Meditazione

Home Forum SPIRITO Meditazione

Questo argomento contiene 125 risposte, ha 31 partecipanti, ed è stato aggiornato da  shantyfamily 10 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 126 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #45298
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1276309667=pasgal]
    [quote1275860421=Xeno]Milioni di zombie che meditano e recitano il loro bravo mantra rappresentano una risorsa energetica altrettanto docilmente malleabile che milioni di zombie convinti di uccidere nel nome dell'unico Dio.[/quote1275860421]

    Creerò scalpore in te farfallina, ma questa ultima riflessione mi è venuta nel bel mentre che ero proprio in questo stato. Mi sono alzato e non mi sono più riseduto. Ho sbagliato? Non lo so, ma questa volta ho ascoltato il Maestro che è in me.
    [/quote1276309667]

    Forse mi sfugge qualcosa, ma non è un atto d'accusa verso la meditazione? O anche solo verso quella che prevede un mantra?
    Grazie.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #45299
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1276345350=kingofpop]
    bhè è molto più che importante…è davvero un chiaro segnale di come l uomo sia in passato che nel presente (seppur siano davvero in pochi)non ha bisogno per forza di ingurgitare qualcosa di solido ma basta la luce per riempire dentro..per me è stupefacente
    [/quote1276345350]
    occhio a non estremizzare
    diciamo che possiamo capire un lato della vita che ci anima che ancora nella nostra era fatichiamo a comprendere e questo possiamo rifletterlo anche in una migliore comprensione dell'alimentazione


    #45300
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    non credo di estremizzare dico solo che questo dimostra come molte cose le 'abbiamo' e ce le hanno fatte dimenticare…


    #45301

    lu
    Partecipante

    [quote1276349513=Detective]
    Dico la mia…
    L'illuminazione deve prima di tutto venire dentro noi per poi metterla in pratica attraverso le opere.
    Comunque, è molto difficile trovarla quando si è in mezzo a tanto chiasso, e quindi bisogna piuttosto essere nella tranquillità per riflettere meglio su se stessi.
    Perciò, se uno si sente in bisogno di andare in chiesa a pregare per poter essere più a contatto con la divinità, buon per lui perchè ciò lo aiuta ad innalzare la divinità che è in lui che lo porta a praticare il bene, lo stesso vale con la meditazione.
    Essi sono dei mezzi, ciò non toglie che sia in chiesa e sia in gruppi spirituali, tipo “new age”, possano esserci pettegolezzi, ma ogni uomo, essendo dotato di libera scelta, deve prendersi delle responsabilità verso le proprie azioni.
    Quindi, la mia conclusione, è che la meditazione è un mezzo per essere in contatto con il proprio se superiore, come per altri può esserlo l'andare in chiesa. Infatti, lo stato di tranquillità aiuta molto a riflettere meglio su se stessi e, una volta presa piena coscienza delle proprie capacità spirituali, ciò che bisogna fare è mettere in pratica le proprie azioni rivolte al bene di tutti, sapendo amare tutti allo stesso modo, altrimenti, se si medita o si va in chiesa tanto per perdere tempo per poi fare una vita da arroganti e presuntuosi, non ha assolutamente senso, non giova a nulla e si perde solo tempo prezioso quando, magari, potrebbe esserci stata un'occasione unica da poter cambiare la vita, ad esempio salvare la vita ad una persona, dovendosi trovare nel posto giusto e al momento giusto mentre si era invece a meditare solo tanto per mettersi in mostra davanti ad altre persone per farsi apparire benevoli ed intanto nella vita quoditiana si è l'opposto e, quest'ultimi, sono ciò che considero falsi profeti e falsi Cristi, ed anche tra i Guru stessi, c'è sia chi lo fà per ingannare, e sià chi veramente può essere considerato un maestro saggio o un guaritore spirituale!!!

    [/quote1276349513]

    salve sononuova del sito spero solo che quanto scrivo sia nel postogiusto :ok!:
    qui ho trovato forme di pensiero e di vita ala mia stessa consapevolezza.
    ora riferendomi a quanto è stato scritto da te condivido perfettamente perchè è un percorso da me stessa fatto e quindi consapevole al 112%
    quello che mi chiedevo è, dal momento che si è giunti a questa consapevolezza e quindi aver capito il piano Divino e poi averlo messo in pratica a questo punto che c'è?


    #45302
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    intanto benvenuta qui :)..rispondendoti penso che se si è raggiunti quel 'traguardo' non c è bisogno nemmeno di porti la domanda perchè sei entrata assolutamente in sintonia e nelle giuste vibrazioni tra te e il cosmo..cioè ti sei fusa con tutto eliminando anche la ben che minima briciola di egoismo e materialismo di cui l'uomo(purtroppo) col tempo ne ha riempito l'organismo dimenticando quale sia la sua vera natura


    #45303
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1276462851=lu]

    salve sononuova del sito spero solo che quanto scrivo sia nel postogiusto :ok!:
    qui ho trovato forme di pensiero e di vita ala mia stessa consapevolezza.
    ora riferendomi a quanto è stato scritto da te condivido perfettamente perchè è un percorso da me stessa fatto e quindi consapevole al 112%
    quello che mi chiedevo è, dal momento che si è giunti a questa consapevolezza e quindi aver capito il piano Divino e poi averlo messo in pratica a questo punto che c'è?

    [/quote1276462851]

    Ciao e benvenuta LU :bay:

    rispondendo alla tua costatazione: “…..dal momento che si è giunti a questa consapevolezza e quindi aver capito il piano Divino e poi averlo messo in pratica a questo punto che c'è?”

    direi, ne sei proprio sicura di aver capito il piano divino???


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #45304

    Gyta
    Partecipante

    Se invece cerco di parlargli di respiro ecc. si annoia.
    (shantyfamily)

    E’ di certo una persona.. intelligente! :hehe:
    Scusa l’approccio velox! :amicil:
    Se non sappiamo cosa stiamo facendo non stiamo meditando.. stiamo solo vivendoci un altro bel (o brutto) film della mente.. :medit:
    Allora.. meditare in sintesi nel significato decente del termine
    significa entrare in profonda comunione con il cuore “delle cose”,
    significa riscoprire la nostra mente, non il pensiero condizionato
    ma il potere che fa dell’essere il miracolo ed il segreto di ogni realtà..
    Non è un esercizio di ginnastica ma al massimo può all’occorrenza
    venire integrato da una “ginnastica interiore”.

    Posso solo suggerirti di partire da te stessa
    e di coinvolgere il tuo compagno nel dialogo attraverso ciò che fai e perché lo fai..
    Questa comunione non solo è in linea con la strada della meditazione ma è parte integrante.

    Meditazione è far emergere quella chiarezza che sottostà ad ogni nostra percezione, e che dona poi anche nella mente “ordinaria” una maggiore apertura e comprensione, una chiarezza “energetica”..
    Se ti interessa qualcosa sull’argomento ti consiglio questo link:
    [link]http://www.meditare.it[/link] oppure puoi leggere una sintesi sulla meditazione che reputo la più autentica [link]http://www.etanali.it/dzogchen.htm[/link] tanto per iniziare.. Se dopo aver sbirciato questi link ti senti a casa
    c’è un libricino piccolo piccolo che si chiama “Consapevolezza” edito dalla Psiche o un bel percorso di un maestro che amo: Drubwang Tsoknyi Rinpoche “dignità spontanea” edito dalla Ubaldini (anche suo padre è eccezionale!)

    Se invece ciò che ti interessa è “fare qualcosa di spirituale” con il tuo compagno
    potresti forse iniziare cercando di comunicarvi del vostro mondo interiore..
    Cosa c’è che possa unire di più, non trovi?

    il mio approccio alla meditazione è tramite la ripetizione di mantra.
    (shantyfamily)

    Non c’è nulla di sbagliato in qualunque situazione che ti aiuti a sentirti in pace
    ma il solo recitare mantra non porta a mio avviso ad un ampliamento della coscienza..
    Poi, come detto.. vedi tu!

    Secondo me la meditazione non deve avvenire secondo delle ritualità, ma secondo una volontà personale di ricercarla.
    (dian)

    Sono d’accordo!

    :bay:


    #45305
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1286551679=Richard]
    [quote1275892354=Richard]
    http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/archive/2010/06/04/il-santone-indiano-che-non-mangia.html
    PRAHLAD JANI – Il santone indiano che non mangia dimostra ai medici di dire la verità
    [/quote1275892354]
    chiaramente questa è una situazione estrema, questa cosa ha una importanza nel senso che se confermato possiamo studiare come avvenga un adattamento del genere, lo trovo importante, con questo non significa che sia bene stare ore in quello stato, vivere in quel modo, è una situazione estrema come ce ne sono tante altre
    La vita e l'esistenza ci mettono davanti cose e situazioni da un'estremo all'altro e questo ci permette di capire tante cose
    Ritengo sempre comunque un buon esercizio ogni tanto o ogni giorno fermarsi nel silenzio interiore anche solo 10 minuti, lo vedo continuamente quanto le persone siano prese da continua tensione e confusione e pensieri e non riescono facilmente a riprendere il centro di tranquillità in sè stessi

    [/quote1286551679]
    http://www.voyager.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-82ec14c6-f0c2-4548-83d7-09ea99d1dea2.html
    E' possibile vivere senza mangiare? Senza bere? Senza comunicare con nessuno ed essere felici? Roberto Giacobbo indaga sulla vicenda che ha incuriosito giornali e televisioni di tutto il mondo: la storia di Prahlad Jani. Prahlad Jani ha 82 anni e vive in India dove è venerato come un santo. Da quasi sett'anni sostiene di non mangiare o bere e di poter vivere unicamente grazie alle energie provenienti dalla meditazione e da un'antica e misteriosa pratica yoga. Come è possibile? Un'equipe di medici ha seguito da vicino il caso per due settimane facendo una scoperta sensazionale. Voyager è entrato in possesso delle immagini registrate dalle telecamere che sorvegliavano 24 su 24 l'uomo che non mangia e non beve. Ospite In studio la giornalista del TG3 Maria Cuffaro.


    #45306
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    CNN, la meditazione modifica il cervello
    http://religion.blogs.cnn.com/2010/10/26/can-meditation-change-your-brain-contemplative-neuroscientists-believe-it-can/?hpt=C2
    Can people strengthen the brain circuits associated with happiness and positive behavior, just as we’re able to strengthen muscles with exercise?

    Richard Davidson, who for decades has practiced Buddhist-style meditation – a form of mental exercise, he says – insists that we can.


    #45307

    Lord Diego
    Partecipante

    The Guardian: Sanal Edamaruku on Prahlad Jani
    India's man who lives on sunshine

    Prahlad Jani's claims to have survived without food or water for decades is being bolstered by people who should know better

    Sanal Edamaruku

    guardian.co.uk, Tuesday 18 May 2010 15.30 BST

    Article history

    The crimson-clad old man with the nose ring tries to tell us that he hasn't eaten or drunk anything since the goddess Ambaji touched his tongue with her finger. That must have been around the time of the outbreak of the second world war.

    As there are few things so well established as the biological law no human (and no animal) can survive without the regular intake of food and water, it may be sensible to approach his claim with a degree of scepticism. It is not usually very difficult to expose such characters; I have done it in several cases. But Prahlad Jani has some influential protectors.

    Dr Sudhir Shah, neurologist and head of Ahmedabad's Sterling hospital, propelled the silly story of Prahlad Jani into the limelight. In a sensational “scientific” research project, he and his team subjected him between 22 April and 6 May to observation and medical scrutiny. This project is financed and supervised by the Indian defence institute of physiology and allied sciences (Dipas), a wing of the defence research and development organisation. The public figurehead of the study is Dipas director Govindasamy Ilavazhagan, who seems to share Shah's enthusiasm for the case. Jointly, the gentlemen were reported to have confirmed that Jani did not eat a crumb and – more crucially – did not drink a single drop of water during his 15 days under observation – which seems completely impossible. Can scientists be so gullible as to salute a man who claims to turn the basic laws of biology upside down? Did they close their eyes (and the non-stop CCTV camera) when Jani quenched his thirst? There is no doubt that the “total surveillance” had loopholes and the “great scientific test” was a farce.

    While the test was running, I exposed some of those loopholes in a live programme on India TV: an official video clip revealed that Jani would sometimes move out of the CCTV camera's field of view; he was allowed to receive devotees and could even leave the sealed test room for a sun bath; his regular gargling and bathing activities were not sufficiently monitored and so on. I demanded an opportunity to check the test set-up with an independent team of rationalist experts. There was no immediate reaction from Ahmadabad. But a sudden call from Sterling hospital invited me – live on TV – to join the test the next day itself.

    Early morning, ready to fly to Gujarat, we were informed that we had to wait for the permission of the “top boss” of the project. Needless to say: this permission never came.

    Similarly, we were unable to attend Shah's first Jani test in November 2003 (that was financed by Dipas too). Shah has a long record of conducting these studies, which up till now have never been discussed in any scientific journal. They merely try to prove his strange sunshine theory: that humans can stop eating and drinking and switch to “other energy sources, sunlight being one”. Prahlad Jani is not Shah's first poster child. In 2000/2001, he tested one Hira Manek for more than a year and confirmed his claim that he was feeding on sunshine only (and sometimes a little water). The idea that Shah's research was investigated by Nasa and the University of Pennsylvania was officially denied by both the misrepresented parties.

    Shah is a deeply religious Jain. As the president of the Indian Jain Doctors' Federation (JDF), he proposes that via research, the still imperfect science of medicine is to be brought in line with the Jainist '”super-science” as revealed by the omniscient Lord Mahavir. We can only wonder whether his researcher eyes are sometimes clouded by religious zeal. Interestingly, many members of his team are Jains and his partner in the Manek test was a former president of JDF too.

    Shah has also suggested this phenomenon might have potential “military use”. And – what a shame! – the Indian defence ministry took the bait. Can they really be so naive as to consider putting the army on sunshine diet? We are trying to find out.

    http://sanaledamaruku.blogspot.com/

    In sintesi questo Sanal è il presidente dell'Indian Rationalist Association: un'organizzazione che investiga i sedicenti santoni che vagano per tutta l'India. Una orta di Cicap indiano…
    Fa notare che Prahlad più volte esce dall'inquadratura, che gli è consetito di uscire dalla “cella”, etc…Inoltre il medico che segue il santone è un religioso jainista (e molto zelate).
    Sanal, per di più, giustamente ha chiesto di poter visionare l'esperimento e non gli è mai stato concesso..esperimento che, fra l'altro, è stato commissionato dal ministero della difesa (pensavate non avesse copi militari!?)…
    Insomma, la faccenza puzza di sola..vi invito ad investigare..

    Oggettivamente questo è quanto…oggettivamente penso che alcune persone possano aver ricevuto tale dono ma non dobbiamo lasciarci abbindolare dal primo caso che va in tv ed è sulla bocca di tutti..

    Lì per lì ci credevo anche io….poi la mia ragazza mi ha smentito… 🙁


Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 126 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.