La Ricerca Interiore

Home Forum SPIRITO La Ricerca Interiore

Questo argomento contiene 459 risposte, ha 37 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 4 anni, 12 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 181 a 190 (di 460 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #39687

    skorpion75
    Partecipante

    [quote1314659947=Xeno]
    help.
    Volevo chiedre gentilmente se qualcuno che ha dimestichezza con la quarta via,può farmi degli esempi sugli ammortizzatori detti anche respingenti.
    Io purtroppo faccio fatica a farne.

    Tnx
    :ave:
    [/quote1314659947]

    Perchè seguire un maestro quando si è maestri. All'inizio possono servire e ben vengano ma poi credo che, caduto il velo dell'ignoranza, ognunp deve diventare maestro della propria vita.
    Perchè tormentarti di trovare un qualcosa che ti faccia percorrere la Quarta Via quando invece potresti percorrere la Via, semplicemente, ogni giorno.
    G. e altri hanno solo indicato delle strade; percorrerle in sofferenza non vale di certo il viaggio.


    #39688
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    daccordissimo skorpion


    #39689
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1314686240=skorpion75]Perchè seguire un maestro quando si è maestri. All'inizio possono servire e ben vengano ma poi credo che, caduto il velo dell'ignoranza, ognunp deve diventare maestro della propria vita.
    Perchè tormentarti di trovare un qualcosa che ti faccia percorrere la Quarta Via quando invece potresti percorrere la Via, semplicemente, ogni giorno.
    G. e altri hanno solo indicato delle strade; percorrerle in sofferenza non vale di certo il viaggio.
    [/quote1314686240]

    :tesor:


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #39690

    Xeno
    Partecipante

    [quote1314686240=skorpion75]Perchè seguire un maestro quando si è maestri. All'inizio possono servire e ben vengano ma poi credo che, caduto il velo dell'ignoranza, ognunp deve diventare maestro della propria vita.
    Perchè tormentarti di trovare un qualcosa che ti faccia percorrere la Quarta Via quando invece potresti percorrere la Via, semplicemente, ogni giorno.
    G. e altri hanno solo indicato delle strade; [color=#cc0000]percorrerle in sofferenza non vale di certo il viaggio.[/color]
    [/quote1314686240]

    Perchè dopo più di un anno di applicazione basilare della 4 via ho avuto dei risultati che sinceramente nn credevo ed adesso nn la mollo più.Percui, per risponderere alla tua domanda ,vorrei semplicemente andare avanti.
    Per questo chiedevo.

    Detto questo volevo farti notare che nel topic in cui si parla del libro il destino come scelta (libro tra l'altro che ho letto) questo:

    [quote1314725982=skorpion75]

    L'uomo deve prima scendere profondamente nella polarità del mondo materiale, nella corporeità, nella malattia, nel peccato e nella colpa, per trovare nella più profonda notte dell'anima e nella più cupa disperazione quella luce di comprensione che gli consente di riconoscere [color=#cc0000]nella propria via di dolore e sofferenza un gioco significativo [/color]che l'ha aiutato a ritrovarsi là dove è sempre stato: nell'unità.”
    [/quote1314725982]

    :lente:

    :lente:
    Prova adesso a rileggere i tuoi due post

    :ummmmm:

    :bay:


    #39691
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1314728978=kingofpop]
    daccordissimo skorpion
    [/quote1314728978]
    Si, ma bisogna rispettare i tempi, non siamo tutti uguali. 🙂


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #39692
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1314730730=Xeno]

    [quote1314686240=skorpion75]Perchè seguire un maestro quando si è maestri. All'inizio possono servire e ben vengano ma poi credo che, caduto il velo dell'ignoranza, ognunp deve diventare maestro della propria vita.
    Perchè tormentarti di trovare un qualcosa che ti faccia percorrere la Quarta Via quando invece potresti percorrere la Via, semplicemente, ogni giorno.
    G. e altri hanno solo indicato delle strade; [color=#cc0000]percorrerle in sofferenza non vale di certo il viaggio.[/color]
    [/quote1314686240]

    Perchè dopo più di un anno di applicazione basilare della 4 via ho avuto dei risultati che sinceramente nn credevo ed adesso nn la mollo più.Percui, per risponderere alla tua domanda ,vorrei semplicemente andare avanti.
    Per questo chiedevo.

    Detto questo volevo farti notare che nel topic in cui si parla del libro il destino come scelta (libro tra l'altro che ho letto) questo:

    [quote1314725982=skorpion75]

    L'uomo deve prima scendere profondamente nella polarità del mondo materiale, nella corporeità, nella malattia, nel peccato e nella colpa, per trovare nella più profonda notte dell'anima e nella più cupa disperazione quella luce di comprensione che gli consente di riconoscere [color=#cc0000]nella propria via di dolore e sofferenza un gioco significativo [/color]che l'ha aiutato a ritrovarsi là dove è sempre stato: nell'unità.”
    [/quote1314725982]

    :lente:

    :lente:
    Prova adesso a rileggere i tuoi due post

    :ummmmm:

    :bay:
    [/quote1314730730]
    … eppure per quanto possa essere (o meglio, sembrare) una contraddizione … la stessa esperienza è accaduta pure a me …

    Ho scavato dentro me stessa, fino a raschiare il fondo, nella sofferenza più atroce … e questo mi ha permesso di conoscere la parte più profonda di me …. poi, col tempo, ho lasciato andare la sofferenza … senza perdere il contatto con il mio vero Essere …. ed ho scoperto che non serve più il dolore … anzi, nel superamento di esso, ho trovato gioia profonda e salda alla radice ….
    Non sono arrivata, almeno non lo ritengo un punto di arrivo, bensi una partenza …. ed è su queste radici che con amore, accettazione, tolleranza, lascio crescere quel tenero germoglio … curato costantemente, nutrito, sorvegliato, con amorevole dedizione.
    #bebè


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #39693

    Xeno
    Partecipante

    Grande prixi

    :K:


    #39694

    skorpion75
    Partecipante

    :uuuu:
    1) i due post sono fatti da due persone in modi, luoghi e tempi diversi
    2) a volte dimentico di controllare ogni post che scrivo se è in accordo o meno con quello scritto 5 gg fa o l'anno scorso, o se non cozza con qualche riga di un poema scritto da altri e riportato qui da skorpion #ha scusatemi :ave:
    3)non vedo poi una contraddizione così profonda tra i due, quando si è già giunti ad un “dato livello” o si è già percorsa una certa “strada”.

    Se non erro anche Gurdjieff parla di “scosse, scuotimenti” (non ricordo il termine che usa) da usare all'inizio e anche nel durante per il risveglio dell'aspirante, affinchè prenda consapevolezza della misera umana e ne esca. Ma ripeto il tutto può valere all'inizio del “viaggio”, quando non sai ancora nemmeno che hai iniziato a farlo, non certo quando che sei oramai consapevole dei tuoi passi.

    Un abbraccio a tutti :bay:


    #39695

    Xeno
    Partecipante
    #39696
    elerko
    elerko
    Partecipante

    [quote1316828345=Xeno]
    help.
    Volevo chiedre gentilmente se qualcuno che ha dimestichezza con la quarta via,può farmi degli esempi sugli ammortizzatori detti anche respingenti.
    Io purtroppo faccio fatica a farne.

    Tnx
    :ave:
    [/quote1316828345]

    credo tu abbia avuto la risposta dopo questa serie di post :hehe:

    EALLOra si
    siamo contraddittorincoerentimbarazzantirrimediabbilmentelusivindifesi, e proprio scovando queste “anomalie” intravediamo uno squarcio di consapevolezza. osservandoci bene, ma molto bene… potremmo scorgere attimi in cui i nostri “Io” si alternano tra loro, diventando così, “i padroni di casa” acquisendo il controllo.
    Certo la strada è lunga.. e anche divertente in un certo senso :uuuu: e i presupposti sono buoni :! !dodge

    un esempio sui “respingenti”. Vediamo… :ummmmm:

    IO sono in ogni istante presente, scorgo dietro le velature del tempo il creato attorno a me. Nulla mi sfugge tutto attorno mi appartiene, accetto questa vita così per com’è accettando anche, gli ostacoli che essa mi pone innanzi! :medit:

    IO sono stufo di questo mondo malato ci mentono su tutto, anche su quello che c’è nell’acqua che beviamo, ci spargono veleni sulla testa, siamo disposti a farci curare da loro , a mangiare quello che loro ci propinano e a votare cani che tengono nel recinto pecore addormentete :grrr:

    IO…
    e poi IO…
    e ancora IO…
    e poi ancora IO……
    in un susseguirsi continuo di pensiericoncettiparole!

    poi volevo dire… che secondo il mio pensiero (ecco ci siamo adesso sparo un altra minchiata :hehe: ) la sofferenza è un elemento chiave per comprendere quello che siamo! se non l'accettiamo non possiamo intraprendere nessuna strada. Con questo modo di porsi essa si traforma e svanisce da sola!
    Questo passo lo devono fare tutti a prescindere dalle ideologie e religioni annesse sconnesse e ingarbugliate formando una poltiglia di NULLA AL QUADRATO!
    poi alla chetichella decidi, se orientarti sull'osservarti continuamente facendo amicizia con te stesso cercando di cogliere attimi. O scegliere altre strade che più ti aggradano.

    Prixi ha espresso in maniera esaustiva il concetto. :tesor: Quando si è riusciti a scorgere l'inganno degli opposti (che poi inganno non è in realtà) il passo successivo è la comprensione dell'unicità del tutto. è li che il velo maya cade #fisc
    Il creato ci pone di fronte questi ostacoli proprio per comprendere chi realmente siamo. Per questo dobbiamo fare esperienza di tutto quello che avviene nella nostra vita.

    Lo schiavo teme la morte e per questo vive continuamente nella paura del tempo dei potenti di turno. La paura lo rende ricattabile e per questo vive una vita da schiavo continuamente sottomesso.
    L'uomo libero ha invece realizzato di essere in una realtà illusoria, messa li per arrivare alla comprensione di quello che è.
    comprende che ciò che muore è solo il corpo. Questo gli permette di vincere la paura della morte, base di tutte le paure che costringono l'uomo in schiavitù. L'uomo libero non è più ricattabile perchè ha vinto la paura e accetta la sua condizione buona o brutta che sia.
    la rivoluzione che dobbiamo fare tutti è quella interiore, proprio come gli specchi esseni ci insegnano http://www.viveremeglio.org/0_ospiti/0_gregg_braden/specchi_esseni.htm
    Una volta che si è accettato tutto della vita è quasi fatta! (Azz… O-O hai detto niente…. 😕 Scusate sono i miei “IO” che litigano tra loro :grrr: :scare: 😀 #fisc :sagg: :fri: :dance: )

    http://officinaalkemica.altervista.org/arte_alchemica/nigredo.htm


Stai vedendo 10 articoli - dal 181 a 190 (di 460 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.