l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 3 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #67331

    sephir
    Partecipante

    [quote1208264744=iniziato]
    ecco il programma che con un po' di buona volontà potremmo seguire insieme in questo topic.

    1 . Combattere il caro vita
    2 . Ridare sicurezza ( questo punto a me la toglie tutta la poca sicurezza che ho maturato )
    3 . Più forza alla famiglia
    4 . Più lavoro, più sviluppo
    5 . Donne Protagoniste ( ??? )
    6 . Tra nord e Sud (?????????????????)
    7 . Un Futuro ( di m€rd@ ) ai giovani
    [/quote1208264744]

    Quale sicurezza?Immagino già cumuli di poliziotti abbastanza decervellati e/o frustrati da far passeggiare gioiosi per le nostre insicure e malvage strade!
    Così “la famiglia” sarà protetta e sterilizzata a dovere (vi consiglio in questo senso il libro di bauman “homo consumens” che delinea in breve tutto lo squallore sociologico che sta sotto di noi) dal popolino aggressivo e troppo povero per essere raffinato e gentile nei bei quartieri lindi delle nostre città.

    Calderoli alle riforme poi ci erudirà sui massimi sistemi applicabili all'extracomunitario di troppo, ma che per nostra fortuna, eh si!, sa lavorare a lungo e in nero senza troppo lamentarsi.Evviva!

    Le donne e i giovani si preparino per certissime evoluzioni progressive : è risaputo come al governo ora avremo uno fra i massimi esponenti dei pari diritti dei sessi, a partire dai suoi rapporti intermatrimoniali poco interessanti e ancor meno pedagocici.Una mente brillante!

    Il nucleare sarà a portata di mano per tutti, in sardegna via al metanodotto ci renderà pari nei salotti buoni ai grandi consumatori della madre terra, e via anche alle infrastrutture così essenziali in uno stato (pianeta) che ha giustappunto esigenza di più cemento e più morti sul lavoro nei cantieri (magari abusivi…)

    In sicilia la mafia sarà scacciata di casa…per entrare in parlamento a dettar legge…si si già lo fa da decenni!Pardon!

    finisco qui!c'è troppo da buttar fuori…dobbiamo lottare per non farci accasciare dalla realtà!
    Si abbiamo il germe del fascismo (termine anacronistico che ben utilizzato rende l'idea di una realtà lugubre) al governo!
    L'unica consolazione rimasta è la ryan air, che ci rende falsamente liberi di fuggire.


    #67332
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Non serve fuggire(tanto il karma ti rincorre), lavoriamo in silenzio. Speriamo che succeda qualcosa di inaspettato. Mio babbo diceva l' impero romano è caduto, è un fenomeno umano, anche berlusca prima o poi cadra.
    Ho già espresso in un altro post come mi sento….se volete andate a leggerlo.

    Triste vi saluto
    Daniela


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #67334
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Il problema è che quando gli italiani si accorgeranno dei danni… sarà troppo tardi…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #67333
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Spero di no, ma se sei arrivato(a) in questa sessione avrai capito che nulla succede per caso e che dalle amarezze, dal grande dolore che nasce la gioia, la consapevolezza. L'italiani in fondo vivono bene, non li manca niente e quello che ho capito vorrebbero più diritti che i doveri…..e questo è un grande dramma italiano. Non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #67335

    iniziato
    Partecipante

    [quote1208330723=farfalla5]
    Spero di no, ma se sei arrivato(a) in questa sessione avrai capito che nulla succede per caso e che dalle amarezze, dal grande dolore che nasce la gioia, la consapevolezza. L'italiani in fondo vivono bene, non li manca niente e quello che ho capito vorrebbero più diritti che i doveri…..e questo è un grande dramma italiano. Non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena.
    [/quote1208330723]

    Gli italiani come del resto la maggioranza delle anime hanno bisogno di illusioni e vogliono vivere nelle illusioni. Di aprire gli occhi e vedere la realtà così come è oggettivamente non se ne parla. Anche se lo facessero molti ormai non comprenderebbero visto l'alto grado di programmazione subito.


    #67336
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Farfalla, la situazione delle persone in media in Italia non è quella che descrivi, il fatto è che la vera situazione e i veri problemi non passano in televisione e sui giornali o passano davvero poco e non chiaramente, così come la situazione reale nel mondo, perchè si cerca di tenere le persone impegnate nel lavoro e nel pagamento delle tasse, punto.

    Non so quanti anni hai, ma quando inizi a vivere indipendentemente e hai dai 500 ai 1000 euro al mese solo per la casa, allora cominci a capire, se poi vuoi avere dei figi…capisci ancora meglio.

    Siamo daccordo che poi ci sono situazioni assurde e indegne per la vita umana nel mondo e che la stragrande maggioranza delle persone al mondo non hanno nemmeno le scarpe o acqua da bere a sufficienza, ma i problemi vanno sollevati prima del disastro totale.


    #67337

    deg
    Partecipante

    http://www.globalvillage-it.com/articoli/100persone.htm

    Essendo un'incurabile ottimista (!), vorrei ricordarvi, per fare seguito alle percentuali del “villaggio globale”che sicuramente conoscete già, che probabilmente siamo solo un pugno di mosche che possiamo permetterci di perdere tempo sul pc a parlare di questi argomenti; ci sono persone che passano tutto il loro poco tempo di vita a cercare di sfamarsi, e neanche sempre ci riescono….

    La presa di coscienza è una gran bella cosa, ma a volte, penso proprio che bisognerebbe fare di più, e in fretta, per noi e per coloro che ne hanno ancora più bisogno.

    http://www.focsiv.org/impegno/globalkit/files/Seilmondofosseunvillaggio.pdf

    Questo è più o meno la stessa cosa, sulla base di mille persone.


    #67338
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    L'Italia è un paese di balocchi sembra…attira tutti per le sue bellezze, per la cucina, per la sua GRANDE cultura, poi però solo qui in ITALIA c'è questa arte di arrangiarsi e questo, che poteva essere un modo per sopravvivere dopo guerra ha provocato uno stile di vita. Qui è tutto possibile, dove si può si frega, le tasse non si devono pagare, tutto si cerca di raggirare e così che siamo arrivati a questa conclusione di vivere in una giungla di opportunisti, di corrotti, di furbetti….mentre gli altri, gente onesta che lavora, che fatica a mettere insieme due pasti giornalieri non sa più dove collocarsi, da che parte stare…destra o sinistra….invece di pensare che la giustizia non ha colore, la giustizia è UNA sola. La gente è stata volutamente distratta, disinformata quasi drogata dalle televisioni del nostro cavaliere. Ne so qualcosa, ho visto nascere le sue emittenti, tutti erano attratti dal suo modo volgare di presentare la tv importata dall'America. Questo è il risultato…quello che voleva nostro silvio. Ora è il momento giusto di smettere di guardare il “grande fratello” e pensare alle vite di tutti ricchi e poveri.

    P.S. Ho letto ora del villaggio globale e devo dire che mai mi sono messa a fare i calcoli sulla percentuale di gente che vive sulla terra. E' evidente che di più c'è INGIUSTIZIA SOCIALE ma vedo anche che da circa 30 anni sono nate delle organizzazioni ONLUS di volontariato e sono come i funghi. Di questo purtroppo non si parla!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #67340
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1208359387=Richard]
    Farfalla, la situazione delle persone in media in Italia non è quella che descrivi, il fatto è che la vera situazione e i veri problemi non passano in televisione e sui giornali o passano davvero poco e non chiaramente, così come la situazione reale nel mondo, perchè si cerca di tenere le persone impegnate nel lavoro e nel pagamento delle tasse, punto.

    Non so quanti anni hai, ma quando inizi a vivere indipendentemente e hai dai 500 ai 1000 euro al mese solo per la casa, allora cominci a capire, se poi vuoi avere dei figi…capisci ancora meglio.

    Siamo daccordo che poi ci sono situazioni assurde e indegne per la vita umana nel mondo e che la stragrande maggioranza delle persone al mondo non hanno nemmeno le scarpe o acqua da bere a sufficienza, ma i problemi vanno sollevati prima del disastro totale.
    [/quote1208359387]


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #67341

    deg
    Partecipante

    Concordo a pieno sull'analisi che fai del percorso italico verso la “cultura dell'arrangiarsi”, seguita da tutti i suoi effetti collaterali.

    Posso testimoniare che, in Francia, il fenomeno della corruzione è presente ugualmente, è il modo di parlarne che è un pò diverso, e la televisione non è da meno nell'arte di cammuffare e di disinformare. Solo che agli italiani piace parlare e fare spettacolo, i francesi sono forse un pò più discreti soltanto, per fare uso di luoghi comuni!

    Per la cronaca, per chi non lo sapesse, il nostro Silvio ha avuto un canale anche in Francia alcuni anni or sono, dove ha distillato parte del suo catalogo Finivest, quiz, show e compagnia….

    Dal novembre 1985 al febbraio 1987, il capitale de “La Cinq” era in mano al 100 % alla società “France Cinq”, quest'ultima in mano al 40 % a Jerome Seydoux titolare della compagnia marittima “Chargeurs Réunis”, al 40 % al gruppo Fininvest e al 20 % a Christophe Riboud, grosso industriale vicino al partito socialista (sigh)
    Il capitale ammontava a circa 15 000 000 FRF

    Dal febbraio del 1987, Robert Hersant, editore destroide che divise la sua gioventù tra fascismo e sinistra, entra nel capitale de “la Cinq” in veste di operatore principale del canale, il suo gruppo la Socpresse prende il 25 % del capitale, Fininvest 25 %, il restante diviso tra Chargeurs Réunis e altri azionari minoritari (Jean-Marc Vernes, Les Echos, Télémétropole, Groupama).

    Per fortune, fu un fiasco per berlusc e compagnia, come fu un fiasco in Germania con Tele 5, mentre Tele Cinco è viva e vegeta in Spagna….

    (Date e cifre da Wikipedia)


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.