Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation

Questo argomento contiene 1,808 risposte, ha 73 partecipanti, ed è stato aggiornato da Hypercom Hypercom 2 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 501 a 510 (di 1,809 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #94288
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    Fornitura dei generatori Fondazione Keshe

    In seguito alla ricezione di una lettera raccomandata da parte delle autorità belga nucleari nelle ultime settimane, è diventato evidente che i sistemi che devono essere forniti possono essere oggetto di confisca da qualsiasi autorità che potrebbe supporre che la tecnologia sta usando determinati materiali per la produzione energia nei reattori dei generatori.
    Al fine di garantire che una volta che l’acquirente ha ricevuto il loro sistema non può essere portato via da loro per qualche dettaglio tecnico, la Fondazione ha presentato un nuovo tipo di tecnologia di reattore che nessuna nazione o governo può fermare o di cui può bloccare l’utilizzo.
    Per questo abbiamo riprogettato e corretto una serie di sistemi nel reattore in modo da rispettare tutte le leggi internazionali rispetto all’uso e la sicurezza dei sistemi.
    A causa di queste modifiche, dobbiamo ritardare la consegna dei sistemi da 45-60 giorni dal 31.12.2012.
    I sistemi di questo ciclo saranno corretti e consegnati da altrove in Europa occidentale (non dal Belgio), in modo che la raccolta e la consegna sarà facile.
    Ci scusiamo per il ritardo, ma non abbiamo voglia di pensare che qualcuno di voi che ha pagato la Fondazione per un sistema possa perdere il vostro investimento con la confisca, che non è quello che avevamo programmato.
    Pertanto chiediamo con i nostri candidati di sopportare con noi e cerchiamo di aggiornarvi da 2013/01/30 e poi ogni settimana fino al momento della consegna prima della fine del mese di febbraio 2013.
    I candidati possono chiedere il rimborso del loro deposito, se lo desiderano, oppure ci possono permettere di correggere i punti necessari nella progettazione e riceverete il vostro sistema entro 60 giorni dal 31.12.2012.

    Distinti saluti

    M T Keshe


    #94289
    Hypercom
    Hypercom
    Partecipante

    Secondo Keshe, anche costruendo il reattore in modo perfetto non funzionerà mai se non si è capito il concetto, sò che può sembrare assurdo ma è così. Bisogna approfondire meglio questo concetto di “energia intelligente”.

    Ancora Keshe … Il pensiero dell'uomo è basato sul trasferimento di informazioni magnetiche e può essere compreso e riconosciuto … Questa nuova forma di energia riconosce il suo creatore?

    La nuova comprensione della tecnologia spaziale ci ha permesso di costruire sistemi che funzionano attraverso il controllo della mente e non i computer.

    Se fosse così direi … STUPEFACENTE


    #94281

    Rebel
    Partecipante

    [quote1356117245=Hypercom]
    Secondo Keshe, anche costruendo il reattore in modo perfetto non funzionerà mai se non si è capito il concetto, sò che può sembrare assurdo ma è così. Bisogna approfondire meglio questo concetto di “energia intelligente”.

    Ancora Keshe … Il pensiero dell'uomo è basato sul trasferimento di informazioni magnetiche e può essere compreso e riconosciuto … Questa nuova forma di energia riconosce il suo creatore?

    La nuova comprensione della tecnologia spaziale ci ha permesso di costruire sistemi che funzionano attraverso il controllo della mente e non i computer.

    Se fosse così direi … STUPEFACENTE

    [/quote1356117245]

    E' quello che ho scritto qualche pagina indietro, posso confermare che il concetto che ci ha detto è quello e concorda anche con una certa legge universale che qui conosciamo in molti e che stavolta non cito.
    L'energia è intelligente, lo è sempre stata.
    Le difficoltà a diffondere queste teorie sono proprio questi concetti che stravolgono il nostro vecchio modo di pensare, i reattori anche a detta di un famoso fisico che ha iniziato a collaborare con noi devono essere accesi da persone che lui ha definito 'attivatori', sempre a detta sua ci sono ativatori al 5% e altri al 50%, pochi al 100%, ma ci sono e sono qui tra noi.
    Qualcosa mi dice che il risveglio partirà proprio dall'Italia!!!


    #94290
    Hypercom
    Hypercom
    Partecipante

    Rebel, stò cercando di interpretare le parole di Keshe con il massimo di apertura mentale … si parla di integrazione del genere umano nella comunità universale, non ci possiamo permettere di passare attraverso questa fase di transizione senza un adeguato livello di nuove conoscenze tecnologiche …
    La tecnologia sarà rilasciata quando avremo il consenso dei governi in modo da poter garantire la sicurezza e l'integrità finanziaria internazionale.

    Mi viene in mente il presunto fuori-onda di Medvedev, “gli alieni sono tra noi” …


    #94291

    Rebel
    Partecipante

    [quote1356126953=Hypercom]
    Rebel, stò cercando di interpretare le parole di Keshe con il massimo di apertura mentale … si parla di integrazione del genere umano nella comunità universale, non ci possiamo permettere di passare attraverso questa fase di transizione senza un adeguato livello di nuove conoscenze tecnologiche …
    La tecnologia sarà rilasciata quando avremo il consenso dei governi in modo da poter garantire la sicurezza e l'integrità finanziaria internazionale.

    Mi viene in mente il presunto fuori-onda di Medvedev, “gli alieni sono tra noi” …
    [/quote1356126953]
    Io direi piuttosto che queste nuove conoscenze ci possono dare una mano a liberarci da una schiavitù della quale l'umanità non è pienamente cosciente, la tecnologia serve senza dubbio, la nostra liberazione deve avverire in due passi, il primo è quello di essere liberi interiormente, il passo successivo è quello esteriore e non sono certo i governi attuali che possono fare questo.


    #94292

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1356132541=Rebel]

    Qualcosa mi dice che il risveglio partirà proprio dall'Italia!!!

    [/quote1356132541]

    Può essere. L'Italia è ora una delle avanguardie della decadenza dell'occidente. Ma vi sono degli strani sintomi che la situazione, come una specie di miracolo, potrebbe rovesciarsi.


    #94293
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1356180448=Rebel]
    [quote1356126953=Hypercom]
    Rebel, stò cercando di interpretare le parole di Keshe con il massimo di apertura mentale … si parla di integrazione del genere umano nella comunità universale, non ci possiamo permettere di passare attraverso questa fase di transizione senza un adeguato livello di nuove conoscenze tecnologiche …
    La tecnologia sarà rilasciata quando avremo il consenso dei governi in modo da poter garantire la sicurezza e l'integrità finanziaria internazionale.

    Mi viene in mente il presunto fuori-onda di Medvedev, “gli alieni sono tra noi” …
    [/quote1356126953]
    Io direi piuttosto che queste nuove conoscenze ci possono dare una mano a liberarci da una schiavitù della quale l'umanità non è pienamente cosciente, la tecnologia serve senza dubbio, la nostra liberazione deve avverire in due passi, il primo è quello di essere liberi interiormente, il passo successivo è quello esteriore e non sono certo i governi attuali che possono fare questo.

    [/quote1356180448]
    Capisco cosa possa significare avendo seguito gli sviluppi di Haramein
    Nei video che potete vedere con la sua ricerca arrvia a concepire che la tecnologia dell'Arca fosse un “mini buco nero” in scatola. La riproduzione del ciclo di feedback toroidale tra elettromagnetismo e gravita nell'energia del vuoto.
    Questa tecnologia sarebbe “auto-protettiva”, sarebbe una “coscienza in scatola” che si interfaccia con la nostra, quindi in passato avrebbero trovato mummie pieni di tumori perchè avrebbero tentato di usarla con scopi di distruzione e questi loro pensieri si sono riflessi su di loro.

    Quindi sarebbe in realtà, riuscissimo a riprodurre questo, attivabile o avvicinabile solo da persone con una coscienza evoluta e controllata.
    Avrebbe senso, in quanto se lo spaziotempo è una intelligenza diciamo, non permetterebbe l'uso del massimo potere tecnologico, ovvero controllo dello spaziotempo e della sua potenza energetica, per fini di distruzione assoluta, sarebbe una autoprotezione dello spaziotempo stesso diciamo..

    Quanto dice Keshe potrebbe avere molto piu senso di quanto pensiamo ora, ma ipotizzando, non sappiamo se sia riuscito nella creazione più precisa di tale tecnologia cosciente dell'Arca.
    Haramein arriva a concludere che siamo nel tempo del ritorno di tale tecnologia, ma dobbiamo stavolta svilupparla da soli.

    Può essere che chi non è attivatore possa divenirlo, ovvero dovremmo praticamente apprendere ad interfacciare la nostra coscienza con tale nuovo (per noi) tipo di tecnologia, ha una sua logica alla fine.


    #94294
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Se non vediamo l'energia delle “unità di coscienza” come avente tutti gli ingredienti della vita, della coscienza e dello Spirito in essa, allora non saremo ben preparati per i capitoli futuri del libro.

    8.2 Keely lo ha fatto per primo https://www.altrogiornale.org/news.php?item.5399

    Anche Keely sembra aver sviluppato strumenti per interfacciare la risonanza acustica o elettromagnetica alla sua coscienza per produrre gli effetti eterici desiderati sulla materia fisica, cambiando possibilmente la direzione del “flusso” nella CU con la sola energia del pensiero conscio. L'estratto, sempre dall'articolo di Davidson sul sito KeelyNet, ci da un concreto esempio di quello che hanno visto i testimoni.


    #94295
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Journal of Plasma Physics

    http://journals.cambridge.org/action/displayAbstract?fromPage=online&aid=8760046

    Dark energy and dark matter as due to zero point energy

    BO LEHNERT

    An attempt is made to explain dark energy and dark matter of the expanding universe in terms of the zero point vacuum energy. This analysis is mainly limited to later stages of an observable nearly flat universe. It is based on a revised formulation of the spectral distribution of the zero point energy, for an ensemble in a defined statistical equilibrium having finite total energy density. The steady and dynamic states are studied for a spherical cloud of zero point energy photons. The ‘antigravitational’ force due to its pressure gradient then represents dark energy, and its gravitational force due to the energy density represents dark matter. Four fundamental results come out of the theory. First, the lack of emitted radiation becomes reconcilable with the concepts of dark energy and dark matter. Second, the crucial coincidence problem of equal orders of magnitude of mass density and vacuum energy density cannot be explained by the cosmological constant, but is resolved by the present variable concepts, which originate from the same photon gas balance. Third, the present approach becomes reconcilable with cosmical dimensions and with the radius of the observable universe. Fourth, the deduced acceleration of the expansion agrees with the observed one. In addition, mass polarity of a generalized gravitation law for matter and antimatter is proposed as a source of dark flow.

    http://zelmanov.ptep-online.com/books/lehnert2008.pdf
    The vacuum is not merely an empty space. There is a nonzero level of
    its ground state, the zero-point energy


    #94296

    littleflower
    Partecipante

    Ho partecipato anche io alla conferenza di Bologna. Da quello che mi risulta comunque l'on Meroni è della lega. Devo dire che ha avuto molto coraggio a prendere certe posizioni . Lo ha fatto a titolo del tutto personale e la sensazione è che sia una scelta di cuore e per questo merita tutto il mio rispetto. Il personaggio Keshe è molto controverso. E’ veramente difficile da credere che quello che dice sia vero, e il fatto che sia Iraniano non aiuta la causa. E’ un grosso rischio per un politico schierarsi apertamente su una cosa del genere facendosi deridere dai più, si tratta di una posizione scomoda che non porta vantaggi elettorali, e se qualcuno sano di mente ha deciso di farlo è perché è profondamente convinto che sia necessario ! C'è da dire che anche a me Keshe ha fatto una buona impressione sul lato umano. A Bologna è stato però chiaro che lui è preoccupato per la salute sua e della sua famiglia. Le guardie del corpo erano veramente impressionanti e l’attenzione con cui le faceva disporre non lasciava dubbi, non era un gioco !
    Chi si interessa di scienza di frontiera, sa benissimo che si tratta di attività pericolose , che portano spesso i soggetti a morti precoci e sospette … Keshe si è già attirato l’inimicizia di Obama ed ha avuto minacce di vario genere. Per me se non avesse niente in mano attirerebbe molto meno interesse a certi livelli. E’ quindi con questo rischio è encomiabile quello che stà facendo.
    Stà mettendo a rischio la sua vita per cercare di divulgare la sua conoscenza per motivi che vorrei definire umanitari .
    Durante la conferenza non ha detto niente di nuovo, non c’è stata nessuna dimostrazione fisica, e con il problema della traduzione simultanea un po’ improvvisata si sono perse parecchie informazioni. La cosa che per me è stata in assoluto piu’ illuminante è stato l’atteggiamento di Keshe. Quando ha accettato di rispondere alle domande è sceso tra il pubblico, ed è arrivato molto vicino a dove ero io. Ad un certo punto ha fatto un cenno al suo body guard di andare a coprire una zona perché ha visto qualche cosa o qualcuno che non lo convinceva. Non lo ha fatto in modo lampante ma io ero li ho avuto la chiara sensazione di essere in un campo di guerra. Durante le risposte fatte dal pubblico è stato incalzato da un paio di persone tra cui il caporedattore di Nexus che si lamentavano per la mancanza di dimostrazioni effettive. Questi interventi lo hanno irritato . Ad un certo punto ha detto qualche cosa del genere “per voi venire a questa conferenza è come un gioco, ma per me non è per niente un gioco. Ho messo a repentaglio la vita mia e della mia famiglia per questa cosa” . Parlando anche con persone che gli sono vicine, la sensazione è che Keshe stia veramente operando nella speranza di usare questa tecnologia per il miglioramento della situazione sociale mondiale. E’ apparso recentemente un’articolo in cui si diceva che l’avvento di questa tecnologia ha aiutato a depotenziare lo stato di tensione che si stava verificando in medio oriente tra Iran, israele e USA. Beh in effetti qualche cosa è successo e sembra che la situazione tutto ad un tratto si sia raffreddata. Io sono positiva e non credo ci vorrà molto per vedere i frutti di questa tecnologia, e spero che l’italia si farà trovare pronta. Per chi fosse interessato a capire di piu' sulla tecnologia di Keshe un amico fisico ha pubblicato un documento divulgativo :
    http://gradientitemporali.wordpress.com/keshe-foundation/


Stai vedendo 10 articoli - dal 501 a 510 (di 1,809 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.