l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 3 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,891 a 1,900 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #69213

    sephir
    Partecipante

    sono però stati tutti molto bravi a distinguere gli idioti boicottatori dal movimento reale.


    #69214

    Paco
    Partecipante

    Ieri all'inizio del corteo si respirava aria di protesta e indignazione, ma scandita solo da slogan, musica, balli e cori contro politica ed economia al grido di “Noi la crisi non la paghiamo”, poi nel giro di pochi minuti tutto è cambiato…i black sono andati in testa al corteo, son partite le cariche, i lacrimogeni e si è diffusa l'unico elemento che serviva per rovinare il corteo pacifico…la PAURA…facce di persone terrorizzate, che a fatica torneranno in piazza ed è questo quello che fa più male al movimento. Speriamo che la gente capisca la differenza tra chi vive la piazza per difendere i propri diritti pacificamente e chi la usa come campo di battaglia con strategie di guerriglia urbana.

    P.S: ma è possibile secondo voi, lasciare lungo la strada di un percorso programmato di un corteo, sapendo che all'interno di esso si nascondono i black, i Cassonetti dell'immondizia, che sono i primi ad essere incendiati e usati come barricate e le auto in sosta?
    Dai sù…si voleva che scoppiasse la tensione e sono stati forniti anhe i mezzi.


    #69215
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1318776752=Paco]
    Ieri all'inizio del corteo si respirava aria di protesta e indignazione, ma scandita solo da slogan, musica, balli e cori contro politica ed economia al grido di “Noi la crisi non la paghiamo”, poi nel giro di pochi minuti tutto è cambiato…i black sono andati in testa al corteo, son partite le cariche, i lacrimogeni e si è diffusa l'unico elemento che serviva per rovinare il corteo pacifico…la PAURA…facce di persone terrorizzate, che a fatica torneranno in piazza ed è questo quello che fa più male al movimento. Speriamo che la gente capisca la differenza tra chi vive la piazza per difendere i propri diritti pacificamente e chi la usa come campo di battaglia con strategie di guerriglia urbana.

    P.S: ma è possibile secondo voi, lasciare lungo la strada di un percorso programmato di un corteo, sapendo che all'interno di esso si nascondono i black, i Cassonetti dell'immondizia, che sono i primi ad essere incendiati e usati come barricate e le auto in sosta?
    Dai sù…si voleva che scoppiasse la tensione e sono stati forniti anhe i mezzi.

    [/quote1318776752]
    … intuitivamente (perchè non ero presente) devo dire caro Paco, che secondo me era tutto “programmato” ….
    vogliono perseverare nella cultura del terrore ed indurci ad avere paura …
    ho visto poche ore fà un filmato dal titolo “negozi in fiamme” a lettere cubitali … dura pochi istanti e … non ho visto nessun negozio andare a fuoco O-O … volevo postarlo, ma non c'è più #fisc

    quindi oltre a scoraggiare le persone a manifestare, si ingigantiscono i fatti per dare la sensazione di un vero e proprio “disastro”

    Inviterei tutti a riflettere sull'accaduto,… su questo “squadrone di teppisti” … chi li ha voluti e che ruolo hanno in tutta questa faccenda … prenderne atto e … trarre le dovute conclusioni. 😉


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #69216

    Anonimo

    [quote1318778547=prixi]
    [quote1318776752=Paco]
    Ieri all'inizio del corteo si respirava aria di protesta e indignazione, ma scandita solo da slogan, musica, balli e cori contro politica ed economia al grido di “Noi la crisi non la paghiamo”, poi nel giro di pochi minuti tutto è cambiato…i black sono andati in testa al corteo, son partite le cariche, i lacrimogeni e si è diffusa l'unico elemento che serviva per rovinare il corteo pacifico…la PAURA…facce di persone terrorizzate, che a fatica torneranno in piazza ed è questo quello che fa più male al movimento. Speriamo che la gente capisca la differenza tra chi vive la piazza per difendere i propri diritti pacificamente e chi la usa come campo di battaglia con strategie di guerriglia urbana.

    P.S: ma è possibile secondo voi, lasciare lungo la strada di un percorso programmato di un corteo, sapendo che all'interno di esso si nascondono i black, i Cassonetti dell'immondizia, che sono i primi ad essere incendiati e usati come barricate e le auto in sosta?
    Dai sù…si voleva che scoppiasse la tensione e sono stati forniti anhe i mezzi.

    [/quote1318776752]
    … intuitivamente (perchè non ero presente) devo dire caro Paco, che secondo me era tutto “programmato” ….
    vogliono perseverare nella cultura del terrore ed indurci ad avere paura …
    ho visto poche ore fà un filmato dal titolo “negozi in fiamme” a lettere cubitali … dura pochi istanti e … non ho visto nessun negozio andare a fuoco O-O … volevo postarlo, ma non c'è più #fisc

    quindi oltre a scoraggiare le persone a manifestare, si ingigantiscono i fatti per dare la sensazione di un vero e proprio “disastro”

    Inviterei tutti a riflettere sull'accaduto,… su questo “squadrone di teppisti” … chi li ha voluti e che ruolo hanno in tutta questa faccenda … prenderne atto e … trarre le dovute conclusioni. 😉

    [/quote1318778547]
    quoto totalmente….
    anche perchè volendo ragionare con il proprio cervello…
    se così non fosse, bisognerebbe chiedersi come mai, polizia, carabinieri, GDF (forze tutte presenti nella manifestazioni di ieri) abituati a combattere organizzazioni come MAFIA, CAMORRA, NDRANGHETA etc. etc. molto più pericolose che teppistelli armati di spranghe, non sono mai riusciti ad arrestare nemmeno un teppistello , che tra l'altro si definiscono studenti alla sogia dei 50anni, … :hehe:
    non mi sembra che non siano in grado, riescono a “sventare” importazioni di armi e coca da tutto il mondo (di tanto in tanto) e non riescono ad individuare un furgoncino con caschi e spranghe?…. :hehe:

    sveglia che il sole scotta!!!… :hehe:


    #69217
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [quote1318781724=prixi]
    [… intuitivamente (perchè non ero presente) devo dire caro Paco, che secondo me era tutto “programmato” ….
    vogliono perseverare nella cultura del terrore ed indurci ad avere paura …
    [/quote1318781724]

    :ok!:


    #69218
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    .0


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #69219

    Anonimo

    http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9159

    I DRAGHI E LA CRISI
    Postato il Domenica, 16 ottobre @ 10:54:35 CDT di davide

    DI FRANCO BERARDI “BIFO”
    facebook.com

    La dichiarazione rilasciata da Mario Draghi la mattina del 15 Ottobre è segno di sarcastica arroganza della classe finanziaria. Mario Draghi, prossimo Presidente della Banca Centrale Europea, che ha dichiarato di essere dalla parte degli “indignati”. “Anche noi siamo arrabbiati contro la crisi figuriamoci i ventenni che non trovano lavoro.”

    Ciò significa che non appena prenderà il suo posto di presidente della Banca, Mario Draghi tasserà le transazioni finanziarie nella stessa misura in cui tassa il mio stipendio? Che la BCE erogherà finalmente un reddito di cittadinanza per tutti i disoccupati europei? Chiederà ai governi europei di investire nuovamente i soldi tagliati alla scuola, e di riassumere i dipendenti pubblici e privati licenziati per effetto delle misure deflazioniste e privatistiche della passata gestione della BCE? Ne dubito.

    Chi è Draghi? Allievo del compianto Federico Caffè ed ex direttore esecutivo della Banca Mondiale, Draghi è stato dal 2002 al 2005 vicepresidente e membro del Management Committee Worldwide della Goldman Sachs, la banca d’affari che si può considerare responsabile principale della speculazione globale che sta portando al collasso le democrazie e alla miseria le popolazioni. Per quanto presentato come persona di specchiata moralità, Mario Draghi non è un gentiluomo. Non è al soldo della mafia come la maggior parte dei ministri del governo Berlusconi, ma è portatore di quegli interessi finanziari che sono un pericolo mortale per la vita quotidiana della popolazione europea.

    Draghi viene avanti per far fuori le mafie secondarie, come quella di Berlusconi, e imporre gli interessi della mafia dominante, quella della Banca Centrale europea, cuore nero dell’imposizione dogmatica di criteri economici che confliggono con il benessere, la pace, e la civiltà sociale.

    Ma forse Draghi non ha capito bene: il movimento non è arrabbiato contro la crisi come crede lui e come suggerisce uno slogan sbagliato che circola nel movimento. Senza polemizzare con i compagni di Global Project, e della FIOM per i quali nutro affetto solidarietà e rispetto, vorrei suggerirgli di cambiare nome alla loro iniziativa unitaria.

    Il movimento non è contro la crisi (che non significa niente). E’ contro il capitalismo, contro lo sfruttamento, la competizione, il dogma del profitto e della crescita.

    La crisi non è che uno degli effetti della follia del capitalismo finanziario, e può essere l’occasione per consegnare il capitalismo alla storia. Non è l’emergenza della crisi a distruggere la nostra vita, ma la normalità del capitalismo che sfrutta, uccide, inquina. La crisi non è che il momento più violento della normalità capitalista, ed è anche il momento nel quale la società può rompere la catena politica, sociale e culturale che la incatena.

    Franco Berardi “Bifo”


    #69220

    Anonimo

    [quote1318834847=prixi]
    [quote1318776752=Paco]
    Ieri all'inizio del corteo si respirava aria di protesta e indignazione, ma scandita solo da slogan, musica, balli e cori contro politica ed economia al grido di “Noi la crisi non la paghiamo”, poi nel giro di pochi minuti tutto è cambiato…i black sono andati in testa al corteo, son partite le cariche, i lacrimogeni e si è diffusa l'unico elemento che serviva per rovinare il corteo pacifico…la PAURA…facce di persone terrorizzate, che a fatica torneranno in piazza ed è questo quello che fa più male al movimento. Speriamo che la gente capisca la differenza tra chi vive la piazza per difendere i propri diritti pacificamente e chi la usa come campo di battaglia con strategie di guerriglia urbana.

    P.S: ma è possibile secondo voi, lasciare lungo la strada di un percorso programmato di un corteo, sapendo che all'interno di esso si nascondono i black, i Cassonetti dell'immondizia, che sono i primi ad essere incendiati e usati come barricate e le auto in sosta?
    Dai sù…si voleva che scoppiasse la tensione e sono stati forniti anhe i mezzi.

    [/quote1318776752]
    … intuitivamente (perchè non ero presente) devo dire caro Paco, che secondo me era tutto “programmato” ….
    vogliono perseverare nella cultura del terrore ed indurci ad avere paura …
    ho visto poche ore fà un filmato dal titolo “negozi in fiamme” a lettere cubitali … dura pochi istanti e … non ho visto nessun negozio andare a fuoco O-O … volevo postarlo, ma non c'è più #fisc

    quindi oltre a scoraggiare le persone a manifestare, si ingigantiscono i fatti per dare la sensazione di un vero e proprio “disastro”

    Inviterei tutti a riflettere sull'accaduto,… su questo “squadrone di teppisti” … chi li ha voluti e che ruolo hanno in tutta questa faccenda … prenderne atto e … trarre le dovute conclusioni. 😉

    [/quote1318834847]

    Esattamente quello che si voleva, fanno infiltrare i BB con l'unico scopo di spargere terrore e sviare l'attenzione dal vero intento della manifestazione, ormai sono anni che adottano questa politica.
    I BB sono pilotati e anche organizzati, non sono 4 teppistelli come si pensa.


    #69221

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2011/10/e_davvero_uno_s.html

    La manifestazione vista dai giornali

    “E' davvero uno schifo! 200-500 mila persone (solo in Italia) manifestano per migliaia di motivi validi e i fantastici giornali parlano solo dei black bloc!!! nessuno parla del perchè in tutto il mondo la gente è scesa in piazza, del perchè le persone sono stufe di questo capitalismo, di questa classe politica, di questi sistemi perversi delle banche e dei fondi monetari ma si fa solo gossip sugli scontri a Roma! “….altro che indignati, questi sono criminali”….così su molti giornali si può leggere della manifestazione di ieri. E' assurdo!! Ma i servizi segreti dov'erano? Perchè su internet tutti sapevano come sarebbe andata a finire, di come queste frange si sarebbero infiltrate e nessuna istituzione ha fatto o detto niente? Semplice, stava bene a tutti. Così il giorno dopo (oggi) si faceva solo gossip su questo sviando sui contenuti di una manifestazione planetaria!”
    Antonio D.


    #69222

    Anonimo

    immagina se….
    i 200/500 mila andassero in banca a ritirare i propri risparmi….
    non si recassero alle urne alle prossime elezioni…

    prova solo per un'istante ad immaginare…
    nessun spargimento di sangue…

    … :hehe:


Stai vedendo 10 articoli - dal 1,891 a 1,900 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.