l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #67342
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Richard credo che ci siamo capiti male, forse essendo polacca non mi sono espressa bene, ma io la penso e vivo nella stessa maniera tua…beh…capisco cosa significa vivere con pochi soldi, vivo in Italia dal 79 e ho passato di tutti i colori(belli, meravigliosi e brutti, brutti),ho due figli e vedo che sta succedendo. Però mi da noia la superficialità della gente abbagliata dalle televisioni, dal consumismo, qui c'è gente che lavora di più per avere il telefonino ultimo modello, la macchina idem…e sono tutti operai. Le tasse se pagassimo tutti ci sarebbero i servizi sociali per tutti…come è da tempo nel nord d'Europa.

    Comunque la cosa è certa, tutti i grandi Saggi ci hanno insegnato che se vuoi che cambi qualcosa tu per primo devi farlo e poi ti seguiranno….speriamo.

    Noi, vedo che nel nostro piccolo facciamo del nostro meglio.
    Ti saluto
    Daniela


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #67339
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ragazzi ho letto ora un'oppinione dal sito di Beppe Grillo, e a dir la verità penso che anche lui abbia una parte nel confondere la gente. Amo lui per la sua intelligenza per il suo coraggio nel esporre le idee però questa volta ho un'impressione che la gente non lo ha capito.
    Qui vi riporto il topic:

    di marina s. (voti: 189)
    leggi il post

    Berlusconi e la Lega hanno vinto le elezioni come la maggioranza degli italiani ha voluto. Niente da dire, siamo in democrazia. Il vero nemico ( in senso ovviamente figurativo) non sono LORO. I veri nemici dell'Italia sono: l'ignoranza, la paura del comunismo, l'assenza del ” merito”.

    L'ignoranza ti chiude la mente, ti fa credere a tutto, ti impedisce di avere un'opinione, ti rende schiavo della paura e del pregiudizio.

    La paura del comunismo, abilmente inculcata, ti fa pensare che la sinistra possa toglierti la casa, mangiare i tuoi bambini, toglierti il diritto di pensiero e di parola. Perchè? In Italia un governo comunista non c'è mai stato! Questo è storia. Nei Paesi dell'est, c'era una dittatura comunista , non una democrazia con una maggioranza comunista. In dittatura si sa, tutto può accadere. Ah, dimenticavo, l'Italia ne ha conosciuta una di dittatura, ma …opss era fascista! E questo è storia, non letta sui libri o sentita raccontare da profughi, MA VISSUTA!
    La Costituzione tutela il cittadino: la proprietà privata è uno dei punti saldi della costituzione, così come mangiare i bambini o impedire la libertà di parola o di pensiero sono REATO.

    Chi non ha cercato una raccomandazione politica per un posto d'eccellenza senza averne i numeri? Credo siamo in pochi. Il merito? Non esiste: lauree comprate, concorsi truccati. Noi vogliamo solo arricchirci con poca fatica e poco merito, perchè questo è quello che conta: i soldi e l'apparire. L'essere ormai è scomparso, fagocitato dalla massa di stupidi arrivisti, convinti di contare qualcosa con gli occhiali da sole ultimo modello nel taschino, 4 cellulari almeno in tasca e tutti rigorosamente con telecamera, scarpe ultimo tipo, macchina acchiappafemmine:i nuovi fighetti eternamente adolescenti.
    Questa è la nostra vera sconfitta.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #67344

    eroinelvento
    Partecipante

    RicordandoVi che oggi 26 giugno 2008 c'è stata udienza del processo 'aldrovandi' e che in aula sono stati ascoltati i poliziotti accusati di avergli cagionato la morte (a proposito di sicurezza nel nostro bel paese italiko),copio qui in calce un articolo de Il Gazzettino di Padova che può ben farci comprendere quanto veleno ingurgitiamo dal momento che abbiamo perso ogni rispetto con la Natura e, come dicono i buddisti, con tutti gli Esseri Senzienti, mentre purtroppo continuano gli allevamenti INTENSIVI e nell'articolo sotto si parla di 200 capi alla settimana, ma vi assicuro che nella statale della valsugana (che percorro quotidianamente, mannaggia a me e managgia al petrolio, e mannaggia all'automobile che appena si rompe abbandonerò per sempre) transitano molti camion con a bordo ANIMALI VIVI (bovini, galline, conigli). BASTA CON QUESTA SHOA'!!
    Nell'alta padovana (a nord del fiume Brenta) ci sono molti MACELLI (nei quali ci lavorano anche molti cosidetti extracomunitari, naturalmente sfruttati, malpagati e ricattati) nell'occultamento totale della popolazione che continua a cibarsi di CARNE e di quant'altro ci viene propinato fidandosi ciecamente di questo sistema ultra capitalista globale che come unica meta ha il profitto estremo sulla pelle di tutto e tutti…

    !alien OBSUCURED HUMAN CONSCIENCE

    Non mi resta che attendere il 'punto zero' fratelli, ma intanto osservo questo mondo veramente marcio!

    Da Il Gazzettino di Padova del 26-6-08:
    TRABESELEGHE (Padova)
    I due allevatori finiti nel mirino dei Nas: «Mai dato sostanze proibite ai nostri vitelli»
    Trebaseleghe
    (V.M.) Respingono le accuse i due allevatori, Claudio e Gianluigi Zoggia, accusati dai Nas di aver usato sostanze proibite per allevare i loro capi. “La nostra azienda è soggetta a controlli tutte le settimane sia sui capi in stalla che al momento della macellazione, senza di norma subire alcuna contestazione – precisano i Zoggia – Fra l'altro all'epoca dei fatti contestati immettevamo nel mercato circa duecento capi alla settimana, in molti macelli del nord e del centro Italia: ciò significa un numero ragguardevole di verifiche su tutto quanto concerne la salubrità dell'animale e delle carni poste al consumo”.
    Insomma i due casi contestati oltre che isolati sono quantomeno anomali, visto che nello stesso momento erano stati prelevati campioni da molti altri animali, anche facenti parte dello stesso gruppo, stabulati assieme e con la stessa età e stessa alimentazione, tutti risultati assolutamente corretti. I due vitelli comunque [u]sono morti di morte naturale[/u] e non sono stati posti in vendita. “Riteniamo che questi due valori peraltro leggermente superiori alla norma consentita, possano dipendere da un alterato metabolismo dei due vitelli, probabilmente in associazione a qualche integratore alimentare in uso in quel momento”. L'accaduto infine ha portato i titolari a raddoppiare i controlli su qualunque alimento venga somministrato agli animali nell'azienda.


    #67345

    iniziato
    Partecipante

    corri forte nel vento, non sei solo!


    #67346

    deg
    Partecipante

    Sotto Pasqua, grande “festa” religiosa, avete mai visto passare i camion e sentito i richiami disperati, strazianti, degli agnelli?
    Provo ogni volta a dire a chi cucina l'agnello che quando gesù disse di festeggiare e di ammazzare l'agnello parlava di UN agnello, non di milioni, non questa strage senza senso! :O


    #67347

    iniziato
    Partecipante

    io invece dico che chiunque dica di uccidere un agnello è un vigliacco, Gesù compreso. Perchè non uccidere un bel leone?? chissà perchè l'agnello??

    Sei buono come un agnello, docile come una pecora, sensibile come un cavallo. Uccidere chi è buono e pacifico per natura è da VIGLIACCHI

    Carnivori, cibatevi di orsi e tigri oppure accettate l'appellativo di Vigliacchi.

    Ancora una volta il cibo, la tavola offre un paragone fra ciò che si mangia e ciò che si è nella vita.


    #67348

    deg
    Partecipante

    [quote1214573285=iniziato]
    io invece dico che chiunque dica di uccidere un agnello è un vigliacco, Gesù compreso. Perchè non uccidere un bel leone?? chissà perchè l'agnello??

    Sei buono come un agnello, docile come una pecora, sensibile come un cavallo. Uccidere chi è buono e pacifico per natura è da VIGLIACCHI

    Carnivori, cibatevi di orsi e tigri oppure accettate l'appellativo di Vigliacchi.

    Ancora una volta il cibo, la tavola offre un paragone fra ciò che si mangia e ciò che si è nella vita.
    [/quote1214573285]

    :hehe:
    (Io mi sono trattenuta per non parlare male di gesù.
    A differenza di tanti credenti che rifiutano il mio ateismo, io ho sempre rispettato le religioni degli altri e cerco di non offendere gratuitamente!
    Però….. c'è da dire che con il padre che aveva, furioso e vendicativo, non mi meraviglia che dicesse di ammazzare l'agnello :p )


    #67349
    elerko
    elerko
    Partecipante

    [quote1214573748=iniziato]
    io invece dico che chiunque dica di uccidere un agnello è un vigliacco, Gesù compreso. Perchè non uccidere un bel leone?? chissà perchè l'agnello??

    Sei buono come un agnello, docile come una pecora, sensibile come un cavallo. Uccidere chi è buono e pacifico per natura è da VIGLIACCHI

    Carnivori, cibatevi di orsi e tigri oppure accettate l'appellativo di Vigliacchi.

    Ancora una volta il cibo, la tavola offre un paragone fra ciò che si mangia e ciò che si è nella vita.
    [/quote1214573748]

    :bravo:


    #67350

    eroinelvento
    Partecipante

    Sì corro corro nell'anno del topo (ne ho uno in casa portatomi da una gattina, ma voglio bene anche al piccolo topino…. “il miglio verde” bella pellicola, no?)… credo che l'agnello di cui si parla nelle scritture possa essere un retaggio di qualche festeggiamento ebraico, ma comunque non ha senso ai giorni nostri mangiare l'agnello pasquale a duemilaeotto anni di distanza dall'ologramma cristico!
    Non ha senso cibarsi di carne: non siamo felini!
    Jesus l'esseno era vegano. La sua tunica non aveva nemmeno le cuciture…. si cibava di pane e di carrube: probabilmente i pesci che moltiplicò non erano pesci, nello stesso modo come “beat” nel pensiero dominante si associa ai Beatles, mentre spesso si dimentica la Beat Generation di Kack Kerouac & Poeti del gruppo anni '50 amerikano… che era il BEAT quindi chissà quante cose fraintese chissà quante cose occultate e quanto il potere copre o diffonde e quanti specchietti per le allodole (specchiettoni!), ma l'importante è la nostra consapevolezza che va a pari passo con le trasformazioni in atto su GAIA.
    Il povero pianeta, pur se malato insieme a noi ed al resto degli esseri senzienti nonchè vegetali e minerali, dimostrerà presto di sapersi autoguarire così come anche noi dovremmo imparare a fare.
    I cerchi nel grano potrebbero essere paragonati ai nostri tumori della pelle…. una difesa estrema, un anticorpo.
    Mentre i vulcani eruttano e le voragini si aprono sulla crosta terrestre ho pensato: perchè non risolvere il problema della spazzatura buttandola dentro al Vesuvio? Si incenerirebbe all'istante nel bollente magma probabilmente senza nemmeno avere il tempo di esalare sostanze nocive…e si risolverebbe l'annoso GOMORRA italiko!
    Spero di avervi portato una risata CHI è ALLEGRO IL CIEL LO AIUTA!
    !alien
    … anche se vien voglia di buttarsi a fiume vien voglia…


    #67352

    deg
    Partecipante

    [quote1214588038=eroinelvento]
    Sì corro corro nell'anno del topo (ne ho uno in casa portatomi da una gattina, ma voglio bene anche al piccolo topino…. “il miglio verde” bella pellicola, no?)… credo che l'agnello di cui si parla nelle scritture possa essere un retaggio di qualche festeggiamento ebraico, ma comunque non ha senso ai giorni nostri mangiare l'agnello pasquale a duemilaeotto anni di distanza dall'ologramma cristico!
    Non ha senso cibarsi di carne: non siamo felini!
    Jesus l'esseno era vegano. La sua tunica non aveva nemmeno le cuciture…. si cibava di pane e di carrube: probabilmente i pesci che moltiplicò non erano pesci, nello stesso modo come “beat” nel pensiero dominante si associa ai Beatles, mentre spesso si dimentica la Beat Generation di Kack Kerouac & Poeti del gruppo anni '50 amerikano… che era il BEAT quindi chissà quante cose fraintese chissà quante cose occultate e quanto il potere copre o diffonde e quanti specchietti per le allodole (specchiettoni!), ma l'importante è la nostra consapevolezza che va a pari passo con le trasformazioni in atto su GAIA.
    Il povero pianeta, pur se malato insieme a noi ed al resto degli esseri senzienti nonchè vegetali e minerali, dimostrerà presto di sapersi autoguarire così come anche noi dovremmo imparare a fare.
    I cerchi nel grano potrebbero essere paragonati ai nostri tumori della pelle…. una difesa estrema, un anticorpo.
    Mentre i vulcani eruttano e le voragini si aprono sulla crosta terrestre ho pensato: perchè non risolvere il problema della spazzatura buttandola dentro al Vesuvio? Si incenerirebbe all'istante nel bollente magma probabilmente senza nemmeno avere il tempo di esalare sostanze nocive…e si risolverebbe l'annoso GOMORRA italiko!
    Spero di avervi portato una risata CHI è ALLEGRO IL CIEL LO AIUTA!
    !alien
    … anche se vien voglia di buttarsi a fiume vien voglia…
    [/quote1214588038]

    Corro il rischio di fare una figuraccia ma: sei maschietto o feminuccia? :dance:
    L'allegria è una cosa che non mi manca mai! :vir:


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.