La mente, i pensieri, il "padrone di casa"

Home Forum SPIRITO La mente, i pensieri, il "padrone di casa"

Questo argomento contiene 77 risposte, ha 16 partecipanti, ed è stato aggiornato da  civile 1 anno, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 78 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #297990

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Penso che questo aiuti a far chiarezza,con ciò che intendiamo “Mente”
    http://www.ipotesi.net/ipotesi/premessa.htm


    #298331
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    @orsoinpiedi said:
    Penso che questo aiuti a far chiarezza,con ciò che intendiamo “Mente”
    http://www.ipotesi.net/ipotesi/premessa.htm

    sai Orso, dove sorgono i pensieri e dove abbia sede la mente, è un argomento ancora molto discusso a livello scientifico .. non vi sono certezze.

    poi spesso si confondono i termini perchè sono solo parole a cui ognuno dà magari un significato differente ..

    resta comunque il fatto, che i pensieri, la mente, o come vogliamo chiamarla, rema contro la nostra serenità ..
    non lo dico perchè mi fido di un santone, ma perchè lo sperimento nella mia quotidianità

    e non puoi neppure tentare di averne il controllo, perchè sarà solo un risultato temporaneo.
    risultato che và benissimo per le questioni pratiche di organizzazione delle giornate, ma che non si riesce ad ottenere in modo duraturo per Essere sereni ..
    oltre al fatto che è proprio un controsenso usare la mente per “controllare” la mente 😀


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #298367

    orsoinpiedi
    Partecipante

    @prixi said:

    …….poi spesso si confondono i termini perchè sono solo parole a cui ognuno dà magari un significato differente ..

    resta comunque il fatto, che i pensieri, la mente, o come vogliamo chiamarla, rema contro la nostra serenità ..
    non lo dico perchè mi fido di un santone, ma perchè lo sperimento nella mia quotidianità

    e non puoi neppure tentare di averne il controllo, perchè sarà solo un risultato temporaneo.
    risultato che và benissimo per le questioni pratiche di organizzazione delle giornate, ma che non si riesce ad ottenere in modo duraturo per Essere sereni ..
    oltre al fatto che è proprio un controsenso usare la mente per “controllare” la mente 😀

    Questa è una cosa che trovo incomprensibile.E’ solo attraverso il pensiero che puoi trovare la tua giusta via.
    Poi si puo disquisire su quale “umus”si formi il pensiero:se è proprio od altrui.
    Se riusciamo ad uscire dal plagio,dal condizionamento che la società ci impone,allora il nostro pensiero sarà puro e ci apparterrà totalmente.
    In caso contrario perderemo certamente la nostra serenità,per l’ovvio motivo che i pensieri che seguiamo non sono nostri,non ci appartengono.
    Pensare è indispensabile,ma dipende da dove viene il pensiero.

    “Messaggio per un aquila che si crede un pollo”
    http://www.riflessioni.it/testi/de_mello.htm


    #298377
    Prabhudas2014
    Prabhudas2014
    Partecipante

    Orso, capisco il tuo punto di vista e la questione a mio vedere è proprio lì: molti ritengono che il nostro pensiero, la coscienza in generale, sia solo il prodotto casuale dei contatti sinaptici dei miliardi di neuroni che costituiscono il nostro cervello e che quindi il fenomeno “coscienza” sia effimero e temporale proprio perché, in qualche modo, prodotto dalla materia cioè dal nostro corpo che è destinato a morire.
    Alcuni altri, ritengono invece esista uno spazio, una consapevolezza dentro dentro di noi che non è pensiero, che è oltre il corpo, i neuroni , il cervello ,i condizionamenti.. le emozioni, le sensazioni, qualcosa che è incontaminata da tutto questo ed è comunque in grado di osservare , il vuoto tra un pensiero e l’altro, come silenzi tra le note di una musica o l’attimo impercettibile in cui il respiro si ferma per poi tornare ad uscire o rientrare nei nostri polmoni. Senza giudizio e con completa innocenza. Come vedi faccio distinzione tra pensiero e consapevolezza, che preferisco al termine coscienza. Per me é più come quando ci si sveglia da un sogno, se sei sveglio non sogni più. I milioni di pensieri che passano nella nostra testa fan si che non vi sia veramente consapevolezza fin che essi si manifestano. Per chi si è svegliato anche il nostro stato ordinario di veglia è visto come un sogno, vivido ma pur sempre un sogno.
    Questa “conversione” di sguardo dall’esterno all’interno che include noi stessi è quel che io intendo come meditazione. E’ un po’ diversa dalla psicoanalisi sebbene spesso pervenga ad analoghe sconcertanti scoperte.


    #298378
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    @prabhudas2014 said:
    Orso, capisco il tuo punto di vista e la questione a mio vedere è proprio lì: molti ritengono che il nostro pensiero, la coscienza in generale, sia solo il prodotto casuale dei contatti sinaptici dei miliardi di neuroni che costituiscono il nostro cervello e che quindi il fenomeno “coscienza” sia effimero e temporale proprio perché, in qualche modo, prodotto dalla materia cioè dal nostro corpo che è destinato a morire.
    Alcuni altri, ritengono invece esista uno spazio, una consapevolezza dentro dentro di noi che non è pensiero, che è oltre il corpo, i neuroni , il cervello ,i condizionamenti.. le emozioni, le sensazioni, qualcosa che è incontaminata da tutto questo ed è comunque in grado di osservare , il vuoto tra un pensiero e l’altro, come silenzi tra le note di una musica o l’attimo impercettibile in cui il respiro si ferma per poi tornare ad uscire o rientrare nei nostri polmoni. Senza giudizio e con completa innocenza. Come vedi faccio distinzione tra pensiero e consapevolezza, che preferisco al termine coscienza. Per me é più come quando ci si sveglia da un sogno, se sei sveglio non sogni più. I milioni di pensieri che passano nella nostra testa fan si che non vi sia veramente consapevolezza fin che essi si manifestano. Per chi si è svegliato anche il nostro stato ordinario di veglia è visto come un sogno, vivido ma pur sempre un sogno.
    Questa “conversione” di sguardo dall’esterno all’interno che include noi stessi è quel che io intendo come meditazione. E’ un po’ diversa dalla psicoanalisi sebbene spesso pervenga ad analoghe sconcertanti scoperte.

    Grazie Prabhudas2014, quoto 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #298379
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #298400

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Lo trovo molto interessante

    http://losfidante.marenectaris.net/


    #298422
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    @orsoinpiedi said:
    Lo trovo molto interessante

    http://losfidante.marenectaris.net/

    sì, era piacuto molto anche a me ..
    anche il film “Revolver” è piuttosto bello .. mente, ego e le tante personalità che abbiamo ..
    lo hai visto ?


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #298431

    orsoinpiedi
    Partecipante

    @prixi said:
    sì, era piacuto molto anche a me ..
    anche il film “Revolver” è piuttosto bello .. mente, ego e le tante personalità che abbiamo ..
    lo hai visto ?

    https://www.youtube.com/watch?v=PLoflnb0b_o

    No Prixi,ma grazie per averlo postato.


    #298465

    orsoinpiedi
    Partecipante
Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 78 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.