La caduta di Cristo?

Home Forum TEOLOGIA La caduta di Cristo?

Questo argomento contiene 112 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 113 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36170
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1276774077=pasgal]
    [quote1276771087=Richard]
    certo esatto le coscienze che nascono da un Tutto a loro volta interferiscono nell'evoluzione di altre coscienze, un ciclo, per me ha senso.
    Quindi noi siamo Dei in divenire, noi cresciamo ed evolviamo incrementando continuamente la nostra coscienza e consapevolezza, divenendo sempre piu fusi e consapevoli di quella che è la coscienza dell'Uno , del Tutto, da cui tutto è nato come nel concetto del Big Bang.
    Quindi da una parte abbiamo la creazione spontanea di vita grazie alla capacità intrinseca della natura (anche se per la scienza non esiste la creazione spontanea di vita), ovvero un Campo Intelligente, l'Uno, che potremmo associare a Dio che è l'Intelligenza che regolerebbe l'Universo che sarebbe totalmente interconnesso come stiamo vedendo con la fisica quantistica.
    Questa idea è definita anche “Progetto Intelligente” e viene associata al Creazionismo, ma non sono la stessa cosa, per me questa idea è valida. [/quote1276771087]

    Concordo su tutta la linea, Diao siamo noi, compresa la tastiera da cui ora sto scrivendo.

    @ gius proverò a chiederlo, comunque puoi sempre fargli una telefonata 😉

    [/quote1276774077]
    😀 😀

    per il tuo piacere citerò ancora una volta il Grande Edgar Cayce :sagg:

    ” Per il raggiungimento di sviluppo attraverso le forze mentali, dell’anima, sul piano terreno sono stati stabiliti dei confini intorno ad ogni forza che si manifesta sui piani materiali, mentali, dell’anima o spirituali. Questi confini sono gli dei o guardiani di tale raggiungimento. 900-17

    Noi tutti — e tu sei come gli altri — siamo dei in via di formazione; non Il Dio, ma dei in via di formazione ! Perché Egli vorrebbe che tu fosti tutt’uno con Lui. 877-21

    [color=#ff0000]Voi siete dei ! Ma state diventando diavoli o veri dei ! 281-30″[/color]

    http://www.edgarcayce.it/media/spiritualforce.htm


    #36171
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    😀


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #36172
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.ilritornodigesu.it/

    “Verso una nuova era

    Immaginate che improvvisamente avvenga un cambio di rotta dove vi viene dimostrato che il Dio creatore e giudice del vostro operato in vita sia stata solamente un'abile creazione dell'uomo sin dai tempi più remoti, e che la verità sia invece che l'energia che muove i corpi di materia di tutti gli esseri viventi provenga dall'energia madre chiamata Dio e che lì ritornerà alla fine della vita corporale, escludendo qualsiasi giudizio post-mortem.

    Quindi tutti consustanziali con Dio di cui si è parte integrante dopo la morte; l'uomo che creò Dio assurge ad esso, così come una piccola pallina di mercurio che viene inglobata da una più grande fondendosi con essa. Come cambierebbe il vostro approccio con la vita terrena? Si ribalterebbe inesorabilmente in concetto di vita e di morte, non piangendo più i nostri cari defunti e ci si libererebbe dalle ataviche paure che inevitabilmente ci attanagliano sempre più andando avanti nel percorso della nostra vita terrena forse accettando la morte corporale verso un passaggio alla vita vera o comunque migliore di questa.

    Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto di trasforma dimostrò Lavoisier; e se ciò valesse anche per l'energia che muove i nostri corpi di materia? La forza delle religioni si è fin qui forgiata su un aberrante presupposto: l'impossibilità di dimostrare l'inesistenza dell'inesistente. Almeno fin'ora, nel libro: quando l'uomo creò Dio senza sapere di esserlo, e nel libro3: è mai possibile che …, vi verrà dimostrata l'impostura e l'impossibilità dell'esistenza di un Dio creatore, analizzando da un punto di vista antropologico i motivi e le cause che portarono l'uomo ha concepire la sua esistenza.”


    #36174

    GUROSAURO
    Bloccato

    [quote1276803860=Richard]
    [quote1276771010=GUROSAURO]

    La verità potrebbe essere che si tratti semplicemente di un operazione fatta all'uomo prendendo dal suo fianco un po di dna dopo averlo fatto addormentare. Oggi l'uomo fa la stessa cosa verso le creature per noi giudicate inferiori.

    [/quote1276769974]

    Verità taciuta ad arte dai preti per non sottolineare l'impotenza creativa degli “déi”, ladri del paradiso e manipolatori genetici del corpo umano senz'alito di Dio. Però i loro risultati parlano chiaro.
    [/quote1276771010]

    La manipolazione per accelerare l'evoluzione è un conto
    ma attribuire all'intervento di altri esseri la differenziazione genetica tra uomo e donna, la creazione della donna dall'uomo è altra cosa e non condivido

    [/quote1276803860]

    Quale evoluzione? Dalla caverna alla bomba atomica? 😀

    Senti, ti sei mai chiesto perché questa ultima generazione difende a spada tratta i demoni UFO travestiti da soavi extraterrestri? Immagino che non hai la risposta. E' forse per questo? :ave:


    #36175
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    veramente sei tu che estremizzi ed esageri le cose
    chi difende a spada tratta cosa ? ci sono opinioni e opinioni, la verità piena non la conosce nessuno e nemmeno tu amico mio, cerca di ridimensionarti i dinosauri sono estinti da tempo :bay:


    #36176

    GUROSAURO
    Bloccato

    Purtroppo gl'illusi ancora no.

    La domanda più precisa è:

    Come si fa a rinnegare la fede cieca della religione per poi essere devoti ad un Cristo alieno che arriva con gli UFO? O-O Certo che ne vedo di strane contraddizioni. hahaha


    #36177
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    se ti riferisci a Siragusa e Bongiovanni
    per quanto ne so il discorso sarebbe che questi esseri o parte di essi che ci visitano seguono i valori Cristici e non sono solo queste due persone a suggerirlo ma anche altri ricercatori

    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/perego02.htm
    “Riesaminando la manifestazione del 6 novembre 1954 su Roma, sarebbe assurdo ritenere (come qualcuno ha sostenuto) che si trattasse di una “manovra” qualsiasi, senza alcun significato! La croce “greca” non è monopolio del Cristianesimo (e infatti il Cattolicesimo ha adottato la croce “latina”). La croce greca, prima di essere chiamata “greca” era la croce Maia e cioè la croce MU (o MAIÙ). Questo segno (X) che nell'antica civiltà polinesiana (MU) significava “quattro” (e si pronunciava come oggi SHÀ o SHI) fu adottato per significare “i quattro raggi” delle più grandi stelle dominanti nel firmamento notturno. Dall'antica Polinesia verso l'Occidente questo “segno” giunse al Giappone (SHA-PAN), alla Cina (SHI-NA) all'India, all'Assiria (SHI-RA) e all'Egitto (SHA-RA). Dalla Polinesia verso l'Oriente, questo segno raggiunse l'antico Perù (MU-SHAN), il Messico (MU-SHI-SHAN) e da qui l'Africa Occidentale (dal CEA-RÀ attuale del Brasile al Sahara africano e all'Egitto).
    Questo “segno” che è contenuto nella stessa struttura architettonica della Piramide (la Piramide si chiamava “SHAN” e cioè “Quattro”) si ripete infatti in tutte le Piramidi; tanto in Perù (MU-SHAN) che nel deserto di Gobi (SHAN-MU); tanto in Egitto (SHAN-KARÀ) che in Messico. Questo “segno” giungerà infine nel Mediterraneo ove avremo la croce di Malta (Maya), di Creta, di Rodi ecc. Dovrebbe essere facilmente comprensibile perché questa aviazione ci abbia ripetuto “proprio questo segno” che non è esclusivamente “cristiano”, ma è “precristiano”.
    E può essere compreso ancora da tutte le popolazioni della Terra. Dall'Alaska alla Patagonia, dal Giappone alla Persia, dall'Australia all'Egitto, al Mediterraneo, a tutta l'Europa e alle tre Americhe, questo “segno” è comprensivo di tutti gli altri nostri simboli. Simbolo delle Stelle e dei Pianeti; del “corpo” del Cosmo, del mistero dell'esistenza. Simbolo di trascendenza e di umana coesistenza. Attraverso questo “simbolo”, conosciuto da tutta la Terra, questa aviazione ci ha fatto comprendere, non solamente la sua “non ostilità”, ma il suo atteggiamento “protettivo” rispetto al pericolo “atomico” che ci sovrasta.”


    #36178

    GUROSAURO
    Bloccato

    Mi riferisco a tutti questi pseudo-ptofeti, ricercatori UFO e divulgatori del vangelo extraterrestre, che si arrogano il diritto di guardare dall'alto in basso chi vive il Messaggio nel cuore e non nella mente, personaggi gonfi di sapere dato loro dalle associazioni pro-alieni. Gente del tutto ridicola.

    P.S.

    … Secondo me … 😀


    #36179
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1276856465=GUROSAURO]
    Mi riferisco a tutti questi pseudo-ptofeti, ricercatori UFO e divulgatori del vangelo extraterrestre, che si arrogano il diritto guardare dall'alto in basso chi vive il Messaggio nel cuore e non nella mente, personaggi gonfi di sapere dato loro dalle associazioni pro-alieni. Gente del tutto ridicola.
    [/quote1276856465]

    Certo che sembri gonfio di ego. Spari sentenza a dritta e a manca senza mai mettere un se o un ma e soprattutto senza un “secondo me”.

    Beh, sei uguale a tanti altri. Ne hai di strada da fare secondo me


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #36173
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Credo che, in generale, ultimamente e da parte di tutti, si fa un uso spropositato delle parole “mente” e “cuore”.
    Lo vedevo anche sul blog del Ciccarella.
    In realtà, ovviamente dal mio punto di vista, l'unica cosa che possiamo notare in un interlocutore è vedere e capire cosa fa o, nel caso di internet, cosa scrive.
    In questo senso ho sempre e solo letto di persone che usano la mente, anche per dire che usano il cuore.
    Poi magari non è così, ma questo è ciò che leggo e potendo basare la mia opinione solo su questo, queste sono le conclusioni che ne ho tratte finora.
    Tra l'altro la sensazione è che la mente continui a subire pesantemente le conseguenze del “peccato originale”, perchè questa sarebbe la colpa: pensare e non “sentire”.
    Vedo perciò, nell'attacco alla mente, una posizione ultra-bigotta le cui origini sono da ricercare proprio nella Genesi.
    Come se il cuore fosse davvero il cuore (l'organo) e non una facoltà, in realtà, della mente.
    Curioso.


Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 113 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.