Manicomio

Home Forum SPIRITO Manicomio

Questo argomento contiene 31 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  karonte 9 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 32 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #44269

    perdi
    Partecipante

    [quote1244394404=brig.zero]
    Se l'individuo è consapevole … può invadere il campo della cosiddetta pazzia … , perché la fase del [color=#ff6600]comprendere e del “sentire” di ora [/color]è una fase che passa dal frazionamento della personalità

    Nella calma che segue alla tempesta è la liberazione.
    [/quote1244394404]

    e che liberazione!!!


    #44270

    altair
    Partecipante

    [quote1244397589=xxo]
    Non ho mai capito quale sia il confine tra normalità e pazzia.
    [/quote1244397589]

    Io ti consiglierei di non fartene un problema, non credo ci sia qualcuno che l'abbia capito.

    [quote1244397589=xxo]
    Chi è più “pazzo”, chi sta fuori dai manicomi e vegeta in un sistema di società/corruzione/ignoranza/illusione senza accorgersi di niente, o chi sta dentro i manicomi, molto spesso più paragonabili a prigioni punitive, che esternea a suo modo qualche cosa che non va…?
    [/quote1244397589]

    Questa è una distinzione che non esiste più, i manicomi come prigioni punitive, in Italia, sono un ricordo del passato.


    #44271

    altair
    Partecipante

    [quote1244397796=xxo]
    caro Altair, il mio breve post non era certo in rapporto alla attuale apertura o meno dei manicomi.
    Tempo permettendo potremo parlare molto riguardo i manicomi, e soprattutto riguardo i “considerati matti”, wikipedia a parte. Ma il punto ora per me non è questo.
    [/quote1244397796]

    Va bene xxo, mi interesso di storia della medicina, possiamo parlarne quando ti fa comodo. Il link a Wikipedia sulla legge 180 era solo per ricordare l'importante svolta che si ebbe in Italia 30 anni fa. Il dottor Basaglia, che la volle fortemente, pose l'Italia all'avanguardia in campo medico nel trattamento dei pazienti psichiatrici. Un bel ricordo del lavoro di questo medico ce lo offre il regista Silvano Agosti con il suo film – La seconda ombra.

    [quote1244397796=xxo]
    Se siamo in AG è perchè siamo in grado di leggere al di sopra delle righe.
    Una frase, qualsiasi frase, può essere letta in molti modi.
    Si può far attenzione al concetto puro, al sentimento ivi contenuto, alla emozione che detta tale frase, alla punteggiatura e molto, molto altro.
    [/quote1244397796]

    Questo è certo.

    [quote1244397796=xxo]
    Per me ciò che siamo portati a “capire” in una determinata frase, è effetto del nostro stato d'Essere. Vediamo ed interpretiamo ciò che siamo ed in conseguenza di questo rispondiamo.
    Tu ovviamente potrai rispondere con tanti esempi di frasi che dimostrano il contrario di questo mio pensare, ed io, nel caso, ti rimando al concetto interpretativo qui sopra esposto, interpreti ciò che vuoi/sei.
    [/quote1244397796]

    Questo passaggio non mi è molto chiaro. 😕

    [quote1244397796=xxo]
    Ma voglio brevemente esporti il mio modo di interpretare una qualsiasi frase, che è il motivo principale per il quale frequento i forum.

    Leggo ciò che viene scritto e mi immedesimo nel prossimo, cerco di comprendere il motivo che genera questo scritto e soprattutto cosa posso scrivere nel bene.
    E più riesco a fare il bene del prossimo e meglio mi sento.
    Vivo nell'Amore, cerco di darne il più possibile e sento di riceverne molto.
    Mi dispiace quando leggo polemiche, quando leggo offese, quando vedo che l'unico fine che si cerca è quello della polemica.
    [/quote1244397796]

    Se questa vuole essere una critica al mio comportamento la accetto volentieri, ma le mie intenzioni sono altre.

    [quote1244397796=xxo]
    Ma anche in questo caso cerco di immedesimarmi nel prossimo e cerco di capire il motivo che porta le persone a voler “alterare” il prossimo, piuttosto che aiutarlo nel bene.
    E sempre più credo che il motivo sia da ricercare dentro se stessi, a ritroso negli anni, tanti o pochi che siano non conta, la maggior parte delle persone nascono e muoiono senza accorgersi della vita.
    [/quote1244397796]

    E' probabile che sia così.

    [quote1244397796=xxo]
    Come sai scrivo poco in forum quindi perdonami se non potrai avere con me uno scambio continuo e completo.
    Non giudicarmi male, “lanci la palla e tiri via la mano”, non è così, ho solamente i miei modi ed in questi cerco di rispettare il più possibile tutti gli altrui.
    [/quote1244397796]

    Non preoccuparti, non ti giudico, al massimo posso darti qualche consiglio se penso sia il caso.

    [quote1244397796=xxo]
    Solo questo Altair, solo questo ci tenevo a dire, con Grande Amicizia :fri:
    [/quote1244397796]

    Contraccambio! :amicil:


    #44272
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1244398656=altair]
    [quote1244397589=xxo]
    Non ho mai capito quale sia il confine tra normalità e pazzia.
    [/quote1244397589]

    Io ti consiglierei di non fartene un problema, non credo ci sia qualcuno che l'abbia capito.

    [quote1244397589=xxo]
    Chi è più “pazzo”, chi sta fuori dai manicomi e vegeta in un sistema di società/corruzione/ignoranza/illusione senza accorgersi di niente, o chi sta dentro i manicomi, molto spesso più paragonabili a prigioni punitive, che esternea a suo modo qualche cosa che non va…?
    [/quote1244397589]

    Questa è una distinzione che non esiste più, i manicomi come prigioni punitive, in Italia, sono un ricordo del passato.
    :hehe:

    [/quote1244398656]

    e sai ?! oggi l'antipsicotico atipico (neurolettico) … è lobotomia chimica … non servono i manicomi … basta una semplice pastiglia … e zac … l'idiota è … solo apparenza … senza emozioni e immagini …parlo per esperienza diretta … =_= ci sono passato :si:
    !lol sono un sopravvissuto all'aiuto (si fa per dire…) dalla psichiatria … !!!


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #44273

    altair
    Partecipante

    [quote1244399544=brig.zero]

    e sai ?! oggi l'antipsicotico atipico (neurolettico) … è lobotomia chimica … non servono i manicomi … basta una semplice pastiglia … e zac … l'idiota è … solo apparenza … senza emozioni e immagini …parlo per esperienza diretta … =_= ci sono passato :si:
    [/quote1244399544]

    E' stato un bel passo avanti rispetto all'elettroshock, ai letti di contenzione, alla lobotomia fisica; non è la soluzione ideale, questo è chiaro, ma in attesa della completa evoluzione del genere umano la società non sa produrre di meglio.

    [quote1244399544=brig.zero]
    !lol sono un sopravvissuto all'aiuto (si fa per dire…) dalla psichiatria … !!!
    [/quote1244399544]

    Oggi come stai, giudichi l'esperienza avuta con la medicina del tutto negativa?


    #44274
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1244399886=altair]
    [quote1244399544=brig.zero]

    e sai ?! oggi l'antipsicotico atipico (neurolettico) … è lobotomia chimica … non servono i manicomi … basta una semplice pastiglia … e zac … l'idiota è … solo apparenza … senza emozioni e immagini …parlo per esperienza diretta … =_= ci sono passato :si:
    [/quote1244399544]

    E' stato un bel passo avanti rispetto all'elettroshock, ai letti di contenzione, alla lobotomia fisica; non è la soluzione ideale, questo è chiaro, ma in attesa della completa evoluzione del genere umano la società non sa produrre di meglio.

    [quote1244399544=brig.zero]
    !lol sono un sopravvissuto all'aiuto (si fa per dire…) dalla psichiatria … !!!
    [/quote1244399544]

    Oggi come stai, giudichi l'esperienza avuta con la medicina del tutto negativa?

    [/quote1244399886]

    :si: ?! non ero da curare con questo tipo di medicina … anche se le altre non mi facevano nessun effetto … purtroppo un ambiente lavorativo malsano e intransigente (il potere) che poi ho trovato la forza di denunciare come m…..g 😉 … anche se non la vinco …la guerra amministrativa … non importa … e mi toccherà a pagare, pure, le spese processuali … ma sono consapevole … almeno mi sono autocurato da solo 😉 … denunciando le situazioni che un individuo può subire a livello lavorativo … :VV: come vessazioni e via e via
    bisogna vivere con dignità … :si: fino alla fine … questo ho imparato … bisogna vivere con dei valori … la giustizia prima di tutto … 🙂
    :to: la domanda come stò … :ummmmm: sto pagando l'uso dei neurolettici per più di un anno consecutivo … con tremori ed altro … ma sono riuscito a trovare da solo … con la meditazione la [color=#ff6600]fonte[/color] :medit: … e, quindi, la forza per reagire 🙂


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #44276

    altair
    Partecipante

    Quindi uscito dall'ambiente malsano, ritrovata la serenità par di capire.

    Il luogo di lavoro può essere senza alcun dubbio uno dei posti più stressanti dove vivere.


    #44277
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1244400899=altair]
    Quindi uscito dall'ambiente malsano, ritrovata la serenità par di capire.
    Il luogo di lavoro può essere senza alcun dubbio uno dei posti più stressanti dove vivere.

    [/quote1244400899]

    la SERENITà è il punto di equilibrio principale per VIVERE OVUNQUE in CONSAPEVOLEZZA…

    preciso al riguardo del disturbo che … partendo dal presupposto che se una persona è
    normale (“normale” nell'accezione convenzionale, si capisce) poi diventa disturbata, è chiaro che
    lo è diventato a causa di qualcosa e, direi, di qualcuno e di altri. Nessuno si auto disturba da solo;
    devono esserci delle interazioni, dei modelli di rapporto che hanno provocato e generato una
    disfunzione quando è correggibile. E quindi il problema si ribalta, perché le persone cosiddette
    normali erano le disturbate che hanno provocato il disturbo nell'altro che invece era normale …


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #44278

    altair
    Partecipante

    Se volessimo partire dal presupposto che la società tutta, per come è organizzata, è malata, appare evidente che tutti soffrono; c'è chi soffre più degli altri, chi meno, e chi apparentemente non soffre o dice di non avere problemi solo perchè li ha nascosti sotto il tappeto. Sono pochi coloro i quali godono di un certo grado di immunità.


    #44275
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1244401791=altair]
    Se volessimo partire dal presupposto che la società tutta, per come è organizzata, è malata, appare evidente che tutti soffrono; c'è chi soffre più degli altri, chi meno, e chi apparentemente non soffre o dice di non avere problemi solo perchè li ha nascosti sotto il tappeto. Sono pochi coloro i quali godono di un certo grado di immunità.
    [/quote1244401791]

    … chi è più sensibile … più soffre :si:

    solo chi conosce se stesso … si comprende … si [color=#ff6600]autolibera[/color] #fisc e quindi non soffre più … ovvero limita di molto … la sofferenza … 🙂


    https://www.facebook.com/brig.zero

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 32 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.