l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 3,261 a 3,270 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #70583
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1367055526=Pier72Mars]
    E' una settimana che leggo e commento sul FQ, purtroppo devo dire che sono ancora moltissime le persone che non hanno colto l'occasione del cambiamento e buttano fango su Grillo e M5S.

    La gente non vuol cambiare perchè siamo ancora in buono stato, ma la grecia qualcosa dovrebbe pure insegnare!

    Poi leggo anche che in Islanda i fautori del cambiamento probabilmente perderanno le elezioni, come se il popolo avesse dimenticato tutto!

    Il cambiamento, se mai ci sarà, stenta a venire per colpa nostra
    [/quote1367055526]
    Pier qualcosa cambia, è che noi si vorrebbe vedere subito il risultato. Certo che siamo in tutto il mondo messi male, non solo qui in Italia. Io seguo anche l'andamento della politica estera e credimi, non è meglio. L'unica cosa che vedo di positivo che sempre di più gente apre gli occhi e comincia a cercare di capire. Questo si che è positivo. Quanto tempo ci vorrà….chi lo sa????
    Probabilmente noi lo vedremmo nemmeno.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #70584

    Anonimo

    Ci illudiamo che le cose possano riamnere così perchè stimao bene, ma quando può durare?
    Sappiamo che non è così ma il peggio non sarà per noi e quindi non ce ne curiamo.
    E' così da sempre, poveri figli e povero mondo!


    #70585
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1367056588=Pier72Mars]
    Ci illudiamo che le cose possano riamnere così perchè stimao bene, ma quando può durare?
    Sappiamo che non è così ma il peggio non sarà per noi e quindi non ce ne curiamo.
    E' così da sempre, poveri figli e povero mondo!
    [/quote1367056588]
    Ti sbagli Pier, qualcosa facciamo, abbiamo già cambiato nelle case nostre un sacco di cose…aspettiamo solo che si divulghi la cosa.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #70586
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    SPARATORIA DAVANTI A PALAZZO CHIGI
    Ferito un carabiniere
    http://www.cadoinpiedi.it/2013/04/28/sparatoria_davanti_a_palazzo_chigi.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #70587

    Paco
    Partecipante

    [quote1367150452=farfalla5]
    SPARATORIA DAVANTI A PALAZZO CHIGI
    Ferito un carabiniere
    http://www.cadoinpiedi.it/2013/04/28/sparatoria_davanti_a_palazzo_chigi.html
    [/quote1367150452]

    Brutta storia… 🙁

    i giornali hanno subito riportato la notizia che sia una persona affetta da disturbi psichici, adesso sembra, invece, che non soffra di disturbi mentali, ma da disturbi che riguardano la nostra situazione attuale…disoccupato, separato, preso duro con i videopoker 🙁


    #70588
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1367155375=Paco]
    [quote1367150452=farfalla5]
    SPARATORIA DAVANTI A PALAZZO CHIGI
    Ferito un carabiniere
    http://www.cadoinpiedi.it/2013/04/28/sparatoria_davanti_a_palazzo_chigi.html
    [/quote1367150452]

    Brutta storia… 🙁

    i giornali hanno subito riportato la notizia che sia una persona affetta da disturbi psichici, adesso sembra, invece, che non soffra di disturbi mentali, ma da disturbi che riguardano la nostra situazione attuale…disoccupato, separato, preso duro con i videopoker 🙁
    [/quote1367155375]
    Ora anche i carabinieri si rendono conto che anche loro sono in pericolo, la gente non sa più che pesce pigliare e se la prende con loro.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #70589
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Troppa indifferenza e ignavia… in spagna la disoccupazione è arrivata al 27%…
    Il gioco d'azzardo andrebbe vietato, ma lo stato ci fa un sacco di soldi…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70590

    Anonimo

    Pessima mira…….se prendeva un politico di quelli noti, lo facevano cavaliere del lavoro

    adesso anche i caramba sparano a zero sui politici, rischiano la vita per quei bavosi…..


    #70591

    Anonimo

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/28/sparatoria-palazzo-chigi-rabbia-degli-agenti-stanno-tirando-troppo-corda/577570/

    Sparatoria Palazzo Chigi, la rabbia degli agenti: “I politici tirano troppo la corda”
    In un bar vicino al luogo dell'attentato lo sfogo dei militari: “I politici non lo sanno che vuol dire prendere 800 euro al mese” e l'ipotesi che quello di Preiti non sia il gesto di un pazzo, ma l'azione di chi voleva colpire le istituzioni, rafforza la visione da chi dall'altra parte della transenna guarda sfilare chi dovrebbe risolvere i problemi e non diventarne obiettivo

    “Una guerra fra poveri” di cui pagano il conto i “servitori dello Stato”. L’amarezza è soltanto mormorata ma è enorme. L’Huffingtonpost ha raccolto lo sfogo tra le lacrime di un carabiniere, collega dei due militari feriti davannti a Palazzo Chigi mentre il governo, guidato da Enrico Letta, giurava nelle mani del presidente della Repubblica. “E’ il gesto di un disperato. I politici non lo sanno che vuol dire prendere 800 euro al mese, entrare in un negozio e non poter comprare nulla a tuo figlio… Ecco cosa succede se non lo sanno”. “Si capiva che era un gesto di rabbia, ma loro non lo sanno, vivono in un mondo loro, non capiscono che poi la gente se la prende con noi che facciamo servizio in strada…” raccontano ai giornalisti.

    In un bar vicino al luogo dell’attentato dove giornalisti e agenti cercando di dare una spiegazione al gesto di Luigi Preiti c’è anche un poliziotto rassegnato: “Stanno tirando troppo la corda” ragiona con una cronista del fattoquotidiano.it e l’ipotesi che quello dell’uomo non sia l’urlo di disperazione un pazzo, ma l’azione di chi – stremato – voleva colpire i politici e la politica, rafforza la visione da chi dall’altra parte della transenna guarda sfilare chi dovrebbe risolvere i problemi non diventarne obiettivo.

    “La sparatoria avvenuta a Roma difronte a Palazzo Chigi rappresenta un episodio molto preoccupante che non va sottovalutato e al quale va prestata la massima attenzione per il significato che riveste” è l’invito rivolto dal segretario nazionale dell’Ugl Polizia di Stato, Valter Mazzetti, al neo ministro dell’Interno Angelino Alfano. “Il ferimento dei due carabinieri avvenuto oggi a Roma rappresenta l’ennesimo tributo di sangue versato dalle forze dell’ordine che giunge ad un giorno di distanza dalla rapina nel Casertano, dove un altro carabiniere è stato ucciso ed un altro ancora ferito. Si tratta – afferma Mazzetti – di un bilancio pesante che colpisce una categoria di lavoratori, quella delle forze dell’ordine, troppo spesso sovraesposta e che, nonostante venga sovente bistrattata, continua a rappresentare un simbolo della presenza dello Stato e per questo colpita. Esprimo – conclude – a nome di tutti i poliziotti dell’Ugl Polizia di Stato, la piena solidarietà ai colleghi dell’Arma ed alle loro famiglie che ieri nel casertano ed oggi a Roma hanno offerto il loro tributo anche estremo per il bene della collettività”. Il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni ritiene che tutti debbano “abbassare i toni, per evitare che si verifichino nel paese altri episodi di violenza”, dice il segretario. “Dobbiamo affrontare il problema della disoccupazione e le gravi emergenze sociali con più concertazione, assumendoci ciascuno la propria parte di responsabilità per fare uscire il paese dalla crisi“.

    C’è sconcerto e grande tristezza alla caserma Baldissera, sul Lungarno Pecori Giraldi a Firenze, sede del Sesto Battaglione Carabinieri Toscana, dove sono in servizio il brigadiere Giuseppe Giangrande e il carabiniere scelto Francesco Negri. C’è poca voglia di parlare fra i colleghi dei due militari che li definiscono “due bravissimi ragazzi, che si sacrificano. Questo – viene spiegato – è un lavoro che si fa solo con la passione, è un mestiere che chiede molto, che ti tiene lontano dalla famiglia e dagli affetti. Qua condividiamo tutto, esperienze di vita, tensioni, ansie e gioie”. Il contingente toscano era arrivato a Roma da qualche giorno “siamo a disposizione del Comando generale – viene aggiunto – che ci impegna non solo in Toscana, ma laddove ci sia bisogno: dalle emergenze di Lampedusa a quelle per la Tav, al servizio pubblico durante le partite”.


    #70592
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    Quanto tempo diamo al Monti 2?

    Con il fairplay che è d’obbligo riservare anche all’ultimo degli infami, salutiamo da queste pagine il nuovo CdA della Republic of Italy Company, (oops, scusate, il nuovo Governo degli italiani) che ha appena giurato e si appresta a mettere in scena un pezzo storico di teatro surrealista.

    I commenti dei media sono i più disparati, a seconda della categoria merceologica di audience che devono colpire.

    Ma basterebbe riesumare fatti assolutamente pubblici e confermati per farci concludere che questo CdA è di fatto un governo Monti 2 travestito.

    Come è ampiamente noto, il nuovo premier Enrico Letta partecipò alla scorsa riunione straordinaria del Bilderberg Club tenutasi a Roma il 12 novembre 2012, di cui abbiamo parlato in questo post, perché l’allora premier in carica Mario Monti non poteva permettersi di partecipare di persona per non destare sospetti anche in coloro che continuano a vivere con fette di salame spesse un centimetro davanti agli occhi.

    Per chi vive nelle caverne e ancora non sa cosa è il Bilderberg Club, un rapido riassunto viene dato dal Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, Ferdinando Imposimato, in questo articolo da noi recentemente pubblicato.

    Non potendo esser presente Monti a quella riunione straordinaria, Letta in quei giorni si offrì come collaboratore esterno attraverso il famoso “pizzino” ormai passato alla storia per questo articolo comparso su Repubblica il giorno 18 novembre.

    Letta stesso sulla sua pagina Facebook confermò candidamente di essere l’autore del pizzino, che rappresentò una buona apertura di credito per il brillante esponente del PD, visto che ora gli è stata data una opportunità importante.

    Bene allora, quanto tempo diamo al Monti 2?

    Perché in tutto il mondo le messinscene, i false flag, i teatrini, delle elites di governo sono ormai bugie le cui gambe durano al massimo pochi giorni.

    La verità urge sempre più e per chi vuole tenere la pentola chiusa come sempre sono tempi duri.

    Jervé

    http://www.iconicon.it/blog/2013/04/quanto-tempo-diamo-al-monti-2/


Stai vedendo 10 articoli - dal 3,261 a 3,270 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.