La Vera Vita Di Gesù

Home Forum TEOLOGIA La Vera Vita Di Gesù

Tag: 

Questo argomento contiene 265 risposte, ha 33 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 2 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 251 a 260 (di 266 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #312639
    franco
    franco
    Partecipante

    Domande ai Santini

    Poiché la Bibbia e le religioni sono continuamente criticate dai Santini, noi abbiamo voluto fare delle domande al riguardo. Abbiamo ricevuto le seguenti risposte.

    DOMANDA: Di chi è la colpa dell’ignoranza degli uomini sull’esistenza del soprannaturale?

    ARGUN (Maestro spirituale): La colpa è di quegli uomini che sono a conoscenza delle cose celesti, e che le tengono per sé per interesse e per viltà. Uomini che, per esempio, appartengono alla scienza o che occupano posti elevati nei governi, sono in grado di possedere tute le prove circa la scienza soprannaturale e di esserne perfettamente persuasi e convinto. Ma se essi non hanno il proposito di servire il bene, non divulgano le verità; non solo, ma orientano verso il falso le informazioni e la stampa; temono l’impopolarità e il danno economico. Essi sono traditori di Dio; e il popolo non ha fiducia che in loro perché il loro nome è noto ed osannato da chi ha intesse a farlo.

    DOMANDA: La Bibbia narra avvenimenti e vicende dei quali siamo portati a dubitare. Sono falsi quei racconti?

    ARGUN: Quelle vicende sono in parte vere e in parte inventate. L’uomo è sempre stato incline all’esagerazione, in special modo quando si tratta di avvenimenti non comuni. Quindi anche gli avvenimenti e fenomeni di quei tempi sono stati fortemente esagerati: anche le guarigioni miracolose e le resurrezioni di morti. Cristo camminò sulle acque perché sapeva annullare la sua forza di gravità. Nel Tibet e in India vi sono iniziati che fanno la stessa cosa e tante altre ancora.

    DOMANDA: Chi ha diffamato il nome di Dio sulla Terra?

    ARGUN: Quegli uomini che possiedono il sapere e che godono quindi la piena fiducia della gente. Purtroppo, questi raccolgono la dottrina per se stessi senza dividerla con gli altri. Essi evitano di parlare di Dio; al nome di Dio sostituiscono quello della natura e non usano mai l’espressione divino. Dicono di non avere mai visto l’anima e non vogliono sentirne parlare. Se però pensassero secondo logica e si valessero del loro intelletto, comprenderebbero che ogni loro sentire deriva dall’anima. In tali uomini non si deve cercare il “sentire” perché il sentire, i sentimenti, sono il riflesso dell’anima. Ma verrà un giorno, quello dell’ora X dell’umanità, in cui l’uomo verrà a sapere di avere un’anima; questa verità sarà universalmente riconosciuta, e nessuno dubiterà più dell’esistenza dopo la morte, non avrà incertezze sulla immortalità dell’anima. La straordinaria e importante constatazione dell’immortalità dell’anima è il “termine fisso” e assoluto al quale oggi ci si riferisce. E’, per alcuni, una constatazione incredibile quella che riguarda l’anima immortale. Noi dimostreremo facilmente che l’anima è la particella divina che tiene a sé avvinta la materia e possiede gli attributi dell’eternità.

    ASHTAR SHERAN:
    Noi conosciamo la storia della vostra evoluzione meglio di quanto essa sia descritta nei vostri libri. Sappiamo anche che l’orientamento scelto dalle grandi religioni, ovvero la potenza delle Chiese, ha fatto uso della coercizione per rafforzare le credenze dogmatiche e per diffonderle. La potenza della Chiesa si impossessò dello scettro politico e perseguì lo scopo di dominare anche le scienze. I rappresentanti di queste, però, non sopportarono a lungo questo sopruso e si distaccarono da ogni intromissione religiosa in maniera indelebile. E quest’ascia di guerra non è mai stata messa da parte.

    Le università si affannano a sottovalutare in ogni modo i passi e i brani poco chiari o addirittura incomprensibili della Bibbia, dimostrando con ciò che l’intera teologia, come anche altre concezioni di Dio, sono fuori della logica e sono fantasie umane. Le nazioni tollerano per determinate ragioni la fede in Dio, considerata alla stregua di una dottrina filosofica, non come scienza naturale ed empirica.

    Da un lato, tale comportamento dei rappresentanti della scienza è giustificato; tuttavia essi ebbero anche il grave torto di non fare il minimo sforzo per cercare di sostituire la verità alla negazione. Le scritture vennero cancellate brano per brano dalla loro lavagna scientifica, che da allora rimase però totalmente vuota.

    Dio è un’esistenza naturale di illimitata bellezza, chiarezza e immanenza. Questa meravigliosa esistenza non si può spiegare con alcune semplice teorie.

    Per noi e per la maggior parte dell’umanità del cosmo, è incomprensibile il fatto che le vostre università abbiano tanto timore di questa meravigliosa scienza naturale. Questo studio non è compito solo della teologia, ma dovrebbe essere trattato in tutte le scuole, i cui studenti assurgeranno un giorno a prototipi e a campioni di una umanità in armonia con la vita del cosmo.

    Potete immaginare con quale disprezzo verreste accolti adesso su un altro astro, se tale viaggio vi riuscisse? Dovete riflettere bene su ciò. Nessun popolo del cosmo vorrà avere a che fare con degli empi senza-Dio. Soltanto a noi, in forza della nostra missione, è concessa un’eccezione al fine d’aiutarvi! Le grandi religioni devono assolutamente eliminare la loro ostinazione. Si mettano piuttosto d’accordo con le università e indichino la fondamentale importanza delle ricerche nei riguardi di Dio, offrendo conferme scientifiche della fede; e facciano in modo che la misera creatura umana, che è l’uomo di questa Terra, divenga veramente un essere cosciente della vita dell’universo. L’uomo non deve venire ingannato, malguidato, o corrotto, o sedotto, ma deve pervenire a conoscere la verità circa la sua esistenza. Egli è in grado di comprenderla. E questa gli darà la fiducia di poter credere in un cielo spirituale del quale egli fa parte, e in cui è incluso. La gente sa o intuisce che le grandi Chiese non offrono loro la verità. Perciò la gente non ha stima della religione e purtroppo neppure di Dio.

    Nella maggior parte dei casi i dogmi ingannevoli delle Chiese hanno indotto i solerti ricercatori della verità alla convinzione che forse esiste un Dio eterno, ma che l’uomo vive soltanto fino al giorno della sua morte. E, giunti a questo punto, si vuol far intendere all’uomo, o dargli l’illusione, che egli, secondo le circostanze e il capriccio di Dio, forse un giorno resusciterà a nuova vita o avrà – quale peccatore – un’eterna dannazione da cui non vi è salvezza.

    L’assurdità della dannazione eterna è un errore che impedisce ad ogni persona ragionevole di interessarsi a fondo della sopravvivenza. Voi dovreste cercare di abbellire questo vostro mondo materiale e non renderlo, invece, turpe e brutto. Solo colui che si esercita nel bene può, in seguito, venire chiamato a compiti di maggiore collaborazione, secondo il piano di Dio.

    La Nuova Era ha per scopo il cambiamento della faccia della Terra. Tutte le città dovranno cambiare aspetto. I poveri della Terra – per esempio – non dovranno più vivere in misere stamberghe e in maleodoranti agglomerati, ma in ambienti sani, arieggiati e soleggiati.

    Ogni cambiamento viene preceduto dalla relativa forma-pensiero. Noi veniamo da voi per indirizzare il vostro modo di pensare verso una linea effettiva e reale. In tutti i tempi noi abbiamo avuto contatti con voi; quindi una tale intesa non ha nulla di eccezionale. Per il vostro bene occorre eliminare molte vostre tradizioni; perché esse sono all’origine del male che ostacola ogni innovazione ed ogni evoluzione. Ma l’uomo preferisce morire piuttosto che separarsi dai suoi beni materiali, e non si accorge che anche il suo corpo è un prezioso acquisto materiale temporaneo, che dovrà lasciare assieme a tutto il resto.

    La vista del Crocifisso nelle vostre chiese induce a perdere ogni fiducia nella salvezza e la serenità dell’animo. La Chiesa dovrebbe offrire un ambiente della massima armonia e serenità. I vostri templi, invece, sembrano dei freddi obitori, dove il brivido sta in agguato. Ogni leggero colpo di tosse nelle vostre chiese cagiona un’eco, un disturbo che assomiglia ad un gemito.

    Dove si può trovare, perciò, la serenità?
    Noi comprendiamo benissimo tutti quelli che non si sentono a loro agio nelle chiese e cercano altri ambienti per il proprio raccoglimento. Nemmeno lo sfarzo eccessivo sta bene nelle chiese, poiché la chiesa non è un museo, ma dovrebbe essere il soggiorno dell’anima. Quanto, poi, alle prediche dal pulpito, esse stancano ed assumono spesso un tono di terrificante minaccia.

    Com’è tutto diverso da noi! Una funzione religiosa per noi è una festa, come sarebbe una grande rappresentazione per liete ricorrenza. Non c’è traccia di oppressione e di costrizione; non c’è che gioia, fiducia e sicurezza. Nessuno di noi vorrebbe perdere quei momenti di gaudio. Chi di noi esce da una funzione religiosa è colmo di gioia e di serenità per molti e molti giorni, ed è pieno di letizia, come i discepoli nel giorno della Pentecoste.

    CONTINUA:
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/08/Domande-ai-Santini.pdf


    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 6 mesi fa da franco franco.
    #312689

    Omega
    Partecipante

    @franco said:
    ARGUN: Quelle vicende sono in parte vere e in parte inventate. L’uomo è sempre stato incline all’esagerazione, in special modo quando si tratta di avvenimenti non comuni.

    Esattamente, quindi le Scritture vanno “decriptate” o buttate nel cesso, inutile credere, e sarebbe altrettanto inutile non credere perché credere e non credere è la stessa cosa, stesso errore. Piuttosto bisogna comprendere, e scegliere. Perciò le Scritture dovrebbero trovarsi nei musei, non nei negozi, perché quasi nessuno sa/ desidera “decriptare” ovvero comprendere quelle testimonianze antiche su altri Mondi e gli insegnamenti sulla realtà, che contengono tra le righe.

    @franco said:
    Dio è un’esistenza naturale di illimitata bellezza, chiarezza e immanenza. Questa meravigliosa esistenza non si può spiegare con alcune semplice teorie.

    A parere mio qui Ashtar Sheran parla della coscienza, anche se usa la parola Dio e a volte la parola Anima, altrove parla dei creatori ma, ancora una volta, usa la parola Dio, forse per comodità o perché convinto che l’umanità in quel momento quando fu ricevuta questa comunicazione non era pronta per la verità ultima, è giusto procedere per gradi.

    @franco said:
    Potete immaginare con quale disprezzo verreste accolti adesso su un altro astro, se tale viaggio vi riuscisse? Dovete riflettere bene su ciò. Nessun popolo del cosmo vorrà avere a che fare con degli empi senza-Dio. Soltanto a noi, in forza della nostra missione, è concessa un’eccezione al fine d’aiutarvi!

    Già, ma gli empi senza-Dio in realtà sono senza-Coscienza, non senza Dio. Per il resto il messaggio pare interessante e condivisibile.


    #312698
    franco
    franco
    Partecipante

    Ciò che noi chiamiamo Dio non è una persona.

    http://pianta.myblog.it/wp-content/uploads/sites/419357/2016/05/18.pdf


    #312985
    franco
    franco
    Partecipante

    I PROFUGHI

    Gesù disse: non giudicate, (perché disse queste parole)? Perché esiste già un giudizio delle Leggi Divine, (non dobbiamo essere noi a giudicare), le Leggi Divine sono perfette e daranno ad ogni persona il giudizio di quello che si meritano.

    Ora faccio un piccolo esempio, tanto per capire meglio:

    I politici che dirigono la loro nazione hanno un compito di grande responsabilità per il fatto che dovrebbero mettere ogni cosa al posto giusto, in modo che tutto il popolo abbia ad ottenere la Pace, la Giustizia e l’Amore, ma come sappiamo non succede questo, perché il politico che vuole mettere ordine viene respinto, e si continua a tenere il disordine, e l’ingiustizia.

    Ora veniamo al punto:

    un politico che non si da da fare per mettere ordine, questo politico alla sua ora di quel giorno dovrà lasciare il suo corpo e quando il suo spirito sarà dall’altra parte, inizia il giudizio che è di una Giustizia Perfetta; nel caso di questo politico che non si è dato da fare a mettere ordine, invece che mettere le cose al giusto posto ha continuato a lasciare molte persone nella sofferenza, quando questo politico si reincarna nuovamente non può più prendere un posto di responsabilità ma nascerà in una nazione pari a quella che lui stesso aveva prima nelle sue mani col suo potere, e andrà a finire in una delle famiglie e nel paese dove dovrà subire tutte le ingiustizie che hanno subito quelle persone dove governava prima di morire, e dovrà scontare quelle pene fino a quando il suo debito sarà annullato.

    Ma noi non dobbiamo fare come fanno in India: persone che sono in strada le lasciano morire di fame, Gesù ha detto di aiutarli, anche se devono scontare le loro pene è di nostro dovere aiutare quelle persone. Infatti questi profughi vengono nel nostro paese e non vengono accolti e poi buttati in strada, vengono assistiti, e se nella nostra nazione in questo periodo ci troviamo che siamo immersi da queste persone, significa anche che una nazione del genere che abbiamo attualmente è il frutto che a tempo indietro abbiamo prima seminato, praticamente stiamo raccogliendo quello che ci meritiamo.

    Per questo motivo non dobbiamo lamentarci della nostra situazione, praticamente l’abbiamo creata noi. (L’abbiamo creata noi perché molti di noi nelle precedenti reincarnazioni eravamo già su questo pianeta) ed ognuno di noi ha creato quel seme che oggi stiamo raccogliendo il frutto di quello che ci meritiamo. Tutto arriva da una CAUSA che dopo si ottiene l’EFFETTO, praticamente se facciamo le cose Giuste otteniamo la Giustizia, se invece facciamo cose che non andrebbero fatte, l’EFFETTO, che poi arriva è quello che ci meritiamo.

    FONTE:
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/09/I-profughi.pdf


    #313005
    franco
    franco
    Partecipante

    GESÙ sulla TERRA 18 settembre 2016 Giorgio Bongiovanni

    VIDEO: durata 55 secondi


    #313007
    franco
    franco
    Partecipante

    ANTICRISTO
    In questo video Giorgio Bongiovanni dice dove avverrà la TERRA PROMESSA, poi parla dell’Anticristo, (colui che è contro il Cristo, egli non vuole che venga divulgato la seconda venuta di Gesù Cristo) e accenna cosa vorrebbe fare la Religione Cristiana, (hanno già pronto tre miliardi di vangeli già stampati e in questi vangeli è cancellato la seconda venuta di Gesù Cristo.

    Stiamo attenti al Papa Francesco che probabilmente farà il patto con l’anticristo, creando una religione unica.

    Arimane Anticristo 18 settembre 2016 Giorgio Bongiovanni

    VIDEO durata minuti 13,51 ( l’audio non è perfetto ma si può capire, basta aumentare il volume):


    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 5 mesi fa da franco franco.
    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 5 mesi fa da franco franco.
    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 5 mesi fa da franco franco.
    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 5 mesi fa da franco franco.
    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 5 mesi fa da franco franco.
    #313044
    franco
    franco
    Partecipante

    Persone come Hitler

    Noi non possiamo sapere dove vanno a finire. Lo sanno gli Esseri Superiori i quali danno il giudizio ad ognuno di noi a secondo di quello che ci meritiamo.

    Gesù duemila anni fa era predestinato a venire sulla terra per svolgere un determinato ruolo, così Hitler pure lui era predestinato a svolgere quel ruolo, ma se andiamo a vedere i due personaggi per esempio Gesù è venuto a portare le Verità perché la popolazione ne aveva bisogno di quei suoi insegnamenti di Gesù Cristo, mentre Hitler ha svolto un ruolo estremamente diverso, di guerre e stermini, perché tutta quella gente che ha subito il male e la morte avevano un karma che lo meritavano, praticamente questi individui le avevano combinate di brutte nelle loro vite precedenti.

    Ma c’è anche da distinguere le cose come stanno: Gesù non poteva venire sulla terra e svolgere il ruolo che ha svolto Hitler, e nemmeno Hitler poteva svolgere il ruolo che ha svolto Gesù, perché Gesù già prima di venire sulla Terra duemila anni fa Lui viveva nei mondi progrediti, dove si vive di Pace, Amore, e Giustizia, e per questo motivo ha svolto quel ruolo di portare le Verità tramite l’incorporazione di Cristo.

    Mentre Hitler prima di venire sulla terra non poteva aver vissuto nei pianeti dove c’è Pace, Amore e Giustizia, Lui veniva dai pianeti anche più bassi della Terra, ed ha svolto quel ruolo che gli si ad-diceva, ma dato che era uno spirito di frequenze basse, per forza deve passare tutti gli stadi, e dopo la sua morte è di subire tutti quei debiti che dovrà pagare in varie reincarnazioni fino che li avrà istinti tutti. Magari sta già vivendo in uno dei paesi dove ci sono massacri, questo non lo sappiamo noi, non possiamo saperlo ma è il compito che fanno coloro che ci danno a noi ad ogni morte il nostro karma che ci meritiamo.


    #313046
    franco
    franco
    Partecipante

    (Pagina 1) (a pagina 3 specifica che Gesù è sulla Terra) a pagina 4 la modifica dei vangeli)

    25 settembre 2016

    La seconda venuta di Gesù Cristo

    Prima della seconda venuta di Gesù Cristo ci sarà la reincarnazione di Gesù sulla Terra, ebbene questa è già avvenuta e la stiamo assistendo, negli anni 70 Eugenio Siragusa ne parlava (Eugenio è morto ma l’annuncio lo porta avanti Giorgio Bongiovanni), ancora oggi Giorgio Bongiovanni lo dice che Gesù è sulla Terra, (non il Cristo, ma Gesù), i tempi profetizzati sono questi, a (pagina 3) “Il ritorno di Gesù sulla Terra”: si trova il link con scritti di Gesù reincarnato sulla terra scritto da Eugenio Siragusa.

    Gesù diceva duemila anni fa: “non vi lascio soli io ci sarò in mezzo a voi” (qui si parla di reincarnazione), ebbene Lui è sulla Terra.

    Se ne è parlato molto della seconda venuta di Gesù Cristo, nessuno sa il giorno n’è l’ora, e nemmeno Gesù Cristo ne gli Angeli sanno il giorno della seconda venuta, solo il Padre lo sa, tutto è basato sui tempi, infatti i tempi profetizzati sono questi.

    Chiariamo subito una cosa, il Padre non è Dio come molti credono, Gesù Cristo lo chiamava Padre, ma non è Dio.

    Dio non è una persona e non sa nulla di tutto quello che facciamo noi, tutto è venuto per mezzo di Dio e tutto il creato è perfetto, se troviamo delle imperfezioni significa che si è usciti da quel programma che fa parte della creazione la quale è perfetta, l’imperfezione è per causa nostra.

    Chiariamo subito chi è il vero Dio, non il Dio che finora ci hanno fatto credere le religioni, ogni religione ha dato un suo nome al loro Dio ma nessuna religione è alla conoscenza del vero Dio.

    Dio non appare su questa Terra e nemmeno su altri pianeti, perché non può farlo essendo infinito, si presentano gli Dei (quelli della parte di Cristo) a portare i loro messaggi.

    I teologi sostengono che Dio è onnisciente e onnipotente.

    Se lo fosse potrebbe rendere gli uomini ricchi o poveri e distruggere i loro nemici. Una fede del genere moltissime persone invocano Dio per essere aiutati in una maniera o nell’altra.

    Questo è un errore l’uomo si considera onnipotente in molte cose, l’uomo combatte e uccide i suoi nemici e si vendica con i più deboli, si arricchisce e lascia morire il suo prossimo, e si dice questa è opera di Dio.

    (Pagina 2)
    Gli atei vedendo che l’uomo si comporta in questo modo pensano che Dio sia solo una fantasia e non bisogna avere paura, ecco perché tutti questi atei, non conoscendo chi è Dio non credono quello che le religioni dicono, allora questi atei non accettano Dio.

    Purtroppo fino che siamo in vita col corpo non possiamo vedere la punizione. Ma alla nostra morte tutti saremo giudicati in base a quello che abbiamo fatto, ed avremo un karma che ci meritiamo.

    Il compito è dei teologi che devono mettere le cose al posto, diffondendo le verità del pericolo che l’uomo va incontro, perché la cosa è molto seria, la verità è che le confessioni non servono a nulla perché ogni atto sbagliato lo dobbiamo poi provare su di noi. Quello che i teologi ignorano dovrebbero cercare il modo di mettere chiarezza da come stanno le cose.

    Tutti i comportamenti sbagliati portano a risultati sbagliati.

    Nell’universo ogni forma di vita è completamente naturale. Anche Dio e i suoi collaboratori sono naturali.

    La vita spirituale appartiene all’ambiente di Dio, così come la vita su tutti i pianeti del suo creato.

    Quando la persona muore non passa ad una vita misteriosa, ma continua a vivere in un altro mondo che ci sono altre possibilità e ci sono altre leggi le quali sono perfette.

    In tutto l’universo non c’è nessuno che rappresenta Dio, mentre questi operatori della chiesa vengano venerati per Dio, ma al contrario, Gesù Cristo che veramente rappresentava Dio ha avuto la tortura ed una morte amara.

    Dio non è una persona ma:
    esiste una CAUSA PRIMA universale, magnificamente potente, o SORGENTE UNIVERSALE dell’ESSERE, da cui tutte le cose hanno preso forma individualizzata; nella cui magnifica ENERGIA DI COSCIENZA tutte le cose viventi e inanimate son sostenute e mantenute per tutta la durata delle loro vite terrene e per sempre.

    Ora veniamo al punto della seconda venuta di Gesù Cristo, nessuno sa la data della seconda venuta di Gesù Cristo, ma i tempi profetizzati sono questi, gli operatori della chiesa se ne stanno lontano da questi avvertimenti, sta a noi di non farci condizionare.

    Gesù Cristo duemila anni fa non ha terminato il lavoro della sua missione, perché il suo tempo di dire le verità ha avuto la durata di tre anni, poi lo hanno messo in croce prima che portasse a termine il proprio lavoro. C’è anche da dire che gli uomini di allora gli era impossibile accettare le verità quelle persone erano troppo
    (Pagina 3)
    condizionati all’Antico Testamento.

    Da notare che la distruzione di Sodoma e Gomorra e il diluvio universale non sono state distrutte da Dio, ma dagli Dei, Dio non sa nulla delle nostre guerre, queste guerre sono per causa dei nostri errori, e fino che l’uomo non impara a rispettare il prossimo e non impara ad Amare come si deve e vivendo di Giustizia non si potrà mai ottenere la Pace.

    Gesù duemila anni fa disse che sarebbe ritornato assieme a noi sulla Terra, ebbene
    Gesù (non il Cristo ma Gesù), in questi tempi è nuovamente sulla Terra lo aveva detto Eugenio Siragusa e continua a ripeterlo Giorgio Bongiovanni.

    Si è vero che ci saranno dei falsi cristi, ma è anche vero che alcuni stanno portando la verità in modo che noi possiamo prepararci per la seconda venuta di Gesù Cristo. Il primo annunciatore è stato Eugenio Siragusa. Troviamo i suoi messaggi che risalgono negli anni 1970 quei messaggi dicono che Gesù già da quegli anni è ritornato col suo corpo, non più col corpo di allora (e secondo me) quando sarà la sua ora di lasciare il suo corpo ecco che allora sarà il momento della sua seconda venuta.

    Giorgio Bongiovanni quando nei suoi video dice di aver visto Gesù lo vide col corpo, e disse che la somiglianza di Gesù è quasi come quella della Sindone, ma il Gesù che vede Giorgio Bongiovanni è un ologramma che si presenta in persona, come un uomo vero, gli Esseri Superiori non vogliono far vedere il vero viso di Gesù a Giorgio Bongiovanni, comunque il vero Gesù è sulla Terra e nemmeno i suoi genitori di Gesù lo riconoscono che è lui (il Gesù reincarnato in questi ultimi tempi, non si farà conoscere da nessuno), (negli scritti del primo link che trovate qui sotto dicono che Gesù ha un corpo diverso, si veste diverso rispetto a duemila anni fa, non insegna più come duemila anni fa, non fa nessun miracolo, ma in questa vita completerà la sua missione che duemila anni fa non ha terminato, poi alla sua morte, e dopo non tanto (secondo me), ci sarà la seconda venuta di Gesù Cristo, e si instaurerà la Nuova Terra Promessa, e ci saranno con Gesù tutti coloro che la meritano, verranno tolte tutte le persone che ancora non sono pronte, queste persone si reincarneranno in altri pianeti, più o meno come la Terra, dove ci saranno nuovamente le guerre e le ingiustizie, perché questo è il percorso che ogni persona deve fare fino ad arrivare a rispettare tutte le Leggi Divine, nessuno può reincarnarsi in pianeti dove si vive di Pace, di Amore e di Giustizia, per vivere su quei pianeti è necessario che le persone siano pronte per essere accolti.

    In questo documento Eugenio Siragusa fino dagli anni 70 annunciava che Gesù si era reincarnato sulla Terra per la sua ultima missione, per poi instaurare ciò che duemila anni fa aveva promesso della Terra promessa.

    (Pagina 4)
    IN QUESTO LINK qui sotto È SCRITTO DI GESÙ CHE VIVE SULLA TERRA
    Il ritorno di Gesù sulla Terra:
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/09/Il-ritorno-di-Ges%C3%B9-sulla-Terra.pdf

    …………………………………………………………………………………………………

    Video di Giorgio Bongiovanni data 18 settembre 2016 Gesù è sulla Terra,

    …………………………………………………………………………………………………
    Tre miliardi di vangeli sono già stampati, (alla fine di questo documento c’è il link del video) dove è tolto la seconda venuta di Gesù Cristo (o almeno forse è scritto che la seconda venuta di Gesù Cristo avverrà molto più avanti), stiamo attenti di quello che stanno facendo gli operatori della chiesa. (alla fine trovate il link del video e specifica bene come stanno le cose).

    I vangeli sono stati modificati, e fra poco distribuiranno a tutto il mondo dei vangeli nuovi, e verrà tolto o modificato la venuta di Gesù Cristo (tutto questo nel giro di pochi anni succederà). quello che dice Giorgio Bongiovanni, e noi vedremo fra poco quello che farà il Papa Francesco, creerà una religione unica mondiale e ingannerà miliardi di persone.

    Per creare una religione unica è necessario che tutti i capi religiosi abbiano a conoscere chi è Dio, unificando le religioni faremo la stessa fine che ha fatto nell’unire l’Europa.
    ……………………………………………
    IL PIANO DELL’ ANTICRISTO
    In questo video Giorgio Bongiovanni dice dove avverrà la TERRA PROMESSA, poi parla dell’Anticristo, (colui che è contro il Cristo) e non vuole che resti scritto nei vangeli la seconda venuta di Gesù Cristo e chiarisce cosa vorrebbe fare la Religione Cristiana, sono già stampati tre miliardi di Vangeli in questi vangeli è cancellato o modificato la seconda venuta di Gesù Cristo.

    Stiamo attenti al Papa Francesco che probabilmente farà il patto con l’anticristo, creando una religione unica e dare la possibilità all’anticristo di prendere il potere.

    Anticristo 18 settembre 2016 Giorgio Bongiovanni e modifica dei vangeli

    VIDEO durata minuti 13,51 ( l’audio non è perfetto ma si può capire, basta aumentare il volume):

    ……………………………………………
    Fonte:
    http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/09/La-seconda-venuta-di-Ges%C3%B9-Cristo.pdf


    #313089
    franco
    franco
    Partecipante

    La nostra vita è programmata

    La nostra vita che facciamo è già programmata, tutto quello che succede succede per causa di quello che noi abbiamo creato col pensiero nella vita precedente. Praticamente la vita è già programmata mentre il nostro pensiero non è programmato, ed il nostro pensiero ha il libero arbitrio, in base a come lo impostiamo. Col nostro pensiero possiamo modificare il nostro futuro, ed in base al nostro pensiero possiamo modificare nel prenderci una reincarnazione o in un’altra reincarnazione del tutto differente.

    Se in un determinato momento della vita capita di incontrarci su determinate circostanze significa che entrambi eravamo programmati per questo incontro ed io ero programmato anche per far conoscere quello che non conoscevi come del resto io sono programmato per far conoscere le verità, (poi ogni persona col loro libero arbitrio possono accettarle o rifiutarle), questo fa parte del loro libero arbitrio il quale è il loro stesso pensiero che è libero di scegliere da che parte stare, a secondo come decidono si programmano un loro futuro, alla prossima reincarnazione sarà quella di fare una vita programmata o in una vita o in un’altra vita. Praticamente le loro reincarnazioni possono essere diverse perché Il loro pensiero che aveva la libertà di scelta alla fine invece che reincarnarsi in una vita programmata di un certo tipo si reincarneranno in un’altra vita sempre programmata ma diversa.

    In poche parole il nostro libero arbitrio è solo basato sul nostro pensiero e a secondo come lo usiamo alla fine avremo una reincarnazione in una vita o in un’altra vita. Dunque stiamo attenti a come pensiamo, perché il pensiero crea una reincarnazione di una vita di un programma o di un’altra vita di un programma diverso.

    Ci sono persone che durante la loro vita smettono di mangiare e smettono di bere, e queste persone possono lavorare anche senza mangiare e senza bere, ebbene queste persone stanno facendo una vita programmata come tutti noi, se io per esempio voglio vivere un bel giorno senza mangiare e senza bere, se non sono programmato per questo non ci riuscirò mai, perché il mio programma non è quello, ognuno ha un proprio programma nella vita, solo il pensiero non è programmato e solo il pensiero ci crea un futuro di una reincarnazione di un certo tipo o di un’altra reincarnazione, praticamente le reincarnazioni che facciamo è frutto dei nostri pensieri da come li abbiamo indirizzati.
    Gesù Cristo non fece in tempo a dire che esistono le reincarnazioni, ha solo accennato durante i suoi tre anni di insegnamento di verità che Elia era lo stesso spirito di Giovanni il Battista, (infatti Elia era nato prima che nascesse Giovanni Battista), e il Giovanni Battista ai tempi di Gesù Cristo era la reincarnazione di Elia, solo questo Gesù Cristo ha voluto fare capire che esistono le reincarnazioni, perché in tre anni non ha fatto in tempo a spiegare tutto.
    Ma Gesù essendo sulla terra in questi nostri tempi sta ora per completare i suoi insegnamenti che duemila anni fa non aveva potuto completare, e lo completerà in questa era, perché il programma di Gesù è quello che dovrà terminare nel dire le sue verità.
    Gesù Cristo e tanti altri maestri non hanno dato l’importanza al cibo, perché in quegli anni il cibo era naturale, mentre al giorno d’oggi quasi tutti i cibi sono lavorati nelle industrie oppure molti cibi vengono coltivati con additivi chimici e trattati con pesticidi, di cui hanno un grande effetto per la nostra salute. Molti cibi contengono conservanti, o additivi chimici per dare un sapore più squisito, anni fa questo non succedeva, quasi tutto il cibo era come la natura ci dava, per questo motivo che nessun maestro dava l’importanza del cibo. Ma oggi è molto importante che vediamo chiaro su questo problema del cibo che noi ci nutriamo. Oggi molti bambini fino dalla nascita hanno problemi di salute perché i loro genitori si sono cibati nel modo sbagliato e continuano a dare cibi ai loro figli, cibi non adatti al loro organismo e le malattie sono sempre più presenti.
    O facciamo quello che è il nostro programma, e se abbiamo un dubbio chiediamo a Cristo di guidarci e vedremo che le nostre incertezze svaniranno e ci adageremo alla nostra programmazione senza avere nessuna difficoltà. Quello che dobbiamo controllare che è molto importante è il pensiero.

    Se dobbiamo incontrare una persona che un domani sarà il nostro marito o nostra moglie è già dentro il nostro programma, e per forza succederà, come è nel programma a quelle persone che nella loro vita non mettono su famiglia, così è anche chi abita in un paese o in un altro paese o rimanere nel paese di nascita, tutto è programmato. Noi dovremmo passare la vita nel modo migliore, questo lo possiamo sentire dentro di noi, quello che è dentro di noi fa parte della programmazione, dobbiamo capire che non dovremmo mai avere preoccupazioni durante la vita, se ci preoccupiamo significa che vogliamo fare diversamente rispetto al nostro programma e volendo deviare quello che è il nostro programma riscontriamo le difficoltà.

    Gesù duemila anni fa quando si è illuminato ha visto il proprio programma e in quel programma ha visto chiaro che doveva finire in croce. Quello era il suo programma.

    Gesù Cristo non ha potuto dire tutte le verità perché lo hanno messo in croce dopo tre anni dei suoi insegnamenti, e lui stesso ha detto che ci sarà negli ultimi tempi e in questi ultimi tempi il suo programma è di portare a termine le sue verità, perché su questa Terra dopo la sua seconda venuta non ci saranno più le persone che nasceranno col loro karma (il karma delle prossime reincarnazioni lo faranno in altri pianeti), Su questa Terra fra qualche anno sarà trasformata in una Terra che Gesù Cristo ha detto che ci aspetta a tutti gli eletti e a tutti coloro che sono pronti per meritarsi quella vita di Pace, Amore, e Giustizia.

    Noi possiamo rifiutare quello che vogliamo ma se il nostro programma è di fare famiglia un bel giorno troveremo un ragazzo o la ragazza che ci farà cambiare idea, e noi stessi la accetteremo, ogni persona che ci capita durante la giornata e durante la vita è già nel programma e noi non conosciamo questo programma e se una cosa oggi la rifiutiamo non è detto che un domani sia ancora un rifiuto, perché il nostro programma non sappiamo qual’è.

    Certamente se non siamo programmati di non fare famiglia, certamente non succederà. Ma noi non possiamo per nessun motivo cambiare il programma, come del resto coloro che uccidono e se non sono stati uccisi loro stessi in questa vita il loro programma nel futuro di una nuova reincarnazione verranno loro stessi uccisi, questo fa parte della legge di Causa ed Effetto.

    Se sentiamo confusione e non riusciamo a tenere la calma è importante che ci mettiamo in contatto con Cristo e gli chiediamo di aiutarci, stiamo pur certi che un bel giorno succederà. Ma se durante la nostra vita passiamo momenti difficili fanno parte del nostro programma, perché tutto è programmato in base alla vita che abbiamo fatto precedentemente. Per questo motivo è importante che controlliamo i nostri pensieri, perché il nostro pensiero crea una vita o una vita diversa nella prossima reincarnazione.

    Per interrompere il programma lo possiamo fare col nostro libero arbitrio per mezzo dei nostri pensieri, ma non possiamo fermare il programma di questa vita, se per esempio lo fermiamo, non è detto che lo abbiamo fermato noi o l’ho abbiamo cambiato noi, ma faceva già parte del programma quello che doveva succedere.

    Mentre noi possiamo cambiare benissimo il programma per la prossima reincarnazione e sarà quello che oggi i nostri pensieri stanno per creare.

    Se nella prossima vita facciamo parte della Terra promessa che avverrà dopo la seconda venuta di Gesù Cristo, certamente non sarà un karma ma sarà quello che abbiamo ottenuto in questa vita per mezzo del nostro lavoro che abbiamo svolto, e tutto è basato ai nostri pensieri e atti nel modo che ci siamo comportati.

    Siamo programmati perché sono esperienze che dobbiamo fare e chi nelle vite precedenti i loro pensieri si sono orientati in determinati modi, oggi stiamo ricevendo l’effetto dei nostri risultati e stiamo recitando la parte che ci siamo meritati.

    La scelta è solo il nostro pensiero, faccio un esempio:
    se il nostro pensiero è di mandare energie negative ai politici che non fanno il loro dovere, significa che il nostro pensiero è distruttivo. Anche se il politico non guida bene la sua nazione e fa cose ingiuste, (già Gesù Cristo aveva detto di non giudicare), e perché aveva detto così: perché il giudizio a quel politico sarà dato quando quel politico lascerà il suo corpo e nell’aldilà dovrà farsi poi una reincarnazione in base a quello che si merita. Per questo motivo non dobbiamo essere noi a giudicare, perché giudicare anche coloro che meritano va a finire che il nostro pensiero crea una negatività e quella negatività modifica la vita nel nostro futuro.

    La nostra scelta è solo basata a come emettiamo i nostri pensieri, questo è il nostro libero arbitrio e non è poco anzi è tutto.

    Per forza siamo tutti programmati. Gesù era stato programmato perché ad una certa età doveva insegnare le verità ma aveva quella programmazione perché solo lui aveva quelle caratteristiche ad avere una vita che ha fatto, nessuno poteva prendere il suo posto, non sarebbero stati idonei per quella programmazione che ha fatto Gesù, e perché proprio Gesù: perché Gesù aveva lui stesso programmato col suo libero arbitrio una vita del genere.

    Non dobbiamo fare come fanno in India per il fatto che tutto è programmato e questi non aiutano le persone che vivono in strada o che sono disagiati, ma anche la vita che fanno in India è un programma, il nostro programma è diverso da nazione a nazione ed ognuno nasce in una nazione che gli appartiene il suo programma. Su questa Terra le cose funzionano in questo modo, mentre quando andremo a vivere in altri pianeti le cose non sono nello stesso modo come qua da noi, in ogni pianeta esistono le loro Leggi Divine e sono diverse da un pianeta all’altro. Sono tutte esperienze che dobbiamo fare, se non ci fossero queste esperienze con leggi diverse da un pianeta all’altro, (dato che siamo eterni) la vita diverrebbe autonoma ma vivendo in mille sfaccia-ture differenti la vita continua nel modo variato.

    Se vogliamo uscire da questo sistema che non vorremmo accettare cambiamo modo di pensare e di giudicare e sicuramente se i nostri pensieri per mezzo del nostro libero arbitrio sono nella direzione giusta certamente creiamo un futuro nella vita di reincarnazione migliore.

    La prigione per coloro che commettono atti sbagliati fa già parte del loro programma.

    Le informazioni che ci danno la New Age non sono vere, questi dicono che tutti passiamo dalla terza dimensione in dimensioni più alte, mentre noi tutti ci stiamo creando un destino in base al comportamento dei nostri pensieri.

    Ci danno queste informazioni errate perché le persone non si preparano alla seconda venuta di Gesù Cristo.

    Il vivere presente che intendono certe persone fa già parte del loro programma, per questo si sentono liberi, ma purtroppo il vivere presente non dura per sempre, può succedere ad un determinato giorno che si interrompa, perché arriva una persona che ti devia del tuo vivere presente e tu cominci a riflettere e il tuo libero presente non è presente, perché si presenta davanti a te una cosa nuova, e la devi sperimentare se vuoi ritornare al tuo libero presente.


    #313103
    franco
    franco
    Partecipante

    Giorgio Bongiovanni – la seconda venuta di Gesù Cristo – 9 ottobre 2016


Stai vedendo 10 articoli - dal 251 a 260 (di 266 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.