La mente, i pensieri, il "padrone di casa"

Home Forum SPIRITO La mente, i pensieri, il "padrone di casa"

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 78 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #309187
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    SMETTI DI FARE, OSSERVA!

    Amato Osho,
    ti ho sempre sentito dire: “Smetti di fare. Osserva”. Di recente, altre volte ti ho sentito dire che la mente dovrebbe essere il servo, anziché il padrone. Sembra che non ci sia altro da fare eccetto osservare, ma la domanda continua a ripresentarsi: “C’è qualcosa che si può fare con questo servo disubbidiente, oltre che osservare?”

    “Non c’è altro da fare con questo servo disubbidiente, all’infuori che osservare. In apparenza sembra una soluzione troppo semplice per un problema così complesso, ma questo fa parte dei misteri dell’esistenza: il problema può essere molto complesso, ma la soluzione rimane semplicissima.
    Osservare, essere un testimone, essere consapevole sembrano piccole parole per risolvere l’intera complessità della mente. Milioni di anni di patrimonio culturale, tradizioni, condizionamenti, pregiudizi…come possono scomparire solo osservando? Eppure scompaiono, Gautama il Buddha era solito ripetere: “Se le luci della casa sono accese, i ladri non si avvicinano a quella casa, sapendo che il padrone è sveglio”. La luce si vede dalle finestre, dalle porte, puoi vedere che la luce è accesa e non è questo il momento di entrare in casa. Quando le luci sono spente, i ladri sono attratti verso la casa; il buio diventa un invito. Come Gautama il Buddha era solito dire, esattamente la stessa è la situazione per ciò che riguarda i tuoi pensieri, immaginazioni, sogni, ansietà… la tua mente nella sua interezza – l’insieme di tutta la tua mente.
    Se il testimone è presente, è simile alla luce: i ladri iniziano a disperdersi; e se i ladri vedono che il testimone è assente, iniziano a chiamare amici e parenti e quant’altri: “Venite”.
    Il fenomeno è semplice, del tutto simile alla luce: nel momento in cui accendi la luce, il buio scompare; ma tu non domandi: “La luce è abbastanza forte per far scomparire il buio?”
    No, la semplice presenza della luce è assenza di buio e l’assenza della luce è presenza del buio; la presenza del testimone è assenza della mente e l’assenza del testimone è presenza della mente.
    Quindi, nel momento in cui inizi a osservare, poco alla volta, appena l’osservatore si rafforza, la tua mente diventa più debole e, nel momento in cui realizza che l’osservatore è diventato maturo, immediatamente si sottomette come un bravo servitore. È un meccanismo: se arriva il padrone, la macchina può essere usata; se il padrone non c’è oppure sta dormendo profondamente, allora la macchina continua a gestire la situazione e fa tutto quello che può da sola. Non c’è nessuno che dà ordini e che si impone: “No, fermati! Questo non dovrebbe essere fatto”. In quel caso la mente piano piano inizia a convincersi di essere lei stessa il padrone; e per migliaia di anni è rimasta il tuo padrone; per cui,quando provi a diventare il testimone, la mente si oppone, avendo completamente dimenticato di essere solo un servo: sei stato assente così a lungo che non ti riconosce; per questo c’è conflitto tra l’osservatore e i pensieri.
    Ma la vittoria finale sarà tua, sia la natura che l’esistenza vogliono che tu sia il il padrone e la mente il tuo servo. Allora le cose sono in armonia e la mente non può sbagliare: in quel caso tutto è esistenzialmente calmo, rilassato, silenzioso, fluisce verso il suo destino.
    Non devi fare altro che osservare.”

    OSHO: “Satyam Shivam Sundram” #22


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #309190
    Prabhudas2014Prabhudas2014
    Partecipante

    Prixi

    Vorei solo aggiungere un’ indicazione, che dal bell’estratto che hai riportato potrebbe non emergere facilmente : il testimoniare (witnessing), l’osservare è efficace, effettivo, quando si è in qualche modo collegati con il sentire. Non è un’operazione di pura testa (razionale) implica una grande (se non totale) accettazione, che è uno stato d’animo collegato al cuore, inclusivo, che non giudica e non si identifica con quanto osserva, dentro e fuori di noi. E’ quindi uno spazio che coinvolge la totalità del nostro essere, qualsiasi cosa esso sia, vi è grande energia, intensità, vi deve essere,…. se no l’acqua non bolle!


    #309193
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    Grazie per l’opportuna precisazione Prabhudas 🙂
    Se resti nella mente non sei testimone, ma giudice 😉
    Se sei nel cuore, l’accettazione è conseguenza 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #311186
    prixiprixi
    Amministratore del forum


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #311187
    orsoinpiedi
    Partecipante

    Vorrei fare una domanda:cos’è la MENTE?


    #311206
    Rebel
    Partecipante

    Non è il cervello biologico, è il primo strato animico a contatto con questo mondo materiale, oltre questo strato c’è una mente inconscia, tra la mente e la mente inconscia c’è l’Ego che fa da filtro/freno tra le due, infine il proprio Sè Superiore. (Seth)


    • Questa risposta è stata modificata 3 years, 8 months fa da Rebel.
    #311208
    orsoinpiedi
    Partecipante

    Rebel,amico mio,sulle canalizzazioni (sempre che abbia inteso il giusto),ho già espresso il mio parere nella ultimo post sul NWO.
    Mi sembra che qui il discorso verta sull’annullamento(metaforicamente parlando) della mente e far uscire…. che cosa,l’osservatore?
    Oggi nessuno sa dire cosa sia realmente la mente umana,eppure la vogliamo buttare via,come fosse di intralcio all’esprimersi del vero “Io” .


    #311209
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    La mente non la butti, non potresti.
    Ma neppure ci interessa definirla o sapere che cos’è .. a che pro?

    Devi sviluppare la capacità di osservarti mentre pensi
    nell’osservazione scopri che i pensieri non sono neppure tuoi
    e così smetti di identificarti con essi (pensieri)

    quindi se non sei la mente che pensa, chi sei?
    Questo è quello da scoprire 🙂

    poi la mente, i pensieri li usi quando dove e come ti servono ..

    servono!!! (tu sei il “padrone”)

    Un abbraccio Orso! ♥


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #311210
    orsoinpiedi
    Partecipante

    Un forte abbraccio per te,cara prixi.
    Capisco il tuo pensiero,ma voglio prospettarti il mio punto di vista.
    Mettiamo l’esistenza di tre livelli.Al primo livello troviamo il cervello,che altro non è che un computer,essenziale per confrontarci con la realtà che viviamo quotidianamente.Al secondo livello troviamo la mente.La mente nasce con l’inizio della percezione tramite i sensi.La mente ha il compito di mediare tra il cervello,livello conscio,e l’inconscio ,sede dell’anima cosciente, ma non consapevole.Ecco,mentre il linguaggio dell’anima si esplica per archetipi che non possono essere interpretati dal cervello,la mente crea il ponte interpretativo.
    La mente è essenziale poiché è proprio nella mente che nasce la coscienza(e qui sarebbe interessante capire del perché “la vita” e cosa è l’anima).
    Considera la mente come se avesse uno “spin”,se lo spin è rivolto verso il cervello allora avremo una mente rivolta al materiale,ed è quello che normalmente succede nella nostra vita.Troppo forti gli stimoli esterni,come una musica sparata troppo forte.L’attenzione è inevitabilmente rivolta verso questa direzione.Ma la mente è in contatto anche con l’anima,pertanto ne ha consapevolezza.La voce dell’anima è Fievole, ma non impossibile da ascoltare se riusciamo a ruotare lo spin verso la sua direzione.È la mente il vero osservatore,in questo caso,il vero “IO”.Diciamo che la mente è il prodotto dell’anima che acquista consapevolezza tramite il materialismo del cervello.
    Spero di essermi espresso in maniera comprensibile.


    • Questa risposta è stata modificata 3 years, 8 months fa da orsoinpiedi.
    #311225
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    .. non sò rispondere alla tua teoria su cosa sia la mente o l’anima.

    Un detto Zen dice: “Le parole sono la nebbia attraverso la quale dobbiamo guardare per vedere la realtà.”

    Secondo me non serve teorizzare e dare nomi precisi per comprendere cosa sia la pace interiore .. secondo me.


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 78 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.