La Ricerca Interiore

Home Forum SPIRITO La Ricerca Interiore

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 460 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #39517
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,340]yjSuxYqYf44 :si:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #39518
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    Non conoscevo questo topic, grazie! Per averlo scritto e anche per averlo messo su 🙂
    Appena posso lo leggo, mi interessa molto…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #39519
    civile
    Partecipante

    ricerca interiore?…tutto quello che non riguarda il normal concepire…
    essere e cercare oggi un interiorità della mente comporta un distacco quasi totale del normal pensante..”consumismo del pensiero”
    tutto a fine…. tutto si modifica…. tutto dipende dalle decisioni dei mal pensanti..
    un antico di 3000 anni fà,era molto più spiritualmente preparato rispetto ad oggi.
    oggi la massa é educata a consumare e a progredire con leggi fasule…
    il necessario é stato sorpassato dal superfluo…il superfluo detta legge…
    basti pensare che il termine “bello” varia nel tempo,cosi come il termine “brutto”
    il problema sta che questi termini hanno un equilibrio…una stabilità del significato…dove é finito?
    l'equilibrio attuale é spazzatura,é disordine…
    il segreto é far allontanare le masse dal vero,dal relax della mente…
    ci rendono dipendenti di ideali e desideri artificiali per mandare aventi il sistema di cose..
    esistono dei libri eccezionali per la ricerca interiore…ma l'ego ci terra sempre con i piedi per terra…saremo sempre un po inquinati dal fango che sta sotto le scarpe…il suolo”mentalita comune”


    #39520
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    [youtube=420,347]portalplayer.swf

    Loro inizieranno come fuochi che bruciano dentro di noi, e bruceremo tra desideri e conflitti se non ricordiamo gli insegnamenti originali, e ritorniamo al pacifico modo di vita.
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.1671.1

    “vai in auto e poi ti accorgi che sei in coda nel traffico e rimaniamo in questo senso distaccato dalla connessione col tutto, è un grande sforzo per una persona per trovare questa singolarita al centro della loro esistenza che puoi fare in pochi minuti concentrandoti, puoi confrontare la differenza tra un centro fermo dell'uragano e l'estremita esteriore che ruota, abbiamo questa esperienza durante il giorno e puoi prendere un minuto per tornare nel centro fermo di connessione con tutto l'universo, ogni atomo e tutta l'energia che li crea, da questo punto siamo di nuovo in controllo nel centro e possiamo muoverci, ma cosi sappiamo dove siamo rispetto al centro mentre ci muoviamo..”
    http://www.consciousmedianetwork.com/members/nharamein.htm


    #39521
    kingofpopkingofpop
    Partecipante

    bellissimi questi insegnamenti.. ti fanno capire tante cose


    #39522
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,340]Dk14mDfL6Z4 🙂


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #39523
    skorpion75
    Partecipante

    E tu… a che punto sei?
    di Bedini Barbara

    Come trasformare “demoni” sottili in “angeli” alleati, alla soglia del Risveglio…

    Sono counselor, teatrodanzaterapeuta o – pista che dir si voglia – più vado avanti meno avverto l'effettiva differenza tra un counselor e un terapeuta, al di là di ristrutturazioni e crescite personali, lo confesso (amando le lotte di classe sarebbe da scriverci un libro…. uno dei nodi più ostici, secondo me, è quello che fa intervenire il counselor in occasione di problemi specifici – lutti, separazioni, licenziamenti etc. – … così, oltre a trovarsi di fronte un normale “normopatico”, come siamo noi tutti, il “povero” counselor si trova davanti un normopatico in piena crisi, prospettiva a ben vedere non troppo rincuorante, per un operatore che ad oggi non si sente quasi mai valorizzato al pari ad esempio del classico psicologo… ).

    Personalmente, quello a cui tengo di più è accompagnare le persone – e me stessa, visto che Roma non è stata costruita in un giorno – verso il Risveglio. Quando vivevo a Roma, durante la scuola di Counseling, tenevo un corso di Teatro-Danza che avevo appunto chiamato del Risveglio, perché al di là di terapie “ristrutturanti”, crescite anagrafiche e transculturali, collezioni di iniziazioni come fossero farfalle e stormi di “ego” pasciuti da corsi di yoga, reiki, shatzu, diksha, eft, toon forks, emotional release e chi più ne ha più ne metta, ecco, al di là di tutto questo, sono sempre rimasta affascinata e convinta del potere guaritore, e ristoratore, nutriente, estetico ed estatico, dell'arte, e non di quell'arte spettacolare, come dice Jodorowsky, ma di quella che nutre di Luce l'Anima, e di qui il Risveglio personale di ognuno… e di lì quello di tutti.

    In questo periodo avverto tuttavia una grande esigenza di pulizia interiore, perché questa èra, così ricca di spunti e generosa di offerte, è anche quella che crea più confusione, soprattutto in persone come me, spinte costantemente alla ricerca verso tutto, forse, ma ostacolate duramente all'atto del ritrovamento – in altre parole: come fermarsi? C'è sempre uno strumento in più, un Maestro in più, una teoria in più… e tutti sembrano sconfessare i precedenti, nonostante ogni buona intenzione teorica posta a fondamento dell'ennesima ricerca di turno –.

    E anch'io le ho tentate di tutte, cercando le risposte nei luoghi a ciò tradizionalmente preposti – l’Università, ma anche in training di ogni tipo, art-counseling, bioenergetica, corenergetica, gestalt, costellazioni familiari, videoterapia, psicosintesi, olistica…. –. E non basta, ho calcato anche l'altro binario del treno… anzi, posso dire di esserci proprio saltata su, su questo treno. Ed ho seguito così buddisti, induisti, sufi, cristiani, sannyasin, fino ad arrivare a Pier Franco Marcenaro – il Maestro con la “radianza” più intensa e amorevole che abbia mai incontrato, cosa per cui gli sono molto grata… ma in fondo sono grata a tutti, sì, certo, a tutti… – solo che mi sento ancora imbrigliata tra questo mare di pratiche, di teorie, di esperienze che alla fine mi chiedo…. in questa famosa Età dell’Acquario, che inneggia alla fine dell’età dei Maestri, alla libertà prima di tutto, al Risveglio dei Potenziali dentro ognuno, ecco… non ci stiamo forse solo creando una gabbia dorata al posto della gabbia di sempre… sì, una gabbia di classe, con tanto di titoli, ninnoli, gratificazioni personali e certificati di pedigree – puro ricercatore dell'Assoluto – … ma l'obiettivo, ricordiamo… quello che avevamo battezzato sacrosanto all'inizio del viaggio, non era un altro…. non era… la Liberazione???…

    Ho quasi la sensazione che così facendo, se non poniamo molta attenzione, finiremo per crearci pesanti e allettanti catene d'oro, che ci tengono stretti. Parlo al plurale proprio perché ho la sensazione che di questi tempi si tratti del caos di molti… che cosa possiamo farci, a questo punto? Io più lavoro su di me più mi amo, è vero, ma più, anche, mi detesto… tralascio le qualità, elenco i difetti: orgoglio, rabbia, vanità, ambizione, invidia, insicurezza, ingratitudine, pigrizia, invadenza, prepotenza, esigenza, severità, ingordigia, fosse anche solo di “Illuminazione”… Come convivere con questi “mostri” scoperti lungo il Cammino senza sentirsi inesorabilmente falliti?…

    A questo punto l'evenienza del Risveglio mi appare quanto meno impegnativa, prima di tutto dobbiamo alleggerirci di qualche peso, è certo! Perché… chi di noi non crede valga ancora la pena continuare a provarci?… E forse non sono tanto importanti le pratiche, le scuole, i Maestri… ma molto di più lo è accogliere tutto ciò che espande la nostra capacità di amare, che sia Dio come Non-Forma o Dio in Espressione – tua madre, tuo padre, tuo fratello, tuo marito… –. Sì, perché più vado avanti più mi rendo conto, col mio sentire e il mio sussurro animico, che nulla conta granché… nemmeno la Liberazione… se non l’Unione con Dio, la pienezza d’Amore che sei riuscito a raggiungere.

    E’ in questo momento che mi vengono in soccorso le parole di Pier Franco Marcenaro, e del suo Maestro prima di Lui, Sant Kirpal Sing: “Chiediti, ora e sempre, a che punto sei in questo momento. Dove ti hanno fatto arrivare tutte le pratiche e le scuole che hai seguito finora?… Sei pieno di amore per Dio al punto che il suo solo pensiero ti fa bagnare le guance di lacrime? Se sì, continua come hai fatto finora, sei sulla buona strada, c’è speranza. Se no, mi spiace dirtelo, ma il tuo percorso finora non è servito a granché, vedi di cambiare qualcosa. Quindi, ripeto, chiediti, ora e sempre… a che punto sei in questo momento. Dove ti hanno fatto arrivare tutte le pratiche e le scuole che hai seguito finora?… Sei pieno di amore per Dio al punto che il suo solo pensiero ti fa bagnare le guance di lacrime?”

    Per rispondere a questa domanda, ti propongo una riflessione di pochi minuti, ma molto intensa e chiarificatrice: prova a soffermarti qualche istante sullo stato delle tue relazioni affettive ed interpersonali: che rapporti hai con i tuoi genitori? E con i tuoi figli? Il partner? Gli amici? I colleghi di lavoro?… C’è armonia oppure conflitto? E se, come è più probabile che sia, hai risolto felicemente molti aspetti della tua vita ma ne restano ancora alcuni da affrontare, osserva e chiediti.. che cosa potresti fare al riguardo per trasformare la situazione?

    Basterebbe, ad esempio, che mentre sei al telefono con un amico o un parente prestassi attenzione alla tue parole, ai sentimenti che le evocano ed alle emozioni che stai provando, anziché restare distratto ed assente al tuo stesso ciarlare, nel meccanismo inerte ed automatico di sempre. E basterebbe, soprattutto, che facessi attenzione a due aspetti cruciali di ogni tua azione, l’inizio e la fine – cioè l’intenzione e la finalità – e verificassi, ogni volta, se il motore pulsante è l’Amore (non nel senso romantico della parola, piuttosto nel senso di azione “unificante” e incoraggiante per l’anima) o qualcosa di differente.

    E’ ancora una volta col metro e la saggezza dell’Amore, quindi, che “demoni” sottili – dubbio, caos, avidità e presunzione… “sottili” perché compaiono proprio alle soglie del Risveglio, più insidiosi che mai, vere e proprie maschere vestite a festa… – lasciano il passo ad “angeli” alleati capaci di accompagnarci per mano lungo la “Via” verso Casa… quella che ci vuole semplici, denudati di tutto, incluso della fretta di “arrivare”.
    http://www.nonsoloanima.tv/index.php?controller=article&path=10&article_id=1310

    n.b. i grassetti li ho aggiunti io


    #39524
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Caro, Caro Scorpion, è un dilemma per tanti sarà….
    Tutti i santi giorni mi domando, ma dove sono, cosa faccio, cosa ho raggiunto….
    Infatti le domande sono giuste, in che rapporti sei con i figli, partner, amici ecc….
    Io per esempio ho migliorato parecchio da una parte, quella familiare, ma gli amici….gli ho trascurati. Spesso mi sento di non avere più nulla da condividere o poco, so che sbaglio, ma in questo momento ho delle esigenze di stare così…
    Certamente la mia mente trova mille scusanti per questo stato di cose….ma è sbagliato, me ne rendo conto 🙁


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #39525
    skorpion75
    Partecipante

    schhhhh……silenzio e ascolto!
    Nulla è sbagliato mia cara, mai. Sei esattamente dove devi essere, a fare le cose che devi fare, quando le devi fare, con chi le devi fare…..
    Irradia Amore.


    #39526
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1291415654=skorpion75]
    schhhhh……silenzio e ascolto!
    Nulla è sbagliato mia cara, mai. Sei esattamente dove devi essere, a fare le cose che devi fare, quando le devi fare, con chi le devi fare…..
    Irradia Amore.
    [/quote1291415654]
    Speriamo che sia così….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 460 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.