l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,711 a 1,720 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #69033
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1311895635=farfalla5]
    Come vorrei avere questa positività che ha Haramein °lov
    [/quote1311895635]
    ricordavo questo video perchè mi ha colpito molto proprio per questo :si:
    …. ma sai che penso Farfy cara ?
    che abbiamo già tutti questa positività :cor:
    và fatta uscire levando qualche “catenaccio” e “lucchetto” … non mi dire che non l'hai mai vista dallo “spioncino” 😉


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #69034
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Un pezzo davvero interessante, che fa riflettere:

    [size=20]La Neolingua Italiana
    In principio era il Verbo, poi venne la Menzogna con l'aspetto della Verità. Nella moderna lingua italiana ispirata alla Neolingua del Socing, l'ideologia totalitaria del mondo di “1984” di Orwell, le parole indicano l'opposto del loro significato originale. Chi aderiva al Socing doveva credere a tre leggi: “L'ignoranza è forza”, “La guerra è pace” e “La libertà è schiavitù”. Le stesse che regolano la Neodemocrazia Italiana. Chi meglio di un Gasparri o di un Calderoli è espressione vivente dell'ignoranza al potere? Siamo in missione di pace in Libia e in Afghanistan e liberi di lavorare fino alla morte.
    Da 1984: “La difficoltà più grande incontrata dai redattori della Neolingua non consisteva tanto nell'inventare nuove parole… ma a rendere chiaro quali fossero le parole che le parole nuove andavano a cancellare”. Un esempio è la parola “inceneritore” sostituita da “termovalorizzatore”. Dopodiché un impianto non incenerisce più, ma crea energia. La parola termovalorizzatore ripetuta per anni dai piccoli e grandi fratelli dell'informazione ha eliminato la produzione di diossina e l'inquinamento. Un'altra parola è “finanziamento elettorale”, trasformato in “rimborso”. Un finanziamento a fondo perduto, infatti, si può negare, può provocare sdegno, mentre un rimborso è dovuto. “Innumerevoli parole come onore, giustizia, morale, internazionalismo, democrazia, scienza, religione avevano semplicemente cessato di esistere”.
    La Neolingua Italiana ha già eliminato parole come giustizia, democrazia, morale e onore. Chi si ostina ancora a pronunciarle non riesce più a collegarle alla realtà. Sono astrazioni. Appartengono a un mondo favoloso e scomparso, come quello di Atlantide. la Neolingua italiana non è concepita per sviluppare il pensiero, le capacità cognitive, ma per ridurle. “Ciò che distingueva la Neolingua era il fatto che ogni anno, anzichè ampliarsi, il suo lessico si restringeva. Ogni riduzione era considerata un successo perché più si riducevano le possibilità di scelta, minori erano le tentazioni di mettersi a pensare”. E' innegabile che il numero di parole che utilizziamo diminuisce anno dopo anno. Le contraiamo, usiamo più spesso il linguaggio gestuale, perdiamo per strada concetti, pezzi di cultura, di Storia. Le “frasi fatte” che pronunciamo continuamente ci fanno sentire a nostro agio insieme agli interlocutori che annuiscono rassicurati, ci riconoscono come uguali. “L'intento era di rendere il discorso il più possibile indipendente dall'autocoscienza”. Lo schiavo inconsapevole, tra tutti gli schiavi, è il più amato dalle democrazie.
    fonte: http://www.beppegrillo.it/


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #69035
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1311953818=InneresAuge]
    Un pezzo davvero interessante, che fa riflettere:

    [size=20]La Neolingua Italiana
    In principio era il Verbo, poi venne la Menzogna con l'aspetto della Verità. Nella moderna lingua italiana ispirata alla Neolingua del Socing, l'ideologia totalitaria del mondo di “1984” di Orwell, le parole indicano l'opposto del loro significato originale. Chi aderiva al Socing doveva credere a tre leggi: “L'ignoranza è forza”, “La guerra è pace” e “La libertà è schiavitù”. Le stesse che regolano la Neodemocrazia Italiana. Chi meglio di un Gasparri o di un Calderoli è espressione vivente dell'ignoranza al potere? Siamo in missione di pace in Libia e in Afghanistan e liberi di lavorare fino alla morte.
    Da 1984: “La difficoltà più grande incontrata dai redattori della Neolingua non consisteva tanto nell'inventare nuove parole… ma a rendere chiaro quali fossero le parole che le parole nuove andavano a cancellare”. Un esempio è la parola “inceneritore” sostituita da “termovalorizzatore”. Dopodiché un impianto non incenerisce più, ma crea energia. La parola termovalorizzatore ripetuta per anni dai piccoli e grandi fratelli dell'informazione ha eliminato la produzione di diossina e l'inquinamento. Un'altra parola è “finanziamento elettorale”, trasformato in “rimborso”. Un finanziamento a fondo perduto, infatti, si può negare, può provocare sdegno, mentre un rimborso è dovuto. “Innumerevoli parole come onore, giustizia, morale, internazionalismo, democrazia, scienza, religione avevano semplicemente cessato di esistere”.
    La Neolingua Italiana ha già eliminato parole come giustizia, democrazia, morale e onore. Chi si ostina ancora a pronunciarle non riesce più a collegarle alla realtà. Sono astrazioni. Appartengono a un mondo favoloso e scomparso, come quello di Atlantide. la Neolingua italiana non è concepita per sviluppare il pensiero, le capacità cognitive, ma per ridurle. “Ciò che distingueva la Neolingua era il fatto che ogni anno, anzichè ampliarsi, il suo lessico si restringeva. Ogni riduzione era considerata un successo perché più si riducevano le possibilità di scelta, minori erano le tentazioni di mettersi a pensare”. E' innegabile che il numero di parole che utilizziamo diminuisce anno dopo anno. Le contraiamo, usiamo più spesso il linguaggio gestuale, perdiamo per strada concetti, pezzi di cultura, di Storia. Le “frasi fatte” che pronunciamo continuamente ci fanno sentire a nostro agio insieme agli interlocutori che annuiscono rassicurati, ci riconoscono come uguali. “L'intento era di rendere il discorso il più possibile indipendente dall'autocoscienza”. Lo schiavo inconsapevole, tra tutti gli schiavi, è il più amato dalle democrazie.
    fonte: http://www.beppegrillo.it/

    [/quote1311953818]

    ….Da 1984: “La difficoltà più grande incontrata dai redattori della Neolingua non consisteva tanto nell'inventare nuove parole… ma a rendere chiaro quali fossero le parole che le parole nuove andavano a cancellare”. Un esempio è la parola “inceneritore” sostituita da “termovalorizzatore”. Dopodiché un impianto non incenerisce più, ma crea energia. La parola termovalorizzatore ripetuta per anni dai piccoli e grandi fratelli dell'informazione ha eliminato la produzione di diossina e l'inquinamento. Un'altra parola è “finanziamento elettorale”, trasformato in “rimborso”….

    è vero, fa proprio riflettere….nessuno si domanda o cerca di capire questo nuovo subdolo linguaggio. :ummmmm: :ok!:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #69036
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1311954314=prixi]
    [quote1311895635=farfalla5]
    Come vorrei avere questa positività che ha Haramein °lov
    [/quote1311895635]
    ricordavo questo video perchè mi ha colpito molto proprio per questo :si:
    …. ma sai che penso Farfy cara ?
    che abbiamo già tutti questa positività :cor:
    và fatta uscire levando qualche “catenaccio” e “lucchetto” … non mi dire che non l'hai mai vista dallo “spioncino” 😉
    [/quote1311954314]
    Pri magari…dopo aver letto l' articolo della vita dei cinesi sul Tirreno mi è venuta una rabbia…a nessuno interessa che quello che compriamo è stato prodotto dalle persone schiave…in Polonia ho visto intere famiglie a passare interi Weekend nei centri commerciali. Da vomito -|-


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #69037
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1311965904=farfalla5]

    Come vorrei avere questa positività che ha Haramein °lov
    [/quote1311965904]
    ha i suoi buoni motivi dopo 20 anni di ricerca..


    #69038
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1311976834=ezechiele]
    gia' vista? BRUNETTA VERSUS BRUNETTA

    … quel gran genio del mio amico…

    [/quote1311976834]
    Eze questo avatar che novità è :hehe:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #69039

    ezechiele
    Partecipante

    É un avatar estivo 🙂


    #69040
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1311978063=ezechiele]
    É un avatar estivo 🙂
    [/quote1311978063]
    hahaha


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #69041
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1311978321=ezechiele]
    É un avatar estivo 🙂
    [/quote1311978321]
    come mai scrivi così poco…quanto ridevamo prima :bay:
    Comunque mi piaceva quello del tuo cane e del cavallo matto :hehe:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #69042

    ezechiele
    Partecipante

    Che ti devo dire Farfi… Sto invecchiando, sono più taciturno e riflessivo 😉 poi sai che sono genovese, in periodi di austerity risparmio su tutto … Vedi mai che mi si consumano i polpastrelli …

    Detto fra noi poi … Ora come ora ci trovo poco da ridere


Stai vedendo 10 articoli - dal 1,711 a 1,720 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.