ISON … forse .. "la cometa del secolo"

Home Forum EXTRA TERRA ISON … forse .. "la cometa del secolo"

  • This topic has 165 risposte, 16 partecipanti, and was last updated 5 years fa by Rebel.
Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 166 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #33274
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    Pare ci siano buone notizie: analizzando questi ultimi scatti della sonda Soho,pare che almeno un piccolo nucleo della cometa si sia salvato e che non siano solo detriti. Fonte Nasa. prendiamo con le molle queste dichiarazioni e attendiamo speranzosi.

    There seem to be good news: analyzing recent shots of the probe Soho, it seems that at least a small nucleus of the comet will be saved and that they are not just debris. Source NASA. we take these statements with the springs and look hopeful.

    https://www.facebook.com/PassioneAstronomia


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #33275
    HypercomHypercom
    Partecipante

    Lo strumento Sumer a bordo del satellite SOHO, è stato sviluppato e costruito sotto l'egida dell'Istituto Max Planck di Lindau.
    Stasera a questo link si leggono dichiarazioni diverse.
    Le dichiarazioni di stamattina sono misteriosamente sparite.

    http://www.mpg.de/7621979/winged-comet


    #33276
    camillocamillo
    Partecipante

    Certo che questa cometa è molto “intrigante”.
    Il 70% delle comete che hanno “baciato” il sole da vicino sono morte. Ora questa Ison sembra avere una qualche sopravvivenza.
    Intanto risulta evidente per il momento che la sua coda è diminuita di luminosità invece di accrescersi. Direi che è scontato che gran parte dell'acqua che conteneva è sparita. Pertanto NON sarà visibile ad occhio nudo, o comunque non sarà quello spettacolo atteso.
    Sembra altresì ipotizzabile che la parte non acquosa o evaporabile fosse più grande di quanto ci si poteva attendere.

    Occorre ora vedere che scenari ci presenteranno:
    – 1°ipotesi la cometa si è frantumata in pezzi che solo per il momento stanno ancora aggregati, pia pianino si apriranno disperdendosi e la luminosità calerà
    – 2° ipotesi il nucleo è abbastanza coeso e permane, avremo sbuffi di emanazioni con sbalzi di luminosità ma sempre comunque visibili solo con strumenti
    – 3° ipotesi il residuo che stiamo vedendo rappresenta solo uno sbuffo residuo ma il nucleo ormai non esiste più in tal caso entro breve tempo anche gli strumenti non rileveranno più alcunché
    – 4° ipotesi fantastica Ison risorge dalle ceneri in modo assolutamente incomprensibile e si rende visibile ad occhio nudo. Da dove arriverebbero le riserve d'acqua risulterebbe incomprensibile, ma…


    #33277
    HypercomHypercom
    Partecipante

    Riporto un articolo russo di poche righe che ho trovato ieri in tarda serata.
    L'articolo, pubblicato sulla voce della russia, cita un comunicato del portavoce dell'Osservatorio di Pulkovo Sergey Smirnov. Ovviamente raccomando cautela … non sono riuscito a trovare riscontri oggettivi.

    Sciami meteorici luminosi e anche una pioggia di meteore della cometa ISON, distrutta dopo il passaggio vicino al Sole, potrebbero cadere sulla terra a Capodanno, comunicato del portavoce dell'Osservatorio di Pulkovo Sergey Smirnov.

    Secondo lui, il passaggio della terra attraverso la nube lasciata dalla cometa, e il rafforzamento delle attività dei meteoriti, coinciderebbe con un allineamento dei pianeti, Mercurio, Venere, Terra, Giove e Plutone, davanti al sole, un evento molto raro.

    La cometa ISON fù scoperta un anno fa dall'astronomo russo Аrtem Novichkov e il suo omologo bielorusso Vitaly Nevskiy. Era destinata a diventare la cometa del secolo per la sua luminosità.

    http://italian.ruvr.ru/2013_11_30/Frammenti-della-cometa-ISON-potrebbero-cadere-sulla-terra/
    http://earthchanges.ning.com/profiles/blogs/comet-ison-fragments-to-hit-earth


    #33278
    camillocamillo
    Partecipante

    @ hypercom,
    Il secondo link è molto più esauriente.
    Lo riporto tradotto:

    Frammenti di cometa di Ison colpirnno la Terra. L'Osservatorio di Lisbona ha fatto trapelare importanti informazioni sulla cometa Ison.
    Essi sostengono (ipotizzano) che i frammenti della cometa Ison colpiranno la Terra nel mese di dicembre, questa simulazioni sono state eseguite utilizzando supercomputer 'Tiger 2' e un modello di loro proprietà.
    (Previsione fatta a settembre)
    Essi sostengono che quando la cometa entrarà nell'atmosfera del Sole il ghiaccio cambierà stato trasformandosi in un propellente, cambiando la traiettoria della cometa.
    Essi sostengono che i frammenti della cometa si diffonderanno nella forma di un cono con un diametro di base di 300.000 km, che è la distanza della dalla Terra alla Luna.
    Essi sostengono che la cometa, dopo aver attraversato il Sole sarà molto frammentata, i frammenti che vanno da un pallone da calcio alle dimensioni di una nave.
    Essi dicono che la propulsione del ghiaccio cambierà la traiettoria dei frammenti, provocando una pioggia di frammenti cometari…
    La Cometa Ison richiede solo un cambio di 2 gradi per colpire la Terra
    Sono trapelate questo in diversi forum, dicono anche che lo faranno parlare apertamente in circa un mese, dopo la cometa passa un punto di calibrazione per verificare i loro calcoli Dicono che il percorso dei frammenti è molto simile al percorso di espulsione di massa coronale dal sole

    Intanto tengo a precisare che l'enorme perdita di massa in se stessa non farebbe cambiare l'orbita in quanto a fronte di una diversa massa gravitazionale corrisponde una uguale variazione di massa inerziale le due cose si compensano (è lo stesso discorso del perché nel vuoto una piuma e un martello cadono insieme, vedi esperimento di galileo).
    Precisato questo rimane la domanda: che cosa farebbe cambiare l'orbita dei detriti di cometa rimasti?
    in primis il principio di reazione cioè la conservazione della quantità di moto, mi spiego.. Il ghiaccio presente nella cometa viene passato violentemente allo stato gassoso producendo la scarica di vapori molto veloci che per reazione spingono dalla parte opposta il nucleo di materiale da dove escono. Insomma abbiamo un motore a reazione simile a quello dei razzi.

    Fin qui tutto sommato hanno perfettamente ragione quelli di Lisbona. Ma le direzioni di uscita del gas cioè i vettori di propulsione possono essere molto vari. Sicuramente il programma al computer avrà simulato che il grosso dei getti si verifichi nella parte del nucleo cometario rivolto al Sole ma anche così rimane una gamma di direzioni possibili di 180° di angolo solido, senza contare le possibili rotazioni del nucleo.
    Pertanto le probabilità che ciò avvenga proprio nelle direzioni sfavorevoli è modesta.

    Piuttosto direi MOLTO probabile il discorso dell'allargamento a cono, questo sì potrebbe portare qualcosa a cadere sulla Terra. Il cono potrebbe essere anche maggiore del previsto a mio parere.


    #33279
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    Se soppravvive all'ora forse si sbagliano le comete non sono di ghiaccio


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #33280
    camillocamillo
    Partecipante

    No caro Tru la cometa Ison era fatta per gran parte col ghiaccio e lo abbiamo visto con la spettroscopia.
    Che ci sia ghiaccio non ci sono dubbi, è la percentuale che può cambiare. Per quello che ne sappiamo statisticamente la gran parte della massa di una cometa è ghiaccio.
    Man mano che si è proceduto con l'esplorazione satellitare del sistema solare ci siamo accorti che la roccia formata dal ghiaccio era molto più frequente di quanto si immaginasse.

    Abbiamo trovato che in certi satelliti di Giove ci sono strati di acqua e/o ghiaccio di 100km di spessore.
    Poi osservando le così dette stelle cadenti abbiamo visto che sono per il 99% minuscoli granellini di ghiaccio e derivano nella quasi totalità da code di comete ecc.

    Non c'è da stupirsi quindi che queste comete siano per lo più formate da acqua. Le comete secondo le attuali teorie sono originate da una immensa zona data da uno strato di cipolla che circonda il sole molto lontano arriva a metà strada della prossima stella Si chiama nube di Oort essa sembra contenere migliaia di miliardi di queste palle, esse deriverebbero dalla parte di nebulosa che ha formato il sistema solare, questa parte essendo molto lontana dal nucleo gravitazionale è sfuggita all'attrazione e quindi rappresenta un aggregato di materia primordiale. Ora sempre statisticamente appare logico che in quella zona dello spazio nella nebulosa primitiva ci fosse più o meno sempre composizione di particelle simili, e visto che siamo certi che le comete viste finora sono fatte prevalentemente d'acqua non si vede perché questa dovrebbe fare eccezione.

    Piuttosto c'è da pensare che dopo il passaggio del perielio con il Sole essa contenga poca acqua e questo, sotto certi punti di vista, la rende un po' più pericolosa.
    Certo non vorrei fare del facile allarmismo, comunque qui non siamo nel campo delle profezie o dei veggenti, qui abbiamo a che fare con le comuni leggi della fisica, e in tutta onestà va detto che, per quanto improbabile, esiste una probabilità NON nulla che qualche cosa interagisca con la Terra.
    Ricordo però che oggetti con diametro medio sotto i 50 metri non riescono a cadere sul suolo ma esplodono in aria, soprattutto se fatti di roccia d'acqua ghiacciata. E qui si intravede una differenza in quanto nel residuo di cometa Ison di acqua forse ne è rimasta poca.
    Cominciamo con l'attendere che venga tracciata la nuova traiettoria poi vedremo di fare nuove considerazioni.

    http://www.diregiovani.it/rubriche/scientificamente/26930-cometa-ison-sopravvissuta-al-perielio-soho.dg


    #33281
    HypercomHypercom
    Partecipante

    Il 28 novembre 2013 la sonda SDO (Solar Dynamics Observatory) ha fatto off-point in tre posizioni diverse della Cometa ISON in movimento attraverso il perielio. Questo sito web registrerà immagini e filmati in tempo reale di questa cometa sungrazing. Le immagini dovrebbero iniziare a partire dalle 12:45-01:00 ET.

    http://cometison.gsfc.nasa.gov/#
    [video src="http://sol24.net/tmp/SDO_AIA171_ISON_1814-1913_lvlfix.mp4" /]

    http://sdo.gsfc.nasa.gov/data/aiahmi/browse.php
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/c3/1024/latest.jpg

    https://www.youtube.com/watch?v=0DZe-RO0vf8


    #33282
    HypercomHypercom
    Partecipante


    #33283
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    Scusa caro camillo ma non posso accettare che le comete siano di ghiaccio spettometria o qualsiasi altra misurazione a prescindere da un'altra ipotesi. Ad esempio c'e chi dice che queste sono elettriche in un universo elettrico.La scienza ufficiale si e' sbagliata troppe volte per potergli sempre dare ragione .. loro questo sistema lo spiegano tutto solo perche' devono spiegarti tutto senno crolla il sistema.. Poi ti ritrovi che non spiega un cazzo ( la parolaccia ci sta, ) e si spiega perche' ci siamo rotti di essere presi in giro dalla scienza perche' dice solo quello gli va per mantenere il sistema ma non ti dice la realta',e chi vuole vedere oltre ( vedi giordano bruno bruciato) ce ne sono tanti. L'istituzione e' la matrix quando gli uomini hanno detto c'e Dio… questi, la matrix ne hanno fatta una cosa di stato si chiama RELIGIONE DI STATO.. perche' continuate a credere a loro…sono menzogne per la massa. Prima o poi mi fanno fuori con queste cose davvero sovversive come lo era il cristo.. ma non mi importa se trovo la porta dei mondi.Se credete alla cosidetta scienza l'unica porta che trovate e' l'ospedale.. tanto credete che i medici con le iniezioni vi salvano la vita .. prima una vita bisogna avercela.Mi meraviglio di uno che crede in keshe poi.. si mette a dire che la scienza ufficiale ha ragione svegliate amigos non siamo qui per essere come loro ma per dimostrare che si sbagliano e ti assicuro che si sbagliano.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 166 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.