L’industria casearia e l’invenzione del fabbisogno di calcio

Home Forum SALUTE L’industria casearia e l’invenzione del fabbisogno di calcio

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Spiderman 6 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 11 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60415

    Spiderman
    Partecipante

    Il fabbisogno di calcio per l’essere umano… provate ad indovinare!? È stato inventato dall’industria casearia (che nel 1994 lo portò a 1000 milligrammi al giorno, nel 1997 a 1200, nel 2001 a 1500!).
    Il fabbisogno reale è molto più basso di quanto si dicesse. Già nel 2007 in tutta Europa è stato riportato a 700 milligrammi al giorno per gli adulti e 400 per gli adolescenti. Ma già nel 1962 le raccomandazioni per il calcio del FAO/WHO Expert Group erano per gli adolescenti di 350 milligrammi e le donne in gravidanza di 500 milligrammi al giorno. In Cina o in Zambia e in altri paesi in cui la incidenza di fratture ossee era nulla o quasi, le persone avevano un introito di calcio che andava da 250 fino a 400 milligrammi al giorno (Hunt 2007). Le ossa contengono calcio. Che cosa dobbiamo fare per curare le ossa fragili e malate? Ingerire più calcio? Ma il calcio contenuto nel latte di vacca precipita sulle ossa in modo tale da renderne la struttura rigida e particolarmente fragile.

    Studi lo confermano: il calcio del latte, poiché è relativamente inassorbibile ed in eccesso, va a creare il problema delle calcificazioni inappropriate sui tessuti molli, legamenti, cuore, etc., perché è lì che quel calcio sedimenta, precipita.
    Sono proprio le nazioni che consumano le maggiori quantità di prodotti caseari, gli Stati Uniti, Israele, l’Olanda, la Finlandia, che hanno le incidenze maggiori di fratture ossee. Se il consumo di prodotti caseari veramente aiutava le nostre ossa, ce ne saremmo accorti, almeno negli Stati Uniti, dove il consumo pro-capite di formaggi è passato da cinque chili nel 1970 a undici nel 1990, sedici nel 2006 e oltre diciannove chili nel 2010. E invece l’incidenza di fratture ossee è aumentata in maniera esponenziale negli ultimi quarant’anni.

    Considerate questo: 100 grammi di latte materno, destinati alla rapida mineralizzazione dei tessuti del neonato, contengono 33 milligrammi di calcio, mentre la stessa quantità di latte vaccino ne contiene 118 milligrammi, quindi quasi quattro volte tanto. Se accettiamo l’idea che la natura fa tutto per dei buoni motivi, dobbiamo pensare che il latte di mucca dispone di troppo calcio per gli esseri umani.
    Quali sono gli effetti negativi di un eccesso di calcio? Ebbene sappiamo che le difficoltà causate dall’uso di carbonato di calcio (usato per svariati anni come antiacido) consistevano in affaticamento, cefalea, nausea senza vomito, scintigrafie ossee anormali, anormali livelli di ormone paratiroideo e insufficienza renale.
    L’integrazione di calcio oltre i 2.500 milligrammi al giorno ha importanti effetti negativi sull’equilibrio dei minerali nel corpo (Kato 2004). Uno studio pubblicato sull’American Journal of Medicine descriveva un uomo che aveva accettato di prendere come trattamento per i dolori allo stomaco un antiacido a base di carbonato di calcio. Nonostante lo avesse preso tutti i giorni per oltre quattro anni, sul paziente furono riscontrati successivamente numerosi episodi di fratture.

    La cosa strana era che il grado di mineralizzazione ossea era davvero soddisfacente. Una Tac però aveva rivelato calcificazioni ai reni (Carmichael 1984).
    Aumentando negli anni l’utilizzo di carbonato di calcio contro l’acidità di stomaco, i ricoveri ospedalieri per l’ipercalcemia sono passati da un tasso inferiore al 2% nel 1990 a quello del 1993 che era del 12%. Secondo Beall e Scoheld (1995), la condizione di ipercalcemia è reversibile se diagnosticata precocemente. Ma le persone spesso prendono gli antiacidi a base di carbonato di calcio regolarmente per anni, senza considerare i possibili effetti collaterali, come per esempio artriti o danni renali permanenti. Dopo aver riportato tutti questi dati scientifici di cui ci si dimentica spesso, non mi rimane che ribadire che il modello di guarigione più accurato e che ottiene risultati migliori è quello naturale, che si basa sulla fiducia nella natura e che s’interroga sui possibili problemi metabolici o sui sovraccarichi tossici.

    http://www.stampalibera.com/?p=43558


    #60417

    Anonimo
    #60416
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    :bravo:


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #60418
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    si dovrebbe facilitare e incentivare questo in particolare nel nostro tipo di società:

    Ossa sane grazie all’attività fisica
    L’attività muscolare favorisce il deposito di calcio nelle ossa e costituisce uno dei principali sistemi preventivi di fratture e osteoporosi
    15/01/2007

    L’attività fisica regolare svolge un’azione benefica su malattie e disturbi che colpiscono muscoli e ossa. Osteoporosi, artrite, dolori alla schiena, dolori lombari e tendiniti possono essere tenuti a distanza con esercizi che, facendo lavorare muscoli e articolazioni, migliorano anche la densità delle ossa.
    http://www.villaggiodellasalute.com/Document.aspx?data=2k25EoFrdKuzKT9gDew7RA%3D%3D&title=Ossa+sane+grazie+all%E2%80%99attivit%C3%A0+fisica

    Prendere il sole è utile alle ossa, ecco perchè
    Il sole, infatti, svolte un’azione molto importante soprattutto per le ossa, dal momento che favorisce l’assimilazione del calcio da parte del tessuto osseo.

    Affinchè il nostro organismo possa beneficiare del calcio assunto attraverso determinati cibi, quali ad esempio il latte ed i formaggi, è importante non solo seguire una dieta equilibrata, ma anche fare in modo che le ossa possano usufruire a pieno dei benefici di questa sostanza…
    http://www.viveremeglio.it/article/prendere-il-sole-e-utile-alle-ossa-ecco-perche/698.htm


    #60419
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1334063603=Richard]
    si dovrebbe facilitare e incentivare questo in particolare nel nostro tipo di società:

    Ossa sane grazie all’attività fisica
    L’attività muscolare favorisce il deposito di calcio nelle ossa e costituisce uno dei principali sistemi preventivi di fratture e osteoporosi
    15/01/2007

    L’attività fisica regolare svolge un’azione benefica su malattie e disturbi che colpiscono muscoli e ossa. Osteoporosi, artrite, dolori alla schiena, dolori lombari e tendiniti possono essere tenuti a distanza con esercizi che, facendo lavorare muscoli e articolazioni, migliorano anche la densità delle ossa.
    http://www.villaggiodellasalute.com/Document.aspx?data=2k25EoFrdKuzKT9gDew7RA%3D%3D&title=Ossa+sane+grazie+all%E2%80%99attivit%C3%A0+fisica

    Prendere il sole è utile alle ossa, ecco perchè
    Il sole, infatti, svolte un’azione molto importante soprattutto per le ossa, dal momento che favorisce l’assimilazione del calcio da parte del tessuto osseo.

    Affinchè il nostro organismo possa beneficiare del calcio assunto attraverso determinati cibi, quali ad esempio il latte ed i formaggi, è importante non solo seguire una dieta equilibrata, ma anche fare in modo che le ossa possano usufruire a pieno dei benefici di questa sostanza…
    http://www.viveremeglio.it/article/prendere-il-sole-e-utile-alle-ossa-ecco-perche/698.htm

    [/quote1334063603]

    Certo Rich ma è stupido costruire e poi disfare.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #60420
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    la cosa + assurda di tutte è che quando parli con la gente e cerchi di spiegare come stanno le cose e che dovrebbero informarsi meglio,ti rispondono che il dottore(anche lui ignorante) da sempre dice ci ingerire calcio..porca miseria dico io,non è perchè uno ha 25 anni e tu 60 significa che tu abbia ragione…prova un pò ad ascoltare no?..


    #60421
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1334072062=pasgal]
    [quote1334063603=Richard]
    si dovrebbe facilitare e incentivare questo in particolare nel nostro tipo di società:

    Ossa sane grazie all’attività fisica
    L’attività muscolare favorisce il deposito di calcio nelle ossa e costituisce uno dei principali sistemi preventivi di fratture e osteoporosi
    15/01/2007

    L’attività fisica regolare svolge un’azione benefica su malattie e disturbi che colpiscono muscoli e ossa. Osteoporosi, artrite, dolori alla schiena, dolori lombari e tendiniti possono essere tenuti a distanza con esercizi che, facendo lavorare muscoli e articolazioni, migliorano anche la densità delle ossa.
    http://www.villaggiodellasalute.com/Document.aspx?data=2k25EoFrdKuzKT9gDew7RA%3D%3D&title=Ossa+sane+grazie+all%E2%80%99attivit%C3%A0+fisica

    Prendere il sole è utile alle ossa, ecco perchè
    Il sole, infatti, svolte un’azione molto importante soprattutto per le ossa, dal momento che favorisce l’assimilazione del calcio da parte del tessuto osseo.

    Affinchè il nostro organismo possa beneficiare del calcio assunto attraverso determinati cibi, quali ad esempio il latte ed i formaggi, è importante non solo seguire una dieta equilibrata, ma anche fare in modo che le ossa possano usufruire a pieno dei benefici di questa sostanza…
    http://www.viveremeglio.it/article/prendere-il-sole-e-utile-alle-ossa-ecco-perche/698.htm

    [/quote1334063603]

    Certo Rich ma è stupido costruire e poi disfare.

    [/quote1334072062]

    sicuramente gli eccessi non vanno bene
    ne ho discusso molto per diversi anni dato che mi interesso di allenamento e alimentazione e integratori ,come ho scritto in passato..
    ad esempio le rda raccomandate per le vitamine

    ——

    Per le vitamine ed i minerali si possono considerare: un fabbisogno [color=#ff0000]minimo[/color] che, sulla base delle attuali conoscenze, viene ritenuto adeguato per evitare la comparsa di disturbi da carenza in persone sane (RDA, recommended daily allowance – razioni giornaliere raccomandate – o LARN, livelli di assunzione raccomandata di nutrienti)
    ..
    A questo punto viene spontanea la domanda: la dieta varia è in grado di fornire i fabbisogni minimi giornalieri di tutte le vitamine ed i minerali? Sicuramente, la dieta varia soddisfa i fabbisogni della gran parte delle vitamine e dei minerali. Tuttavia, le vitamine D, E, B9 e B12 come il calcio, il ferro, lo zinco e il selenio non sempre sono coperti al 100% dei fabbisogni giornalieri raccomandati, e questo vale soprattutto in alcune fasce di popolazione (adolescenti, anziani, vegetariani …). Se non sono soddisfatti i fabbisogni minimi, a maggior ragione, non sono coperte le quantità giornaliere ottimali. E questo può verificarsi anche per altre vitamine e minerali oltre a quelli sopraindicati ed in fasce di popolazione più ampie. Bisogna anche ricordare che, purtroppo, l’alimentazione è spesso tutt’altro che varia e che il contenuto di vitamine e minerali negli alimenti è spesso compromesso da una serie di fattori relativi alla filiera alimentare, tra cui:

    metodi di produzione (pratiche agricole)
    magazzinaggio e conferimento
    processi di trattamento e conservazione (anche domestica)
    modi di preparazione degli alimenti finiti

    Altre possibili cause di carenze marginali sono rappresentate da particolari situazioni fisiologiche (fasi di crescita, gravidanza/allattamento, menopausa, terza età, attività fisica …) o para-fisiologiche (fumo, alcol, …) per non parlare di alcune malattie (disturbi gastro-intestinali, epatici, diabete …) o di terapie che interferiscono con l’assorbimento di vitamine e minerali. Di conseguenza può instaurarsi uno stato di “quasi-carenza”, le cui manifestazioni sub-cliniche sono diverse: fatica, irritabilità, insonnia, disturbi dell’umore, minore resistenza alle infezioni, dolori muscolari, disturbi della pelle e delle mucose.
    http://www.integratoriebenessere.it/integrazione-alimentare/integratori-alimentari-e-loro-componenti_1_2-1.htm

    (sopra scrivono anche vegetariani, ma non è quello che volevo far notare e anche io trovo che sia sbagliato, se la dieta è fatta bene)

    è sicuramente sbagliato influenzare i dati scientifici per elevare i fabbisogni minimi e la cosa non mi sorprende
    i fabbisogni minimi indicati però possono essere proprio il minimo al limite per non entrare in uno stato di grave carenza e malattia, ma a seconda dell'attività fisica e mentale giornaliera o di certi stati della persona come scritto sopra, può divenire importante raggiungere livelli un pò superiori, perchè lo stress sull'organismo deriva da tanti fattori, tra cui l'inquinamento e l'affaticamento..
    In ogni caso come bisogna assicurarsi di seguire una dieta equilibrata sapendo ciò che si fa, che sia vegetariana o meno, bisogna stare attenti all'eccesso (ad esempio esagerare con integratori o alimenti come carne o latte) che comunque sovraccarica l'organismo

    http://www.mednat.org/cure_natur/vitamine.htm


    #60422

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1334076193=Richard]

    Affinchè il nostro organismo possa beneficiare del calcio assunto attraverso determinati cibi, quali ad esempio il latte ed i formaggi, è importante non solo seguire una dieta equilibrata, ma anche fare in modo che le ossa possano usufruire a pieno dei benefici di questa sostanza…
    http://www.viveremeglio.it/article/prendere-il-sole-e-utile-alle-ossa-ecco-perche/698.htm

    [/quote1334076193]

    Mi duole (non è vero :hehe: ) contraddirti, ma le cose non stanno così per latte e formaggi:

    Il latte animale non è un cibo adatto agli umani

    Dicono che il latte “fa bene alle ossa”. Ma chi lo dice dovrebbe informarsi meglio…

    Il latte è un usuraio della peggior specie, quegli usurai che vi fanno un prestito ma poi, se non gli ridate tutto con gli interessi impossibili, vi mandano picchiatori a spaccarvi le ossa.

    Il latte contiene calcio, utile alle ossa, e per questo viene consigliato, ampiamente consigliato, per l'osteoporosi. Ma contiene anche proteine animali, acide, che, per essere smaltite, consumano calcio.

    Come un usuraio, il latte presta un po' di calcio, ma, alla fine, ne consuma più di quello che dà. Le proteine del latte, sommate a quelle provenienti da carne e pesce, costringono l'organismo a sottrarre calcio all'osso per poter provvedere al loro smaltimento.

    Infatti, la salute dell'osso dipende molto più da quei fattori che impediscono le perdite di calcio dall'organismo che dalla semplice quantità di calcio assunta. Quasi tutto il calcio dell'organismo è contenuto nello scheletro, che è la banca del calcio. Il calcio viene perso continuamente attraverso le urine, le feci e il sudore, e queste perdite vengono reintegrate attingendo ai depositi di calcio nell'osso, che cede quindi calcio in continuazione. Il calcio immagazzinato nell'osso viene poi reintegrato con quello alimentare.

    Esiste dunque quello che viene chiamato “bilancio del calcio”: bisogna che il calcio assunto con la dieta sia maggiore di quello perso, altrimenti il bilancio è negativo, e si va incontro all'osteoporosi.

    In generale, nelle popolazioni che consumano molto latte l'incidenza di osteoporosi è maggiore, mentre è rara nei paesi dove non si beve latte. É noto che tra gli esquimesi, che assumono oltre 2.000 mg di calcio al giorno, l'osteoporosi dilaga.

    [link=http://www.infolatte.it/salute/latte_cibo_inadatto.html]Continua…[/link]


    #60423
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1334078658=Spiderman]
    [quote1334076193=Richard]

    Affinchè il nostro organismo possa beneficiare del calcio assunto attraverso determinati cibi, quali ad esempio il latte ed i formaggi, è importante non solo seguire una dieta equilibrata, ma anche fare in modo che le ossa possano usufruire a pieno dei benefici di questa sostanza…
    http://www.viveremeglio.it/article/prendere-il-sole-e-utile-alle-ossa-ecco-perche/698.htm

    [/quote1334076193]

    Mi duole (non è vero :hehe: ) contraddirti, ma le cose non stanno così per latte e formaggi:

    Il latte animale non è un cibo adatto agli umani

    Dicono che il latte “fa bene alle ossa”. Ma chi lo dice dovrebbe informarsi meglio…

    Il latte è un usuraio della peggior specie, quegli usurai che vi fanno un prestito ma poi, se non gli ridate tutto con gli interessi impossibili, vi mandano picchiatori a spaccarvi le ossa.

    Il latte contiene calcio, utile alle ossa, e per questo viene consigliato, ampiamente consigliato, per l'osteoporosi. Ma contiene anche proteine animali, acide, che, per essere smaltite, consumano calcio.

    Come un usuraio, il latte presta un po' di calcio, ma, alla fine, ne consuma più di quello che dà. Le proteine del latte, sommate a quelle provenienti da carne e pesce, costringono l'organismo a sottrarre calcio all'osso per poter provvedere al loro smaltimento.

    Infatti, la salute dell'osso dipende molto più da quei fattori che impediscono le perdite di calcio dall'organismo che dalla semplice quantità di calcio assunta. Quasi tutto il calcio dell'organismo è contenuto nello scheletro, che è la banca del calcio. Il calcio viene perso continuamente attraverso le urine, le feci e il sudore, e queste perdite vengono reintegrate attingendo ai depositi di calcio nell'osso, che cede quindi calcio in continuazione. Il calcio immagazzinato nell'osso viene poi reintegrato con quello alimentare…
    [/quote1334078658]

    certo spider che possiamo contraddirci
    gli stessi studi scientifici non raramente si contraddicono, prima arrivano ad un risultato, poi viene smentito in un altro studio o viene alterato.. (dico in generale, non in questo caso specifico sul latte)
    e non si finisce mai..non è una cosa semplice e tirando fuori studi e dati potremmo potenzialmente discutere una vita..

    Non ho voluto dire che il latte fa bene o male
    Al momento sono del parere che se ne può fare a meno e trovo meglio lo yogurt, per vari motivi e non solo perchè quello vaccino non sarebbe alimento per umani, che mi può andare bene
    anche se comunque personalmente non ho avuto particolari problemi e ne ho consumato molto in passato fino ad una certa età
    Personalmente ho trovato la mia via al momento e sicuramente ho moderato notevolmente latticini e carne

    Quello che non mi piace è quando le discussioni o l'informazione sull'alimentazione diviene uno scontro confusionario tra tifoserie che si accusano, quelli che mangiano carne sono assassini o quelli che mangiano solo verdure cadono a pezzi.., quando invece è una cosa che va appresa e vanno fatte delle scelte in modo ben informato e serio


    #60424

    Anonimo

    Spider, l'evoluzione insegna che possiamo adattarci anche ai latticini col tempo (vedi gruppi sanguigni differenti).
    Il problema grosso sta semmai nell'acidosi metabolica che inducono, quindi + acidità=> maggior richiesta di minerali al sangue probasici per tamponare=>maggior richiesta di calcio in primis=>ossa + fragili=>denti molto + fragili

    Quindi il mito +latticni=+calcio è da sfatare assolumante


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.