La Spiritualità è stata fraintesa …

Home Forum SPIRITO La Spiritualità è stata fraintesa …

Questo argomento contiene 52 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 1 anno, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 53 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #296631
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    @inneresauge said:
    Un punto di vista, molto diverso dal solito…

    Ulteriore conferma dei fraintendimenti
    ..lo abbiamo detto in questo forum svariate volte ..le religioni istituzionali, politiche (tutte), non hanno nulla a che vedere con la Spiritualità.

    Poi nei primi minuti, questo signore del video, quando parla del “nulla” (shunyata) buddhista, secondo me, già dimostra che non ha capito un emerito ciufolo ..
    e in generale, le sue considerazioni sono come dire che il messaggio Cristico equivale alle guerre sante cristiane 😯


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #296635
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    In tutto c’è da apprendere, così come dal Buddhismo, esiste anche il Teravada, così come dalla meditazione o dallo gnosticismo.

    È il fanatismo che rovina tutto.

    Ad esempio a me è servito anche un 20% di Sibaldi di Sabato Scala, di Biglino, di ….

    Al di là delle loro mete personali.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #296642
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    @prixi said:
    Ulteriore conferma dei fraintendimenti
    ..lo abbiamo detto in questo forum svariate volte ..le religioni istituzionali, politiche (tutte), non hanno nulla a che vedere con la Spiritualità.

    Poi nei primi minuti, questo signore del video, quando parla del “nulla” (shunyata) buddhista, secondo me, già dimostra che non ha capito un emerito ciufolo ..
    e in generale, le sue considerazioni sono come dire che il messaggio Cristico equivale alle guerre sante cristiane 😯

    Condivido molto di ciò che hai detto. Però per quanto riguarda le guerre sante, le ricollego al tuo primo passaggio, e cioè l’istituzionalizzazione delle religioni e conseguente lotta di potere.
    Secondo me quando parla del nulla, invece, è la parte più fondata (da un punto di vista molto diverso), rispetto a tutto il resto… che dal mio punto di vista, lascia il tempo che trova, specie se detto da uno che crede che la bibbia, dove c’è un “signore” che ordina stragi, uccisioni di bambini e sacrifici, sia un libro di “divino”.
    Se dovessi estremizzare ovviamente (la nullità). La vita è piena di contraddizioni…

    @pasgal said:
    In tutto c’è da apprendere, così come dal Buddhismo, esiste anche il Teravada, così come dalla meditazione o dallo gnosticismo.

    È il fanatismo che rovina tutto.

    Ad esempio a me è servito anche un 20% di Sibaldi di Sabato Scala, di Biglino, di ….

    Al di là delle loro mete personali.

    Condivido pienamente. Le ideologie, come il fanatismo, portano alla follia e alla miseria… ci penso spesso ultimamente, anche a seguito del riesplodere del conflitto israelo-palestinese. Eppure nel mezzo c’è anche la mediocrità. Come la metti la metti, sembra andare sempre tutto storto.

    Penso che Biglino abbia preso almeno al 80% (magari erano razze terrestri simil-umane precedenti e che magari ancora prima viaggiavano nello spazio).
    È come se avessimo o una parte di troppo, o una parte mancante… e quindi il potere, l’intelligenza, che abbiamo la usiamo in modo selvaggio.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 11 mesi fa da InneresAuge InneresAuge.
    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 11 mesi fa da InneresAuge InneresAuge.
    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 11 mesi fa da InneresAuge InneresAuge.
    #296647
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    @inneresauge said:

    Secondo me quando parla del nulla, invece, è la parte più fondata (da un punto di vista molto diverso), rispetto a tutto il resto… che dal mio punto di vista, lascia il tempo che trova, specie se detto da uno che crede che la bibbia, dove c’è un “signore” che ordina stragi, uccisioni di bambini e sacrifici, sia un libro di “divino”.
    Se dovessi estremizzare ovviamente (la nullità). La vita è piena di contraddizioni…

    vorrei, se riesco, esprimere quello che penso di aver inteso a proposito del shunyata buddhista ed in generale della spiritualità ..

    quello che mi sembra di “vedere”, è che si “mescola” la logica razionale materiale, con concetti spirituali che non lo sono.
    Non perchè siano illogici od irrazionali, ma perchè stanno proprio su “un altro piano”..

    Siamo in questo mondo materiale, ok.
    Abbiamo una mente dominante che ci porta a compiere azioni ragionate, progetti, ecc.. ok.
    Ma fondamentalmente siamo tutti infelici, stressati, frustrati..giusto?

    Perchè esiste una dicotomia, separazione, dalla nostra parte “interiore”..che dovrebbe essere la nostra essenza, eterea, quindi non materiale, non mentale ..

    Allora, senza essere fanatici od estremisti, si tratta di conciliare, trovare la “via di mezzo” tra la vita materiale e quella interiore (spesso repressa e dimenticata)

    E siccome l’abbiamo repressa e dimenticata, ci viene suggerito di “staccarci” dalla mente per avere un’altra prospettiva .. per favorire al nostro interno uno “spazio” che ci consenta di “ascoltare noi stessi” in assenza di pensieri, preoccupazioni e di qualsiasi altra cosa che possa interferire con quell’ascolto

    Questo penso che sia il “Nulla” (Shunyata) che ci viene indicato ..
    Quello “spazio” interiore che và al di là della logica e delle cose materiali..

    Non è da creare.
    Esiste già.
    Và semplicemente favorita la sua “espansione”
    E’ una “sensazione di pace e di leggerezza” (perchè nulla la appesantisce)
    Non dobbiamo fare nulla, se non “restare lì” (anche se non è un luogo fisico)

    E’ vuoto, ma “pieno” al tempo stesso.

    E di fatto non è una contro-indicazione allo “sviluppo umano” o alla civiltà o all’economia (come dice il signore del video)..anzi, è una grande carica…sarebbe il contatto diretto con il divino, senza intermediari o prefissi telefonici 😀

    Se poi, sperimentando questo “Nulla”, di conseguenza, realizzi che non vale la pena sbattersi così tanto per questa “civiltà fondata su un’economia fasulla”…questo è un’altro discorso 😆

    Trovai “illuminanti” le parole di Osho su questo “Nulla” e in onore di questa “rivelazione” ne feci un video che ti propongo


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #296648
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Resta, comunque un punto importante: esco dal mondo meditando 10 ore al giorno (chi raggiunge uno stato di gioia meditativa cerca di tenerlo per ore, si sa) oppure vivo la vita nella sua continua esplosione di emozioni?

    Arrivato a circa 3 ore di meditazione al giorno ed al ricevere l’ultimo insegnamento sulla meditazione Pranayama, diventando un Kryiaban (come i vecchi iscritti di AG sanno) lasciai tutto… la mia anima voleva vivere, giocarsi la partita.

    Cosa mi rimane? Una parte. Cosa ho capito ad oggi? Niente.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #296650
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    @pasgal said:
    Resta, comunque un punto importante: esco dal mondo meditando 10 ore al giorno (chi raggiunge uno stato di gioia meditativa cerca di tenerlo per ore, si sa) oppure vivo la vita nella sua continua esplosione di emozioni?

    Arrivato a circa 3 ore di meditazione al giorno ed al ricevere l’ultimo insegnamento sulla meditazione Pranayama, diventando un Kryiaban (come i vecchi iscritti di AG sanno) lasciai tutto… la mia anima voleva vivere, giocarsi la partita.

    Cosa mi rimane? Una parte. Cosa ho capito ad oggi? Niente.

    la tua anima (come quella di tutti) è saggia 🙂

    il “mezzo meditativo” per sperimentare la realtà della “beatitudine” non può essere/diventare una “dipendenza”

    (che poi personalmente ho sempre incontrato resistenza a questa pratica “canonica” .. e un giorno mi sono detta,: “macchèccavolo ! ..nella “storia” mica solo gli orientali hanno raggiunto la beatitudine .. dunque esistono “altre vie”!..ed il tempo mi dirà se ho trovato realmente la mia)

    Siamo Vita manifesta in questo “tipo” di esistenza, e QUI sperimentiamo .. (non in una stanzetta seduti su di un cuscino)

    Portare nel quotidiano questa “presenza” è, a mio sentire, lo scopo.
    Essere e condividere questa “cosa” (vibrazione?)

    Perchè ? ..perchè è meraviglioso ! ..C’è altro da capire?


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #296666
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Cercherò di rispondervi se avrò l’ispirazione, passo momenti su e giù, come un pendolo in cerca di una meta permanente 🙂

    Pasgal grazie per lo spaccato del tuo vissuto condiviso con noi, cercherò di capire meglio.

    p.s. i vecchi avatar di AG sono andati persi? Ne avevo uno che mi piaceva, e mi sembra che era presente solo in AG, in giro e google non c’era (simile al mio attuale).


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 11 mesi fa da InneresAuge InneresAuge.
    #296668
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Li ho i vecchi avatar. Ricordami sta cosa tra 7 giorni 😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #296669
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    @pasgal said:
    Li ho i vecchi avatar. Ricordami sta cosa tra 7 giorni 😉

    Ok! 😀


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #296743
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    ..e a proposito “dell’equivoco del fermare la mente

    PS: stò constatando personalmente che, tutto ciò a cui ti opponi, diventa un problema, o peggio ancora, una sofferenza, un dolore …

    La domanda conseguente potrebbe essere: “come si fà a non opporsi a qualcosa che si ritiene “sconveniente” ? ”
    La risposta che mi sono data comprende due fattori
    Il primo (il più importante) è che occorre avere fiducia nell’esistenza.
    E’ determinante sentire che nulla avviene per danneggiarci (salvo deliberato auto-lesionismo mentale e fisico)
    Il secondo, che “sconveniente” è un giudizio, un’etichetta, dato dal nostro egoismo e conseguente ristrettezza mentale

    Con il “senno di poi”, mi rendo conto che il rifiuto di ogni evento o circostanza, ingigantisce il disagio e ne attira altri per risonanza …
    e la fiducia non è un atto deliberato da lobotomizzati o sciocchi, ma la conseguenza del sentire che non siamo il corpo che abitiamo e neppure la mente ..


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 53 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.