l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 3 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,941 a 2,950 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #70263
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Piano Giavazzi per salvare l'Italia. Flop del governo :yesss:

    L’economista, su richiesta del premier, ha provato a convincere i tecnici che si sarebbero potuti risparmiare 10 miliardi per aiutare imprese e cittadini. E invece, alla fine, la beffa. I tagli saranno solo 500 milioni.

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1455432/crisi/piano-giavazzi-per-salvare-l-italia-flop-del-governo.aspx


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70264

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2012/11/i_giochi_di_sta.html

    I giochi di Stato e la distruzione delle famiglie

    “Il gioco d'azzardo legalizzato (per ogni euro investito nei vari “giochi di Stato” ne restituiscono meno del 65%…) sta causando fenomeni di disgregazione sociale sempre più allarmanti. Uomini e donne deboli e provati dalla crisi, padri e madre di famiglia, infatuati da una fortuna effimera quanto “tassa cash” dilapidano le loro proprie misere risorse nella speranza di migliorare situazioni di povertà. QUESTO E' INACCETTABILE, provoca costi sociali enormi e in continuo aumento (vedasi articolo di oggi su corriere.it). INOLTRE la micro-criminalità imperversa privilegiando i locali pubblici dove sono ubicati slot ecc. con enorme dispendio di energie da parte delle forze dell'ordine (spesso senza risultato), che possono occuparsi sempre meno di prevenzione. STATO COME CASINO' A CIELO APERTO per far quadrare conti sempre più in dissesto e mantenere spese folli e infruttuose come le varie caste che ne beneficiano. BASTA! DENUNCIAMO ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI, PER VILIPENDIO DI CIVILTA'.” Giovanni M., Lazzate


    #70265
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/08/riciclaggio-blitz-contro-compro-oro-118-indagati-e-163-milioni-sequestrati/407403/
    Gli indagati sono 118 e 163 i milioni sequestrati. Si chiama “Fort Konx” l’operazione della Guardia Finanza contro i “compro oro”. I militari di Napoli e Firenze stanno eseguendo in tutta Italia oltre 250 perquisizioni. I reati contestati sono l’associazione a delinquere, il riciclaggio, la ricettazione, la frode fiscale ed esercizio abusivo del commercio. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, coordinate dalla Procura di Arezzo, solo nell’ultimo anno l’organizzazione ha gestito e scambiato 4.500 chili d’oro e 11 mila d’argento. Il vertice è in Svizzera con centri operativi nei distretti orafi di Arezzo, Marcianise (Caserta) e Valenza (Alessandria). E’ qui che agivano per la raccolta dell’oro gli agenti intermediari, a loro volta in contatto con una fitta rete di negozi “compro oro” ed operatori del settore che erano alla base della filiera dei traffici. Tutte le forniture del prezioso metallo, ha ricostruito la Gdf, avveniva in nero, al di fuori dei circuiti ufficiali e mediante scambi di oro contro denaro contante in banconote di grosso taglio, trasportate da corrieri insospettabili usando autovetture appositamente modificate con doppifondi. Nel corso delle indagini è stata sequestrata una villa a Monte San Savino (Arezzo), che l’organizzazione utilizzava come base operativa, protetta e vigilata, tanto da essere ribattezzata “Fort Knox”. Gli altri sequestri sono stati eseguiti in 23 banche, 8 intermediari finanziari e due fiduciarie.

    La crisi economica ha creato i presupposti per il boom del settore, il Parlamento, però, vuole nuove regole, per tutelare chi vende e per non abbassare la guardia sul fronte del riciclaggio: un registro delle attività, un borsino on line, la tracciabilitàdei preziosi. Tre le proposte di legge in Parlamento, due del Pd e una del Pdl. Del settore dei ‘compro oro’ in Italia fanno parte, secondo le stime più accreditate, tra i 5mila e gli 8mila operatori, per un giro d’affari di circa 3 miliardi l’anno. E sarebbero circa 80 le tonnellate di oro e metalli preziosi scambiate.


    #70266

    Xeno
    Partecipante

    [quote1352401323=InneresAuge]
    Stiglitz a tutto campo: “Se non si può riformare, meglio la fine dell’euro”

    “…se la Germania lasciasse l’eurozona, questa si troverebbe probabilmente in condizioni migliori. Perché l’euro sarebbe meno apprezzato. Diventereste più competitivi, aumentereste le esportazioni, e sarebbe un bene per la vostra economia…”
    “…L’idea che sarebbe la fine del mondo è sbagliata. Sarebbe un periodo molto difficile, ma la fine dell’euro non sarebbe la fine del mondo…”
    [/quote1352401323]
    Caro Inneres mentre “noi” discutiamo di euro si, euro no,il capoccia non solo non ci sente ma non gliene può fregar de meno ed addirittura ne fa un restyling

    http://www.lastampa.it/2012/11/08/economia/nuovi-euro-piu-sicuri-si-parte-da-meta-con-la-banconota-da-tkl9lffolJQyDxYGmyvICL/pagina.html

    ps. la cosa positiva se vogliamo,almeno si parla ancora di contante e non di chip (e meno male) =_=


    #70267
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1352435507=Xeno]
    [quote1352401323=InneresAuge]
    Stiglitz a tutto campo: “Se non si può riformare, meglio la fine dell’euro”

    “…se la Germania lasciasse l’eurozona, questa si troverebbe probabilmente in condizioni migliori. Perché l’euro sarebbe meno apprezzato. Diventereste più competitivi, aumentereste le esportazioni, e sarebbe un bene per la vostra economia…”
    “…L’idea che sarebbe la fine del mondo è sbagliata. Sarebbe un periodo molto difficile, ma la fine dell’euro non sarebbe la fine del mondo…”
    [/quote1352401323]
    Caro Inneres mentre “noi” discutiamo di euro si, euro no,il capoccia non solo non ci sente ma non gliene può fregar de meno ed addirittura ne fa un restyling

    http://www.lastampa.it/2012/11/08/economia/nuovi-euro-piu-sicuri-si-parte-da-meta-con-la-banconota-da-tkl9lffolJQyDxYGmyvICL/pagina.html

    ps. la cosa positiva se vogliamo,almeno si parla ancora di contante e non di chip (e meno male) =_= [/quote1352435507]

    Verissimo… e ci fanno anche perdere tempo con proposte che sono come una carezza e nulla di più.

    Intanto, lanciano provocazioni che farebbero più danno a loro che a noi (economisti seri han dimostrato che aree economiche così diverse hanno bisogno di monete diverse, altrimenti non solo non si cresce insieme, ma si distruggono le imprese e alla fine gli stati, vedi Grecia).

    Default Grecia inevitabile, economista tedesco: Germania esca dall'euro
    http://www.wallstreetitalia.com/article/1456005/debito/default-grecia-inevitabile-economista-tedesco-germania-esca-dall-euro.aspx

    Da guardare gli interventi del prof. bagnai:

    (ignorate pure i catastrofisti che non sanno un H di economia !dodge
    Lui parla di dati certi, loro di chiacchere per tenere la poltrona di pennivendoli…).


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70268
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante
    #70269

    Paco
    Partecipante

    Lo sfogo di Barnard a “L'Ultima Parola”

    “Siamo rimasti gli unici coglioni in Italia a credere alle parole di Monti”

    http://www.cadoinpiedi.it/2012/11/11/lo_sfogo_di_barnard_a_lultima_parola_-_video.html


    #70270

    renae
    Bloccato
    #70271
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Lo speciale
    Proteste studenti

    Dopo le cariche le forze dell'ordine hanno trascinato un manifestante e un celerino lo ha colpito diverse volte con violenza sul volto e sul capo. Dalle immagini sembra che un collega cerchi di frenare la furia del poliziotto

    http://video.repubblica.it/dossier/protesta-studenti-autunno-2012/roma-manganellate-in-faccia-a-un-manifestante/110783/109171

    Identificarli e processarli no?!


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70272
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1352905344=Renée]
    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-11-14/leuropa-scende-piazza-contro-072714.shtml?uuid=AbQejj2G
    [/quote1352905344]

    Sciopero europeo, a Roma è guerriglia: la polizia avanza con i blindati
    L'Europa scende in piazza contro l'austerità e le politiche di rigore dei Governi, in una giornata segnata dallo sciopero generale in Spagna e in Portogallo, e da mobilitazioni in molti altri Paesi europei. A Madrid
    la polizia ha sparato proiettili di gomma e usato manganelli per disperdere centinaia di manifestanti a piazza Cibeles. Fino ad ora sono stati 70 gli arresti registrati in tutta la Spagna. In Italia la protesta è partita dalla scuola: manifestazioni in oltre venti città italiane, da Roma a Torino, Milano, Palermo, Firenze, Cagliari, Genova, Bologna, Napoli e tante altre.

    A Roma la polizia avanza con i blindati. Fermati 60 manifestanti
    È guerriglia sul Lungotevere a Roma: i ragazzi vengono contenuti dalle forze dell'ordine con i lacrimogeni che però vengono rilanciati assieme a numerose bombe carta. I blindati e gli agenti a piedi inseguono e cercano di ricacciare gli studenti verso Bocca della verità. L'aria é irrespirabile a causa dei fumi dei lacrimogeni. Per strada bottiglie, vetri rotti, ombrelli e altri oggetti. La zona intorno é tutta bloccata, impossibile ovviamente la circolazione. Una sessantina di manifestanti sono stati bloccati.

    A Milano un lungo corteo contro le politiche di austerity partito alle 10 da largo Cairoli, in centro a Milano, si è chiuso alle 14 in Porta Genova.
    Il corteo non è stato molto pacifico intorno alle 11.40 la testa di uno dei due cortei di studenti e antagonisti, si è scontrato in corso Magenta con la polizia che gli impediva di proseguire verso gli uffici dell'Unione europea: contusi 4 carabinieri e 1 funzionario di polizia. La testa del corteo ha cercato di sfondare il cordone formato da poliziotti in assetto antisommossa. In corso Genova, i giovani hanno anche imbrattato con le bombolette spay le vetrine delle banche.

    A Bologna sono stati quattro i cortei organizzati nella giornata di sciopero generale. Alcuni giovani hanno lanciato uova contro una filiale Unicredit, mentre uno dei quattro cortei si è “accanito” contro la sede della Cisl. Ed è proprio questo ultimo episodio è stato condannato duramente dal sindaco della città e da altre rappresentanze politiche.
    Il blitz degli studenti durante la manifestazione è stato di una “gravità inaudita”, una vera e propria “intimidazione squadrista”. Lo ha detto il segretario provinciale della Cisl Alssandro Alberani. «Un episodio violento e intimidatorio di una gravità inaudita – ha spiegato Alberani dopo che alcuni giovani in corteo sono entrati nella sede di via Milazzo e hanno lanciato urla contro i dipendenti e uova contro la porta d'ingresso – ancor più se perpetuato durante una giornata di mobilitazione europea sui temi del lavoro a cui tutti i sindacati hanno aderito».

    :grrr:

    Alla fine è colpa di quelli come me che restano a casa, o addirittura di quelli che se ne fregano. Fossimo tutti lì, nessuno ci potrebbe fermare…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,941 a 2,950 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.