L’euro non è una moneta, l’euro è un metodo di governo!

Home Forum L’AGORÀ L’euro non è una moneta, l’euro è un metodo di governo!

Questo argomento contiene 469 risposte, ha 23 partecipanti, ed è stato aggiornato da Richard Richard 4 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 391 a 400 (di 470 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #143356

    orsoinpiedi
    Partecipante

    InneresAuge,molto tempo fa Platone,nel suo “La Republica”,disegnava la sua utopia.
    Era il governo ideale?Era la via giusta di come si dovesse governare?
    Teoricamente direi di si,salvo poi scontrarsi con la variabile “uomo”.
    Forse che per questo i suoi scritti sono inutili?
    Non credi che oggi siamo a corto di utopie?Siamo a corto di idee,di modelli a cui tendere,anche se utopici.
    Ma tantè,anche se non raggiungibile,l'utopia è un qualcosa di ideale a cui tendere.
    Nel mio caso un mondo unito.
    Con quale governo,con quale società?
    Qui sta il nocciolo del contendere.Due vie sono fallite,una,il modello keynesiano,capitalistico/sociale,ha prodotto molti buoni frutti,presentando,ahimè anche molti difetti.
    In mancanza di un idea nuova,partiamo da Keynes,provando a superarne i difetti,oppure pensi che l' Europa con un euro come moneta non possa essere retta secondo il pensiero economico di Keynes?


    #143357

    Xeno
    Partecipante

    [quote1396274370=orsoinpiedi]
    InneresAuge,molto tempo fa Platone,nel suo “La Republica”,disegnava la sua utopia.
    Era il governo ideale?Era la via giusta di come si dovesse governare?
    Teoricamente direi di si,salvo poi scontrarsi con la variabile “uomo”.
    Forse che per questo i suoi scritti sono inutili?
    Non credi che oggi siamo a corto di utopie?Siamo a corto di idee,di modelli a cui tendere,anche se utopici.
    Ma tantè,anche se non raggiungibile,l'utopia è un qualcosa di ideale a cui tendere.
    Nel mio caso un mondo unito.
    Con quale governo,con quale società?
    Qui sta il nocciolo del contendere.Due vie sono fallite,una,il modello keynesiano,capitalistico/sociale,ha prodotto molti buoni frutti,presentando,ahimè anche molti difetti.
    In mancanza di un idea nuova,partiamo da Keynes,provando a superarne i difetti,oppure pensi che l' Europa con [color=#ff0000]un euro come moneta non possa essere retta secondo il pensiero economico di Keynes?[/color]
    [/quote1396274370]
    Mi intrometto e dico la mia :
    il fatto è che la costruzione dell’euro è stata in larga parte basata sui criteri della scuola economica monetarista, inaugurata da Milton Friedman ed è fortemente contrapposta alla scuola keynesiana
    Difatto le regole dei trattati se si osserva,sono messe lì per impedire politiche espansive di tipo keynesiano.

    A parer mio ovvio.


    #143358

    orsoinpiedi
    Partecipante

    [quote1396277098=Xeno]
    ……….
    Mi intrometto e dico la mia :
    il fatto è che la costruzione dell’euro è stata in larga parte basata sui criteri della scuola economica monetarista, inaugurata da Milton Friedman ed è fortemente contrapposta alla scuola keynesiana
    Difatto le regole dei trattati se si osserva,sono messe lì per impedire politiche espansive di tipo keynesiano.

    A parer mio ovvio.

    [/quote1396277098]

    Ti quoto assolutamente.Cio non toglie che le regole possono essere cambiate.
    E' su questo che bisogna battersi.Altrimenti…….SI ESCE!


    #143359

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Una domanda per chi ne sa piu di me:sarebbe possibile per l'Italia riutilizzare la lira per il solo mercato interno,non rinnegando l'EURO?Un SIMEC a livello nazionale.


    #143360
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1396277098=Xeno]
    ……….
    Mi intrometto e dico la mia :
    il fatto è che la costruzione dell’euro è stata in larga parte basata sui criteri della scuola economica monetarista, inaugurata da Milton Friedman ed è fortemente contrapposta alla scuola keynesiana
    Difatto le regole dei trattati se si osserva,sono messe lì per impedire politiche espansive di tipo keynesiano.
    A parer mio ovvio.
    [/quote1396277098]

    ma quale parere tuo! È così! È stata costruita in modo da abolire i diritti sociali, la vendetta delle multinazionali e dei grandi capitalisti…

    [quote1396295776=orsoinpiedi]
    Ti quoto assolutamente.Cio non toglie che le regole possono essere cambiate.
    E' su questo che bisogna battersi.Altrimenti…….SI ESCE!

    [/quote1396295776]

    Ma non cambierebbe nulla cambiando i trattati! Comunque dovremmo tutti emigrare!
    Una moneta unica, con inflazioni “fisicamente” diverse, manda fuori rotta le aziende piccole e medie,
    è come competere ma con le misure di scarpe sbagliate…

    L'economia e il capitalismo, come il mercato, hanno un funzionamento quasi automatico. Quando avevamo monete diverse, i meccanismi di concorrenza si scontravano con il mercato dei cambi, e quindi se un paese esagerava nelle esportazioni, i suoi prodotti diventavano meno appetibili.
    Quando andiamo a fare la spesa (e questo vale anche per le aziende che acquistano prodotti semi lavorati o altro), non pensi alle regole, ma pensi al miglior prodotto al meno costo possibile. con la crisi pensi al meno costo possibile.

    Spero di esser stato più chiaro, è un inganno quello delle “riforme”. È un po' come se dicessi che faccio la riforma per cui il sole sorge in cina come in italia, alla stessa ora. Posso inventarmi cose strane, ma il sole sorge prima in Cina…
    Possiamo migliorare tante cose, ma le differenze ci saranno sempre, e demolire un popolo perché non arriva primo (anche fosse l'italia prima, vorreste i tedeschi in fila alla caritas?).
    È la globalizzazione che si vuole mangiare il lavoro, riducendo le aziende e producendo con quelle poche DI PIU', quindi ad un costo inferiore, con un salario inferiore a più persone. Non è che se apre un azienda in Italia o in Germania, di pasta, noi mangeremo più pasta!
    Quindi anziché dividerci il lavoro cercando di armonizzare, la globalizzazione vuole accentrare le produzioni per massimizzare i profitti di poche élite.
    Anziché avere 100 brand in EU di pasta, tra 10 anni ne avremo 10 e tutti in pochi luoghi, più forti.

    L'esatto contrario del comunitarismo e del kilometrozero.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #143361
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1396305593=orsoinpiedi]
    Una domanda per chi ne sa piu di me:sarebbe possibile per l'Italia riutilizzare la lira per il solo mercato interno,non rinnegando l'EURO?Un SIMEC a livello nazionale.

    [/quote1396305593]
    No perché significherebbe fare esplodere i debiti, ripagare in euro pesante i debiti con un reddito in moneta leggera (la peggiore delle situazioni possibili, come mettersi con uno strozzino che aumenta gli interessi 1 mese si e 1 mese pure).

    Dobbiamo tornare padroni del nostro debito pubblico e gestire meglio il debito privato, vero problema. Molti imprenditori si lamentano dello scarso credito, ma non capiscono che se c'è scarso credito è proprio perché non siamo sovrani e una banca, COME QUALUNQUE AZIENDA PRIVATA, non può permettersi di investire in un paese che NON ha un futuro di crescita, ma forti rischi di fallimento privato.

    Voi investireste i vostri risparmi di 1 vita in un azienda che vende sempre meno prodotti perché la concorrenza sleale tedesca li fa fuori sistematicamente?


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #143330

    orsoinpiedi
    Partecipante

    [quote1396346292=InneresAuge]
    [quote1396305593=orsoinpiedi]
    Una domanda per chi ne sa piu di me:sarebbe possibile per l'Italia riutilizzare la lira per il solo mercato interno,non rinnegando l'EURO?Un SIMEC a livello nazionale.

    [/quote1396305593]
    No perché significherebbe fare esplodere i debiti, ripagare in euro pesante i debiti con un reddito in moneta leggera (la peggiore delle situazioni possibili, come mettersi con uno strozzino che aumenta gli interessi 1 mese si e 1 mese pure).

    Dobbiamo tornare padroni del nostro debito pubblico e gestire meglio il debito privato, vero problema. Molti imprenditori si lamentano dello scarso credito, ma non capiscono che se c'è scarso credito è proprio perché non siamo sovrani e una banca, COME QUALUNQUE AZIENDA PRIVATA, non può permettersi di investire in un paese che NON ha un futuro di crescita, ma forti rischi di fallimento privato.

    Voi investireste i vostri risparmi di 1 vita in un azienda che vende sempre meno prodotti perché la concorrenza sleale tedesca li fa fuori sistematicamente?
    [/quote1396346292]

    Allora il SIMEC è una stronzata.


    #143362

    Xeno
    Partecipante

    [quote1396370117=orsoinpiedi]

    Allora il SIMEC è una stronzata.

    [/quote1396370117]
    Orso mi permetto di dirti che non è così dato che il simec non centra niente col discorso che si sta facendo,ed ovvero nasce come esperimento che come visione aveva lo scopo di dimostrare per esempio il valore indotto della moneta che per convenzione nasce dal cittadino con il cittadino.La banca secondo la visione di auriti non deve intromettersi con lo scambio fra i cittadini e per tanto non deve prestare moneta dato che questa è solo di diritto del cittadino-
    La banca D'Italia per esempio principalmente ha il solo scopo di stampare e distruggere la moneta e controllarne il flusso.Punto
    Voleva essere un esperimento per dimostrare tante altre cose…..ma bisognerebbe fare un topic a sè.
    Ma non serve perchè in rete ci sono già fior di siti specifici sull'argomento con tutto quello che c'è da saper a riguardo.

    Auriti (se si vuole) andrebbe studiato e capito per comprenderne la portata.
    Io il discorso di Auriti lo auspicherei al 100%.Ma già si fa fatica a far digerire ai proeurolandia il ritorno alla sovranità monetaria ……figuriamoci se gli parli di Auriti.

    Riguardo alla doppia circolazione, di base sono d'accordo con Inneres.Per esempio a riprova di ciò vediamo che uno stato come Cuba ha avuto per ventanni la doppia circolazione (solo l'anno scorso è terminata la faccenda) è questa ha provocato anche degli effetti negativi:in primis ha creato disparità di ricchezza,poi si sono creati due mercati paralleli escludendo parti di popolazione per esempio nel ramo del turismo e nel commercio estero.
    Ecc…
    Insomma anche qui (se si vuole )andrebbe approfondito (basta fare una ricerca su un qualsiasi motore di ricerca in rete :si:

    Infine se vuoi il mio parere parlando dell'euro,credo che sia un grosso esperimento sulla pelle dei popoli;L'elite ha sempre fatto esperimenti sulla pelle dei popoli per i loro tornaconto; questo è un tipo di esperimento economico;Il comunismo ad esempio è stato un esperimento di tipo politico ( è sappiamo come è andata a finire)
    E chissà quanti altri che non conosciamo e non ci è dato di sapere -|-

    :salu:


    #143306

    Xeno
    Partecipante

    E' il turno di Forza Italia :hehe: ……che dici Inneres molti partiti si stanno svegliando?
    :ummmmm:

    venerdì 28 Marzo 2014 a Roma nel circolo di Forza Italia

    ps.
    se non altro un giorno non potranno dire che non sapevano.


    #143363

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Xeno,so bene cosa sono le monete come il SIMEC,e la grande utilita che hanno avuto in molti paesi in crisi,come l'Argentina.
    La mia era un provocazione tendente ad allargare il concetto di utilità di tali monete in zone ristrette,e portarla a livello nazionale.
    Io credo che,con le dovute regole,il discorso si potrebbe fare.
    ti cito:La banca D'Italia per esempio principalmente ha il solo scopo di stampare e distruggere la moneta e controllarne il flusso.Punto
    Il discorso, in Italia, è che ci hanno tolto anche questa possibilità,o quantomeno ce l'hanno resa molto difficile,dal momento che il famoso “decreto bankitalia,ci costringerebbe a pagare somme enormi per riappropriarci della nostra ex banca nazionale.
    Non credete che anche questo sia un motivo per il quale hanno fatto tale decreto?

    P.s non sono contro Inneres o te,visto che abbiamo le stesse speranze,magari cerchiamo di percorrere strade diverse per raggiungere lo stesso scopo.


Stai vedendo 10 articoli - dal 391 a 400 (di 470 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.