La scuola è in decadenza, è un caso?

Home Forum L’AGORÀ La scuola è in decadenza, è un caso?

Questo argomento contiene 91 risposte, ha 19 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Tillandsias 10 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 92 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #111078
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ma tutto questo non resterà senza giusta risonanza….dai la gente mica tutta è scema?????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #111079
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1224780527=farfalla5]
    Ma tutto questo non resterà senza giusta risonanza….dai la gente mica tutta è scema?????
    [/quote1224780527]

    La maggioranza sì.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #111080
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1224780683=pasgal]
    [quote1224780527=farfalla5]
    Ma tutto questo non resterà senza giusta risonanza….dai la gente mica tutta è scema?????
    [/quote1224780527]

    La maggioranza sì.
    [/quote1224780683]

    Io nel 68 avevo solo 8 anni perciò non è il mio vissuto però ha dato comunque un grande passo alla libertà di pensiero, no????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #111081

    mysterio
    Partecipante

    [quote1224790891=narvik]
    Mah, ragazzi non esageriamo. Il 95% dei ragazzi che stanno occupando le aule e stanno protestando non sanno perchè lo stanno facendo e il restante 5% e politicizzato..
    Siamo stati ragazzi anche noi e qualsiasi pretesto era buono per non andare a scuola.

    [/quote1224790891]

    Narvik..perchè sei portato a pensare ciò?
    Io non credo affatto che il 95% di chi protesta non sappia perchè lo fa..anzi..tutt'altro.
    Sono i media che vogliono dipingere questi ragazzi come fannulloni..vagabondi..ignoranti..parassiti..
    Gli stessi media che spesso parlano dell'istruzione dei nostri ragazzi ragionando in termini meramente ECONOMICI.

    Io mi son fatto un giro in vari siti e blog per leggere le opinioni e le rivendicazioni di tanti di questi ragazzi..e mi pare che essi siano ben informati riguardo l'oggetto del contendere(la riforma)..che abbiano le idee abbastanza chiare e ben presenti le problematiche inerenti.
    Dobbiamo tener presente che sono LORO..questi ragazzi.. che quotidianamente vivono la scuola..e giustamente rivendicano le loro esigenze..espongono le loro idee..e si oppongono quando gli viene presentata una riforma che lede alcuni loro diritti.
    Certo..si possono condividere o meno talune loro posizioni..ma denigrarli a priori o definirli a prescindere “politicizzati”(da chi poi? aver coscienza del proprio futuro significa esser politicizzati?) mi sembra una mancanza di rispetto nei loro confronti..

    Essi chiedono (giustamente) di venire ascoltati..e cosa ottengono in cambio? Ottengono MINACCE..nemmeno troppo velate..


    #111082

    deg
    Partecipante

    Un commento sull'intervista di Cossiga:

    “Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand'ero ministro dell'Interni. Gli universitari? Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell'ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì».
    (Francesco Cossiga, ex presidente della Repubblica italiana, eletto con i voti determinanti della sinistra, nonché Ministro degli Interni nel 1977, appoggiato dalla sinistra)

    Sappiamo tutti che l'ex presidente della repubblica Francesco Cossiga è uno psicopatico per il quale le persone dabbene provano compassione. Purtroppo questo psicopatico è anche un assassino, responsabile della morte di un mio amico personale, Francesco Lorusso, nonché di una ragazza di nome Giorgiana Masi. Comunque il suo declino psichico e intellettuale mi induce a compatirlo, e lo lascio volentieri ai suoi pannoloni e ai suoi foschi deliri.
    Quel che mi pare un po' più pericoloso e difficile da compatire, è il fatto che le sue dichiarazioni attirino l'attenzione della stampa, e che si esprimano pressappoco come lui altri personaggi, che non si limitano a giocare con il pannolone, ma convocano conferenze stampa per minacciare chiunque non la pensi come loro. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5157

    :hehe:


    #111083

    narvik
    Partecipante

    Lo dico per esperienza diretta. Avendo una figlia che frequenta il liceo, che è stato occupato fino ad ieri, ho potuto constatare con mano quanto ho già detto: il 95% ma forse più non sapeva perchè stava occupando. Beh non mi sono scandalizzato più di tanto, quando ero studente anch'io ogni pretesto era buono per non fare lezione


    #111084
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1224854033=narvik]
    Lo dico per esperienza diretta. Avendo una figlia che frequenta il liceo, che è stato occupato fino ad ieri, ho potuto constatare con mano quanto ho già detto: il 95% ma forse più non sapeva perchè stava occupando. Beh non mi sono scandalizzato più di tanto, quando ero studente anch'io ogni pretesto era buono per non fare lezione
    [/quote1224854033]

    Narvik generalmente è così, ma oggi è diverso….loro, i nostri figli, anche se sembrano così superficiali….seguono quello che tu dici in casa…e se fanno lo sciopero, al inizio così senza senso, poi per forza di cose capiscono anche di che si tratta veramente.
    I professori docenti non sono degli stupidi e se oggi è tutto in subbuglio si domanderanno il perchè….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #111085

    mudilas
    Partecipante
    #111086
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://oknotizie.alice.it/go.php?us=41611a0824048d76

    I provocatori e la Polizia di Stato

    Ieri in Piazza Navona c'era un camion lasciato passare dalla Polizia.
    Nel camion c'erano caschi, mazze, forse tirapugni e una ventina di provocatori.
    Provocatori, non studenti.
    I provocatori hanno picchiato gli studenti sotto gli occhi della Polizia.
    Uno dei provocatori, come si può vedere dal video, è in rapporti affettuosi, di grande simpatia con la Polizia, come se fosse un collega.
    La piazza era gremita. Un camion con mazze e teppisti poteva essere lì solo in due casi:
    – perchè la Polizia lo ha consentito su ordine di qualcuno
    – perchè la Polizia non governava la piazza.
    Maroni, il ministro degli Interni, che prende istruzioni dettagliate, un portaordini dello psiconano, dovrebbe spiegarci cosa è successo e dopo dimettersi.
    La politica è fallita. Il cittadino può solo dialogare con il poliziotto in tenuta anti sommossa.
    Se non basta la Polizia, allora arrivano gli infiltrati, così i giornali e le televisioni di regime possono gridare agli “scontri tra studenti”.
    Giornalisti, non vi vergognate? Le vostre parole sono peggio delle mazze tricolori degli squadristi di Piazza Navona.

    blog di grillo

    [youtube=425,344]NYfdPdV66f0

    E la cacca esce!!

    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.311

    e ORA!

    Nella prossima formazione, ad un giorno dall'eclisse, appare un messaggio religioso, mostrando una risposta alla crisi dimostrata dalla formazione precedente. Direte che questa è una croce, ma che ci sono elementi Celtici in essa. Inoltre, il ripetuto suggerimento dello yin-yang illustra la natura religiosa multipla di questa formazione. Per me, non indica alcuna religione in particolare, ma che stiamo vedendo la rinascita della Coscienza Cristica/ del Sè Superiore come risultato di questi sconvolgimenti:
    http://divinecosmos.com/images/stories/etchilhamptonalex.jpg

    ——–

    [youtube=425,344]06d-9gCS1gI


    #111087

    mysterio
    Partecipante

    [quote1225374220=Richard]
    http://oknotizie.alice.it/go.php?us=41611a0824048d76

    Ieri in Piazza Navona c'era un camion lasciato passare dalla Polizia.
    Nel camion c'erano caschi, mazze, forse tirapugni e una ventina di provocatori.
    Provocatori, non studenti.
    I provocatori hanno picchiato gli studenti sotto gli occhi della Polizia.
    Uno dei provocatori, come si può vedere dal video, è in rapporti affettuosi, di grande simpatia con la Polizia, come se fosse un collega.
    [/quote1225374220]

    Richard..sembrerebbe proprio che sia già in atto la prima parte di ciò che ha dettagliatamente descritto Cossiga qualche giorno fa..


Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 92 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.