giudice, situazione politiche. In Italia si viaggia a vista.
    Io credo che sia questo il messaggio che i francesi hanno percepito e… condividono.
    Certo che si potrebbe ristrutturare un paese a prova di terremoto. C’è in quelle zone una casa simbolo costruita da un Ingegnere che, avendo ricevuto di persona l’insegnamento del terremoto del Friuli, ha costruito lì una villetta a prova di terremoto, che in effetti non è stata per niente toccata.
    Ma se le cose le fanno per via burocratica come lavori pubblici… vediamo cosa succede:

    Un Paese Inemendabile: La Scuola “Antisismica” di Amatrice

    “… I lavori di ristrutturazione per un importo di 511.297,68 euro della Regione Lazio (di cui 106.000,00 da parte del Comune), furono realizzati dall’Impresa Consorzio Stabile Valori di Roma. Da aggiungere inoltre i duecentomila euro di contributi erogati dalla Provincia di Rieti tramite la Regione Lazio dopo il terremoto del 2009 dell’Aquila.

    “Mercoledì 24 agosto 2016, Amatrice, la scuola alle 3,36 si polverizza. E’ troppo chiedere nome e cognome dei tecnici artefici di questo esito, nome e cognome di chi, a livello istituzionale, ha omesso i controlli e chiedere ai media di aprire una finestra su questo vergognoso e immorsale episodio?” si chiede Antonietta Centofanti.”


    #312975
    Omega
    Partecipante

    Saviano: “Però, quella prima macabra vignetta, non l’ho letta come una manifestazione di superiorità o di razzismo, o come la volontà di fare del male, ma come la constatazione di un dato di fatto: a fare danni non è stata la natura, ma gli abusi edilizi.”

    Come vedi, per capire una vignetta apparentemente ambigua occorre una riflessione, il significato non è necessariamente “letterale” o quello che sembra alla maggioranza. Ancor di più serve una riflessione per capire il vero significato di un testo sacro antico, scritto molto tempo fa e in altri contesti. Accettare le “spiegazioni” casuali offerte dalla maggioranza e propagate dai media di regime per me non è una buona idea né l’approccio corretto ed equilibrato per comprendere quanto succede nel mondo.

    Una cosa trovo strana raramente dici la tua

    E chi sono io per dire la mia? Polvere nella polvere siamo…

    Il perchè tu abbia deciso di diventare un correttore di bozze mi sfugge

    Perché la bugia – che sia consapevole o inconsapevole, fa aumentare la violenza sul pianeta (anche quando viene scritta e pronunciata in buona fede)…

    1° tu hai avuto un’educazione Islamica nella tua infanzia,

    Purtroppo no.

    Guai a parlare male di questa religione.

    Guai a parlare male di tutte le religioni, perché sono queste che fanno evolvere gli Umani.

    BUONO che vuole evitare che si parli male di qualcuno

    Tutti dovrebbero fare così…

    il discorso che però non vale per il cristianesimo

    Quando parlerai male di Gesù, in un topic apposito con decine o centinaia di post a senso unico, verrò lì a “correggere” le inesattezze su Gesù. Qui nessuno ha detto una sola parola contro Gesù dunque non ho nulla da correggere qui. In altri siti-forum, dove si parla solo di Gesù e mai dell’islam, ho difeso esclusivamente Gesù e non ho parlato dell’islam. Logicamente mi adatto alle circostanze, quindi o apri un topic “contro Gesù”, o vieni a leggermi su altri siti-forum.

    in cui addirittura hai fatto una raccolta di citazioni con interpretazione, A tuo parere, equivoche

    Non a mio parere, è scritto nei Vangeli canonici… senza parlare del VT, apocrifi, gnostici e interpretazioni alternative, che pure esistono.

    2° Oppure Non avendo niente da dire di tuo

    Di mio ti posso dire che tra poco le religioni scompariranno dalla faccia della Terra. E sarà una meraviglia.

    importanza personale di riflesso

    Troppo comodo sarebbe assecondare l’apparenza, io cerco il significato profondo degli avvenimenti di ieri e di oggi.

    Se uno sta attento sei pieno di contraddizioni, non c’è linearità logica tra le varie affermazioni fatte in tempi diversi.

    E’ tutto coerente; per me dio non esiste, anima mistica non esiste, paradiso/ inferno immateriale non esiste, l’uomo sarebbe un robot autoprogrammabile creato 25000 anni fa dagli extraterrestri “Elohim” citati nella Genesi biblica. Questi uomini “venuti dal cielo” nel corso della nostra storia hanno inviato i cosiddetti “profeti”, una quarantina, per elevare progressivamente il livello di coscienza degli uomini della Terra tra cui Krishna, Buddha, Mosè, Gesù, Maometto, Bahá’u’lláh, J. Smith jr. I loro messaggi erano adatti al contesto nel quale sono stati fatti nascere – il tempo, il luogo e la capacità di comprensione degli umani “primitivi” delle epoche prescientifiche nelle quali si credeva che i nostri creatori fossero divinità soprannaturali – quindi non possono essere decontestualizzati. L’ultimo profeta prima del Giudizio Universale, il Maitreya Rael è stato inviato nella nostra epoca, nell’Era scientifica nella quale siamo entrati Anno Domini 1945 per cui il suo messaggio è adatto all’uomo moderno e rappresenta la verità ultima che tutti attendevano con impazienza. Oggi, l’uomo è in grado di comprendere come stanno realmente le cose, non per caso Rael “incredibilmente” insegna la non-violenza, rispetto assoluto per la vita umana, ateismo, libertà di ricerca scientifica, libertà sessuale, la Meditazione Sensuale (il risveglio della mente attraverso il risveglio del corpo), il nudismo integrale, abolizione del lavoro obbligatorio e del denaro, Clonazione Umana, automazione, nanotecnologia, geniocrazia, paradismo, tutte cose che nel passato non sarebbero state accettate dato il livello di (co)scienza relativamente basso dell’umanità, e, in particolare, della maggioranza.

    3° oppure Vuoi fare pubblicità alla tua presunta appartenenza ad una “setta religiosa” i raeliani facendo capire quanto sono bravi osservatori.

    Ma no, è che conosco il vero buddhismo e il falso buddhismo, il vero ebraismo e il falso ebraismo, il vero cristianesimo e il falso cristianesimo, il vero islam e il falso islam etc. Siccome mi sono immedesimato in un VERO Musulmano che potrebbe leggere questa discussione, e siccome qui si parla male di una sola religione, per il principio di par condicio mi è venuta la voglia di “difendere” quel VERO Musulmano che legge sbigottito alcune tue affermazioni/ opinioni, legittime ovviamente, sull’argomento. Per me è nient’altro che un gioco.

    ↑ ITALIANI MUSULMANI Ecco perché ci siamo convertiti e come l’islam ci ha cambiato la vita VIDEO.

    ↑ La verità sull’islam.

    Io ho dato uno sguardo a questi “signori” (…) dimostrazioni zero.

    Se io ti regalo la prova “oggettiva” di un incontro extraterrestre nel senso che ti porto un oggetto alieno raccolto su un altro pianeta di un altro sistema stellare, e se la nostra scienza riuscisse a dimostrare che trattasi di un oggetto non Terrestre, a parte che molti comunque parlerebbero di “fake” e troverebbero mille pretesti per “non credere”, tu saresti obbligato e costretto a convertirti alla “nuova religione” perché ufficialmente “dimostrata veritiera”. La coscienza umana però non funziona così: più la forzi con violenza e più si chiude. Ieri avevamo il diritto a credere, oggi abbiamo il diritto a capire, poiché i tempi sono diversi. Non c’è niente da forzare – e oggi non c’è nulla da credere. L’unico modo per elevare il livello di coscienza, oggi, è un lavoro interiore di “purificazione” che ci permette di comprendere quello che accade nel mondo SENZA possedere/ pretendere le prove dirette-materiali, attraverso una semplice riflessione e un ragionamento logico. Ma prima dovremmo rinunciare alla superstizione (scientista – spiritica), a tutti i preconcetti e pregiudizi che ci hanno inculcato nella mente fin dall’infanzia. Gli Elohim non vogliono essere creduti ma… compresi; l’Essere umano progredisce non quando crede in qualcosa ma quando comprende quel qualcosa.

    In questo momento storico l’ISLAM è PERICOLOSO, razzista, invadente, fuori controllo e PRESUNTUOSO. Manca la lotta laica che lo tenga in carreggiata. Vuoi difenderlo?

    Ma, secondo te, “Altro Giornale” lo leggono i terroristi oppure gente colta? E’ ovvio che io mi rivolgo agli intellettuali, ai liberi pensatori, ai ricercatori indipendenti, a quelli che REALMENTE vogliono saperne di più, sull’islam originario. Se chiedi ad un bambino che non è stato indottrinato da alcuna istituzione politico-religiosa il significato del Corano dopo averlo letto per la prima volta, ti darà l’interpretazione corretta. Come mai gli “adulti” non ce la fanno? Te lo sei mai chiesto? Ebbene te lo dico: alcuni non ce la fanno perché ipnotizzati dalla TV, sarà per questo che io non ho la TV, e nemmeno un cellulare? Un criminale (falso credente) non cerca nessuna verità, non mi rivolgo a lui; ma non penso che un criminale si metta a consultare una fonte di informazioni che parla di spiritualità e della qualità di vita come AG. Un terrorista piuttosto guarda i media ufficiali per vedere se l’hanno messo in prima pagina… I proclami tipo “gli islamici sono cattivi”, sono più adatti agli organi di stampa di propaganda militare – politica.


    #313006
    camillocamillo
    Partecipante

    Cronaca:
    Rieccoci con un attentato in America, senza rivendicazione, ma usa chiodi e pentole a pressione come precedenti, trovano una seconda bomba inesplosa con le stesse caratteristiche, ecc.
    Ma dicono NON si sa… potenza della campagna elettorale.
    I giornali italiani terrorizzati di favorire Trump (un po’ lo sono anch’io ma non al punto da fare lo struzzo) fanno degli articoli incredibili. Alcuni citano una rivendicazione degli omosessuali, altri dicono che ormai non si spaventano più e danno Per me il mandante è chiaro: il Corano interpretato alla lettera e supportato da molti.. troppi islamici.

    Venerdì aerei USA hanno dato una mano ai ribelli bombardando “per errore” l’esercito regolare siriano (da morir da ridere.. ci prendono per scemi). Però i nostri giornali non si pronunciano… sono rispettosi dell’informazione.

    Notizie locali Italiane vengono invece minimizzate se non nascoste.
    Venerdì in una località adiacente Arzignano alcuni amici mi raccontano che la polizia gli aveva fermati chiedendo se avevano visto un uomo che stava danneggiando le auto in quel momento erano 12 alla fine furono 20.

    http://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/arzignano/ha-danneggiato-20-autoricoverato-in-psichiatria-1.5140113

    Ora tutti lo hanno definito pazzo. Io propendo invece per il vocabolo “disperato” da impazzire. Questo uomo 24 anni del Burkina Faso irregolare era già noto alla polizia. Ma in Italia entrare è facile rispedire a casa no.
    Questo signore ha fatto danni per 70 mila euro solo per sfogare la sua frustrazione. E pensare che lui immaginava di trovare il paradiso, in Italia ti trattano bene per un anno poi ti arrangi in qualche modo questa è l’informazione che passa tra i poveracci. Il Papa dice che ci sono 70 milioni di poveri.. sbaglia ce ne sono molto di più almeno un miliardo. Certo che è una vergogna, ma per per gestirla non basta dire aiutiamoli. Occorre anche parlare per esempio del controllo delle nascite, (orrore! della chiesa).


    #313047
    camillocamillo
    Partecipante

    ANCHE L’ISLAM FA I MARTIRI LAICI; come noi ma nel medioevo. L’ISLAM è fermo in quell’epoca

    Cronaca 25 settembre 2016
    Ucciso per una vignetta, assassinato lo scrittore giordano Hattar

    http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2016/09/25/ASoL0KRE-scrittore_vignetta_assassinato.shtml

    Nahed Hattar, giornalista e scrittore fondamentalmente LAICO è stato assassinato da un IMAM… Hee? sì! Proprio da un Imam Islamico. Che dite? evidentemente non era un religioso… NO! lo era troppo Il Corano alla lettera era il suo motto.

    NON esistono paesi islamici moderati, l’Islam ha una base troppo violenta. L’unica linea esoterica che predica l’amore e LO PRATICA è il sufismo… dov’è… sparito.

    Era stato incarcerato per aver NON FATTO ma semplicemente condiviso su Facebook una vignetta ritenuta offensiva per l’Islam.

    Pessima figura anche della Girdania alla faccia della tolleranza.
    Il 13 agosto il MARTIRE LAICO Hattar era stato fermato dalla polizia in seguito alla pubblicazione in Facebook di una vignetta satirica ritenuta offensiva nei confronti dell’#Islam: stando all’agenzia locale Petra, l’accusa iniziale formulata contro di lui era di “razzismo e settarismo”. In seguito, il Pm Abdullah Abul-Ghanam l’aveva incriminato per “vilipendio alla religione”, sulla base del reato di “aver pubblicato materiale, immagini o rappresentazioni con l’intenzione di colpire i sentimenti religiosi e la Fede”. Dopo essere tornato in libertà nel mese di settembre grazie al pagamento di una cauzione era rimasto nel Paese in attesa di processo, procedimento giurisdizionale garante di civiltà che avrebbe dovuto muovere i primi passi proprio nella mattinata di domenica 25 settembre ma che è stato spezzato dalla barbarie di una lettura violenta e prevaricatrice dell’Islam.

    E pensare che si era SCUSATO (non avrebbe dovuto ma nell’ISLAM toleranza zero, pretese di comandare di avere diritti anche in casa altrui 100%)

    Alle feroci reazioni immediatamente esplose nel social network il vignettista aveva risposto eliminando l’immagine, e affidando la spiegazione del suo intento alle parole: «Non era mia intenzione offendere i credenti, anzi. Volevo sottolineare come un terrorista di Daesh o un militante di Fratellanza Musulmana abbia un’idea distorta di Dio e del Paradiso – e poi, ad ulteriore ….
    http://it.blastingnews.com/cronaca/2016/09/ecco-la-vignetta-che-e-costata-una-vita-satira-in-giordania-001142289.html

    TUTTO è PASSATO QUASI SOTTO SILENZIO, potenza del petrolio. Se state attenti vedrete come i media scusino costantemente l’ISLAM (papa compreso), portino avanti le loro istanze, i clandestini Islamici sono favoriti non si capisce dove prendano i soldi, ma visto che ci sono proposte di finanziare completamente le loro moschee in Italia ci viene non solo il dubbio che ci siano grandi manovre per invaderci.


    • Questa risposta è stata modificata 3 years, 2 months fa da camillocamillo.
Stai vedendo 10 articoli - dal 701 a 710 (di 875 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.