La Vera Vita Di Gesù

Home Forum TEOLOGIA La Vera Vita Di Gesù

Tag: 

Questo argomento contiene 265 risposte, ha 33 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 266 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #35582
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Giorgi fammi un piacere, leggi bene quello che ti ho scritto e non rispondermi con cose che non centrano nulla.

    Alla prossimo ti blocco l'account, sei troppo recidivo in questo modo di fare. Dei contenuti che tu posti sono totalmente disinteressato. Ti ho detto che devi postarli in modo differente.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #35583
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Che stupido che sono io cercavo di rispondere a questo giorgi perche' pensavo sbagliava a citare e credevo parlava con me ma invece citava se stesso e parlava da solo grazie Pasgal che me lo hai fatto capire. Sono davvero stupido a volte cmunque non mi trovavo certo in sintonia ecco dovrei dare piu' retta alle senzazioni Pasgal grazie che mi hai svegliato.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #35584

    giorgi
    Partecipante

    [color=#0000cc]GESÙ DISSE COME PREGARE:[/color]

    Non edificateMi quindi dei templi; costruite piuttosto delle dimore e dei luoghi di ricovero per i poveri che non hanno niente con cui ricompensarvi!

    Ed è nell’amore verso i vostri fratelli e sorelle poveri che voi dimostrerete di essere Miei veri adoratori; in questi templi, tramite voi, Io sarò spesso presente, senza che ve ne accorgiate. Ma nei templi che si edificano con il solo proposito di onorarMi con le labbra, come si è fatto finora, Io sarò talmente poco presente quanto lo è la ragione dell’uomo nel dito piccolo del suo piede.

    Se avete bisogno della solennità e della magnificenza di un tempio per elevare i vostri cuori a Me, per essere compenetrati davanti al Mio Cospetto della vera umiltà, allora uscite fuori, nell’immenso tempio delle Mie creazioni e il sole, la luna e ogni stella, il mare ed i monti, gli alberi e gli uccelli dell’aria, come anche i pesci
    dell’acqua e gli innumerevoli fiori dei campi: tutto vi annuncerà la Mia Gloria!

    DiteMi! L’albero non è adorno in maniera più splendida del Tempio di Gerusalemme con tutte le sue magnificenze? L’albero è una pura creazione di Dio, possiede la vita e produce un frutto nutriente! Cos’è invece il Tempio e cosa
    produce? A tutti voi dico: “Null’altro che orgoglio, ira, invidia, gelosia e ambizione sfrenata, perché il Tempio non è opera di Dio, ma vana opera dell’uomo!”

    In verità, in verità vi dico: “Chi Mi onorerà e Mi amerà, e Mi adorerà facendo nel Mio Nome del bene ai suoi fratelli e sorelle, egli ne avrà premio eterno nei Cieli; chi invece continuerà ad adorarMi con ogni tipo di cerimonie in un tempio
    edificato a quest’unico scopo, raccoglierà così la sua fugace ricompensa in questo stesso tempio! Però, dopo la morte della sua carne, quando egli si presenterà a Me e dirà: ‘Signore, Signore, usa misericordia verso il Tuo servitore!’, Io gli risponderò: ‘Non ti ho mai conosciuto, allontanati perciò dal Mio cospetto e cerca la tua ricompensa presso colui che hai servito!’. D’ora innanzi, quindi, non abbiate mai nulla a che fare con templi di alcun genere!”

    Se volete, in questa casa potete radunarvi in Mia memoria, sia di sabato che in qualunque altro giorno, poiché tutti i giorni sono del Signore, non solo il sabato. Perciò, da oggi innanzi, in questo giorno sarete operosi come in qualsiasi altro giorno».

    [color=#990033]Fonte a pagina 119[/color] (al capitolo 10)
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2014/01/1-Il-Grande-Vangelo-di-Giovanni.pdf


    #35585

    Galvan1224
    Partecipante

    “Alla base della storia d'amore che Dio vuole iniziare con gli uomini c'è la Sua immensa solitudine e la Sua decisione di circondarsi di esseri viventi, trasformando un iniziale “non-essere incosciente” in un futuro “essere consapevole e autonomo”.

    pagina 9 del testo quotato

    Caro Giorgi, ho dato un'occhiata al testo proposto ma l'immensa solitudine di Dio non mi convince, par la solitudine dell'uomo.
    Comunque rispetto la tua fede e ti auguro di trovar quel che cerchi.

    Galvan


    #35587
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Bene, ora hai capito Giorgi. Vediamo se lo dimentichi come già altre volte è successo.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #35586

    giorgi
    Partecipante

    [quote1391280346=Galvan1224]
    “Alla base della storia d'amore che Dio vuole iniziare con gli uomini c'è la Sua immensa solitudine e la Sua decisione di circondarsi di esseri viventi, trasformando un iniziale “non-essere incosciente” in un futuro “essere consapevole e autonomo”.

    pagina 9 del testo quotato

    Caro Giorgi, ho dato un'occhiata al testo proposto ma l'immensa solitudine di Dio non mi convince, par la solitudine dell'uomo.
    Comunque rispetto la tua fede e ti auguro di trovar quel che cerchi.

    Galvan
    [/quote1391280346]

    Sta di fatto che tutti veniamo da Lui e se vogliamo che una volta per tutte finiscono le nostre tribolazione ci conviene ritornare nuovamente dal Creatore, e mai potremo arrivarci se non mettiamo in atto il nostro Amore verso di Lui. Che tu non lo condividi riguarda il tuo libero arbitrio, ma non è detto che è una scelta giusta.

    Una persona è libera di credere che non esista il Creatore ma credere o non credere il fatto sta che nessuno può cambiare le cose da come sono realmente.


    #312008
    franco
    franco
    Partecipante

    GESÙ CRISTO

    Gesù Cristo dopo l’illuminazione nel deserto conobbe le verità e nell’arco di tre anni le ha diffuse ai suoi discepoli e alla folla che lo seguiva, ma dalle verità di Gesù Cristo oggi giorno sono poche che noi conosciamo, primo perché gli apostoli non hanno compreso bene le verità di Gesù Cristo, per il fatto che erano troppo condizionati dall’Antico Testamento, il loro Dio era un Dio che puniva coloro che sbagliavano, Gesù Cristo predicava di un Dio Amorevole che non castigava nessuno, il Dio lo chiamava Padre, ma il Dio che si riferiva il Cristo non era una persona ma un’energia creante di tutto ciò che esiste, questa energia (Dio) è perfetta e tutto il creato funziona alla perfezione.

    Noi umani abbiamo il libero arbitrio, per far si che diventiamo perfetti dobbiamo rispettare la legge di causa ed effetto, chi non la rispetta non fa nessun peccato ma si fa del male a se stesso, così è la persona che uccide, per causa ed effetto colui che ha ucciso sarà ucciso o in questa vita o nell’altra, colui che ruba verrà derubato, colui che odia sarà odiato e così in tutto.

    Gesù Cristo fa capire che il peccato che crediamo noi è nient’altro che una conseguenza di causa ed effetto, per questo motivo dobbiamo stare attenti a come ci comportiamo perché tutto ci torna indietro, ci torna il bene che facciamo e il male che facciamo, il peccato non esiste perché c’è già la legge di causa ed effetto, e fino che le persone non cambiano comportandosi nel modo giusto si troveranno in varie sofferenze di cui anche le malattie.

    Per evitare un effetto negativo è importante controllare i nostri pensieri, e reagire nel bene in modo che non si debba danneggiare nessuno.

    Noi tutti siamo nati e condizionati in molte cose che non hanno nulla di verità, è quindi importante conoscere la verità, una delle verità è proprio il nostro pensiero che non lo dobbiamo ignorare, il pensiero ha una grandissima importanza a noi umani che abbiamo il libero arbitrio, è importante che non mandiamo pensieri negativi a nessuno, (faccio un piccolo esempio tanto per capire meglio): andando per la strada si incontrano delle persone, anche se non si conoscono il nostro pensiero è attivo, se vediamo una persona che ci appare antipatica noi anche involontariamente mandiamo un pensiero su quella persona non tanto bello), questo è uno degli esempi per capire che anche un pensiero del genere crea una causa ed un effetto, praticamente tutto ciò che emaniamo dai nostri pensieri a suo tempo ci torna indietro, perché il pensiero crea un’energia e questa energia va a quella determinata persona ma a suo tempo la riceveremo anche noi.

    Gesù Cristo predicava l’Amore dicendo “se una persona ti da uno schiaffo porgi l’altra guancia” ciò significa perdonare la persona e non ritornargli lo schiaffo di una legge sbagliata “occhio per occhio dente per dente”.

    Perché su questa terra esiste l’ingiustizia? Queste ingiustizie ci sono per il motivo che la stragrande della popolazione non controllano i loro pensieri, non controllandoli e non comportarsi con Amore la legge di causa ed effetto danno i risultati negativi.


    #312029
    franco
    franco
    Partecipante

    GESÙ E LE RELIGIONI

    Gesù quando ebbe avuto la illuminazione nel deserto si è personificato col Cristo, il Cristo non è Dio, il Dio vero non è quello che ci fa credere, la religione cattolica, la religione l’ha creata l’uomo non Gesù, i discepoli non hanno compreso bene tutte le verità di Gesù Cristo ed hanno fatto un miscuglio di alcune verità che ha predicato Gesù Cristo e alcuni scritti sono credenze personali.

    Che Gesù abbia detto che era Dio non è verità, Gesù chiamò Dio Padre, il Dio non è una persona ma è una Energia Creante, Dio non ha mai castigato nessuno esiste già la legge di CAUSA ed EFFETTO, tutti gli sbagli che facciamo non rispettando la legge della natura alla fine ci ritorna addosso a noi e fino che non impariamo a dominare i pensieri e i fatti avremo sofferenze.
    …………………………………….

    Vedi questo scritto sotto:

    PERSONALITÀ UMANO – DIVINA DI GESÙ CRISTO

    Cristo è Figlio di DIO. Gesù è Figlio dell’Uomo.

    Cristo è Sublimazione Astrale.

    Gesù è Sublimazione Fisica.

    Cristo è Genio Solare o Verbo Solare.

    Gesù è Genio Planetario o Perfezione relativa dell’essere cosciente della Verità Universale.

    Cristo non è Gesù, ma è in Gesù e attraverso il suo corpo esprime la sua Divinità Trina.

    Cristo non è DIO.

    Cristo è Espressione Purissima di Dio, ma non Dio.

    Dio Illumina Cristo.

    Cristo Illumina Gesù,

    Gesù illumina l’uomo che non è cosciente della Verità.

    Era una programmazione che ancora è nel suo pieno sviluppo. La meta nel tempo era segnata e questo Gesù che lo confermerà nel suo prossimo Ritorno.

    Eugenio Siragusa 14 Ottobre 1972

    Fonte a pagina 114
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/06/Eugenio-Siragusa-alcuni-messaggi.pdf

    …………………………………….

    GESÙ NON È RISORTO

    Quando noi lasciamo il nostro corpo ci stacchiamo da esso e andiamo a vivere in altre dimensioni, o dimensioni basse o dimensioni superiore, dipende del nostro percorso spirituale, Gesù è apparso dopo tre giorni ma non più col suo corpo, dato che Gesù era spiritualmente molto elevato ha il potere di manifestarsi con qualsiasi corpo e dato che doveva dimostrare che era lui il Gesù Cristo si presentò identico al corpo che ha lasciato. Dunque non esiste nessuna resurrezione, non è verità ciò che è scritto nei vangeli, nei vangeli trovi alcune verità ma molti scritti non sono verità, così pure nel Nuovo Testamento, non tutto ciò che è scritto è verità.

    Il cristianesimo verrà un giorno che cadrà come un castello di sabbia, perché col passare gli anni le persone iniziano a ragionare col proprio pensiero e forza di chiedere si ottiene la verità, chiedendo a Gesù Cristo, e dopo varie ricerche le verità arriveranno, quando cadrà il cristianesimo non so quanti anni ancora possono passare, forse anche dei secoli ma più passano gli anni più persone si svegliano e non accettano più i condizionamenti che hanno avuto fino dalla loro nascita.

    Tutte le religioni hanno una parte di verità e il resto sono scritti che non riguardano le verità, chi più chi di meno fra tutte le religioni.

    Riguardo i sacramenti anche se fino ad ora hanno avuto il loro risultato ma non è detto che per meritare la terra promessa si debba andare in chiesa, confessarsi e fare la comunione, fare il battesimo, la cresima e la prima comunione. Gesù durante i suoi tre anni di insegnamento non ha detto di fare queste cose, ha fatto si l’ultima cena con gli apostoli del pane e del vino ma non ha detto di fare questo e nemmeno ha detto di costruire le chiese, anche se gli insegnamenti della chiesa hanno fatto la loro parte, ma è anche necessario che iniziamo a staccarci da tutti questi condizionamenti che invece di darci la possibilità di avanzare ci tengono fermi spiritualmente.

    Vorrei vedere quando una persona cattolica, lascia il proprio corpo dove va a finire, e credendo che esiste una sola vita si troverà nella realtà e resterà in confusione per tutti questi condizionamenti che ha accettato durante la sua vita.

    Gli apostoli hanno avuto la costanza di proseguire il loro lavoro perché erano convinti al cento per cento che Gesù Cristo era il Messia, ma è anche sbagliato dire che Gesù Cristo si è fatto uccidere per cancellare i nostri peccati, non esiste nessun essere appena nato col peccato originale, questi sono scritti errati, il nascituro dopo la nascita riceve condizionamenti e molti di questi condizionamenti non hanno nulla di verità e credendo a questo inizia a sbagliare, come ho detto prima, tutto ciò che facciamo poi tutto torna indietro, se facciamo il giusto otteniamo il giusto se sbagliamo e facciamo il male riceviamo il male, chi uccide sarà ucciso o in questa vita o nella vita prossima.

    Gesù all’età di dodici anni quando si trovò nel tempio non accettava ciò che i sacerdoti gli dicevano, questi erano indottrinati agli scritti dell’antico testamento di un Dio che punisce, Gesù non accettava un Dio che punisce, poi Gesù rifiutava pienamente i sacrifici degli animali, sua madre ne rimase delusa quando Gesù non accettò quei condizionamenti, non era ancora illuminato ma il suo spirito non approvava quelle lezioni che nel tempio volevano insegnare. Gesù all’età di dodici anni non era ancora cosciente della sua divinità, questa divinità la conobbe dopo il battesimo che ebbe l’illuminazione nel deserto ed a trent’anni si è personificato in Cristo, infatti iniziò a portare le verità dopo la sua illuminazione.

    Il Vangelo lo ho letto moltissime volte ed ora non lo leggo più perché sono certo che ci sono delle verità e molti altri scritti non sono veri, sono scritti pur che derivano dagli apostoli ma anche loro tutto non hanno compreso ciò che Gesù Cristo disse, e riportarono a secondo la propria credenza. Sono passati più di duemila anni, l’umanità può anche essere pronta per conoscere la verità basta solo chiedere a Gesù Cristo che a suo tempo le verità arrivano, ed è necessario staccarci da certi condizionamenti, altrimenti non possiamo mai avanzare spiritualmente.


    #312637
    franco
    franco
    Partecipante

    Se fosse vero?

    Immagini del crocifisso che apre e chiude gli occhi.
    Se fosse vero? Sarebbe un ulteriore segno che Gesù è già sulla terra. Pronto a manifestarsi con potenza e gloria a tutto il mondo.
    Se fosse falso? Sarebbe un segno inquietante dell’anticristo, il quale cerca disperato di commettere sacrilegio ed impedire la vittoria di Cristo.
    I segni sono palesi a tutti e noi crediamo perché noi lo abbiamo visto e toccato il Cristo vero. Resuscitato in carne e sangue, visibile con i segni della sua passione.
    È tutto vero? Si è vero, certo è verissimo.
    In fede Giorgio Bongiovanni Pordenone (Italia) 13 agosto 2016
    Fonte:
    http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6840-se-fosse-vero.html

    Video:

    …………………………………………………………………………………………………
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/08/Statua-di-Ges%C3%B9-Cristo-che-apre-gli-occhi.pdf


    #312638

    Omega
    Partecipante

    @franco said:
    Gesù è apparso dopo tre giorni ma non più col suo corpo, dato che Gesù era spiritualmente molto elevato ha il potere di manifestarsi con qualsiasi corpo e dato che doveva dimostrare che era lui il Gesù Cristo si presentò identico al corpo che ha lasciato. Dunque non esiste nessuna resurrezione

    La vera “resurrezione” che spetta ai giusti della Terra secondo me consiste nella cosiddetta Clonazione, ovvero DNA + memoria in un nuovo corpo “celeste” che dura circa 1000 anni terrestri come quello dei primi umani, incorruttibile perché privo di difetti genetici o predisposizioni alle malattie. Anche se, in casi eccezionali è possibile curare e far rivivere un morto, nel suo vecchio corpo, chiaramente quest’ultima sarebbe solo una soluzione temporanea, in attesa della vera “resurrezione” (nuovo corpo originario partendo dal DNA e la memoria del vissuto). Ma ancor prima della “resurrezione” del corpo, è necessario risorgere dentro, nello “Spirito”, altrimenti sarebbe un colmo avere un corpo perfetto immortale ma essere morti dentro. A che pro?

    @franco said:
    ma non è detto che per meritare la terra promessa si debba andare in chiesa, confessarsi e fare la comunione, fare il battesimo, la cresima e la prima comunione. […] Gesù durante i suoi tre anni di insegnamento non ha detto di fare queste cose

    Sono d’accordo, in effetti quello che apprezzo nelle Religioni non è la “tradizione” ovvero precetti umani, regole, opinioni e aggiunte dell’uomo ma esclusivamente i testi “criptati” originari – scaturiti dalle comunicazioni “celesti”, tra Esseri di altri Mondi evoluti e profeti. Il resto, fa parte del folclore e delle abitudini dei vari popoli della Terra, è più spettacolo e divertimento che evoluzione della coscienza. Un uomo tendente all’evoluzione può trarre vantaggio spirituale da qualsiasi insegnamento anche quello falso oppure alterato, ingannevole e illusorio perché non dipende dall’esterno e intuisce la realtà in modo autonomo, tuttavia è meglio seguire un percorso originale e autentico se si ha bisogno di progredire e di un aiuto sotto forma di un insegnamento scritto.

    @franco said:
    Vorrei vedere quando una persona cattolica, lascia il proprio corpo dove va a finire

    Viene ricreata e giudicata dai creatori secondo le sue opere.

    @franco said:
    resterà in confusione per tutti questi condizionamenti che ha accettato durante la sua vita.

    Dipende, se la confusione riguarda aspetti marginali della spiritualità (la forma di Dio) non influisce molto sulle opere compiute; ma se la confusione riguarda aspetti fondamentali della spiritualità (coscienza di Essere) influisce molto sulle opere compiute.

    @franco said:
    non esiste nessun essere appena nato col peccato originale, questi sono scritti errati, il nascituro dopo la nascita riceve condizionamenti

    Non c’è il “peccato originale” (il bambino non è impuro né colpevole per il solo fatto di essere nato), ci sono condizionamenti successivi al concepimento e alla nascita che gli fanno credere di essere imperfetto e colpevole. Questo è vero. Però dal punto di vista esoterico e scientifico qualcosa c’è… ma non ha nulla a che vedere con Eva, e le sue presunte trasgressioni nella Notte dei Tempi. Dal punto di vista “esoterico” il solo fatto di immergersi nell’eggregora globale (questo mondo) di basso livello rende il bambino un po’ troppo vulnerabile, cosa che non accade nei Mondi evoluti. Dal punto di vista scientifico invece sappiamo che i difetti genetici di ogni generazione si accumulano e il bambino li porta tutti quanti nel DNA anche se non si manifestano automaticamente e in ogni circostanza ma occasionalmente e in determinate condizioni. Ne consegue, che l’uomo della Terra effettivamente ha, avrebbe bisogno di proteggersi, e soprattutto purificarsi (la mente e il DNA) non solo da ciò che di negativo ha causato agli altri e alla Natura ma anche da ciò che di negativo gli altri e l’ambiente hanno causato a lui prima e dopo il suo concepimento e la sua nascita, nel corso della storia e nell’istante presente, sia a livello mentale che genetico, anche sotto forma di credenze/ illusioni e condizionamenti. Nelle Religioni originarie si trovano esercizi e istruzioni utili per tentare di annullare (alcuni) effetti di questi condizionamenti interni ed esterni; un battesimo forzato degli incoscienti non aiuta piuttosto sembra una farsa. Non per caso non c’è nelle scritture ma è un’invenzione del clero.

    @franco said:
    e molti di questi condizionamenti non hanno nulla di verità e credendo a questo inizia a sbagliare,

    Esatto, per questo motivo io vieterei ai genitori e a tutte le scuole del mondo di inculcare nelle menti dei figli e bambini piccoli qualsiasi tipo di credenza o ideologia politica/ religiosa perché ognuno ha il diritto di scegliere quello che gli pare quando si sente pronto. Molto meglio il non sapere che finto sapere o un sapere imposto e non compreso.

    @franco said:
    Gesù all’età di dodici anni quando si trovò nel tempio non accettava ciò che i sacerdoti gli dicevano, questi erano indottrinati agli scritti dell’antico testamento di un Dio che punisce

    La differenza tra quello che diceva Gesù dodicenne e quanto dicevano i sacerdoti del Tempio sta nel fatto che attraverso Gesù parlava lo Spirito del Padre celeste (extraterrestre) mentre i sacerdoti parlavano di qualcosa che non conoscevano integralmente, che di conseguenza non comprendevano, e che non amavano ma sfruttavano per lucro e potere, non c’entra molto il discorso su un Dio che punisce di per se. E’ ovvio che un popolo primitivo delle epoche prescientifiche non è in grado di comprendere Amore senza condizioni e la Legge della semina e della raccolta, gli devi parlare per forza di “comandamenti” e “punizioni” altrimenti non ti ascolta. Il vecchio e il nuovo testamento a mio avviso danno esattamente lo stesso insegnamento, solo che il linguaggio del primo è adatto a un livello di coscienza più basso, il linguaggio del secondo è adatto a un livello di coscienza leggermente più alto. Mentre le comunicazioni recenti adoperano un linguaggio adatto a un livello di coscienza ancora più alto, il nostro, intendo gli uomini tendenti all’evoluzione e non le Mafie, i nostri governanti, ladri e briganti.

    @franco said:
    Che Gesù abbia detto che era Dio non è verità, Gesù chiamò Dio Padre, il Dio non è una persona ma è una Energia Creante,

    E’ solo un gioco di parole non-sense. “Dio” inteso come “Energia Creante” non è una persona ma Scienza aliena. “Dio” inteso come “Elohim” non è una persona ma un insieme di Esseri extraterrestri che amministrano quella “Energia Creante” o Scienza aliena. Gesù non è Dio né alieno ma un essere umano come noi, attraverso il quale ha parlato e operato Eloha YHWH quando Gesù ha avuto il ruolo di “Cristo”, inviato “celeste”. Il Padre genetico di Gesù è un uomo extraterrestre, YHWH-Elohim, che le chiese erroneamente chiamano “signorDio”, la madre genetica di Gesù è una donna della Terra che i cattolici chiamano “BeataVergineMaria”, “Regina della Pace” o con altri nomi prestati dai culti misterici Pagani precedenti al Cristianesimo. Gesù conferma le scritture dell’AT quando afferma “voi siete Dèi”, ed intende dire che gli Esseri umani della Terra e gli Esseri umani di altri Mondi (ad esempio i creatori Elohim) sono uguali come potenzialità. Gesù non è “Dio” perché Gesù non è creatore ma l’inviato dei creatori, anzi, uno degli inviati. Quindi l’uomo non è un Dio perché le divinità non esistono, però l’uomo è un “Dio” simbolicamente, non nel senso di “creatore” (ancora non lo è) ma nel senso di coscienza potenzialmente uguale a quella del Padre celeste. A maggior ragione i profeti, che sono uomini come noi ma che hanno direttamente comunicato con i creatori e che li hanno incontrati fisicamente.


Stai vedendo 10 articoli - dal 241 a 250 (di 266 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.