l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,021 a 2,030 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #69339

    sephir
    Partecipante

    18:50 – Financial Times: “Italiani preparano fuochi d'artificio” – “Gli italiani stanno preparando fuochi d'artificio in attesa delle dimissioni di Silvio Berlusconi da primo ministro. Ma il suo dominio sulla vita pubblica italiana per gran parte degli ultimi 20 anni è stato tale che i loro festeggiamenti saranno in sordina per paura di non averne ancora visto la fine”. Lo scrive in Financial Times on line, osservando che in Italia “c'è un certo rimorso perché non sono stati gli elettori a cacciarlo, ma anonime forze di mercato”. :to:

    Pasgal forse di pietro è meglio di tutti, e forse è costretto e forse spera nelle elezioni e….
    ma l'ok è partito anche da lui. -|-

    18.35 – Di Pietro: ok a Monti ma tempi chiari sul voto – “Se è vero come è vero che i mercati non possono aspettare, ha spiegato il leader dell'Idv, Monti potrà fare quegli interventi di urgenza che vogliamo sapere nel merito quali sono e non devono essere macelleria sociale. Però ci deve essere chiarezza sui tempi entro cui andare alle elezioni con una nuova legge elettorale”. Per Di Pietro è necessario che si riformi la legge elettorale e poi si vada al voto “per rispettare la volontà di quel milione e duecentomila cittadini che hanno firmato per l'indizione del referendum”.

    18.20 – Di Pietro: appoggio a Monti ma non al buio – Nessuna fiducia al buio ma “a Monti come persona ed economista dò e darò tutto l'appoggio possibile di un partito vero che vuole che faccia riforme e ridia credibilità all'istituzione”. Lo ha detto il presidente Idv, Antonio Di Pietro, precisando però di non poter dare fiducia al buio.

    http://notizie.tiscali.it/articoli/politica/11/11/11/crisi-governo-diretta.html


    #69343
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Sep non mi occupo di politica, é una delle tante cose che non conosco, mi ha solo sorpreso la dichiarazione che ha fatto, per me era uguale lo stupore pur se l'avesse fatta Bertinotti.
    😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #69344

    sephir
    Partecipante

    [quote1321038720=pasgal]
    Sep non mi occupo di politica, é una delle tante cose che non conosco, mi ha solo sorpreso la dichiarazione che ha fatto, per me era uguale lo stupore pur se l'avesse fatta Bertinotti.
    😉
    [/quote1321038720]

    …a me invece fa venire tristezza sapere che in fondo non ce n'è uno che si salvi.
    dunque, a mio avviso, fai bene tu a non occupartene proprio di politica che non è altro
    se non l'ausilio del potere in forma legittima per mantenere un elite.
    Direi che non sopporto più alcuna forma di democrazia rappresentativa, che sia berlusconi o il partito
    di grillo o di giulietto chiesa,
    perchè abbiamo necessità di essere rappresentati da qualcuno?
    siamo in troppi? certo ci hanno (ci siamo) convogliati come sardine nelle prigioni/città
    siamo ignoranti? ci hanno messo impegno per questo
    siamo ignavi e pigri? per lo più
    siamo violenti se non abbiamo un potere statale a trattenerci? ma vaff…

    vabbè divago và :grrr: …

    un abbraccio pas.


    #69345
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Governo, anche Di Pietro dice sì a Monti
    Mezzo Pdl non vuole il governo Monti
    Di Pietro apre: “Ma non al buio”
    Parti sociali: “Tempo scaduto” Pdl sempre più diviso. A Palazzo Grazioli nuova riunione stasera e un'altra convocata per domani alle 18. La Russa e il Carroccio aprono su Dini “Il tempo dell’attesa è finito. Lunedì l’Italia deve avere un nuovo Governo di emergenza nazionale con una guida autorevole e il più ampio consenso in Parlamento”. Una nota congiunta delle parti sociali (in particolare Confindustria, Abi, Ania, Alleanza Cooperative italiane, Rete Imprese Italia, Cisl e Uil ma non la Cgil) invoca risposte immediate prima della riapertura dei mercati di lunedì. E si rivolgono a Giorgio Napolitano di cui, scrivono, “abbiamo piena fiducia”. Così come oggi ha fatto Nicolas Sarcozy in una telefonata al Colle per fare la stessa richiesta: fare presto.

    Entro domani sera Silvio Berlusconi deve dimettersi, ma il Pdl è spaccato su Mario Monti, nome sul quale appariva granitico fino ad appena stamani, e prende quota il nome di Lamberto Dini sul quale anche la Lega sarebbe in accordo. Ma questo venerdì è stato il giorno del battesimo del fuoco a Palazzo Madama per il neo senatore a vita Mario Monti, nella seduta in cui il Senato ha approvato la legge di Stabilità. Il testo passerà domani a Montecitorio e, secondo programma, dopo l’approvazione del provvedimento Berlusconi salirà al Colle per rassegnare le dimissioni. Poi toccherà al Capo dello Stato. Anche l’Idv ha aperto a un esecutivo guidato da Monti, ma come detto, è l’asse Pdl-Lega a non aver ancora definitivamente deciso. Il Carroccio lo farà domani mattina a Montecitorio, in una riunione convocata appositamente per definire una linea comune. Mentre il Pdl si ritroverà stasera alle 21.30 a Palazzo Grazioli e nuovamente domani alle 18.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/11/giornata-politica-dell11-novembre/169965/


    #69346
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1321040847=Pier72Mars]
    Prixi, nessuno politico al momento ha gli attributi per farci uscire dalla crisi e defilarci dalla UE, nessuno!
    Inoltre non credo che la loro priorità sia cambiare la legge elettorale, nè adesso nè tra qualche mese, gli sta bene così e si capisce il perchè.

    Io spero vivamente di andare alle elezioni e di far lieviatre il M5S, l'unico apolitico e che fà qualcosa di concreto.

    Il resto è già scritto, ci aspetta il peggio e siccome al peggio non c'è mai fine……..

    Un passo la volta, + parlamentari onesti la prossima legislatura che denunciano, poi sempre di + fino a che non si cambierà drasticamente il panorama politico.

    Non vedo vie d'uscita.
    [/quote1321040847]
    Credo che tu abbia ragione a dire che nessun politico ci tirerà fuori da questa prossima “Dittatura Finanziaria” … troppi interessi personali-individuali …
    ma siccome questa prospettiva non è per nulla allettante per noi “comuni mortali”, anzichè arrabbiarmi e disperarmi, ho “sfarfallato” !dodge con un pò di ironia e un pizzico di speranza … perchè credo che abbia la sua importanza anche immaginare l'inimmaginabile … se nessuno crede ad una via di uscita, anche molto improbabile, la via di uscita di sicuro non ci sarà … sperare, immaginare che ci sia, non sarà determinante, ma può favorire ….
    ma naturalmente questo è solo il mio pensiero 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #69347
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1321052076=prixi]
    perchè credo che abbia la sua importanza anche immaginare l'inimmaginabile … se nessuno crede ad una via di uscita, anche molto improbabile, la via di uscita di sicuro non ci sarà … sperare, immaginare che ci sia, non sarà determinante, ma può favorire ….
    ma naturalmente questo è solo il mio pensiero 🙂
    [/quote1321052076]
    non è importanza
    è fondamentale

    http://www.thrivemovement.com/
    guardate il documentario, siete stati gia preparati da AG per capirlo, vedrete che favola!


    #69348
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1321064375=sephir]
    ok, barnard ha ragione penso su tutto…
    mi ricordo un video di una signora postato qui, dove si prospettava
    una divisione fra europa del sud (italia, grecia, spagna etc) e europa del nord, con la peculiarità
    che la prima ritornerebbe alle vecchie monete e la seconda
    continuerebbe con l'euro… diceva nel video che queste proiezioni sono fatte da esperti.
    Questi però descrivono la divisione suddetta come fra stati poveri e stati ricchi.
    Mah
    un'uscita velocissima da questo pantano dell'euro mi sembra comunque davvero
    l'unica salvezza… per ora.
    mi chiedo a questo punto cosa possiamo fare.[/quote1321064375]

    Il problema che Barnard sembra quasi sempre ignorare, e per questo non mi fido ciecamente delle sue “soluzioni”,
    è come dare un valore “reale” alla moneta.
    Quindi chi emette moneta dovrebbe contemporaneamente produrre qualcosa di fisico di pari valore (produzione)…
    Se invece te ne esci con “lo stato emetta moneta, a credito, a go go”, quella moneta avrà un valore prossimo a quello della carta con un disegnino stampato… (valore reale).

    Idem vale per il debito che noi vendiamo all'estero… (e danni gonfia sempre di più).

    Secondo me la grande crisi di oggi è figlia degli anni '80, quando hanno deciso di spostare il potere d'acquisto dalla classe bassa e media a quella alta… abolendo tutta una serie di misure che permettevano di tenere un reddito medio piuttosto alto.

    Se ieri avessi acquistato un debito con i tuoi sudati soldi, e oggi scopriresti che forse non solo non rivedrai gli interessi ma nemmeno la somma investita al netto dell'inflazione, che faresti?

    Io vorrei che i giudizi dei cosiddetti “complottisti” (in realtà i complottisti, come ha detto qualcuno, sono quelli che li fanno i complotti), fossero più equilibrati…
    Invece sembra che sia da una parte che dall'altra ci siano teorie preconfezionate, e poco interessa la praticità delle questioni.
    Altro esempio: se è vero che adesso ci starebbero attaccando per far smuovere le acque, è anche vero che noi ci siamo messi in questa situazione di ricattabilità… (attraverso i politici corrotti che per decenni hanno mangiato e fatto mangiare anche alcuni di noi).
    E' tutto il sistema che non va (borse, prestiti con interessi reali da strozzinaggio, finanza, nepotismo, politica per interessi piccoli, legalità, etc)

    Limitarsi a parlare dei banchieri cattivoni mi pare piuttosto infantile…

    [quote1321064379=sephir]

    Pasgal forse di pietro è meglio di tutti, e forse è costretto e forse spera nelle elezioni e….
    ma l'ok è partito anche da lui. -|-

    [/quote1321064379]

    Letto oggi, che dire… -|- avranno trovato i “modi” per convincerlo (oltre il fatto che c'è una parte del suo elettorato fortemente a favore del governo Monti!…). Ufficialmente il PD ha detto che non avrebbero potuto fare un alleanza di governo con loro, se non sostenevano Monti… tradotto, lo facevano fuori almeno politicamente e magari anche dal parlamento…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #69349

    Anonimo

    Inneres, non mi trovi daccordo su Barnard.
    Lui dice le cose come stanno, poi propone soluzioni che possono essere condivisibili o no, però la ragione ce l'ha, perchè l'unica soluzione dei nostri politici e di chi li guida è massacrarci psicologicamente e salvare il culo solo alle banche.

    Giocano a monopoli e risiko col nostro futuro.
    Chi sono loro per poterlo fare?

    L'Argentina, pur con tutte le sue pecche, è uscita dalla spirale che adesso sta travolgendo i paesi PIIGS, idem l'islanda, perchè noi non dovremo avere la stessa possibilità?
    Ci aspetterà qualche anno di sacrificio ma dopo avremo la speranza di riaprtire.

    Rimanendo dentro l'euro e sotto tali signori, neanche quella speranza avremo.
    Che racconterò ai miei figli, che futurò gli darò?

    Su Di Pietro, lui è ricattabile, ha mezzo partito contro, quindi abbassa la capa e fa come dicono i padroni.

    Questa è la politica, volgio vedere quanti italiani sono convinti di questo governo tecnico, di questi politici, e quanti voteranno M5S alle prossime politiche o non voteranno affatto.

    Il futuro lo decidiamo anche noi, questa è una guerra e al momento la stiamo perdendo.


    #69350

    Anonimo

    http://www.agoravox.it/Mario-Monti-Bilderberg-ed-il-Nuovo.html

    Mario Monti, Bilderberg ed il Nuovo Ordine Mondiale

    Non solo in Italia, ma nel mondo, esistono vari tipi e vari livelli di Massoneria. Col tempo, la Massoneria ha cambiato faccia e ruolo, a seconda del livello, della portata e dell’importanza della stessa. Ed anche, a seconda dei poteri, più o meno forti.

    Ho sempre fatto un esempio, per far capire cosa sia la massoneria: nel nostro piccolo, siamo tutti “massoni”. Nel nostro micro mondo, le nostre conoscenze, gli amici, la famiglia, compongono un gruppo, persone che spesso si aiutano fra loro. Persono che spesso decidono insieme il da farsi per la micro comunità cui appartengono. Lobby, di piccolo calibro. Massoneria in miniatura.

    La sera del 9 novembre scorso, per la prima volta in televisione durante il TG1 di prima serata, è stata detta una cosa, mentre si parlava di Mario Monti, novello senatore a vita e forse prossimo Premier di transizione del Governo Italiano. La cosa detta è stata “Mario Monti, fa parte del Bilderberg Group”. A molti sarà sfuggito, altri lo hanno udito senza capire minimamente di cosa si stesse parlando. Altri ancora, pochi, hanno drizzato le orecchie e fra questi, la sottoscritta.

    Alcuni anni fa, fu pubblicato questo mio articolo in cui descrivevo cosa fosse il Council on Foreign Relations ed il Bilderberg Group. Si parla di Governo Mondiale, di lobby potentissima, di discorsi e decisioni prese all’oscuro della popolazione mondiale. Fra i nomi degli “iscritti” trovate sempre tutti quelli che possono venirvi in mente a livello nazionale ed internazionale. Politici, Industriali e grandi imprenditori. Sono tutti all’interno del Council on Foreign Relations, all’interno del quale si parla e si stabiliscono cose che poi vengono messe in atto nelle varie nazioni.

    Il Bilderberg invece, è un gruppo ristretto di potenti internazionali. Che si riuniscono una volta l’anno, per trattare temi globali quali la politica mondiale, l’economia mondiale e le forze militari mondiali. All’incontro, si partecipa su invito e gli invitati, circa 130, sono sempre nomi di spicco dell’economia, della politica e dei sistemi bancari.

    L’incontro – che si svolge ogni anno quasi esclusivamente in Europa ed ogni 4 anni negli USA o in Canada – .si tiene dal 29 Maggio del 1954. L’ultimo, di quest’anno, si è tenuto dal 9 al 12 Giugno in Svizzera. Ma c’è ancora un’altra Commissione Internazionale che è la “Trilateral”.

    Una Commissione nel cui statuto è possibile leggere: “Basata sull’analisi delle più rilevanti questioni con cui si confrontano l'America e il Giappone, la Commissione si sforza di sviluppare proposte pratiche per un'azione congiunta. I membri della Commissione comprendono più di 200 insigni cittadini, impegnati in settori diversi e provenienti dalle tre regioni”.

    Incontri rigorosamente a porte chiuse. Senza alcuna pubblicità sui media internazionali. Per avere informazioni, bisogna richiederle direttamente alle tre organizzazioni, oppure accreditarsi – così come è stato fatto per gli scomunicati – alla sezione Stampa delle varie Commissioni/Organizzazioni. E’ in pratica tutto ciò che crea il “Nuovo Ordine Mondiale”. Quel nucleo palpitante che opera dietro le quinte dle Mondo e che pochi conoscono.


    #69351

    Anonimo

    http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fosasapere.it%2Fblog%2F2011%2F11%2F11%2Flo-stipendio-dei-nostri-politici-e-troppo-bassoparola-dell-on-carlucci%2F

    Lo stipendio dei nostri politici è troppo basso,parola dell’ On. Carlucci

    “Ma quale stipendio troppo alto!
    Io ho una segreteria a Roma che pago io, due segreterie in Puglia che pago io… Sa cosa vuol dire mantenere una segreteria? Affitto, telefono, luce…“.

    E a chi le diceva che comunque il suo stipendio era troppo alto, lei ha risposto: “Allora adesso io ti mando l’elenco delle mie spese. Perché io ho il rimborso aereo, ma quando vado a Trani o a Bari dormo e mangio in albergo. Ti faccio l’elenco delle mie spese e poi vediamo se il mio stipendio è alto. Il mio stipendio è il minimo! Perché tutte le spese che ho le sostengo con i miei soldi. Spese che giustamente servono a mantenere il rapporto con l’elettorato“.

    La parlamentare si difende, rendendo pubblico il suo orario di lavoro: “Ventiquattrore su ventiquattro. Dormo tre o quattro ore per notte perché io da Montecitorio mi porto il lavoro a casa! Devo studiare, devo leggere… Faccio delle interpellanze? Ebbene, mi devo preparare, mica posso scrivere delle stronzate! Se no mi ridono dietro. Metti in conto tutto! Allora adesso tu dimmi: quanto paghi il mio straordinario a casa? Perché il mio orario di lavoro ufficiale è finito. Quanto costo io il sabato e la domenica? E allora che cosa dite!“.

    Come non incazzarsi poi a queste dichiarazioni: “Un operaio quando va a casa ha lasciato i suoi problemi nel suo ufficetto. Io quando vado a casa ho ancora i miei problemi di lavoro. Il mio telefono è sempre accesso, è sempre quello dal 1994 e chiunque mi può raggiungere, sabato domenica o festivi. Ma mica solo io lavoro così tanto. Però voi purtroppo pensate che tutti siano dei lavativi perché questo è il messaggio che passa“. Stipendio meritato? Secondo lei si’, anzi, vorrebbe di piu’ per far fronte a tutte le sue spese…

    Sappiamo invece, dopo la condanna in tribunale, che pagava i suoi assistenti e portaborse in nero e con banconote di piccolo taglio.


Stai vedendo 10 articoli - dal 2,021 a 2,030 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.