La dottrina del libero arbitrio

Home Forum PIANETA TERRA La dottrina del libero arbitrio

Questo argomento contiene 113 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mudilas 10 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 114 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80899

    perdi
    Partecipante

    [quote1238080148=Omega]
    [quote1238077720=perdi]
    e quando una persona non vuole essere aiutata? nonostante veda il male in se stesso e ne è consapevole? come bisogna comportarsi?
    [/quote1238077720]
    Se “la persona” è un bambino va educato. Se “la persona” è un adulto va abbandonato.

    Più di Testimoniare la nostra Felicità, cosa mai potremo fare ?

    Amare significa RISPETTO della Volontà altrui. Ognuno sceglie il livello della propria Coscienza.

    Certo che, sarebbe un Errore gravissimo, costringerlo a cambiare prima del SUO TEMPO.

    Ognuno ha un proprio Tempo.

    Attenzione però: se noi non abbiamo manifestato l'Amore Incondizionato

    davanti al 'Prossimo' o 'Lontano' in questione, noi siamo ritenuti colpevoli tanto quanto costui,

    se non di più, molto di più. Anche perché lui non ha cercato di cambiare noi con la forza. [size=18][color=#0077DD]EDIT[/color]:

    [quote1238078206=perdi]
    forse mi carico di un peso troppo grande , lo so che nn tocca a me salvare il mondo , ma mi sono imbattuta in una persona che ha dichiarato apertamente , di guradarsi allo specchio e nn vedere niente di buono in quel riflesso , questa cosa mi ha messo addosso una tristezza infinita , forse sono io che vedo tanto bene , in quanto mi sento innamorata , ma nn trovo soluzione..e magari nn c'è…
    [/quote1238078206]
    Adesso la questione è più chiara.

    Direi che non basta amare con la mente ma, forse, occorre cercare di stabilire un Contatto tra due Coscienze (o chiamali Spiriti, Anime, non è importante il nome che ne diamo).

    Essere Consapevoli significa amare i propri pregi e difetti; lo stesso si potrebbe dire per gli altri.

    Essere innamorati vuol dire accettare l'altro così com'è, amare i suoi pregi e difetti e non farsi i problemi altrui, non ingigantire la tua impressione che hai avuto di quella persona ovvero delle sue parole.

    Se lui/lei sta bene così non puoi fare altro che lasciargli la libertà di non voler cambiare e di non voler essere aiutata.

    Secondo me se accetta la tua prersenza la cosa migliore sarebbe Amarlo SENZA vedere in lui/lei quello che lui/lei afferma di vedere, il modo come attualmente percepisce il suo Essere.

    Se tu sei Consapevole avrà un buon Esempio da cui imparare, ma se tu hai tanti dubbi sul tuo conto, come potrebbe cambiare ?

    Se vogliamo aiutare gli Altri, bisogna accertarsi di essere NOI per primi (relativamente..) 'perfetti' e sapere che la perfezione assoluta comunque non esiste.

    Tanto più non bisogna cercarla nel Prossimo, ma semmai in se stessi, nel proprio Essere.
    [/quote1238080148]
    capito omega…
    e se fosse più semplice pensare che questa persona nn è me che vuole al suo fianco?:(


    #80900

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1238080358=perdi]
    [quote1238079873=Pyriel]
    [quote1238079493=perdi]
    e quando una persona non vuole essere aiutata? nonostante veda il male in se stesso e ne è consapevole? come bisogna comportarsi?
    [/quote1238079493]

    Chi ha bisogno di aiuto? Chi vede il Male e se ne allontana o chi lo scambia per Bene e ne diventa preda?
    [/quote1238079873]
    sei stato molto chiaro e te ne ringrazio , sicuramente avrò bisogno di aiuto anche io , ma dove ho visto difficoltà mi sono sempre data da fare…probabilmente meno che per me…
    [/quote1238080358]

    Solo se un'Anima illumina sè stessa Dio sistemerà ogni cosa al giusto posto.


    #80901

    perdi
    Partecipante

    nn lo so …facciamo parte dello stesso disegno di Dio , ma nn credo che Voglia che questa persona o un'altra si senta così…siamo noi gli artefici…


    #80902

    Omega
    Partecipante

    [quote1238080479=perdi]
    capito omega…
    e se fosse più semplice pensare che questa persona nn è me che vuole al suo fianco?:(
    [/quote1238080479]
    L'innamoramento è l'occasione migliore per metterci in discussione: soltanto imparando a dare il massimo a noi stessi, possiamo essere certi se in questo momento qualcuno ci vuole o meno al proprio fianco. Poi, essendo Viventi – tutto cambia in ogni istante; quello che è vero adesso, potrebbe essere falso domani (Paradosso).


    #80898

    mysterio
    Partecipante

    [quote1238080075=mudilas]

    “Lo sapevi che non dovevi farlo, ma l'hai fatto lo stesso, l'hai fatto apposta, hai scelto deliberatamente il male, quindi ti punisco, anche per l'eternità (la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso terrestre, l'inferno, l'ergastolo, la pena di morte).

    [/quote1238080075]

    Notare che ad Adamo ed Eva non fu impedito di disobbedire, fu semplicemente detto loro “non fatelo” e loro invece si fecero tentare dalle lusinghe del serpente.

    Per assurdo, Dio avrebbe potuto far sì che l'uomo non si avvicinasse all'albero della conoscenza semplicemente impedendoglielo fisicamente(ad esempio recintandolo, magari circondandolo di spine o comunque rendendolo inaccessibile in qualche modo)

    Invece Dio pose quell'albero proprio in mezzo al giardino dicendo semplicemente all'uomo “non mangiarne i frutti”.

    Nel caso che ho elencato “per assurdo” l'uomo non avrebbe potuto disobbedire, mentre con l'albero della conoscenza posto nel centro del giardino l'uomo è stato lasciato libero di scegliere.

    Riflettiamo su questo.
    Da ciò possiamo dedurre che la scelta tra Bene e Male non è una scelta imposta con la coercizione ma una libera scelta e la conseguente “punizione” inflitta ad Adamo ed Eva con la cacciata dall'Eden quindi non è affatto da vedersi come la vendetta di un Dio dispotico..bensì come la logica conseguenza del comportamento dell'uomo se esso sia tendente al Male.

    Spero di essermi spiegato in ciò che intendo dire..


    #80904

    perdi
    Partecipante

    [quote1238081094=Omega]
    [quote1238080479=perdi]
    capito omega…
    e se fosse più semplice pensare che questa persona nn è me che vuole al suo fianco?:(
    [/quote1238080479]
    L'innamoramento è l'occasione migliore per metterci in discussione: soltanto imparando a dare il massimo a noi stessi, possiamo essere certi se in questo momento qualcuno ci vuole o meno al proprio fianco. Poi, essendo Viventi – tutto cambia in ogni istante; quello che è vero adesso, potrebbe essere falso domani (Paradosso).
    [/quote1238081094]
    lui si è sentito giudicato da me..
    ammetto di aver sbagliato , ma era inevitabile , la situazione è molto più semplice di come la vede , o ha mentito …oppure sta bene in tutta quella sofferenza di cui si è circondato…


    #80905

    perdi
    Partecipante

    [quote1238081333=mysterio]
    [quote1238080075=mudilas]

    “Lo sapevi che non dovevi farlo, ma l'hai fatto lo stesso, l'hai fatto apposta, hai scelto deliberatamente il male, quindi ti punisco, anche per l'eternità (la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso terrestre, l'inferno, l'ergastolo, la pena di morte).

    [/quote1238080075]

    Notare che ad Adamo ed Eva non fu impedito di disobbedire, fu semplicemente detto loro “non fatelo” e loro invece si fecero tentare dalle lusinghe del serpente.

    Per assurdo, Dio avrebbe potuto far sì che l'uomo non si avvicinasse all'albero della conoscenza semplicemente impedendoglielo fisicamente(ad esempio recintandolo, magari circondandolo di spine o comunque rendendolo inaccessibile in qualche modo)

    Invece Dio pose quell'albero proprio in mezzo al giardino dicendo semplicemente all'uomo “non mangiarne i frutti”.

    Nel caso che ho elencato “per assurdo” l'uomo non avrebbe potuto disobbedire, mentre con l'albero della conoscenza posto nel centro del giardino l'uomo è stato lasciato libero di scegliere.

    Riflettiamo su questo.
    Da ciò possiamo dedurre che la scelta tra Bene e Male non è una scelta imposta con la coercizione ma una libera scelta e la conseguente “punizione” inflitta ad Adamo ed Eva con la cacciata dall'Eden quindi non è affatto da vedersi come la vendetta di un Dio dispotico..bensì come la logica conseguenza del comportamento dell'uomo se esso sia tendente al Male.

    Spero di essermi spiegato in ciò che intendo dire..

    [/quote1238081333]
    è giusto anche secondo me , perchè si deve pensare ad una punizione di Dio ogni cosa che ci accade di spiacevole?
    siamo noi che scegliamo se stare bene o no , indipendentemente dalle situazioni che ci capitano. crediamo davvero che Dio voglia il nostro male?


    #80906

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1238081301=perdi]
    nn lo so …facciamo parte dello stesso disegno di Dio , ma nn credo che Voglia che questa persona o un'altra si senta così…siamo noi gli artefici…
    [/quote1238081301]

    A volte si vuole che il Sole tramonti ad Est, ma è solo un'illusione, più spesso accade che l'esteriorità prevalga sull'interiorità e allontani ciò che si desidera, ma di regola l'Amore vero fa miracoli.


    #80907

    perdi
    Partecipante

    si quando è vero amore…
    ma questo guscio che si è costruito fa si che nn entri la luce…o meglio dire , ha posto un limite anche a quello


    #80908

    mudilas
    Partecipante

    non ho mai conosciuto nessuno, nemmeno un suicida che agendo volesse fare la cosa sbagliata….
    anche sbagliando, ed affermando di sbagliare, pensiamo di agire nel miglior modo possibile.

    altrimenti perchè lo faremmo?
    perchè vogliamo il peggio per noi?

    evidentemente cogliere la mela APPARE come la scelta migliore…


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 114 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.