La nostra salute, che peggiora…

Home Forum SALUTE La nostra salute, che peggiora…

Questo argomento contiene 210 risposte, ha 21 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 5 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 141 a 150 (di 211 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60302
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    https://www.facebook.com/brig.zero

    #60303
    maraxma
    maraxma
    Partecipante


    #60304
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    https://www.facebook.com/brig.zero

    #60306

    Anonimo

    http://www.disinformazione.it/statine_la_truffa.htm

    La truffa delle statine
    Dottor Dwight Lundell

    Durante 25 anni come chirurgo toracico, la mia vita è stata dedicata con passione a trattare le malattie del cuore; ho dato a diverse migliaia di pazienti una seconda possibilità di vita.
    Poi qualche anno fa ho preso la decisione più difficile della mia carriera di medico. Ho lasciato la chirurgia che amavo, per avere la libertà necessaria di dire la verità sulle malattie cardiache, l'infiammazione, le statine e gli attuali metodi di trattamento di tali malattie.

    E’ stato un momento emozionante per un giovane cardiochirurgo negli anni Ottanta. Una nuova tecnica chirurgica, la chirurgia di bypass è stata l'unico trattamento efficace per le persone con grave malattia coronarica. La nostra capacità di salvare vite umane aumentando i rischi di un intervento chirurgico, è diminuita con il miglioramento delle tecniche e delle tecnologie.
    Durante la mia carriera come chirurgo ho eseguito più di 5000 interventi di bypass coronarico.

    Il consenso ufficiale al tempo (e anche oggi) era che alti livelli di colesterolo nel sangue erano la causa del deposito graduale (colesterolo) nei vasi sanguigni.
    Come medici avevamo (e abbiamo) due strade terapeutiche: abbassare il livelli di colesterolo nel sangue o eseguire una operazione per deviare il sangue intorno alla placca accumulata nelle arterie, ristabilendo così il flusso sanguigno e la funzione del muscolo cardiaco.
    A parte la ricerca del mezzo più efficace nel ridurre il colesterolo nel sangue, non vi era praticamente ricerca per determinare la vera causa della placca. All’interno della comunità medica si era installata la semplice idea che è sufficiente il controllo dei grassi saturi e del colesterolo.

    Le statine – i farmaci che il medico prescrive enfaticamente se il vostro colesterolo è leggermente alto – e Bernie Madoff (il famigerato truffatore finanziario) hanno lasciato nella loro scia molte vittime innocenti, e molti seguaci sinceri ma illusi.
    Ed entrambi sono enormi truffe perpetrate sui creduloni.

    Le statine rappresentano un mercato globale di oltre 30 miliardi di dollari l'anno, e questo da numerosi anni. Inoltre, lo screening e il trattamento per il colesterolo costano circa 100 miliardi di dollari l'anno, senza alcun beneficio evidente per le vittime, voglio dire i pazienti.
    Non so se Madoff ha avuto l'intento di frodare fin dall’inizio, ma dalla lettura dei rapporti, sembra che le cose gli sono sfuggite di mano, e ha continuato a mentire per tenere il denaro che circolava nelle sue casse e per perpetuare il suo stile di vita molto sontuoso.
    Anche per i produttori di statine non sono sicuro se avevano o meno intenzione di frodare dall'inizio, ma non erano certo disposti a rinunciare a un mercato annuale di 30 miliardi dollari tanto facilmente.

    Ci sono molti medici sinceri, ben intenzionati e profondamente convinti che continueranno a sostenere la teoria che il colesterolo alimentare e di grassi saturi sono la causa della malattia cardiaca. Essi continueranno a credere che i farmaci per abbassare il colesterolo sono il trattamento di successo per prevenire le malattie cardiache, nonostante uno studio pubblicato sull'American Heart Journal (gennaio 2009) che ha analizzato ben 137.000 pazienti ricoverati presso gli ospedali degli Stati Uniti con un attacco di cuore. Nel 75% dei casi queste persone avevano un colesterolo “normale”.

    Questa visione ha continuato a darmi fastidio durante tutta la mia carriera chirurgica ospedaliera. L'idea che una sostanza naturale, vale a dire il colesterolo, possa causare la malattia cardiaca non mi ha mai convinto. Vedo pazienti che ritornano per un secondo intervento chirurgico di bypass a pochi anni di distanza dal primo, nonostante un normale tasso di colesterolo in tutto il periodo.
    In sala operatoria, avevo sempre osservato l'infiammazione attorno all'arteria coronaria…

    Grazie ad un marketing massiccio, i produttori di statine hanno sapientemente influenzato e controllato la politica pubblica sulla prescrizione di statine facendola diventare il protocollo ufficiale di cura. Chiunque critica queste politiche o è in disaccordo viene etichettato come un eretico, ignorante e ridicolizzato.
    La U.S. Food and Drug Administration (FDA), il National Cholesterol Education Program, l'American Heart Association e molti centri accademici sono diretti e influenzati da medici che ricevono benefit diretti o indiretti da parte dei produttori di statine. La loro influenza è così forte che di recente la FDA ha approvato il Crestor®, una statina per il trattamento di pazienti con colesterolo normale. Alcuni di questi universitari sono stati chiamati a trattare bambini con le statine.
    Purtroppo il marketing ha davvero trionfato nella medicina.

    Trattare o tentare di prevenire le malattie cardiache con le statine è pericoloso e fraudolento per due motivi:

    1) Gli effetti secondari gravi, mortali e invalidanti sono in gran parte ignorati dalla professione medica e taciuti dai produttori di statine. Questi effetti secondari sono stati brillantemente documentati dal Dr. Duane Graveline e da altri medici coraggiosi che hanno osato parlare contro la religione ufficiale del colesterolo e dei grassi saturi.

    2) Continuare a concentrarsi sul trattamento inefficace distoglie l'attenzione dalla reale comprensione della malattia di cuore, e dà ai pazienti un falso senso di sicurezza che impedisce loro di fare cambiamenti nello stile di vita che potrebbero davvero prevenire e invertire malattie cardiache.

    Si considerare anche gli elementi seguenti:

    1) Non c’è alcuna prova che le statine aiutino le donne di qualunque età!

    2) Non c’è alcuna prova che le statine aiutino le persone con più di 65 anni

    3) L'unico gruppo di pazienti che possono – e sottolineo “possono” – ottenere un beneficio, sono uomini di mezza età che hanno già avuto un infarto. E' incredibile vedere tutta la letteratura medica che è finanziata dai produttori di statine, e distribuito negli uffici dei medici da parte dei giovani rappresentanti entusiasti che sostengono che le statine sono utili.

    Il molto pubblicizzato studio JUPITER – che ha portato la FDA ad approvare il Crestor ® per le persone con livelli di colesterolo normali – ha mostrato che il trattamento di 100 persone per 3 anni con Crestor ® “può” aver impedito un infarto.
    Tuttavia, l'approvazione che è stata concessa e diversi milioni di persone sono state esposte ai rischi delle statine senza alcun beneficio, fatta eccezione per il produttore di Crestor®.
    Ecco il motivo per cui ho chiamato la terapia con le statine la truffa più grande e pericolosa di quella di Bernie Madoff, almeno le sue vittime hanno solamente perso denaro, non la salute.

    Benché Direttore del Gabinetto e capo della Chirurgia in un grande ospedale cardiologico, ho scoperto che non potevo cambiare la medicina, poco importa quanto ho denunciato e dichiarato, non importa quante prove ho raccolte in merito al colesterolo che non è un problema e che il trattamento del colesterolo con farmaci era contro-producente.
    Così ho preso quella decisione difficile di lasciare la mia pratica chirurgica per avere la libertà di parlare, scrivere e insegnare la verità sulle malattie cardiache. Ho scritto un libro “La guarigione della malattia cardiaca”, nel quale spiego che la vera causa della malattia cardiaca è l'infiammazione. Infatti senza infiammazione, il colesterolo non si accumula nella parete del vaso sanguigno per causare la placca con la conseguenza eventuale di un infarto e morte.


    #60307

    Anonimo

    http://www.disinformazione.it/colesterolo_il_grande_inganno.htm

    Il grande inganno del colesterolo

    Nel suo ultimo libro (“Colesterolo: menzogne e propaganda”), un cardiologo e ricercatore al CNRS, il dottor Michel de Lorgeril mette un bastone tra le ruote. Secondo lui, far abbassare il colesterolo non serve a niente, buono e cattivo non avrebbe alcun senso e le statine sarebbero addirittura inutili.
    In breve secondo lui, il colesterolo permetterebbe soprattutto alle industrie di fare un sacco di soldi…

    1. Colesterolo redditizio per i laboratori

    D: Perché il colesterolo è così diffamato?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “Il colesterolo è diventato il nemico numero uno nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, perché fa comodo a tutti. Gli interessi economici in gioco sono enormi, soprattutto dopo l’arrivo delle statine. Le aziende farmaceutiche hanno fatto di gran lunga i loro conti. I farmaci anti colesterolo rappresentano uno dei più grandi affari del mercato mondiale.
    Contribuiscono a oltre 1 miliardo di euro nel deficit della previdenza sociale.
    Anche le industrie agroalimentari beneficiano di questo, con le loro margarine e yogurt presumibilmente anticolesterolo.
    Interessa anche molti medici che così possono praticare una medicina per così dire sistematica”

    2 . Colesterolo buono e cattivo “di altezza”

    D: I termini buono e cattivo, o tasso normale che senso hanno?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “Il concetto di colesterolo 'buono' e 'cattivo' è una panzana.
    Pure Walt Disney con la strega cattiva e la fata bella cercano di nascondere le debolezze della teoria del colesterolo. Vi sono studi clinici come Illuminate del 2007, che mostrano come l'aumento del colesterolo buono e l’abbassamento di quello cattivo non proteggono dalle malattie cardiovascolari!
    Quanto al tasso normale di colesterolo, si parla sempre di una media. Per i parametri biologici o fisiologici, ci sono le medie e delle differenze. Una persona può avere dei valori medi verso l’alto odei valori medi verso il basso, senza avere per questo un problema di salute. ”

    3. I pericoli del colesterolo sono una credenza?

    D: Perché siete contrari alla teoria comunemente accettata sui pericoli del colesterolo?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “Secondo questa teoria, il colesterolo è tossico per le arterie.
    Rappresenterebbe la principale causa di infarti, ictus e complicanze cardiovascolari.
    Più il colesterolo aumenta e maggiore è il rischio. Viceversa più il suo tasso è basso e più il pericolo diminuisce. Alcuni fautori di questa teoria, raccomandano quindi di abbassare al massimo il colesterolo. Ma queste sono solo delle ipotesi senza validazione scientifica. Sono credenze indotte dalle industrie farmaceutiche e alimentari. E non hanno una base razionale. ”

    4. Colesterolo e infarto: nessun rapporto?

    D: Il colesterolo alto non è sinonimo di malattia cardiovascolare?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “L’aumento del colesterolo non è di per sé una causa di problemi cardiovascolari. Esso può per contro essere letto come una alterazione dello stile di vita nei parametri biologici, vera e unica cause della malattie cardiovascolari.
    Chiaramente, il colesterolo è un semplice indicatore di rischio.
    Numerosi studi vanno in questa direzione.
    Dagli anni '70, i dati mostrano che la mortalità cardiaca rimane generalmente la stessa, a prescindere dal livello di colesterolo nel sangue.
    Il nostro stile di vita e le nostre condizioni di esistenza, diminuiscono l’aspettativa e speranza di vita, non il colesterolo. ”

    5. Far abbassare il colesterolo non serve a niente

    D: Il livello di colesterolo non fornisce alcuna protezione?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “No, far abbassare il tasso di colesterolo non serve a niente.
    Tutti gli studi clinici pubblicati dopo il 2005 sono stati negativi sulla questione. Il tasso di colesterolo si può ridurre con la dieta o l'assunzione di farmaci. Ma se contemporaneamente, lo stile di vita non cambia, il rischio rimane lo stesso. Se per esempio una persona continua a fumare, pensando di essere protetto dalla statina, essa andrà verso il disastro”

    6. Statine: nessuna prevenzione

    D: Le statine aiutano a proteggere dalle malattie cardiovascolari?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “No, non forniscono alcuna protezione. Abbassano il colesterolo ma senza alcun effetto sulla mortalità. Molti studi su questi farmaci restano sospetti a causa del coinvolgimento delle industrie farmaceutiche.
    Il programma ALLHAT del 2002, il solo sponsorizzato da istituzioni pubbliche indipendenti, non mostra alcuna protezione malgrado il colesterolo basso.
    Tutti gli studi dopo il 2005 non mostrano alcun effetto sulla mortalità, a parte il recente e molto controverso studio Jupiter. Sul rischio di ictus, non c’è nessuna prova o dato scientifico dell’utilità delle statine. Stessa cosa nell’insufficienza cardiaca”

    7. Gli effetti collaterali delle statine

    D: Ci sono rischi per i pazienti che assumono le statine?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “Le statine hanno numerosi effetti collaterali. Per le persone attive, sembrano influenzare la qualità della vita causando dolori muscolari e depressione.
    A lungo termine, esiste anche un aumentato rischio di cancro, specialmente nelle persone con più di 60 anni. Lo studio PROSPER del 2002 mostra maggior incidenza di cancro e numero di morti per cancro nei pazienti che usavano la pravastatina, rispetto alle persone senza trattamento.
    Attenzione però, i pazienti non devono interrompere il trattamento farmacologico senza prima parlarne con il loro medico.
    Ma la prescrizione di statine sembra peggiore del sangue infetto in termini di numeri. Ben 7 milioni di francesi prendono questi farmaci inutilmente. ”

    8. Le vere cause delle malattie cardiovascolari

    D: Se il colesterolo non c’entra, cosa provoca gli infarti?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “L’infarto viene quando c’è un’arteria coronaria completamente bloccata. Nella maggioranza dei casi, la causa è un coagulo di sangue. La formazione del coagulo dipende da tre fattori: l'aggregazione delle piastrine sanguigne, la coagulazione e la fibrinolisi, un meccanismo anti coagulo. Il colesterolo interviene in uno di questi fenomeni.
    Quanto alle lesioni aterosclerotiche, esse intasano le arterie in parte, ma mai completamente. Il colesterolo rappresenta al massimo il 10% di queste lesioni. Quindi 10% di una parziale ostruzione, che non è essa stessa responsabile dell’infarto. ”

    9. Come proteggere il cuore e le arterie

    D: Quali misure dovrebbero essere prese per proteggersi dalle malattie cardiovascolari?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “Tutte le malattie cardiovascolari sono malattie legate allo stile di vita. Da qui l'importanza di agire in particolare su tre fattori: fumo, esercizio fisico e dieta.
    Chiaramente, non fumare e cercare di respirare aria pulita. Si dovrebbe anche effettuare una adeguata attività fisica.
    Per l’alimentazione, la dieta mediterranea ha dimostrato la sua efficacia clinica. In sintesi, una dieta ricca di cereali non raffinati, frutta e legumi freschi, legumi secchi, noci e frutta essiccata, olio d'oliva e erbe aromatiche.

    10. Perché il mondo medico rimane in silenzio

    D: Perché molti medici non condividono i loro dubbi sul colesterolo e statine?
    R: Dr. Michel de Lorgeril: “In primo luogo, non hanno accesso ai media. Ma se molti medici non dicono nulla, è anche per paura. Uno dei più grandi epidemiologi mondiali ha appena letto il mio lavoro sullo studio Giove, che riguarda l'uso preventivo delle statine. Ha detto che approva e mi sostiene. Ma si rifiuta di co-firmare il mio articolo. Il motivo: l'università per cui lavora ha contratti con l'industria farmaceutica…
    Per quanto riguarda i medici di base, molti non hanno il coraggio di esprimere i loro dubbi a pazienti per paura di essere criticati dal cardiologo dell’ospedale. ”


    #60305

    FREESPIRIT
    Partecipante

    e ora è tempo di vaccinazioni!!!???( che vergogna!!!) ecco link
    http://terrarealtime.blogspot.it/2013/10/premio-in-denaro-ai-medici-che.html#more :nono:


    #60308

    Omega
    Partecipante

    [quote1382710064=FREESPIRIT]
    e ora è tempo di vaccinazioni !!!???( che vergogna!!!) ecco link
    http://terrarealtime.blogspot.it/2013/10/premio-in-denaro-ai-medici-che.html#more :nono:
    [/quote1382710064]

    Premio in denaro ai medici che prescrivono più vaccini

    Ordunque sappiano quei falsi medici e finti scienziati che tali Crimini contro l'Umanità saranno l'oggetto del giudizio quando tra poco tempo compariranno davanti al tribunale internazionale costituito dalle loro vittime morte e resuscitate.
    .giudizio {width:217px; max-width:497px; margin:13px 0 0 33px; border: 2px dashed #000; padding:7px 13px}.giudizio:hover {width:497px; max-width:497px; margin:13px 2px 0 1px; border: 2px dashed #fff; padding:0}


    #60309

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1382710064=FREESPIRIT]
    e ora è tempo di vaccinazioni !!!???( che vergogna!!!) ecco link
    http://terrarealtime.blogspot.it/2013/10/premio-in-denaro-ai-medici-che.html#more :nono:
    [/quote1382710064]

    Premio in denaro ai medici che prescrivono più vaccini

    Bisogna unire i punti tra cose che apparentemente non c'entrano nulla tra loro.
    Questo vergognoso premio ai medici che fanno più vaccini e l'oceano pacifico morto dell'altro topic fanno parte della stessa dinamica distruttiva, assieme anche alle notizie dei crimini finanziari.


    #60310
    maraxma
    maraxma
    Partecipante


    #60311
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1382903658=maraxma]

    [/quote1382903658]
    Aggiungerei:
    – movimento –> ossigenazione —> salute!!!!
    – colesterolo basso —> aumenta il rischio di ammalarsi di tumore. Con questo colesterolo hanno fatto una truffa collettiva.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 141 a 150 (di 211 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.